Serie A 2014-2015 (hockey su ghiaccio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie A 2014-2015
CampionatoSerie A
SportIce hockey pictogram.svg Hockey su ghiaccio
Duratadal 20 settembre 2014
al 9 aprile 2015
Numero squadre12
Stagione regolare
Prima classificataVal Pusteria
Top scorerCanada Philip-Michaël Devos (Val Pusteria)
Scudetto.svg Finale scudetto
Campione italianoAsiago
FinalistaRitten-Renon

La Serie A di hockey su ghiaccio 2014-2015, l'81º campionato italiano della massima serie, è stata organizzata dalla Federazione Italiana Sport del Ghiaccio e dalla Italian Ice Hockey Association.

Nel corso dell'estate del 2014 furono apportate numerose modifiche alla struttura della lega, dal numero di squadre iscritte al nome stesso del campionato, il quale fece ritorno alla denominazione di Serie A.[1]

La stagione si è conclusa con l'Asiago Hockey vincitore del suo quinto scudetto.

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Il massimo campionato tornò quindi a chiamarsi Serie A e venne ampliato inglobando anche le squadre (ad eccezione del Merano, che non si iscrisse per problemi finanziari) che la stagione precedente avevano deciso di iscriversi in Inter-National-League. Il campionato si ampliò perciò da otto a dodici partecipanti.

Squadre in Serie A nella stagione 2014-2015
Club Regione Città Abitanti Arena Capacità Presenze in Serie A
Asiago Hockey Veneto Veneto Asiago-Stemma.png Asiago (VI) 6.450 Hodegart 3.000 51
SG Cortina Veneto Veneto Cortina d'Ampezzo-Stemma.png Cortina d'Ampezzo (BL) 5.915 Stadio Olimpico del Ghiaccio 2.700 67
Milano Rossoblu Lombardia Lombardia Milano-Stemma.png Milano 1.338.264 Stadio del ghiaccio Agorà 4.000 3
HC Valpellice Piemonte Piemonte Torre Pellice-Stemma.png Torre Pellice (TO) 4.735 Cotta Morandini 2.440 14
HC Pustertal Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige Brunico-Stemma.png Brunico (BZ) 16.050 Rienzstadion 2.050 41
Ritten Sport Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige Renon-Stemma.png Collalbo (BZ) 7.750[2] Arena Ritten 1.200 19
HC Fassa Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige Canazei-Stemma.png Alba di Canazei (TN) 1.916[3] Gianmario Scola 3.500 30
WSV Sterzing Broncos Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige Vipiteno-Stemma.png Vipiteno (BZ) 6.812 Weihenstephan Arena 1.700 9
HC Eppan Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige Appiano sulla Strada del Vino-Stemma.png Appiano sulla Strada del Vino (BZ) 14.745 Stadio del ghiaccio di Appiano 1.500 3
HC Gherdëina Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige Selva di Val Gardena-Stemma.png Selva di Val Gardena (BZ) 2.642 Pranives 2.000 48
SV Kaltern Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige Caldaro sulla Strada del Vino-Stemma.png Caldaro sulla strada del vino (BZ) 7.844 Palaghiaccio Caldaro 1.500 2
HC Neumarkt Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige Egna-Stemma.png Egna (BZ) 5.176 WürthArena 1.200 2

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

In seguito alla modifica del numero delle squadre (da otto a dodici formazioni) fu modificata anche la formula: la stagione regolare ebbe solamente un'andata e un ritorno,[4] con in seguito una seconda fase del torneo dove le squadre (che mantennero i punti acquisti nella fase precedente) furono suddivise in due gruppi: le prime sei classificate formarono il Master Round, le restanti partecipanti diedero vita al Playoff Round. In questa seconda fase, ci fu dapprima una serie di sfide (solo gare di andata) tra le varie formazioni dello stesso raggruppamento, successivamente un'altra serie di sfide (sempre solo gare di andata) tra le squadre del Master e del Playoff Round. Chiusero la seconda fase le gare di ritorno tra le varie formazioni dello stesso raggruppamento.

Al termine di queste sedici giornate della seconda fase, si decisero quindi i piazzamenti per il tabellone dei playoff: l'ultima squadra classificata nel Playoff Round terminò la stagione, mentre le prime cinque squadre del Master Round ebbero accesso direttamente ai quarti di finale. Le sesta compagine del Master Round sfidò nello spareggio (best of three) la penultima del Playoff Round, mentre le restanti quattro squadre del Playoff Round giocarono a loro volta degli spareggi (sempre al meglio delle tre gare) per assicurarsi un posto nei playoff scudetto. Tutte le gare dei playoff furono poi disputate al meglio dei sette incontri.[5]

Transfer card[modifica | modifica wikitesto]

A seguito dell'elezione del nuovo presidente federale, la Federazione impose per questa stagione nuove regole, in particolare con l'intento di far crescere il movimento hockeistico nazionale. Tra queste fu fissato un limite massimo di giocatori stranieri schierabili individuato in sole 4 unità, scendendo pertanto drasticamente dai 9 schierabili l'anno precedente. Proprio per questo motivo alcune società (Valpellice ed Asiago) lamentarono l'imposizione di questa regola (la squadra torrese per la scarsità di giocatori di scuola italiana provenienti dall'area piemontese cui poteva affidarsi, mentre il team altopianese per via dei numerosi contratti pluriennali in essere con giocatori stranieri). Tuttavia, anche per il supporto avuto dalle altre squadre, tale regola entrò subito in vigore.

