Campionato del mondo rally 1987

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionato del mondo rally 1987
Edizione n. 13 del Campionato del mondo rally
Dati generali
Inizio26 gennaio
Termine28 novembre
Prove13
Titoli in palio
Campionato pilotiFinlandia Juha Kankkunen
su Lancia Delta HF 4WD
Campionato costruttoriItalia Lancia
Altre edizioni
Precedente - Successiva
Edizione in corso

Il campionato del mondo rally 1987 è stata la 15ª edizione del campionato del mondo rally organizzato dalla Federazione Internazionale dell'Automobile. Iniziata come al solito con il Rally di Monte Carlo e terminata con il Rally RAC, la stagione ha visto vincitore Juha Kankkunen alla guida di una Lancia Delta HF 4WD; la classifica costruttori è stata capeggiata dalla casa automobilistica italiana Lancia. L'unica differenza in calendario è lo spostamento dell'Olympus Rally da dicembre a giugno.

La stagione[modifica | modifica wikitesto]

Il 1987 rappresenta l'inizio di una nuova era per il campionato del mondo rally. I due incidenti mortali che avevano funestato la precedente edizione del mondiale — con 3 spettatori uccisi e oltre 30 feriti in Portogallo, e la scomparsa di Henri Toivonen e del suo copilota Sergio Cresto in Corsica —, portano la FISA per la stagione 1987 a bandire l'ormai estremo e pericoloso Gruppo B, nonché ad abortire sul nascere il Gruppo S che, nei piani, avrebbe dovuto diventare da quest'anno la nuova categoria di vertice dei rallye. Queste categorie, pensate per dei prototipi da corsa, furono sostituite dal Gruppo A formato al contrario da vetture derivate dalla produzione di serie, meno performanti ma più sicure; sarebbe rimasta questa la categoria di riferimento del mondiale rally per i successivi dieci anni (sino all'introduzione delle World Rally Car nel 1997).

Il cambio di categoria si riflette nelle gerarchie del lotto delle concorrenti. La Peugeot campione del mondo in carica, in difficoltà nello schierare un'auto di Gruppo A, sceglie di ritirarsi, mentre altre case commettono l'errore di presentarsi al via con vetture inadeguate perché troppo voluminose (Audi 200 quattro), a sole due ruote motrici (Renault 11 Turbo) o di poca potenza (Ford Sierra XR 4x4 e Mazda 323 4WD). Sul piano regolamentare, viene invece mantenuta la politica di avere due prove non valide ai fini della classifica costruttori: quelli di Nuova Zelanda e Costa d'Avorio sono gli appuntamenti che nel 1987 assegnano punti esclusivamente per il titolo piloti.

Markku Alén al Rally di Gran Bretagna sulla Lancia Delta HF 4WD campione del mondo costruttori

In questo contesto non ha quindi grandi problemi a imporsi la Lancia con le Delta HF 4WD del Martini Racing, affidate ai finlandesi Markku Alén e Juha Kankkunen, quest'ultimo campione piloti uscente, e all'italiano Miki Biasion; grazie a questo trio la casa torinese egemonizza la stagione, dominando la classifica costruttori con nove vittorie su tredici rally, mentre Kankkunen si riconferma campione del mondo — primo nella storia a difendere con successo il titolo — davanti ai due compagni di squadra.

Audi, pur vantando alla guida delle 200 quattro i titolati Hannu Mikkola e Walter Röhrl, non riesce a replicare il successo delle stagioni passate nel Gruppo B, chiudendo così nei bassifondi della classifica piloti. I tedeschi guadagnano comunque punti con le squadre private che usano la vecchia quattro: il Clarion Team Europe con Per Eklund contribuisce con 26 punti, mentre Mig Linz e Georg Fischer aggiungono altri otto punti, permettendo alla casa di Ingolstadt di finire seconda assoluta nella classifica costruttori.

La squadra Philips Renault Elf delude le aspettative con la 11 Turbo, i cui piloti Jean Ragnotti e Francois Chatriot non riescono a inserirsi nelle posizioni di vertice, eccezion fatta per un secondo posto in Portogallo con Ragnotti. La Volkswagen prosegue il trend positivo della precedente stagione grazie a un costante Kenneth Eriksson, il vincitore del mondiale riservato alle vetture di Gruppo A nel 1986; lo svedese riesce addirittura a chiudere quarto nella classifica piloti, subito dietro ai tre alfieri della Delta, ma senza un'affidabile seconda guida la casa di Wolfsburg è superata da Lancia, Audi e Renault nella classifica costruttori.

