Campionato italiano di hockey su ghiaccio 1983-1984

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stagione 1983-1984
CampionatoCampionato italiano
SportIce hockey pictogram.svg Hockey su ghiaccio
Numero squadre8 Serie A
9 Serie B
Stagione regolare
Prima classificataBolzano
Top scorerKirt Bjork (Alleghe Hockey)
Scudetto.svg Finale scudetto
Campione italianoBolzano
FinalistaMerano

Il campionato italiano di hockey su ghiaccio 1983-84 è stato organizzato come di consueto dalla FISG.

La novità del torneo è l'introduzione per la prima volta dei play-off, giocati al meglio delle tre gare.

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Formazioni[modifica | modifica wikitesto]

Dopo sette anni, ai nastri di partenza manca il Valpellice. Sono iscritte 8 compagini: Bolzano, Brunico, Merano, Alleghe, Varese, Asiago, Gardena e Cortina.

Regular Season[modifica | modifica wikitesto]

La stagione regolare, che serve a determinare la griglia dei playoff, viene vinta dal Bolzano. Secondo Merano pari merito col Brunico che però si classifica terzo per la classifica avulsa. Chiude il Cortina a 5 punti.

Teams Punti
1. Bolzano 42
2. Merano 36
3. Brunico 36
4. Alleghe 30
5. Varese 29
6. Asiago 24
7. Gardena 22
8. Cortina 5

Playoff[modifica | modifica wikitesto]

  Quarti di finale Semifinali Finale
                                       
  1  Bolzano 7 3 7  
8  Cortina 0 5 3  
  1  Bolzano 3 2  
  4  Alleghe 0 1  
4  Alleghe 8 3 9
  5  Varese 5 5 5  
    1  Bolzano 5 4
  2  Merano 1 2
  2  Merano 4 8  
7  Gardena 2 5  
  2  Merano 4 4 4
  3  Bruneck-Brunico 7 3 2  
3  Bruneck-Brunico 3 3
  6  Asiago 1 2  

Finale 3º/4º posto[modifica | modifica wikitesto]

Il terzo posto viene conquistato dall'Alleghe che in due gare si sbarazza del Brunico (5-3 in trasferta; 4-3 in casa).

Finale 3º/4º posto
3 Bruneck-Brunico 3 3
5 Alleghe 5 4

Scudetto.svg L'Hockey Club Bolzano vince il suo ottavo titolo.
Formazione Campione d'Italia: Bruno Bertiè - Paolo Casciaro - Ron Chipperfield - James Corsi - Hubert Gasser - Norbert Gasser - Manfred Gatscher - Mauro Giacomin - Mirco Janeselli - Enrico Laurati - Bernhard Mair - Michael Mair - Giovanni Melega - Roberto Oberrauch - Gino Pasqualotto - Martin Pavlu - Klaus Runer - Luciano Sbironi - Maurizio Scudier - Herbert Strohmair - Moreno Trisorio.
Allenatore: Toni Waldmann

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra
1 Bolzano
2 Merano
3 Alleghe
4 Bruneck-Brunico
5 Varese
6 Asiago
7 Gardena
8 Cortina

Marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Giocatore Punti Gol Assist
Alleghe Kirt Bjork 97 45 52
Alleghe Constant Priondolo 87 36 51
Varese Cary Farelli 82 34 48
Varese Kim Gellert 76 41 35
Merano Mark Stuckey 76 34 42

Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo ovest[modifica | modifica wikitesto]

Teams Punti
1. Como 27
2. Valpellice 25
3. Aosta 16
4. Bergamo 8
5. Milano 2

‡: una partita in meno

Gruppo est[modifica | modifica wikitesto]

Teams Punti
1. Auronzo ?
2. Fassa ?
3. Selva ?
4. Cavalese ?

Playoff[modifica | modifica wikitesto]

  Quarti di finale Semifinali Finale
                                       
   Como ?  
 Fiemme ?  
   Como ?  
   Fassa ?  
 Fassa ?
   Vipiteno Broncos ?  
     Como 6
   Auronzo 8
   Auronzo ?  
 Bergamo ?  
   Auronzo ?
   Valpellice ?  
 Valpellice ?
   Selva ?  

†: partita terminata ai tempi supplementari

Auronzo e Como giungono alla finale (che vince l'Auronzo all'extratime, dopo che l'incontro era terminato sul 6-6) e vengono entrambe promosse in serie A.

Finale 3º-4º posto
Valpellice 3
Fassa 7

Il Fassa si aggiudica la terza piazza.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Parte di questo testo è stato preso da hockeytime.net, col consenso dell'autore.