Venivano comunque non considerati giocatori stranieri quei giocatori provenienti da Federazione estera in possesso anche di cittadinanza italiana e che avessero disputato almeno 2 consecutive stagioni sportive (complete) nei campionati italiani e che fossero però in possesso (una novità introdotta in questa stagione) anche del cosiddetto Transfer card illimitato (da richiedere alla propria Federazione di appartenenza).

Il mercato per i giocatori stranieri si chiudeva, come di consueto, il 31 gennaio.

Copertura TV e radio[modifica | modifica wikitesto]

Una parziale copertura TV della Serie A è offerta sui canali Rai Sport, grazie all'accordo che prevede la trasmissione in diretta di una partita ogni giovedì della ELITE A ITAS CUP.[6]

La copertura radio è stata garantita dalla trasmissione "Tutto l'hockey minuto per minuto", trasmessa da diverse emittenti regionali.[7]

Stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

20 settembre 2014 - 13 dicembre 2014

giornata
22ª
20 set. 2014 13 dic. 2014
7-1 Asiago-Milano 5-1
1-2 Caldaro-Gardena 1-8
5-3 Cortina-Appiano 3-2
0-3 Fassa-Renon 1-8
6-0 Val Pusteria-Valpellice 3-2
1-2 Vipiteno-Egna 5-3
giornata
19ª
2 ott. 2014 4 dic. 2014
3-2 dr Appiano-Asiago 0-4
5-2 Cortina-Caldaro 5-2
1-2 dts Egna-Fassa 2-1 dr
3-2 dr Gardena-Val Pusteria 2-0
2-3 dts Milano-Vipiteno 4-2
2-3 dts Renon-Valpellice 1-5
giornata
16ª
11 ott. 2014 15 nov. 2014
7-3 Asiago-Caldaro 6-1
6-2 Milano-Appiano 4-1
1-2 dr Renon-Gardena 2-1
7-4 Valpellice-Egna 2-1
2-3 dts Val Pusteria-Cortina 3-2
4-1 Vipiteno-Fassa 4-1
10ª
giornata
13ª
23 ott. 2014 30 ott. 2014
4-1 Appiano-Vipiteno 4-5 dts
3-4 Asiago-Val Pusteria 0-3
0-2 Caldaro-Milano 6-5
2-6 Cortina-Renon 5-6 dr
3-2 Egna-Gardena 1-2
4-3 Fassa-Valpellice 3-8
giornata
21ª
25 set. 2014 11 dic. 2014
4-3 Appiano-Caldaro 3-5
3-5 Egna-Cortina 2-0
5-2 Gardena-Fassa 3-2 dts
3-4 dts Milano-Pusteria 5-6 dts
1-2 dts Renon-Asiago 4-3
5-1 Valpellice-Vipiteno 3-6
giornata
18ª
4 ott. 2014 22 nov. 2014
12-1 Asiago-Egna 4-3
1-2 dts Fassa-Cortina 3-2
1-5 Milano-Renon 5-4 dr[8]
4-2 Valpellice-Gardena 5-2
8-2 Val Pusteria-Appiano 3-4
2-1 dts Vipiteno-Caldaro 3-2
giornata
15ª
16 ott. 2014 13 nov. 2014
3-6 Appiano-Renon 4-3
2-5 Caldaro-Val Pusteria 2-4
1-2 dr Cortina-Valpellice 4-6
2-3 dr Egna-Milano 2-5
1-5 Fassa-Asiago 2-7
5-0 Gardena-Vipiteno 4-1
11ª
giornata
12ª
25 ott. 2014 28 ott. 2014
5-3 Appiano-Egna 5-6
2-1 Gardena-Cortina 1-3
5-4 Milano-Fassa 9-1
4-3 Renon-Caldaro 5-2
6-0 Valpellice-Asiago 4-5
1-0 Vipiteno-Val Pusteria 0-2
giornata
20ª
27 set. 2014 6 dic. 2014
5-2 Appiano-Fassa 2-5
7-6 dr Asiago-Gardena 5-0
2-6 Caldaro-Egna 2-5
3-4 Valpellice-Milano 1-3
0-1 Val Pusteria-Renon 3-0
2-1 Vipiteno-Cortina 3-5
giornata
17ª
9 ott. 2014 20 nov. 2014
3-6 Appiano-Valpellice 1-5
4-1 Caldaro-Fassa 2-5
1-3 Cortina-Asiago 2-3 dts
1-3 Egna-Val Pusteria 1-9
3-4 dr Gardena-Milano 1-4
4-5 Vipiteno-Renon 5-4 dts[9]
giornata
14ª
18 ott. 2014 1 nov. 2014
6-3 Gardena-Appiano 4-5 dr
5-2 Milano-Cortina 4-3 dts
7-2 Renon-Egna 4-1
5-0 Valpellice-Caldaro 4-0
3-2 Val Pusteria-Fassa 9-3
5-6 dts Vipiteno-Asiago 0-1