Ritorna in pianta stabile la Ford, che si affida agli esperti Ari Vatanen e Stig Blomqvist, deludendo però con una poco competitiva Sierra XR 4x4; la macchina è sostituita solo nel finale di stagione dalla Sierra RS Cosworth, che al contrario riesce a insidiare seriamente le Lancia negli ultimi appuntamenti.

Squadre e piloti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Costruttore Macchina Gomme Pilota Rally
Italia Martini Lancia Lancia Delta HF 4WD P Finlandia Juha Kankkunen 1–3, 6–7, 10, 13
Italia Miki Biasion 1, 3, 5–7, 9, 12
Francia Bruno Saby 1, 5, 12–13
Finlandia Markku Alén 2–3, 6–7, 10, 12–13
Svezia Mikael Ericsson 2, 13
Kenya Vic Preston Jr 4
Francia Yves Loubet 5
Austria Franz Wittmann 8
Argentina Jorge Recalde 9
Giappone Mazda Rally Team Europe Mazda 323 4WD M Finlandia Timo Salonen 1–3, 10, 13
Svezia Ingvar Carlsson 1–3, 9–10
Nuova Zelanda Rod Millen 7
Francia Philips Renault Elf Renault 11 Turbo M Francia Jean Ragnotti 1, 3, 5–6, 12
Francia François Chatriot 1, 3, 5–6, 12
Francia Alain Oreille 5
Germania Audi Sport Audi 200 Quattro
Coupe Quattro
M Germania Walter Röhrl 1, 4, 6
Finlandia Hannu Mikkola 4, 6, 10
Regno Unito David Llewellin 13
Stati Uniti Ford Motor Company Ford Sierra XR 4x4
Sierra RS Cosworth
P Svezia Stig Blomqvist 1–2, 4–5, 8, 10, 13
Svezia Kalle Grundel 1–2, 5
Spagna Carlos Sainz 3, 5, 13
Francia Didier Auriol 5, 12
Finlandia Ari Vatanen 10
Regno Unito George Donaldson 13
Germania Volkswagen Motorsport Volkswagen Golf GTI 16V P Svezia Kenneth Eriksson 1–6, 8–9, 11, 13
Germania Erwin Weber 1, 3–4, 6, 9, 11
Giappone Fuji Heavy Industries Subaru RX Turbo D Svezia Per Eklund 1, 4
Germania Harald Demuth 1
Finlandia Ari Vatanen 4
Nuova Zelanda Possum Bourne 4, 8, 13
Italia Jolly Club Lancia Delta HF 4WD P Italia Alex Fiorio 1–3, 6–7, 10, 12
Svezia Mikael Ericsson 6, 12
Argentina Jorge Recalde 7
Italia Pierangela Riva 12
Regno Unito GM Euro Sport Opel Opel Kadett GSI M Svezia Mats Jonsson 2, 10, 13
Finlandia Rauno Aaltonen 4
Francia Guy Fréquelin 5, 12
Austria Sepp Haider 10, 12–13
Giappone Toyota Team Europe Toyota Supra 3.0i
Supra Turbo
P Svezia Björn Waldegård 4, 7, 11
Svezia Lars-Erik Torph 4, 7, 11
Kenya Robin Ulyate 4, 11
Giappone Nissan Motorsports International Nissan 200SX D Kenya Shekhar Mehta 4, 6–7, 11
Italia Andrea Zanussi 4, 6
Kenya Mike Kirkland 4, 6, 11
Svezia Mikael Ericsson 7
Svezia Per Eklund 7
Nuova Zelanda Paddy Davidson 8
Francia Alain Ambrosino 11
Francia Rothmans Motul BMW BMW M3 M Francia Bernard Béguin 5
Belgio Marc Duez 5
Giappone Mitsubishi Ralliart Europe Mitsubishi Starion Turbo M Finlandia Lasse Lampi 10
Finlandia Antero Laine 10
Francia Patrick Tauziac 11

