Campionato italiano di hockey su ghiaccio 2013-2014

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stagione 2013-2014
Campionato Campionato italiano
Sport Ice hockey pictogram.svg Hockey su ghiaccio
Numero squadre 8 Elite.A
5 Seconda Divisione
12 Serie B

Il Campionato italiano di hockey su ghiaccio 2013-2014 (che fu l'80ª edizione del torneo) venne riformato rispetto agli anni precedenti: fu infatti articolato in Elite.A, Seconda Divisione (che si disputava in concomitanza alla INL) e Serie B (la ex Serie C), organizzate dalla FISG, e nella Serie C Interregionale (la ex Serie D), organizzata dai comitati regionali federali.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

A partire da questa stagione i campionati furono quindi organizzati nei seguenti livelli:

Livello Denominazione campionato Partecipanti
Elite.A 8
Seconda Divisione 5
Serie B 12
Serie C Interregionale 6

Elite.A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Elite.A 2013-2014.

Rispetto alla stagione precedente sono state apportate numerose modifiche al campionato. È stato approvato un nuovo nome, dalla tradizionale Serie A si è passati alla nuova forma Elite.A. Dall'ultimo campionato sono state confermate sette squadre partecipanti, più l'aggiunta dei Vipiteno Broncos, promossi dalla Serie A2 (sebbene non vinta). L'Hockey Club Bolzano ha abbandonato il campionato italiano per trasferirsi nella lega austriaca, la EBEL, l'Alleghe per problemi finanziari ha rinunciato all'iscrizione mentre il Pontebba già retrocesso si è trasferito nel campionato della Carinzia.

Vi parteciparono quindi otto squadre, tutte dislocate nel nord Italia ed in particolare, tranne due, nel Triveneto. Le squadre iscritte erano:

In seguito alla riduzione del numero delle squadre da dieci ad otto formazioni fu modificato il calendario: la stagione regolare fu suddivisa in tre gironi con turni di andata e ritorno, per un totale di 42 giornate. Fu abolita la seconda fase del Master Round e del girone per evitare i playout. Al termine della stagione regolare si passò direttamente ai playoff con le serie al meglio delle sette gare.

Il Campionato iniziò a fine settembre per terminare a metà aprile. Come punteggio vennero attribuiti 3 punti per la vittoria entro i 60 minuti di gioco; 1 punto per ciascuna squadra in caso di pareggio più un punto per la squadra che si aggiudicò l'incontro nell'overtime o ai tiri di rigore.

In caso di parità al termine di ogni incontro (Regular Season e Play-Off) venne prevista la disputa di un tempo supplementare di 5 minuti (in 4 contro 4) senza rifacimento del ghiaccio, al quale far seguire gli eventuali tiri di rigore (una serie di 5 rigori a differenza di 3 come avvenne invece nella stagione precedente).

Squadre iscritte alla Elite.A nel campionato 2013-14
Club Città Arena Capacità
Asiago Hockey Veneto Asiago Hodegart 3.000
SG Cortina Veneto Cortina d'Ampezzo Stadio Olimpico del Ghiaccio 2.700
Milano Rossoblu Lombardia Milano Stadio del ghiaccio Agorà 4.000
HC Pustertal Flag of South Tyrol.svg Brunico Leitner Solar Arena 2.050
Ritten Sport Flag of South Tyrol.svg Collalbo Arena Ritten 1.200
HC Val di Fassa Flag of Trento Province.svg Alba di Canazei Gianmario Scola 3.500
HC Valpellice Piemonte Torre Pellice Cotta Morandini 2.440
WSV Sterzing Broncos Flag of South Tyrol.svg Vipiteno DiscoArena 1.700

Seconda Divisione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Seconda Divisione 2013-2014.

Rivoluzionato anche il campionato di A2 che in un primo momento non si doveva disputare a causa della partenza di cinque squadre verso la INL, oltre alla promozione, o meglio, al consenso all'iscrizione del Vipiteno in Elite.A. Solo a pochi giorni dal via dei tornei (quando alcune squadre si erano ormai già iscritte in serie B -la ex serie C-) si decise di far disputare comunque la A2 che in questa stagione assunse la nuova denominazione di Seconda Divisione. Le squadre iscritte in INL partecipavano, (sul modello dell'Alpenliga), a tale campionato, e i punti conquistati negli scontri diretti in INL valevano per la classifica del campionato di Seconda Divisione. Oltre ai punti conquistati durante le partite tra squadre italiane in INL si decise di far giocare un mini-girone di andata (4 partite per squadra) tra i team italiani, sempre valevole per la classifica finale. Le prime 4 squadre classificate avranno poi accesso alla Final Four che si dovrà disputare in casa della capolista.

Le 5 squadre sono tutte concentrate in Alto Adige:

Squadre in Seconda Divisione nella stagione 2013-2014

Il calendario come ricordato segue i turni della Inter-National-League. I derby italiani varranno anche per il campionato italiano con 3 punti per la vittoria, zero punti in caso di sconfitta, 2 e 1 punto spartiti in caso il match arrivi all'overtime. Oltre alle 8 gare da disputarsi in INL vi sarà un ulteriore girone di 4 partite (solo gare di andata). La Final Four si disputerà il 15 e 16 febbraio 2014.