Legenda: dts = dopo i tempi supplementari; dr = dopo i tiri di rigore

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V VOT POT P GF GS DR
1. Val Pusteria 48 22 14 2 2 4 82 42 +40
2. Asiago 48 22 13 4 1 4 97 52 +45
3. Ritten-Renon 46 22 13 1 5 3 82 57 +25
4. Milano Rossoblu 44 22 11 4 3 4 85 67 +18
5. Valpellice 43 22 13 2 0 7 89 56 +33
6. Gherdëina 36 22 9 3 3 7 67 57 +10
7. Vipiteno Broncos 30 22 7 4 1 10 58 65 -7
8. Cortina 29 22 7 2 4 9 62 67 -5
9. Eppan-Appiano 23 22 6 2 1 13 68 95 -27
10. Neumarkt-Egna 22 22 6 1 2 13 55 88 -33
11. Fassa 17 22 4 1 3 14 47 96 -49
12. Kaltern-Caldaro 10 22 3 0 1 18 46 96 -50

Il Val Pusteria si classifica davanti l'Asiago in virtù della classifica avulsa.

Legenda:

      Ammesse al Master Round
      Ammesse al Playoff Round

Note:

Tre punti a vittoria, due punti a vittoria dopo overtime o rigori, un punto a sconfitta dopo overtime o rigori, zero a sconfitta.

Seconda fase[modifica | modifica wikitesto]

Master Round[modifica | modifica wikitesto]

23 dicembre 2014 - 12 febbraio 2015

giornata
16ª
23 dic. 2014 12 feb. 2015
0-4 Gardena-Asiago 0-7
1-2 dr Renon-Valpellice 1-0
9-3 Val Pusteria-Milano 3-2 dts
giornata
13ª
30 dic. 2014 29 gen. 2015
7-1 Renon-Gardena 2-3 dts
5-3 Valpellice-Milano 0-5
3-4 Val Pusteria-Asiago 2-3
giornata
15ª
26 dic. 2014 10 feb. 2015
3-2 Asiago-Milano 1-2
2-1 Renon-Val Pusteria 5-1
7-3 Valpellice-Gardena 7-5
giornata
12ª
1 gen. 2015 22 gen. 2015
5-1 Asiago-Valpellice 6-4
0-4 Gardena-Val Pusteria 2-6
4-0 Milano-Renon 1-2 dr
giornata
14ª
28 dic. 2014 31 gen. 2015
3-1 Asiago-Renon 1-5
2-0 Milano-Gardena 2-4
7-2 Val Pusteria-Valpellice 6-2
giornata
3 gen. 2015
Asiago-Fassa 4-3 dts
Gardena-Vipiteno 1-5
Milano-Appiano 1-2 dr
Renon-Egna 2-1
Valpellice-Cortina 3-5
Val Pusteria-Caldaro 7-1
giornata
5 gen. 2015
Appiano-Gardena 5-3
Caldaro-Renon 3-6
Cortina-Val Pusteria 1-2
Egna-Valpellice 3-4 dr
Fassa-Milano 1-3
Vipiteno-Asiago 3-1
giornata
8 gen. 2015
Asiago-Appiano 5-3
Gardena-Egna 3-7
Milano-Caldaro 9-1
Renon-Cortina 3-0
Valpellice-Vipiteno 2-1
Val Pusteria-Fassa 6-0
giornata
10 gen. 2015
Appiano-Val Pusteria 3-6
Caldaro-Valpellice 6-2
Cortina-Milano 3-2 dts
Egna-Asiago 1-6
Fassa-Gardena 3-1
Vipiteno-Renon 2-1 dts
10ª
giornata
15 gen. 2015
Asiago-Cortina 3-2
Gardena-Caldaro 2-3
Milano-Egna 7-4
Renon-Appiano 7-0
Valpellice-Fassa 4-1
Val Pusteria-Vipiteno 2-1 dr
11ª
giornata
17 gen. 2015
Appiano-Valpellice 7-3
Caldaro-Asiago 0-6
Cortina-Gardena 6-4
Egna-Val Pusteria 1-3
Fassa-Renon 2-5
Vipiteno-Milano 4-2

Legenda: dts = dopo i tempi supplementari; dr = dopo i tiri di rigore

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V VOT POT P GF GS DR
1. Asiago 86 38 25 5 1 7 159 84 +75
2. Val Pusteria 82 38 24 4 2 8 150 74 +76
3. Ritten-Renon 81 38 23 2 8 5 132 82 +50
4. Milano Rossoblu 69 38 18 4 7 9 135 109 +26
5. Valpellice 62 38 18 4 0 16 137 121 +16
6. Gherdëina 41 38 10 4 3 21 99 134 -35

Legenda:

      Ammesse ai Play Off
      Ammessa agli spareggi

Note:

Tre punti a vittoria, due punti a vittoria dopo overtime o rigori, un punto a sconfitta dopo overtime o rigori, zero a sconfitta.