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

# Rally Tappe # Pilota Copilota Auto Tempo
1 Monaco
55ème Rallye Automobile de Monte-Carlo
(January 17–January 22)
26 stages
571 km
Tarmac
1 Italia Miki Biasion Italia Tiziano Siviero Lancia Delta HF 4WD 7:39.50
2 Finlandia Juha Kankkunen Finlandia Juha Piironen Lancia Delta HF 4WD 7:40.49
3 Germania Ovest Walter Röhrl Germania Ovest Christian Geistdörfer Audi 200 quattro 7:44.00
2 Svezia
37th International Swedish Rally
(February 13–February 14)
26 stages
400 km
Snow/Ice
1 Finlandia Timo Salonen Finlandia Seppo Harjanne Mazda 323 4WD 4:11.00
2 Svezia Mikael Ericsson Svezia Claes Billstam Lancia Delta HF 4WD 4:11.23
3 Finlandia Juha Kankkunen Finlandia Juha Piironen Lancia Delta HF 4WD 4:12.46
3 Portogallo
20º Rallye de Portugal Vinho do Porto
(March 11–March 14)
37 stages
597 km
Gravel/Tarmac
1 Finlandia Markku Alén Finlandia Ilkka Kivimäki Lancia Delta HF 4WD 7:50.44
2 Francia Jean Ragnotti Francia Pierre Thimonier Renault 11 Turbo 7:12.32
3 Svezia Kenneth Eriksson Germania Ovest Peter Diekmann Volkswagen Golf GTI 16V 7:14.37
4 Kenya
34th Marlboro Safari Rally
(April 16–April 20)
83 controls
4011 km
Gravel
1 Finlandia Hannu Mikkola Svezia Arne Hertz Audi 200 quattro 3:39.44
2 Germania Ovest Walter Röhrl Germania Ovest Christian Geistdörfer Audi 200 quattro 3:56.59
3 Svezia Lars-Erik Torph Svezia Benny Melander Toyota Supra Turbo 4:31.09
5 Francia
31ème Tour de Corse - Rallye de France
(May 7–May 9)
24 stages
619 km
Tarmac
1 Francia Bernard Béguin Francia Jean-Jacques Lenne BMW M3 7:22.30
2 Francia Yves Loubet Francia Jean-Bernard Vieu Lancia Delta HF 4WD 7:24.38
3 Italia Miki Biasion Italia Tiziano Siviero Lancia Delta HF 4WD 7:24.58
6 Grecia
34rd Acropolis Rally
(May 31–3)
33 stages
538 km
Gravel
1 Finlandia Markku Alén Finlandia Ilkka Kivimäki Lancia Delta HF 4WD 7:25.57
2 Finlandia Juha Kankkunen Finlandia Juha Piironen Lancia Delta HF 4WD 7:26.45
3 Finlandia Hannu Mikkola Svezia Arne Hertz Audi 200 quattro 7:31.21
7 Stati Uniti
22nd Olympus Rally
(26-29 giugno)
42 stages
540 km
Gravel
1 Finlandia Juha Kankkunen Finlandia Juha Piironen Lancia Delta HF 4WD 5:59.24
2 Italia Miki Biasion Italia Tiziano Siviero Lancia Delta HF 4WD 5:59.36
3 Finlandia Markku Alén Finlandia Ilkka Kivimäki Lancia Delta HF 4WD 6:00.06
8 Nuova Zelanda
17th AWA Clarion Rally New Zealand[1]
(11-14 luglio)
36 stages
593 km
Gravel
1 Austria Franz Wittmann Austria Jörg Pattermann Lancia Delta HF 4WD 6:56.00
2 Svezia Kenneth Eriksson Germania Ovest Peter Diekmann Volkswagen Golf GTI 16V 6:56.47
3 Nuova Zelanda Possum Bourne Nuova Zelanda Michael Eggleton Subaru Leone 1800 RX 7:04.25
9 Argentina
7º Marlboro Rally Argentina
(4-8 agosto)
26 stages
596 km
Gravel
1 Italia Miki Biasion Italia Tiziano Siviero Lancia Delta HF 4WD 7:10.27
2 Argentina Jorge Recalde Argentina Jorge del Buono Lancia Delta HF 4WD 7:11.28
3 Germania Ovest Erwin Weber Germania Ovest Matthias Feltz Volkswagen Golf GTI 16V 7:37.11
10 Finlandia
37th 1000 Lakes Rally
(27-30 agosto)
52 stages
494 km
Gravel
1 Finlandia Markku Alén Finlandia Ilkka Kivimäki Lancia Delta HF 4WD 5:12.22
2 Finlandia Ari Vatanen Regno Unito Terry Harryman Ford Sierra RS Cosworth 5:17.54
3 Svezia Stig Blomqvist Svezia Bruno Berglund Ford Sierra RS Cosworth 5:18.51
11 Costa d'Avorio
19ème Rallye Côte d'Ivoire[1]
(22-26 settembre)
29 controls
3831 km
Gravel
1 Svezia Kenneth Eriksson Germania Ovest Peter Diekmann Volkswagen Golf GTI 16V +48.57 pen
2 Kenya Shekhar Mehta Kenya Rob Combes Nissan 200SX +1:09.18 pen
3 Germania Ovest Erwin Weber Germania Ovest Matthias Feltz Volkswagen Golf GTI 16V +2:05.56 pen
12 Italia
29º Rallye Sanremo
(12-15 ottobre)
38 stages
529 km
Gravel/Tarmac
1 Italia Miki Biasion Italia Tiziano Siviero Lancia Delta HF 4WD 6:09.19
2 Francia Bruno Saby Francia Jean-François Fauchille Lancia Delta HF 4WD 6:14.30
3 Francia Jean Ragnotti Francia Pierre Thimonier Renault 11 Turbo 6:16.55
13 Regno Unito
36th Lombard RAC Rally
(22-25 novembre)
47 stages
539 km
Gravel/Tarmac
1 Finlandia Juha Kankkunen Finlandia Juha Piironen Lancia Delta HF 4WD 5:26.36
2 Svezia Stig Blomqvist Svezia Bruno Berglund Ford Sierra RS Cosworth 5:29.48
3 Regno Unito Jimmy McRae Regno Unito Ian Grindrod Ford Sierra RS Cosworth 5:33.15
  1. ^ a b Evento non incluso nel campionato costruttori