Squadre iscritte in Seconda Divisione nel campionato 2013/14
Club Città Arena Capacità
HC Eppan Flag of South Tyrol.svg Appiano sulla Strada del Vino Stadio del Ghiaccio di Appiano 1.500
HC Gherdëina Flag of South Tyrol.svg Selva di Val Gardena Pranives 2.000
SV Kaltern Flag of South Tyrol.svg Caldaro sulla strada del vino Palaghiaccio Caldaro 1.500
HC Merano Flag of South Tyrol.svg Merano MeranArena 3.000
HC Neumarkt Flag of South Tyrol.svg Egna WürthArena 1.200

Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Serie B 2013-2014 (hockey su ghiaccio).

Dato che inizialmente il campionato di Seconda Divisione non si doveva disputare, il campionato di livello immediatamente successivo alla Elite.A divenne in un primo momento la serie C che per questa stagione cambiò nome in Serie B. Alle uniche due squadre di A2 rimaste della stagione precedente, EV Bozen e Pergine, che decisero di non iscriversi nella INL, oltre alla presenza dell'Alleghe che non si iscrisse in Elite.A per problemi finanziari, il campionato vide poi la presenza di molte delle squadre provenienti dalla Serie C 2012-13, portando così il numero di iscritte a 12.

Anche in questo caso le squadre sono concentrate tutte in nord Italia: 4 in Alto Adige, 3 in Trentino, 3 in Lombardia e 2 in Veneto.

Il campionato ha inizio all'inizio di ottobre. Il calendario prevede un girone all'italiana con gare di andata e ritorno, per un totale di 22 giornate. Le prime otto classificate accedono ai playoff, con le serie dei quarti, semifinali e finale al meglio delle tre gare.

Così come nello scorso campionato di Serie C nella stagione regolare è possibile il pareggio fra due formazioni al termine del tempo regolamentare (l'overtime si disputa solo nei playoff). I punti attribuiti sono 2 per la vittoria, 1 per il pareggio, e 0 in caso di sconfitta. Alla squadra vincitrice del campionato è data la possibilità di essere promossa in Elite.A.

Squadre iscritte alla Serie B nel campionato 2013-14
Club Città Arena Capacità
Alleghe Hockey Veneto Alleghe Stadio Alvise De Toni 2.500
HC Bolzano Junior Flag of South Tyrol.svg Bolzano Pista da ghiaccio Sill 2.500
Old Weasels Bozen Flag of South Tyrol.svg Bolzano Pista da ghiaccio Sill 2.500
HC Chiavenna Lombardia Chiavenna Palaghiaccio di Chiavenna 450
Hockey Como Lombardia Como Palaghiaccio Casate 2.500
Feltreghiaccio Veneto Feltre Palaghiaccio Feltre 6.000
Aurora Frogs Flag of South Tyrol.svg Ora Eisplatz Schwarzenbach 500
Hockey Pergine Flag of Trento Province.svg Pergine Valsugana Stadio del ghiaccio di Pergine 2.500
Adige Trento Flag of Trento Province.svg Trento Pala Ghiaie 1.200
HC Varese Lombardia Varese PalAlbani 1.200
HC Val di Sole Flag of Trento Province.svg Malé Stadio del Ghiaccio Malé -
HC Val Venosta Flag of South Tyrol.svg Laces Palaghiaccio Laces/Latsch 400

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2013-2014 (hockey su ghiaccio).

Alla Coppa Italia 2013-14 accedono 4 squadre, il Renon padrone di casa e altre tre formazioni vincitrici dei tre quarti di finale. Le 4 squadre si incontrano per la final four alla Arena Ritten di Collalbo il 30 novembre e il 1º dicembre 2013.

  Semifinali Finale
           
1  Ritten-Renon 2  
4  Valpellice 1  
    1  Ritten-Renon 4‡
  2  Val Pusteria 3
2  Val Pusteria 3
3  Asiago 1  

†: partita terminata ai tempi supplementari
‡: partita terminata ai tiri di rigore

Coccarda Coppa Italia.svg Il Ritten Sport vince la sua seconda Coppa Italia.

Supercoppa italiana[modifica | modifica wikitesto]

Per la Supercoppa italiana si sono affrontati, in gara unica organizzata ad Asiago, l'Asiago Hockey, squadra vincitrice dell'ultimo campionato e l'HC Valpellice, detentrice della Coppa Italia.

Gara Unica

Asiago
17 ottobre 2013, ore 20:30
Asiago Giallo e Rosso.svg 1 – 0
(1-0; 0-0; 0-0)
referto
600px Nero Rosso e Bianco.png Valpellice Hodegart (1.500 spett.)

Supercoppaitaliana.png L'Asiago Hockey ha vinto la sua seconda Supercoppa italiana, battendo il Valpellice col risultato di 1-0.