Playoff Round[modifica | modifica wikitesto]

23 dicembre 2014 - 12 febbraio 2015

giornata
16ª
23 dic. 2014 12 feb. 2015
5-2 Appiano-Fassa 3-2
5-0 Cortina-Caldaro 1-2
3-2 dts Vipiteno-Egna 0-4
giornata
13ª
30 dic. 2014 29 gen. 2015
4-6 Appiano-Caldaro 4-1
2-1 dr Fassa-Egna 2-4
3-2 Vipiteno-Cortina 3-6
giornata
15ª
26 dic. 2014 10 feb. 2015
8-5 Appiano-Vipiteno 2-4
3-1 Egna-Cortina 2-1
5-4 Fassa-Caldaro 5-3
giornata
12ª
1 gen. 2015 22 gen. 2015
2-6 Caldaro-Vipiteno 2-1 dts
2-3 Cortina-Fassa 0-4
3-4 dts Egna-Appiano 2-7
giornata
14ª
28 dic. 2014 31 gen. 2015
0-1 Caldaro-Egna 1-8
5-4 dr Cortina-Appiano 7-2
4-1 Vipiteno-Fassa 3-0
giornata
3 gen. 2015
Asiago-Fassa 4-3 dts
Gardena-Vipiteno 1-5
Milano-Appiano 1-2 dr
Renon-Egna 2-1
Valpellice-Cortina 3-5
Val Pusteria-Caldaro 7-1
giornata
5 gen. 2015
Appiano-Gardena 5-3
Caldaro-Renon 3-6
Cortina-Val Pusteria 1-2
Egna-Valpellice 3-4 dr
Fassa-Milano 1-3
Vipiteno-Asiago 3-1
giornata
8 gen. 2015
Asiago-Appiano 5-3
Gardena-Egna 3-7
Milano-Caldaro 9-1
Renon-Cortina 3-0
Valpellice-Vipiteno 2-1
Val Pusteria-Fassa 6-0
giornata
10 gen. 2015
Appiano-Val Pusteria 3-6
Caldaro-Valpellice 6-2
Cortina-Milano 3-2 dts
Egna-Asiago 1-6
Fassa-Gardena 3-1
Vipiteno-Renon 2-1 dts
10ª
giornata
15 gen. 2015
Asiago-Cortina 3-2
Gardena-Caldaro 2-3
Milano-Egna 7-4
Renon-Appiano 7-0
Valpellice-Fassa 4-1
Val Pusteria-Vipiteno 2-1 dr
11ª
giornata
17 gen. 2015
Appiano-Valpellice 7-3
Caldaro-Asiago 0-6
Cortina-Gardena 6-4
Egna-Val Pusteria 1-3
Fassa-Renon 2-5
Vipiteno-Milano 4-2

Legenda: dts = dopo i tempi supplementari; dr = dopo i tiri di rigore

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V VOT POT P GF GS DR
7. Vipiteno Broncos 60 38 15 6 3 14 106 103 +3
8. Eppan-Appiano 49 38 13 4 2 19 131 157 -26
9. Cortina 48 38 12 4 4 18 109 110 -1
10. Neumarkt-Egna 47 38 13 1 6 18 102 134 -32
11. Fassa 35 38 9 2 4 23 83 148 -65
12. Kaltern-Caldaro 24 38 7 1 1 29 81 168 -87

Legenda:

      Ammesse agli spareggi

Note:

Tre punti a vittoria, due punti a vittoria dopo overtime o rigori, un punto a sconfitta dopo overtime o rigori, zero a sconfitta.

Spareggi playoff[modifica | modifica wikitesto]

  • Date: 14 febbraio, 17 febbraio 2015
Squadra #1   Totale   Squadra #2   Gara 1     Gara 2     Gara 3  
Gherdëina 2 - 0 Fassa 4 - 1 5 - 2 -
Vipiteno Broncos 2 - 0 Neumarkt-Egna 2 - 1 dtr 5 - 2 -
Eppan-Appiano 2 - 0 Cortina 4 - 3 4 - 2 -

L'Egna presenta ricorso chiedendo la ripetizione di gara-1 (terminata ai tiri di rigore) in quanto gli arbitri fanno disputare un overtime di soli 5 minuti anziché i canonici 20' dei playoff, il ricorso non verrà però accettato in quanto la Federazione spiegherà che tali partite non facevano parte dei playoff scudetto ma erano gare di pre-playoff.