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Costruttori[modifica | modifica wikitesto]

# Scuderia Rally Tot.
Monaco
MON
Svezia
SWE
Portogallo
POR
Kenya
KEN
Francia
FRA
Grecia
GRC
Stati Uniti
USA
Argentina
ARG
Finlandia
FIN
Italia
ITA
Regno Unito
GBR
1 Italia Lancia 20 - 20 - - 20 20 20 20 20 - 140
2 Germania Ovest Audi 14 6 8 20 - 14 - - 12 - 8 82
3 Francia Renault 8 - 17 - 12 10 - 10 - 14 - 71
4 Germania Ovest Volkswagen 10 4 14 12 - 8 - 14 - - 2 64
5 Stati Uniti Ford - 8 2 - 6 - - - 17 12 17 62
6 Giappone Mazda 12 20 - - - - 12 - 8 - - 52
7 Giappone Toyota - - - 14 - - 8 - - - - 22
8 Germania Ovest BMW - - - - 20 - - - - - - 20
9 Germania Ovest Opel - - - 2 - - - - - 8 6 16
10 Giappone Subaru 1 - - 10 - - - - - - 1 12
11 Giappone Nissan - - - 4 - 1 4 - - - - 9
12 Italia FIAT - - 1 - - - - 4 - - - 5

Piloti[modifica | modifica wikitesto]