Playoff[modifica | modifica wikitesto]

  Quarti di finale Semifinali Finali
                                                                   
  1  Asiago 3 3† 5 1 6 4 4  
8  Eppan-Appiano 4 2 2 5 2 5 2  
  1  Asiago 5 4 3 5  
  4  Milano Rossoblu 2 1 2 2  
4  Milano Rossoblu 2† 3 5 3 3†
  5  Valpellice 1 0 2 5 2  
    1  Asiago 2 4 5 2 5 1 4
  3  Ritten-Renon 3† 3 4 3‡ 1 2 2
  3  Ritten-Renon 5 2 3 6  
6  Gherdëina 3 1 0 3  
  3  Ritten-Renon 3‡ 3 1 3† 3 2
  2  Val Pusteria 2 4 4 2 2 1  
2  Val Pusteria 7 1 1 1† 4
  7  Vipiteno Broncos 3 3 0 0 1  

†: partita terminata ai tempi supplementari; ‡: partita terminata ai tiri di rigore

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Asiago - Appiano[modifica | modifica wikitesto]

Asiago
21 febbraio 2015, ore 20.30
Asiago Giallo e Rosso.svg3 – 4
(1-1; 2-3; 0-0)
referto
600px Giallo con bande Blu.png Eppan-AppianoOdegar (1.100 spett.)
Arbitri:  Andrea Benvegnù
Michele Gastaldelli

Appiano sulla Strada del Vino
24 febbraio 2015, ore 20.30
Eppan-Appiano 600px Giallo con bande Blu.png2 – 3
(d.t.s.)
(1-0; 0-0; 1-2)
referto
Giallo e Rosso.svg AsiagoStadio del ghiaccio di Appiano (758 spett.)
Arbitri:  Thomas Gasser
Karl Pichler

Asiago
26 febbraio 2015, ore 20.30
Asiago Giallo e Rosso.svg5 – 2
(0-1; 4-0; 1-1)
referto
600px Giallo con bande Blu.png Eppan-AppianoOdegar (1.150 spett.)
Arbitri:  Luca Cassol
Claudio Pianezze

Appiano sulla Strada del Vino
28 febbraio 2015, ore 19.30
Eppan-Appiano 600px Giallo con bande Blu.png5 – 1
(2-0; 2-1; 1-0)
referto
Giallo e Rosso.svg AsiagoStadio del ghiaccio di Appiano (1.024 spett.)
Arbitri:  Karl Pichler
Thomas Gasser

Asiago
3 marzo 2015, ore 20.30
Asiago Giallo e Rosso.svg6 – 2
(1-1; 0-1; 5-0)
referto
600px Giallo con bande Blu.png Eppan-AppianoOdegar (1.350 spett.)
Arbitri:  Luca Cassol
Claudio Pianezze

Appiano sulla Strada del Vino
5 marzo 2015, ore 20.30
Eppan-Appiano 600px Giallo con bande Blu.png5 – 4
(3-0; 0-1; 2-3)
referto
Giallo e Rosso.svg AsiagoStadio del ghiaccio di Appiano (1.048 spett.)
Arbitri:  Andrea Benvegnù
Michele Gastaldelli

Asiago
7 marzo 2015, ore 20.30
Asiago Giallo e Rosso.svg4 – 2
(2-1; 0-1; 2-0)
referto
600px Giallo con bande Blu.png Eppan-AppianoOdegar (1.273 spett.)
Arbitri:  Daniel Gamper
Claudio Ferrini

Val Pusteria - Vipiteno[modifica | modifica wikitesto]

Brunico
21 febbraio 2015, ore 19.30
Val Pusteria Giallo e Nero.png7 – 3
(5-1; 2-1; 0-1)
referto
600px Nero Bianco e Blu.png Vipiteno BroncosRienzstadion (1.880 spett.)
Arbitri:  Gregory Loreggia
Leandro Soraperra

Vipiteno
24 febbraio 2015, ore 20.30
Vipiteno Broncos 600px Nero Bianco e Blu.png3 – 1
(1-0; 2-0; 0-1)
referto
Giallo e Nero.png Val PusteriaDiscoArena (872 spett.)
Arbitri:  Nadir Ceschini
Glauco Colcuc

Brunico
26 febbraio 2015, ore 20.30
Val Pusteria Giallo e Nero.png1 – 0
(0-0; 0-0; 1-0)
referto
600px Nero Bianco e Blu.png Vipiteno BroncosRienzstadion (1.300 spett.)
Arbitri:  Marco Bagozza
Daniel Gamper

Vipiteno
28 febbraio 2015, ore 19.30
Vipiteno Broncos 600px Nero Bianco e Blu.png0 – 1
(d.t.s.)
(0-0; 0-0; 0-0)
referto
Giallo e Nero.png Val PusteriaDiscoArena (1.191 spett.)
Arbitri:  Fabio Lottaroli
Leandro Soraperra

Brunico
3 marzo 2015, ore 20.30
Val Pusteria Giallo e Nero.png4 – 1
(1-1; 2-0; 1-0)
referto
600px Nero Bianco e Blu.png Vipiteno BroncosRienzstadion (1.320 spett.)
Arbitri:  Claudio Ferrini
Luca Marri

Renon - Gardena[modifica | modifica wikitesto]

Collalbo
21 febbraio 2015, ore 19.30
Ritten Sport 600px Rosso Blu e Bianco.svg5 – 3
(1-0; 1-2; 3-1)
referto
Blu Rosso e Bianco.png Gherdëina-GardenaArena Ritten (1.362 spett.)
Arbitri:  Alex Lazzeri
Davide Deidda

Selva di Val Gardena
24 febbraio 2015, ore 20.30
Gherdëina-Gardena Blu Rosso e Bianco.png1 – 2
(0-1; 0-0; 1-1)
referto
600px Rosso Blu e Bianco.svg Ritten SportPranives (1.100 spett.)
Arbitri:  Luca Marri
Claudio Ferrini

Collalbo
26 febbraio 2015, ore 20.30
Ritten Sport 600px Rosso Blu e Bianco.svg3 – 0
(1-0; 2-0; 0-0)
referto
Blu Rosso e Bianco.png Gherdëina-GardenaArena Ritten (612 spett.)
Arbitri:  Fabio Lottaroli
Andrea Moschen

Selva di Val Gardena
28 febbraio 2015, ore 20.30
Gherdëina-Gardena Blu Rosso e Bianco.png3 – 6
(0-2; 2-1; 1-3)
referto
600px Rosso Blu e Bianco.svg Ritten SportPranives (1.000 spett.)
Arbitri:  Michele Gastaldelli
Andrea Benvegnù

Milano - Valpellice[modifica | modifica wikitesto]

Milano
21 febbraio 2015, ore 18.30
Milano Rossoblu Blu e Rosso.png2 – 1
(d.t.s.)
(0-0; 1-1; 0-0)
referto
600px Nero Rosso e Bianco.png ValpelliceStadio del ghiaccio Agorà (1.901 spett.)
Arbitri:  Luca Cassol
Claudio Pianezze

Torre Pellice
24 febbraio 2015, ore 20.30
Valpellice 600px Nero Rosso e Bianco.png0 – 3
(0-2; 0-0; 0-1)
referto
Blu e Rosso.png Milano RossobluStadio Cotta Morandini (979 spett.)
Arbitri:  Fabio Lottaroli
Andrea Moschen

Milano
26 febbraio 2015, ore 20.30
Milano Rossoblu Blu e Rosso.png5 – 2
(1-1; 1-1; 3-0)
referto
600px Nero Rosso e Bianco.png ValpelliceStadio del ghiaccio Agorà (2.120 spett.)
Arbitri:  Andrea Benvegnù
Thomas Gasser

Torre Pellice
28 febbraio 2015, ore 20.30
Valpellice 600px Nero Rosso e Bianco.png5 – 3
(1-0; 3-1; 1-2)
referto
Blu e Rosso.png Milano RossobluStadio Cotta Morandini (1.348 spett.)
Arbitri:  Nadir Ceschini
Glauco Colcuc

Milano
3 marzo 2015, ore 20.30
Milano Rossoblu Blu e Rosso.png3 – 2
(d.t.s.)
(1-0; 1-0; 0-2)
referto
600px Nero Rosso e Bianco.png ValpelliceStadio del ghiaccio Agorà (1.813 spett.)
Arbitri:  Alex Lazzeri
Leandro Soraperra

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Asiago - Milano[modifica | modifica wikitesto]

Asiago
10 marzo 2015, ore 20.30
Asiago Giallo e Rosso.svg5 – 2
(0-1; 2-1; 3-0)
referto
Blu e Rosso.png Milano RossobluOdegar (1.060 spett.)
Arbitri:  Alex Lazzeri
Andrea Moschen

Milano
12 marzo 2015, ore 20.30
Milano Rossoblu Blu e Rosso.png1 – 4
(1-0; 0-1; 0-3)
referto
Giallo e Rosso.svg AsiagoStadio del ghiaccio Agorà (1.823 spett.)
Arbitri:  Andrea Benvegnù
Michele Gastaldelli

Asiago
14 marzo 2015, ore 20.30
Asiago Giallo e Rosso.svg3 – 2
(0-1; 2-1; 1-0)
referto
Blu e Rosso.png Milano RossobluOdegar (1.300 spett.)
Arbitri:  Glauco Colcuc
Leandro Soraperra

Milano
17 marzo 2015, ore 20.30
Milano Rossoblu Blu e Rosso.png2 – 5
(0-1; 2-3; 0-1)
referto
Giallo e Rosso.svg AsiagoStadio del ghiaccio Agorà (2.433 spett.)
Arbitri:  Luca Cassol
Fabio Lottaroli

Val Pusteria - Renon[modifica | modifica wikitesto]

Brunico
10 marzo 2015, ore 20.30
Val Pusteria Giallo e Nero.png2 – 2
(d.t.s.)
(2-1; 0-0; 0-1; 0-0)
referto
600px Rosso Blu e Bianco.svg Ritten SportRienzstadion (1.730 spett.)
Arbitri:  Daniel Gamper
Gregory Loreggia

Collalbo
12 marzo 2015, ore 20.30
Ritten Sport 600px Rosso Blu e Bianco.svg3 – 4
(0-2; 1-2; 2-0)
referto
Giallo e Nero.png Val PusteriaArena Ritten (901 spett.)
Arbitri:  Luca Cassol
Claudio Pianezze

Brunico
14 marzo 2015, ore 19.30
Val Pusteria Giallo e Nero.png4 – 1
(0-0; 1-0; 3-1)
referto
600px Rosso Blu e Bianco.svg Ritten SportRienzstadion (2.010 spett.)
Arbitri:  Claudio Ferrini
Luca Marri

Collalbo
17 marzo 2015, ore 20.30
Ritten Sport 600px Rosso Blu e Bianco.svg3 – 2
(d.t.s.)
(0-0; 0-1; 2-1)
referto
Giallo e Nero.png Val PusteriaArena Ritten (1.099 spett.)
Arbitri:  Andrea Moschen
Claudio Pianezze

Brunico
19 marzo 2015, ore 20.30
Val Pusteria Giallo e Nero.png2 – 3
(0-1; 1-0; 1-2)
referto
600px Rosso Blu e Bianco.svg Ritten SportRienzstadion (1.780 spett.)
Arbitri:  Luca Cassol
Claudio Pianezze

Collalbo
21 marzo 2015, ore 19.30
Ritten Sport 600px Rosso Blu e Bianco.svg2 – 1
(2-0; 0-0; 0-1)
referto
Giallo e Nero.png Val PusteriaArena Ritten (1.857 spett.)
Arbitri:  Luca Cassol
Daniel Gamper

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Asiago - Renon[modifica | modifica wikitesto]

Asiago
26 marzo 2015, ore 20.30
Asiago Giallo e Rosso.svg2 – 3
(d.t.s.)
(1-1; 1-1; 0-0)
referto
600px Rosso Blu e Bianco.svg Ritten SportHodegart (1.800 spett.)
Arbitri:  Glauco Colcuc
Claudio Pianezze

Collalbo
28 marzo 2015, ore 19.30
Ritten Sport 600px Rosso Blu e Bianco.svg3 – 4
(2-3; 0-0; 1-1)
referto
Giallo e Rosso.svg AsiagoArena Ritten (1.907 spett.)
Arbitri:  Claudio Pianezze
Alex Lazzeri

Asiago
31 marzo 2015, ore 20.00
Asiago Giallo e Rosso.svg5 – 4
(1-1; 2-1; 2-2)
referto
600px Rosso Blu e Bianco.svg Ritten SportHodegart (1.300 spett.)
Arbitri:  Claudio Ferrini
Daniel Gamper

Collalbo
2 aprile 2015, ore 20.30
Ritten Sport 600px Rosso Blu e Bianco.svg2 – 2
(d.t.s.)
(1-0; 0-1; 1-1; 0-0)
referto
Giallo e Rosso.svg AsiagoArena Ritten (1.987 spett.)
Arbitri:  Luca Cassol
Fabio Lottaroli

Asiago
4 aprile 2015, ore 20.30
Asiago Giallo e Rosso.svg5 – 1
(2-0; 2-1; 1-0)
referto
600px Rosso Blu e Bianco.svg Ritten SportHodegart (2.000 spett.)
Arbitri:  Daniel Gamper
Alex Lazzeri

Collalbo
6 aprile 2015, ore 19.30
Ritten Sport 600px Rosso Blu e Bianco.svg2 – 1
(0-0; 1-1; 1-0)
referto
Giallo e Rosso.svg AsiagoArena Ritten (2.010 spett.)
Arbitri:  Luca Cassol
Claudio Pianezze

Asiago
9 aprile 2015, ore 20.30
Asiago Giallo e Rosso.svg4 – 2
(2-2; 0-0; 2-0)
referto
600px Rosso Blu e Bianco.svg Ritten SportHodegart (3.000 spett.)
Arbitri:  Daniel Gamper
Claudio Pianezze

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 17 febbraio 2015.[10]

Giocatore Squadra PG Gol Assist Punti
Canada Philip-Michaël Devos Val Pusteria 38 30 60 90
Canada David Vallorani Milano Rossoblu 34 31 34 65
Canada Scott Campbell Valpellice 37 26 37 63
Canada Matt Pope Valpellice 37 23 40 63
Canada Italia Giulio Scandella Val Pusteria 30 22 40 62
Canada Jordan Owens Vipiteno Broncos 40 28 32 60
Canada Marc-Olivier Vallerand Eppan-Appiano 34 32 25 57
Canada Jonathan Hazen Eppan-Appiano 37 25 32 57
Canada Italia Sean Bentivoglio Asiago 37 16 40 56
Stati Uniti Kevin DeVergilio Asiago 35 25 28 53
Italia Nicola Fontanive Milano Rossoblu 30 19 34 53
Stati Uniti Jake Newton Gherdëina 39 24 28 52
Canada Justin Maylan Gherdëina 33 14 37 51
Canada Layne Ulmer Asiago 36 20 28 48
Italia Max Oberrauch Val Pusteria 32 22 25 47

Classifica portieri[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 17 febbraio 2015.[11]

Giocatore Squadra PG MGS Sv%
Austria Fabian Weinhandl Ritten-Renon 10 1.16 95.3
Stati Uniti Chris Holt Ritten-Renon 11 1.72 94.1
Stati Uniti Jerry Kuhn Val Pusteria 35 1.91 93.5
Canada Italia Vincenzo Marozzi Asiago 33 2.12 93.1
Finlandia Joni Puurula Vipiteno Broncos 39 2.36 91.9
Italia Roland Fink Ritten-Renon 11 2.55 88.8
Italia Alex Caffi Milano Rossoblu 37 2.70 93.0
Italia Martino Valle Da Rin Cortina 15 2.82 92.1
Stati Uniti Anthony Borelli Cortina 27 2.84 91.3
Italia Thomas Tragust Neumarkt-Egna 32 2.93 90.5

Playoff[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 9 aprile 2015.[12]

Giocatore Squadra PG Gol Assist Punti
Canada Layne Ulmer Asiago 18 9 19 28
Canada Italia Sean Bentivoglio Asiago 17 14 11 25
Italia Luca Ansoldi Ritten-Renon 16 6 16 22
Canada Anthony Nigro Asiago 18 9 10 19
Canada Eric Johansson Ritten-Renon 15 9 10 19
Canada Italia Dave Borrelli Asiago 16 7 12 19
Italia Enrico Miglioranzi Asiago 17 5 10 15
Stati Uniti Patrick Rissmiller Ritten-Renon 16 8 6 14
Italia Diego Iori Asiago 18 6 8 14
Italia Max Oberrauch Val Pusteria 11 8 5 13

Classifica portieri[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 9 aprile 2015.[13]

Giocatore Squadra PG MGS Sv%
Stati Uniti Jerry Kuhn Val Pusteria 11 1.73 94.2
Austria Fabian Weinhandl Ritten-Renon 16 2.12 92.0
Canada Italia Vincenzo Marozzi Asiago 18 2.46 92.6
Finlandia Joni Puurula Vipiteno Broncos 5 2.74 92.0
Slovacchia Dušan Sidor Valpellice 5 2.92 92.1

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra
1 Asiago
2 Ritten-Renon
3 Val Pusteria
4 Milano Rossoblu
5 Valpellice
6 Gherdëina
7 Vipiteno Broncos
8 Eppan-Appiano
9 Cortina
10 Neumarkt-Egna
11 Fassa
12 Kaltern-Caldaro

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Campioni d'Italia 2014-2015

Giallo e Rosso.svg

Asiago Hockey

Portieri: Vincenzo Marozzi, Davide Mantovani, Alessandro Tura

Difensori: Daniel Sullivan, Luca Mattivi, Andrea Strazzabosco, Nicola Munari, Enrico Miglioranzi, Lorenzo Casetti, Stefano Marchetti, Scott Hotham, Michele Strazzabosco (A)

Attaccanti: Nicola Tessari, Dave Borrelli (C), Mirko Presti, Anthony Nigro, Fabrizio Pace, Matteo Tessari, Michele Stevan, Layne Ulmer, Sean Bentivoglio, Diego Iori, Kevin DeVergilio, Federico Benetti (A), Simone Olivero, Marco Magnabosco

Staff Tecnico: John Parco (Allenatore), Franco Vellar (Ass. allenatore)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La nuova FISG presenta il nuovo Italian Hockey, hockeytime.net, 27 giugno 2014. URL consultato il 13 settembre 2014.
  2. ^ Comune di Renon
  3. ^ Comune di Canazei
  4. ^ Campionato Nazionale Maschile 2014-2015 Serie A ITAS CUP - Calendario stagione regolare (PDF), hockeyghiaccio.net. URL consultato il 13 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2014).
  5. ^ Serie A 2014-15: stabilita la formula, si riparte con il classico Asiago-Milano Rossoblu, hockeytime.net, 25 luglio 2014. URL consultato il 13 settembre 2014.
  6. ^ LIHG Puck on TV, su hockeyghiaccio.net.
  7. ^ LIHG Puck on Radio, su hockeyghiaccio.net.
  8. ^ Giocata il 21 ottobre per gli impegni in coppa del Renon
  9. ^ Giocata il 30 settembre per gli impegni in coppa del Renon
  10. ^ 2014-2015 - Italy - Player Statistics - Regular Season, eliteprospects.com. URL consultato il 17 febbraio 2015.
  11. ^ 2014-2015 - Italy - Goaltending Statistics - Regular Season, eliteprospects.com. URL consultato il 17 febbraio 2015.
  12. ^ Lega Italiana Hockey Ghiaccio Serie A - scoring leaders, pointstreak.com. URL consultato il 10 aprile 2015.
  13. ^ Lega Italiana Hockey Ghiaccio Serie A - goalie leaders, pointstreak.com. URL consultato il 10 aprile 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Hockey su ghiaccio Portale Hockey su ghiaccio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di hockey su ghiaccio