# Scuderia Rally Tot.
Monaco
MON
Svezia
SWE
Portogallo
POR
Kenya
KEN
Francia
FRA
Grecia
GRC
Stati Uniti
USA
Nuova Zelanda
NZL
Argentina
ARG
Finlandia
FIN
Costa d'Avorio
CIV
Italia
ITA
Regno Unito
GBR
1 Finlandia Juha Kankkunen 15 12 10 - - 15 20 - - 8 - - 20 100
2 Italia Miki Biasion 20 - 3 - 12 4 15 - 20 - - 20 - 94
3 Finlandia Markku Alén - 8 20 - - 20 12 - - 20 - - 8 88
4 Svezia Kenneth Eriksson 8 3 12 - - - - 15 10 - 20 - 2 70
5 Francia Jean Ragnotti 6 - 15 - 10 8 - - - - - 12 - 51
6 Germania Ovest Erwin Weber 4 - - 10 - 6 - - 12 - 12 - - 44
7 Svezia Stig Blomqvist - 6 - - - - - - - 12 - - 15 33
8 Finlandia Hannu Mikkola - - - 20 - 12 - - - - - - - 32
9 Argentina Jorge Recalde - - 1 - - 10 4 - 16 - - - - 30
10 Svezia Mikael Ericsson - 15 - - - - - - - - - 3 10 28
11 Germania Ovest Walter Röhrl 12 - - 15 - - - - - - - - - 27
12 Svezia Per Eklund 1 4 - 8 - - 2 - - 10 - - - 25
13 Francia François Chatriot 3 - 8 - 8 3 - - - - - - - 22
14 Finlandia Timo Salonen - 20 - - - - - - - - - - - 20
Francia Bernard Béguin - - - - 20 - - - - - - - - 20
Austria Franz Wittmann - - - - - - - 20 - - - - - 20
17 Svezia Ingvar Carlsson 10 10 - - - - - - - - - - - 20
18 Kenya Shekhar Mehta - - - - - - 3 - - - 15 - - 18
19 Finlandia Ari Vatanen - - - 1 - - - - - 15 - - - 16
20 Francia Yves Loubet - - - - 15 - - - - - - - - 15
Francia Bruno Saby - - - - - - - - - - - 15 - 15
22 Francia Didier Auriol - - - - 3 - - - - - - 10 - 13
23 Svezia Lars-Erik Torph - - - 12 - - - - - - - - - 12
Nuova Zelanda 'Possum' Bourne - - - - - - - 12 - - - - - 12
Regno Unito Jimmy McRae - - - - - - - - - - - - 12 12
26 Nuova Zelanda Rod Millen - - - - - - 10 - - - - - - 10
Nuova Zelanda Tony Teesdale - - - - - - - 10 - - - - - 10
Francia Patrick Tauziac - - - - - - - - - - 10 - - 10
29 Italia Paolo Alessandrini - - - - - - 8 - - - - 2 - 10
30 Austria Rudi Stohl - - 4 4 - 2 - - - - - - - 10
31 Australia David Officer - - - - - - - 8 - - - - - 8
Argentina Gabriel Raies - - - - - - - - 8 - - - - 8
Francia Patrick Copetti - - - - - - - - - - 8 - - 8
Italia Fabrizio Tabaton - - - - - - - - - - - 8 - 8
35 Spagna Carlos Sainz - - - - 4 - - - - - - - 3 7
36 Austria Georg Fischer - - 6 - - - - - - - - - - 6
Kenya Robin Ulyate - - - 6 - - - - - - - - - 6
Belgio Marc Duez - - - - 6 - - - - - - - - 6
Svezia Björn Waldegård - - - - - - 6 - - - - - - 6
Nuova Zelanda Ken Adamson - - - - - - - 6 - - - - - 6
Brasile Paulo Lemos - - - - - - - - 6 - - - - 6
Svezia Thorbjörn Edling - - - - - - - - - 6 - - - 6
Francia Adolphe Choteau - - - - - - - - - - 6 - - 6
Francia Guy Fréquelin - - - - - - - - - - - 6 - 6
Regno Unito David Llewellin - - - - - - - - - - - - 6 6
46 Nuova Zelanda Stuart Weeber - - - - - - - 4 - - - - - 4
Brasile Jorge Fleck - - - - - - - - 4 - - - - 4
Finlandia Sebastian Lindholm - - - - - - - - - 4 - - - 4
Francia Martial Yacé - - - - - - - - - - 4 - - 4
Italia Alex Fiorio - - - - - - - - - - - 4 - 4
Svezia Mats Jonsson - - - - - - - - - - - - 4 4
52 Kenya Mike Kirkland - - - 3 - 1 - - - - - - - 4
53 Nuova Zelanda Simon Davies - - - - - - - 3 - - - - - 3
Argentina Jorge Bescham - - - - - - - - 3 - - - - 3
Finlandia Tomi Palmqvist - - - - - - - - - 3 - - - 3
Italia Alessandro Molino - - - - - - - - - - 3 - - 3
57 Svezia Erik Johansson - 1 - - - - - - - 2 - - - 3
58 Francia Bertrand Balas 2 - - - - - - - - - - - - 2
Svezia Bror Danielsson - 2 - - - - - - - - - - - 2
Portogallo Joaquim Santos - - 2 - - - - - - - - - - 2
Finlandia Rauno Aaltonen - - - 2 - - - - - - - - - 2
Francia Alain Oreille - - - - 2 - - - - - - - - 2
Giappone Kouichi Hazu - - - - - - - 2 - - - - - 2
Argentina Ernesto Soto - - - - - - - - 2 - - - - 2
Finlandia Fredrik Donner - - - - - - - - - - 2 - - 2
66 Francia Laurent Poggi - - - - 1 - - - - - - - - 1
Nuova Zelanda Clive Smith - - - - - - 1 - - - - - - 1
Nuova Zelanda Grant Goile - - - - - - - 1 - - - - - 1
Cile Alejandro Schmauk - - - - - - - - 1 - - - - 1
Finlandia Timo Heinonen - - - - - - - - - 1 - - - 1
Costa d'Avorio Lambert Kouame - - - - - - - - - - 1 - - 1
Austria Sepp Haider - - - - - - - - - - - 1 - 1
Svezia Roger Ericsson - - - - - - - - - - - - 1 1

Sistema di punteggio[modifica | modifica wikitesto]

10°
20 17 14 12 10 8 6 4 2 1
Piloti
1st 2nd 3rd 4th 5th 6th 7th 8th 9th 10th
20 15 12 10 8 6 4 3 2 1

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobilismo Portale Automobilismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobilismo