Campionato del mondo rally 2021

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Campionato del mondo rally 2021
Edizione n. 49 del Campionato del mondo rally
Dati generali
Inizio21 gennaio
Termine21 novembre
Prove12
Altre edizioni
Precedente - Successiva
Edizione in corso

Il campionato del mondo rally 2021 è la 49ª edizione del campionato del mondo rally e si svolge dal 21 gennaio al 17 ottobre 2021.[1]

Le squadre e gli equipaggi gareggiano in dodici eventi e sono assegnati i titoli iridati piloti, co-piloti e costruttori. Gli equipaggi competono in auto conformi ai regolamenti del gruppo R. Solo i costruttori che gareggiano con vetture Rally1 omologate secondo i regolamenti introdotti nel 2017 possono ottenere punti nel campionato costruttori.

Il campionato è iniziato il 21 gennaio con il Rally di Monte Carlo e si concluderà il 21 novembre con il Rally di Monza. La serie sarà ancora una volta supportata dalle categorie World Rally Championship-2 e World Rally Championship-3 in ogni tappa del campionato e dal Junior World Rally Championship in eventi selezionati.[2]

Sébastien Ogier e Julien Ingrassia sono i campioni in carica dopo aver conquistato il settimo titolo in carriera nella passata stagione al Rally di Monza, ultima gara dell'anno. Hyundai Motorsport è invece il campione uscente nei costruttori per il secondo anno consecutivo.

Partecipano al campionato gli stessi team che si erano contesi il titolo nel 2020, ovvero M-Sport con la Ford Fiesta WRC, Toyota con la Yaris WRC (la cui gestione è sempre affidata alla squadra Toyota Gazoo Racing) e Hyundai con la i20 Coupe WRC.

Importante cambiamento si ebbe nella fornitura ufficiale degli pneumatici, con Pirelli che subentrò a Michelin stipulando un contratto di tre anni con gli organizzatori del mondiale; il costruttore italiano ritornò sulle scena del massimo campionato rallistico dall'abbandono avvenuto al termine della stagione 2010.[3][4]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Mappa che illustra le sedi di gara del mondiale 2021. In blu gli appuntamenti che sono stati cancellati

Il campionato, con i suoi dodici appuntamenti, toccherà due continenti, con undici gare da disputarsi in Europa e una in Africa.[1]

Calendario definitivo
Tappa Data Rally Sede Superficie
1 21-24 gennaio Monaco 89ème Rallye Automobile de Monte Carlo Gap, Provenza-Alpi-Costa Azzurra Asfalto/neve
2 26-28 febbraio[5] Finlandia Arctic Rally Finland Powered by CapitalBox Rovaniemi, Lapponia Neve
3 22-25 aprile Croazia Croatia Rally 2021 Zagabria Asfalto
4 20-23 maggio Portogallo 54º Vodafone Rally de Portugal Matosinhos, Porto Sterrato
5 3-6 giugno Italia 18º Rally Italia Sardegna Olbia[6], Sardegna Sterrato
6 24-27 giugno Kenya Safari Rally Kenya 2021 Nairobi, Contea di Nairobi Sterrato
7 15-18 luglio Estonia 11. Rally Estonia Tartu, Tartumaa Sterrato
8 13-15 agosto[7] Belgio 56ème Renties Ypres Rally Belgium Ypres, Fiandre Occidentali Asfalto
9 9-12 settembre[8] Grecia 65th EKO Acropolis Rally of Gods Lamia, Grecia Centrale Sterrato
10 1º-3 ottobre Finlandia 70th Secto Automotive Rally Finland Jyväskylä, Finlandia Centrale Sterrato
11 14-17 ottobre Spagna 56º RallyRACC Catalunya - Costa Daurada Salou, Catalogna Asfalto
12 19–21 novembre[9] Italia FORUM8 ACI Rally Monza 2021[9] Monza, Lombardia Asfalto
Fonte[1]
Eventi cancellati
Rally Superficie Data prevista note
Svezia 69th Rally Sweden Neve 11–14 febbraio Cancellato a metà dicembre 2020.[10]
Regno Unito 77th Rally UK Sterrato 19–22 agosto Cancellato a inizio gennaio 2021.[11]
Cile Copec Rally Chile Sterrato 9-12 settembre Cancellato a fine marzo 2021.[8]
Giappone Rally Japan Asfalto 11-14 novembre Cancellato a inizio settembre 2021.[12]

Cambiamenti principali rispetto al calendario originario[modifica | modifica wikitesto]

A metà dicembre del 2020 il rally di Svezia, in programma inizialmente dall'11 al 14 febbraio come consueta seconda prova del mondiale, è stato cancellato a causa della pandemia di COVID-19[10] e al suo posto è stato inserito il rally Artico, per la prima volta nel calendario del campionato del mondo unificato, avendo in realtà già avuto validità per la Coppa FIA piloti nel 1977 e nel 1978[5].

Dal 19 al 22 agosto avrebbe dovuto svolgersi il Rally di Gran Bretagna, al ritorno in calendario dopo la cancellazione dell'evento 2020 per il Coronavirus, con sede in Irlanda del Nord anziché in Galles come da tradizione; tuttavia ai primi di gennaio del 2021 la manifestazione è stata annullata per motivazioni legate al presunto basso ritorno economico e turistico della stessa. La gara è stata sostituita con il rally di Ypres, a sua volta inserito a campionato in corso nel 2020 e successivamente cancellato per la pandemia[11].

Sempre a causa del Coronavirus a fine marzo è stato cancellato anche il rally del Cile, previsto dal 9 al 12 settembre, e al suo posto è stato inserito nella stessa data il rally dell'Acropoli, al ritorno nel massimo campionato dalla sua ultima presenza, avvenuta nel 2013[8].

Il 7 settembre arriva la decisione di annullare l'unica tappa asiatica in programma, ovvero il Rally del Giappone che si doveva disputare tra 11 e il 14 novembre[12] e in sua sostituzione si terrà il rally di Monza dal 19 al 21 novembre[9].

Cambiamenti nel regolamento[modifica | modifica wikitesto]

Regolamento sportivo[modifica | modifica wikitesto]

Rispetto alla precedente stagione, nel 2021 vennero apportate alcune modifiche nel regolamento sportivo, di seguito le principali:

  • L'attribuzione dei punti punti assegnati nella power stage venne estesa anche al campionato costruttori WRC, sino a un massimo di due vetture per ogni scuderia, e ai campionati piloti e copiloti WRC-2 e WRC-3.[13]
  • Per assicurare la validità del campionato, dovrà essere disputato almeno il 50% degli eventi previsti nel calendario iniziale; per le serie di supporto (WRC-2, WRC-3 e Junior WRC) gli organizzatori potranno inoltre rivedere in corso d'opera sia il numero minimo di partecipazioni sia quello degli eventi necessari per essere considerati ai fini delle classifiche generali.[13]

Squadre e piloti[modifica | modifica wikitesto]

Iscritti WRC[modifica | modifica wikitesto]

Sono al via del campionato le quattro squadre protagoniste della precedente stagione, ovvero tre costruttori ufficiali e una scuderia privata.[14]

  • Toyota Gazoo Racing WRT: la casa giapponese, continuando ad affidare la gestione della propria squadra alla scuderia Toyota Gazoo Racing WRT, si presentò ai nastri di partenza del mondiale 2021 con gli stessi piloti dell'annata precedente, confermando il gallese Elfyn Evans e il giovane finlandese Kalle Rovanperä, già sotto contratto sino al termine del 2021, e soprattutto il campione del mondo in carica Sébastien Ogier, fresco vincitore del suo settimo titolo mondiale, il quale tornò indietro nella sua decisione di ritirarsi dall'attività agonistica firmando un ulteriore contratto annuale con Toyota; una quarta Yaris WRC verrà invece affidata, come nella precedente stagione, al giapponese Takamoto Katsuta anche se non potrà marcare punti per la classifica costruttori[17]. I copiloti che affiancheranno Ogier, Evans, Rovanperä e Katsuta saranno, come nella passata stagione, Julien Ingrassia, Scott Martin, Jonne Halttunen e Daniel Barritt (quest’ultimo venne sostituito dopo il rally d'Estonia per un infortunio dal connazionale Keaton Williams). Se la line-up degli equipaggi rimase la stessa, vi furono invece cambiamenti sostanziali in seno alla dirigenza sportiva della scuderia, con il pluricampione Tommi Mäkinen che lasciò l'incarico di team principal per assumere un altro ruolo all'interno dell'organigramma della Toyota Motorsport; sotto la sua guida il marchio giapponese vinse un titolo costruttori (2019) e due titoli piloti consecutivi (nel 2019 e nel 2020)[18]; il suo posto venne quindi preso dal connazionale Jari-Matti Latvala, ritiratosi dalle gare al termine del 2019, anno nel quale aiutò il team a vincere il titolo costruttori non venendo poi tuttavia confermato per la stagione successiva[19].
La Hyundai i20 Coupe WRC di Pierre-Louis Loubet durante il Rally di Croazia.
Squadre iscritte al campionato costruttori
Costruttori Auto Squadre Pneumatici Piloti Copiloti Gare
Hyundai Hyundai i20 Coupe WRC Germania Hyundai Shell Mobis WRT P 6 Spagna Dani Sordo Spagna Carlos del Barrio 1
Spagna Borja Rozada 4–6
Spagna Cándido Carrera 9
8 Estonia Ott Tänak Estonia Martin Järveoja 1–9
11 Belgio Thierry Neuville Belgio Martijn Wydaeghe 1–9
42 Irlanda Craig Breen Irlanda Paul Nagle 2–3, 7–8, 10
Francia Hyundai 2C Competition P 2 Svezia Oliver Solberg Regno Unito Sebastian Marshall 2
Irlanda Aaron Johnston 6
7 Francia Pierre-Louis Loubet Francia Vincent Landais 1–3
Francia Florian Haut-Labourdette 4–5, 7–9
Toyota Toyota Yaris WRC Giappone Toyota Gazoo Racing WRT P 1 Francia Sébastien Ogier Francia Julien Ingrassia 1–10
33 Regno Unito Elfyn Evans Regno Unito Scott Martin 1–10
69 Finlandia Kalle Rovanperä Finlandia Jonne Halttunen 1–10
Ford Ford Fiesta WRC Regno Unito M-Sport Ford WRT P 3 Finlandia Teemu Suninen Finlandia Mikko Markkula 1–2, 5, 7
9 Grecia Jourdan Serderidis Belgio Frédéric Miclotte 9
16 Francia Adrien Fourmaux Belgio Renaud Jamoul 3–4, 6, 8–9
Francia Alexandre Coria 10
44 Regno Unito Gus Greensmith Regno Unito Elliott Edmondson 1–2
Irlanda Chris Patterson 3–4, 6–10
Regno Unito Stuart Loudon 5
Ulteriori iscritti non registrati come costruttori
Costruttori Auto Squadre Pneumatici Piloti Copiloti Gare
Citroën Citroën DS3 WRC Francia Cyrille Féraud P 67 Francia Cyrille Féraud Francia Benoît Manzo 4
50 5
Ford Ford Fiesta WRC Finlandia JanPro P 12 Finlandia Janne Tuohino Finlandia Reeta Hämäläinen 2
Regno Unito M-Sport Ford WRT P 37 Italia Lorenzo Bertelli Italia Simone Scattolin 2, 6
Francia Armando Pereira P 53 Francia Armando Pereira Francia Rémi Tutélaire 3
Croazia Niko Pulić P 54 Croazia Niko Pulić Croazia Aleksandra Kovačić 3
Toyota Toyota Yaris WRC Giappone Toyota Gazoo Racing WRT P 18 Giappone Takamoto Katsuta Regno Unito Daniel Barritt 1–7
Regno Unito Keaton Williams 8
Irlanda Aaron Johnston 10
Finlandia RTE-Motorsport P 4 Finlandia Esapekka Lappi Finlandia Janne Ferm 10
note:[23][24][25][26][27][28][29][30][31][32]

Iscritti WRC-2[modifica | modifica wikitesto]

Iscritti team costruttori WRC-2
Costruttori Auto Squadre Pneumatici Piloti Copiloti Gare
Citroën Citroën C3 Rally2 Francia Saintéloc Junior Team P Stati Uniti Sean Johnston Stati Uniti Alexander Kihurani 1–2, 5, 7, 9
Canada Leonid Urlichich Regno Unito Tom Woodburn 9
Portogallo Sports and You P Francia Eric Camilli Francia François-Xavier Buresi 1
Francia Benjamin Veillas 4
Ungheria TRT World Rally Team P Norvegia Mads Østberg Norvegia Torstein Eriksen 3–5, 7, 9–10
Ford Ford Fiesta Rally2 Regno Unito M-Sport Ford WRT P Francia Adrien Fourmaux Belgio Renaud Jamoul 1–2, 5, 7
Rep. Ceca Martin Prokop Rep. Ceca Michal Ernst 2, 9–10
Rep. Ceca Viktor Chytka 4
Rep. Ceca Zdeněk Jůrka 5–6
Finlandia Teemu Suninen Finlandia Mikko Markkula 3–4, 8
Svezia Tom Kristensson Svezia David Arhusiander 3–4, 7–8, 10
Italia Movisport SRL P Federazione Automobilistica Russa Nikolaj Grjazin[n 1] Federazione Automobilistica Russa Konstantin Aleksandrov[n 1] 9
Hyundai Hyundai i20 R5 Germania Hyundai Motorsport N P Finlandia Jari Huttunen Finlandia Mikko Lukka 2, 5, 7
Norvegia Ole Christian Veiby Svezia Jonas Andersson 2, 4
Svezia Oliver Solberg Irlanda Aaron Johnston 4, 7
Hyundai i20 N Rally2 Finlandia Jari Huttunen Finlandia Mikko Lukka 8, 10
Svezia Oliver Solberg Irlanda Aaron Johnston 8–9
Regno Unito Craig Drew 10
Škoda Škoda Fabia R5 Italia Movisport SRL P Italia Enrico Brazzoli Italia Danilo Fappani 5
Italia Maurizio Barone 1
Škoda Fabia Rally2 Evo 3
Germania Toksport WRT P Bolivia Marco Bulacia Wilkinson Argentina Marcelo Der Ohannesian 1, 3–5, 7, 9
Norvegia Andreas Mikkelsen Norvegia Ola Fløene 1–2, 5, 7
Regno Unito Elliott Edmondson 9
Norvegia Eyvind Brynildsen Norvegia Veronica Gulbæk Engan 2
Estonia ALM Motorsport P Estonia Georg Linnamäe Regno Unito James Morgan 9
Volkswagen Volkswagen Polo GTI R5 Italia Movisport SRL P Finlandia Esapekka Lappi Finlandia Janne Ferm 2, 4
Federazione Automobilistica Russa Nikolaj Grjazin[n 1] Federazione Automobilistica Russa Konstantin Aleksandrov[n 1] 2–4, 7–8, 10
Finlandia Teemu Suninen Finlandia Mikko Markkula 10
Estonia ALM Motorsport P Estonia Georg Linnamäe Ucraina Volodymyr Korsia 2
Estonia Tanel Kasesalu 5
Regno Unito James Morgan 7, 10
note:[23][24][25][26][27][28][29][30][31][32]

Risultati e statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Gara Nome rally Podio Statistiche
Pos. Pilota Squadra Tempo Speciali Lunghezza Partiti Arrivati
1 Monaco 89ème Rallye Automobile Monte-Carlo
(21–24 gennaio) — Resoconto
1 1 Francia Sébastien Ogier
Francia Julien Ingrassia
Giappone Toyota Gazoo Racing WRT
(Toyota Yaris WRC)
2h56'33"7 (15)
14[n 2]
(278,88 km)
257,64 km[n 2]
79 62
2 33 Regno Unito Elfyn Evans
Regno Unito Scott Martin
Giappone Toyota Gazoo Racing WRT
(Toyota Yaris WRC)
+32"6
3 11 Belgio Thierry Neuville
Belgio Martijn Wydaeghe
Germania Hyundai Shell Mobis WRT
(Hyundai i20 Coupe WRC)
+1'13"5
2 Finlandia Arctic Rally Finland Powered by CapitalBox
(26–28 febbraio) — Resoconto
1 8 Estonia Ott Tänak
Estonia Martin Järveoja
Germania Hyundai Shell Mobis WRT
(Hyundai i20 Coupe WRC)
2h03'49"6 10 251,08 km 55 51
2 69 Finlandia Kalle Rovanperä
Finlandia Jonne Halttunen
Giappone Toyota Gazoo Racing WRT
(Toyota Yaris WRC)
+17"5
3 11 Belgio Thierry Neuville
Belgio Martijn Wydaeghe
Germania Hyundai Shell Mobis WRT
(Hyundai i20 Coupe WRC)
+19"8
3 Croazia Croatia Rally 2021
(22–25 aprile) — Resoconto
1 1 Francia Sébastien Ogier
Francia Julien Ingrassia
Giappone Toyota Gazoo Racing WRT
(Toyota Yaris WRC)
2h51'22"9 20 300,32 km 65 55
2 33 Regno Unito Elfyn Evans
Regno Unito Scott Martin
Giappone Toyota Gazoo Racing WRT
(Toyota Yaris WRC)
+0"6
3 11 Belgio Thierry Neuville
Belgio Martijn Wydaeghe
Germania Hyundai Shell Mobis WRT
(Hyundai i20 Coupe WRC)
+8"1
4 Portogallo 54º Vodafone Rally de Portugal
(20–23 maggio) — Resoconto
1 33 Regno Unito Elfyn Evans
Regno Unito Scott Martin
Giappone Toyota Gazoo Racing WRT
(Toyota Yaris WRC)
3h38'26"2 20 337,51 km 77 44
2 6 Spagna Dani Sordo
Spagna Borja Rozada
Germania Hyundai Shell Mobis WRT
(Hyundai i20 Coupe WRC)
+28"3
3 1 Francia Sébastien Ogier
Francia Julien Ingrassia
Giappone Toyota Gazoo Racing WRT
(Toyota Yaris WRC)
+1'23"6
5 Italia 18º Rally Italia Sardegna
(3–6 giugno) — Resoconto
1 1 Francia Sébastien Ogier
Francia Julien Ingrassia
Giappone Toyota Gazoo Racing WRT
(Toyota Yaris WRC)
3h19'26"4 20 303,10 km 55 40
2 33 Regno Unito Elfyn Evans
Regno Unito Scott Martin
Giappone Toyota Gazoo Racing WRT
(Toyota Yaris WRC)
+46"0
3 11 Belgio Thierry Neuville
Belgio Martijn Wydaeghe
Germania Hyundai Shell Mobis WRT
(Hyundai i20 Coupe WRC)
+1'05"2
6 Kenya Safari Rally Kenya 2021
(24-27 giugno) — Resoconto
1 1 Francia Sébastien Ogier
Francia Julien Ingrassia
Giappone Toyota Gazoo Racing WRT
(Toyota Yaris WRC)
3h18'11"3 18 (320,19 km)
315,26 km[n 3]
53 26
2 18 Giappone Takamoto Katsuta
Regno Unito Daniel Barritt
Giappone Toyota Gazoo Racing WRT
(Toyota Yaris WRC)
+21"8
3 8 Estonia Ott Tänak
Estonia Martin Järveoja
Germania Hyundai Shell Mobis WRT
(Hyundai i20 Coupe WRC)
+1'09"5
7 Estonia 11. Rally Estonia
(15-18 luglio) — Resoconto
1 69 Finlandia Kalle Rovanperä
Finlandia Jonne Halttunen
Giappone Toyota Gazoo Racing WRT
(Toyota Yaris WRC)
2h51'29"1 24 314,16 km 49 38
2 42 Irlanda Craig Breen
Irlanda Paul Nagle
Germania Hyundai Shell Mobis WRT
(Hyundai i20 Coupe WRC)
+59"9
3 11 Belgio Thierry Neuville
Belgio Martijn Wydaeghe
Germania Hyundai Shell Mobis WRT
(Hyundai i20 Coupe WRC)
+1'12"4
8 Belgio 56. Renties Ypres Rally Belgium
(13-15 agosto) — Resoconto
1 11 Belgio Thierry Neuville
Belgio Martijn Wydaeghe
Germania Hyundai Shell Mobis WRT
(Hyundai i20 Coupe WRC)
2h30'24"2 (20)
19[n 4]
(295,78 km)
286,33 km[n 4]
98 73
2 42 Irlanda Craig Breen
Irlanda Paul Nagle
Germania Hyundai Shell Mobis WRT
(Hyundai i20 Coupe WRC)
+30"7
3 69 Finlandia Kalle Rovanperä
Finlandia Jonne Halttunen
Giappone Toyota Gazoo Racing WRT
(Toyota Yaris WRC)
+43"1
9 Grecia 65th EKO Acropolis Rally of Gods
(9-12 settembre) — Resoconto
1 69 Finlandia Kalle Rovanperä
Finlandia Jonne Halttunen
Giappone Toyota Gazoo Racing WRT
(Toyota Yaris WRC)
3h25'24"6 15 292,19 km 48 42
2 8 Estonia Ott Tänak
Estonia Martin Järveoja
Germania Hyundai Shell Mobis WRT
(Hyundai i20 Coupe WRC)
+42"1
3 1 Francia Sébastien Ogier
Francia Julien Ingrassia
Giappone Toyota Gazoo Racing WRT
(Toyota Yaris WRC)
+1'11"3
10 Finlandia 70th Secto Automotive Rally Finland
(1º-3 ottobre) — Resoconto
1 33 Regno Unito Elfyn Evans
Regno Unito Scott Martin
Giappone Toyota Gazoo Racing WRT
(Toyota Yaris WRC)
2h19'13"7 19 287,11 km 43 37
2 8 Estonia Ott Tänak
Estonia Martin Järveoja
Germania Hyundai Shell Mobis WRT
(Hyundai i20 Coupe WRC)
+14"1
3 42 Irlanda Craig Breen
Irlanda Paul Nagle
Germania Hyundai Shell Mobis WRT
(Hyundai i20 Coupe WRC)
+42"2

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Punteggio[modifica | modifica wikitesto]

Il punteggio è rimasto inalterato rispetto alla precedente edizione, venendo invece introdotta l'estensione dei punti assegnati nella power stage anche al campionato costruttori WRC, sino a un massimo di due vetture per ogni scuderia[13].

Posizione finale 10ª
Punti 25 18 15 12 10 8 6 4 2 1
Posizione nella Power stage
Punti 5 4 3 2 1

A parità di punteggio prevale chi ha ottenuto il miglior risultato e/o il maggior numero di essi.

Classifica piloti[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota MON
Monaco
ART
Finlandia
CRO
Croazia
POR
Portogallo
SAR
Italia
SAF
Kenya
EST
Estonia
YPR
Belgio
ACR
Grecia
FIN
Finlandia
SPA
Spagna
MNZ
Italia
Punti
1 Francia Sébastien Ogier 11 205 11 33 14 14 43 52 33 5 190
2 Regno Unito Elfyn Evans 23 5 24 15 2 103 54 45 62 11 166
3 Belgio Thierry Neuville 34 33 33 362 31 Rit 32 13 84 Rit 130
4 Finlandia Kalle Rovanperä 42 21 Rit 224 223 62 15 34 11 34 129
5 Estonia Ott Tänak Rit 14 45 211 242 31 311 61 25 22 128
6 Irlanda Craig Breen 42 82 2 2 35 76
7 Giappone Takamoto Katsuta 6 6 6 4 4 2 Rit Rit 374 68
8 Regno Unito Gus Greensmith 8 9 7 5 26 4 32 42 5 6 52
9 Spagna Dani Sordo 55 2 175 125 4 43
10 Francia Adrien Fourmaux 9 48 5 6 30 5 12 Rit 7 7 42
11 Finlandia Esapekka Lappi 10 7 43 22
12 Finlandia Teemu Suninen Rit 8 10 8 31 6 Rit 8 21
13 Norvegia Mads Østberg 9 9 6 10 32 9 15
14 Francia Yohan Rossel 11 14 14 7 7 ES 12
15 Finlandia Jari Huttunen Rit 5 Rit 19 11 10
16 Norvegia Andreas Mikkelsen 7 11 39 Rit 9 9 10
17 Svezia Oliver Solberg Rit 7 11 Rit Rit Rit Rit Rit 6
18 Francia Pierre-Louis Loubet 16 39 29 Rit Rit 7 56 Rit 6
19 Kenya Onkar Rai 7 6
20 Spagna Pepe López Rit 8 15 14 4
21 Belgio Pieter-Jan-Michiel Cracco 50 8 4
22 Kenya Karan Patel 8 4
23 Federazione Automobilistica Russa Aleksej Luk'janjuk[n 1] 8 4
24 Spagna Jan Solans Rit 9 2
25 Kenya Carl Tundo 9 2
26 Germania Fabian Kreim 9 2
27 Bolivia Marco Bulacia Wilkinson 15 12 12 10 11 10 2
28 Federazione Automobilistica Russa Nikolaj Grjazin[n 1] 12 12 Rit 10 Rit Rit 51 14 36 1
29 Finlandia Emil Lindholm Rit 13 27 Rit Rit 14 10 1
30 Francia Eric Camilli 10 39 1
31 Belgio Vincent Verschueren 10 1
Pos. Pilota MON
Monaco
ART
Finlandia
CRO
Croazia
POR
Portogallo
SAR
Italia
SAF
Kenya
EST
Estonia
YPR
Belgio
ACR
Grecia
FIN
Finlandia
SPA
Spagna
MNZ
Italia
Punti
Colore Risultato
Oro Vincitore
Argento 2º posto
Bronzo 3º posto
Verde Finito a punti
Blu Finito senza punti
Non classificato (NC)
Viola Ritirato (Rit)
Nero Squalificato (SQ)
Escluso (ES)
Bianco Non ha gareggiato
Iscrizione ritirata (WD)
Non partito (NP)
Gara cancellata (C)

Note:
1 2 3 4 5 – Indica la posizione d'arrivo nella Power stage

Classifica copiloti[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Copilota MON
Monaco
ART
Finlandia
CRO
Croazia
POR
Portogallo
SAR
Italia
SAF
Kenya
EST
Estonia
YPR
Belgio
ACR
Grecia
FIN
Finlandia
SPA
Spagna
MNZ
Italia
Punti
1 Francia Julien Ingrassia 11 205 11 33 14 14 43 52 33 5 190
2 Regno Unito Scott Martin 23 5 24 15 2 103 54 45 62 11 166
3 Belgio Martijn Wydaeghe 34 33 33 362 31 Rit 32 13 84 Rit 130
4 Finlandia Jonne Halttunen 42 21 Rit 224 223 62 15 34 11 34 129
5 Estonia Martin Järveoja Rit 14 45 211 242 31 311 61 25 22 128
6 Irlanda Paul Nagle 42 82 2 2 35 76
7 Regno Unito Daniel Barritt 6 6 6 4 4 2 Rit 66
8 Irlanda Chris Patterson 7 5 4 32 42 5 6 46
9 Belgio Renaud Jamoul 9 48 5 6 30 5 12 Rit 7 36
10 Finlandia Janne Ferm 10 7 43 22
11 Finlandia Mikko Markkula Rit 8 10 8 31 6 Rit 8 21
12 Spagna Borja Rozada 2 175 125 20
13 Francia Alexandre Coria 22 14 14 7 7 11 7 42
14 Norvegia Torstein Eriksen 9 9 6 10 32 9 15
15 Spagna Cándido Carrera 4 12
16 Spagna Carlos del Barrio 55 33 17 18 11 20 33 11
17 Finlandia Mikko Lukka Rit 34 5 Rit 19 11 10
18 Norvegia Ola Fløene 7 11 39 Rit 9 8
19 Regno Unito Elliott Edmondson 8 9 8 8
20 Regno Unito Sebastian Marshall 7 Rit Rit 20 6
21 Francia Florian Haut-Labourdette Rit Rit 7 56 Rit 6
22 Regno Unito Drew Sturrock 7 6
23 Belgio Jasper Vermeulen 50 8 4
24 Spagna Diego Vallejo Rit 8 4
25 Kenya Tauseef Khan 8 4
26 Federazione Automobilistica Russa Jaroslav Fëdorov[n 1] 8 4
27 Spagna Rodrigo Sanjuan 47 Rit 9 2
28 Kenya Tim Jessop 9 2
29 Germania Frank Christian 9 2
30 Argentina Marcelo Der Ohannesian 15 12 12 10 11 10 2
31 Irlanda Aaron Johnston Rit 11 Rit Rit Rit Rit 374 2
32 Federazione Automobilistica Russa Konstantin Aleksandrov[n 1] 12 12 Rit 10 Rit Rit 51 14 36 1
33 Finlandia Reeta Hämäläinen Rit 27 Rit Rit 14 10 1
34 Francia François-Xavier Buresi 10 1
35 Belgio Filip Cuvelier 10 1
Pos. Pilota MON
Monaco
ART
Finlandia
CRO
Croazia
POR
Portogallo
SAR
Italia
SAF
Kenya
EST
Estonia
YPR
Belgio
ACR
Grecia
FIN
Finlandia
SPA
Spagna
MNZ
Italia
Punti
Colore Risultato
Oro Vincitore
Argento 2º posto
Bronzo 3º posto
Verde Finito a punti
Blu Finito senza punti
Non classificato (NC)
Viola Ritirato (Rit)
Nero Squalificato (SQ)
Escluso (ES)
Bianco Non ha gareggiato
Iscrizione ritirata (WD)
Non partito (NP)
Gara cancellata (C)

Note:
1 2 3 4 5 – Indica la posizione d'arrivo nella Power stage

Classifica costruttori WRC[modifica | modifica wikitesto]

Come nella precedente stagione, soltanto le migliori due vetture classificate per squadra marcheranno punti per la classifica costruttori. L'assegnazione dei punti ai primi cinque piloti e copiloti classificati nella power stage è stata invece estesa anche al campionato marche, con la condizione che soltanto le prime due vetture di ogni scuderia, classificatesi tra le prime cinque nella suddetta prova, potranno raccogliere i punti; un'eventuale terza vettura, ovvero una vettura di una squadra non iscritta al campionato costruttori, che dovesse terminare la prova tra le prime cinque, non prenderà punti ma allo stesso tempo non sarà "trasparente", ovvero i punti che avrebbe conquistato nella power stage non verranno assegnati ad alcuno, venendo pertanto "bruciati".[13]

Pos. Costruttori Pilota MON
Monaco
ART
Finlandia
CRO
Croazia
POR
Portogallo
SAR
Italia
SAF
Kenya
EST
Estonia
YPR
Belgio
ACR
Grecia
FIN
Finlandia
CAT
Spagna
MNZ
Italia
Punti
1 Giappone Toyota Gazoo Racing WRT 17 Francia Ogier 11 NC5 11 33 14 1(4) 43 NC2 3(3) 4 439
33 Regno Unito Evans 2(3) 4 24 1(5) 2 NC3 NC4 4(5) NC2 11
69 Finlandia Rovanperä NC2 21 Rit NC4 NC3 52 1(5) 34 11 NC
2 Germania Hyundai Shell Mobis WRT 6 Spagna Sordo 45 2 4(5) 65 4 378
8 Estonia Tänak Rit 1(4) 4(5) 61 NC2 21 NC1 NC1 25 22
11 Belgio Neuville 34 33 33 NC2 31 Rit 32 13 NC4 Rit
42 Irlanda Breen NC2 NC2 2 2 35
3 Regno Unito M-Sport Ford WRT 3 Finlandia Suninen Rit 6 6 5 171
9 Grecia Serderidis NC
16 Francia Fourmaux 5 5 4 Rit 6 6
44 Regno Unito Greensmith 5 7 6 4 5 3 7 5 5 5
4 Francia Hyundai 2C Competition 2 Svezia Solberg 5 Rit 44
7 Francia Loubet 6 8 7 Rit Rit 6 6 Rit
Pos. Costruttori Pilota MON
Monaco
ART
Finlandia
CRO
Croazia
POR
Portogallo
SAR
Italia
SAF
Kenya
EST
Estonia
YPR
Belgio
ACR
Grecia
FIN
Finlandia
CAT
Spagna
MNZ
Italia
Punti
Colore Risultato
Oro Vincitore
Argento 2º posto
Bronzo 3º posto
Verde Finito a punti
Blu Finito senza punti
Non classificato (NC)
Viola Ritirato (Rit)
Nero Squalificato (SQ)
Escluso (ES)
Bianco Non ha gareggiato
Iscrizione ritirata (WD)
Non partito (NP)
Gara cancellata (C)

Note:
1 2 3 4 5 – Indica la posizione d'arrivo nella Power stage; il numerino tra parentesi indica una vettura non eleggibile a marcare i punti addizionali.

Classifiche WRC-2[modifica | modifica wikitesto]

A partire da questa stagione l'assegnazione dei punti ai primi cinque piloti e copiloti classificati nella power stage è stata estesa anche al campionato WRC-2. Ogni squadra iscritta al campionato dovrà inoltre dichiarare sino a sette appuntamenti in cui i loro equipaggi potranno marcare punti nelle classifiche piloti e copiloti; tra questi saranno considerati soltanto i migliori sei risultati ottenuti; eventuali partecipazioni a ulteriori gare del campionato non saranno considerate ai fini del punteggio.[13]

Classifica piloti[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota MON
Monaco
ART
Finlandia
CRO
Croazia
POR
Portogallo
SAR
Italia
SAF
Kenya
EST
Estonia
YPR
Belgio
ACR
Grecia
FIN
Finlandia
SPA
Spagna
MNZ
Italia
Punti
1 Norvegia Andreas Mikkelsen 11 21 51 Rit 11 13 126
2 Norvegia Mads Østberg 14 34 22 23 81 22 118
3 Bolivia Marco Bulacia Wilkinson 43 33 62 33 32 22 104
4 Finlandia Jari Huttunen Rit 11 Rit 11 33 78
5 Federazione Automobilistica Russa Nikolaj Grjazin[n 1] 34 Rit 4 Rit 22 35 64 77
6 Finlandia Teemu Suninen 22 25 Rit 11 71
7 Finlandia Esapekka Lappi 12 11 59
8 Rep. Ceca Martin Prokop 6 7 44 Rit 5 45 51
9 Francia Adrien Fourmaux 22 95 65 42 48
10 Estonia Georg Linnamäe 8 Rit 6 44 5 36
11 Italia Enrico Brazzoli 6 45 5 31
12 Stati Uniti Sean Johnston 55 7 Rit Rit 6 25
13 Francia Eric Camilli 34 83 24
14 Svezia Tom Kristensson Rit 9 55 Rit Rit 13
15 Norvegia Ole Christian Veiby 53 Rit 13
16 Norvegia Eyvind Brynildsen 4 12
17 Svezia Oliver Solberg 5 Rit Rit Rit Rit 10
18 Canada Leonid Urlichich 7 6
Pos. Pilota MON
Monaco
ART
Finlandia
CRO
Croazia
POR
Portogallo
SAR
Italia
SAF
Kenya
EST
Estonia
YPR
Belgio
ACR
Grecia
FIN
Finlandia
SPA
Spagna
MNZ
Italia
Punti
Colore Risultato
Oro Vincitore
Argento 2º posto
Bronzo 3º posto
Verde Finito a punti
Blu Finito senza punti
Non classificato (NC)
Viola Ritirato (Rit)
Nero Squalificato (SQ)
Escluso (ES)
Bianco Non ha gareggiato
Iscrizione ritirata (WD)
Non partito (NP)
Gara cancellata (C)

Note:
1 2 3 4 5 – Indica la posizione d'arrivo nella Power stage

Classifica copiloti[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Copilota MON
Monaco
ART
Finlandia
CRO
Croazia
POR
Portogallo
SAR
Italia
SAF
Kenya
EST
Estonia
YPR
Belgio
ACR
Grecia
FIN
Finlandia
SPA
Spagna
MNZ
Italia
Punti
1 Norvegia Torstein Eriksen 14 34 22 23 81 22 118
2 Argentina Marcelo Der Ohannesian 43 33 62 33 32 22 104
3 Norvegia Ola Fløene 11 21 51 Rit 11 98
4 Finlandia Mikko Lukka Rit 11 Rit 11 33 78
5 Federazione Automobilistica Russa Konstantin Aleksandrov[n 1] 34 Rit 4 Rit 22 35 64 77
6 Finlandia Mikko Markkula 22 25 Rit 11 71
7 Finlandia Janne Ferm 12 11 59
8 Belgio Renaud Jamoul 22 95 65 42 48
9 Regno Unito James Morgan 6 44 5 32
10 Rep. Ceca Michal Ernst 6 5 45 51
11 Regno Unito Elliott Edmondson 13 28
12 Stati Uniti Alexander Kihurani 55 7 Rit Rit 6 25
13 Italia Maurizio Barone 6 45 21
14 Francia François-Xavier Buresi 34 17
15 Rep. Ceca Zdeněk Jůrka 44 Rit 14
16 Svezia David Arhusiander Rit 9 55 Rit Rit 13
17 Svezia Jonas Andersson 53 Rit 13
18 Norvegia Veronica Gulbæk Engan 4 12
19 Irlanda Aaron Johnston 5 Rit Rit Rit 10
20 Italia Danilo Fappani 5 10
21 Francia Benjamin Veillas 83 7
22 Rep. Ceca Viktor Chytka 7 6
23 Regno Unito Tom Woodburn 7 6
24 Ucraina Volodymyr Korsia 8 4
Pos. Pilota MON
Monaco
ART
Finlandia
CRO
Croazia
POR
Portogallo
SAR
Italia
SAF
Kenya
EST
Estonia
YPR
Belgio
ACR
Grecia
FIN
Finlandia
SPA
Spagna
MNZ
Italia
Punti
Colore Risultato
Oro Vincitore
Argento 2º posto
Bronzo 3º posto
Verde Finito a punti
Blu Finito senza punti
Non classificato (NC)
Viola Ritirato (Rit)
Nero Squalificato (SQ)
Escluso (ES)
Bianco Non ha gareggiato
Iscrizione ritirata (WD)
Non partito (NP)
Gara cancellata (C)

Note:
1 2 3 4 5 – Indica la posizione d'arrivo nella Power stage

Classifica squadre[modifica | modifica wikitesto]

Ogni squadra potrà partecipare al campionato marche soltanto se si iscriverà allo stesso entro il quinto appuntamento della stagione. Per marcare punti, le scuderie dovranno inoltre iscrivere due vetture a un massimo di sette gare sulle dodici a disposizione, con la condizione che una dovrà essere extra-europea.[13]

Pos. Squadra MON
Monaco
ART
Finlandia
CRO
Croazia
POR
Portogallo
SAR
Italia
SAF
Kenya
EST
Estonia
YPR
Belgio
ACR
Grecia
FIN
Finlandia
SPA
Spagna
MNZ
Italia
Punti
1 Germania Toksport WRT 1 2 2 1 1 1 211
3 4 4 2 2
2 Italia Movisport SRL 2 1 3 1 1 162
4 3 3 4
3 Regno Unito M-Sport Ford WRT 5 1 2 2 3 3 146
6 5 3 4
4 Germania Hyundai Motorsport N 4 1 2 55
Rit
5 Francia Saintéloc Junior Team 3 27
4
Pos. Pilota MON
Monaco
ART
Finlandia
CRO
Croazia
POR
Portogallo
SAR
Italia
SAF
Kenya
EST
Estonia
YPR
Belgio
ACR
Grecia
FIN
Finlandia
SPA
Spagna
MNZ
Italia
Punti
Colore Risultato
Oro Vincitore
Argento 2º posto
Bronzo 3º posto
Verde Finito a punti
Blu Finito senza punti
Non classificato (NC)
Viola Ritirato (Rit)
Nero Squalificato (SQ)
Escluso (ES)
Bianco Non ha gareggiato
Iscrizione ritirata (WD)
Non partito (NP)
Gara cancellata (C)

Classifiche WRC-3[modifica | modifica wikitesto]

A partire da questa stagione l'assegnazione dei punti ai primi cinque piloti e copiloti classificati nella power stage è stata estesa anche al campionato WRC-3. Saranno considerati soltanto i migliori cinque risultati ottenuti nelle sette gare a cui gli equipaggi potranno partecipare.[13]

Classifica piloti[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota MON
Monaco
ART
Finlandia
CRO
Croazia
POR
Portogallo
SAR
Italia
SAF
Kenya
EST
Estonia
YPR
Belgio
ACR
Grecia
FIN
Finlandia
SPA
Spagna
MNZ
Italia
Punti
1 Francia Yohan Rossel 13 31 22 13 12 ES 127
2 Polonia Kajetan Kajetanowicz 13 13 82 2 11 112
3 Finlandia Emil Lindholm Rit 24 101 Rit Rit 32 13 73
4 Francia Nicolas Ciamin 31 42 45 6 57
5 Spagna Pepe López Rit 24 42 42 52
6 Finlandia Mikko Heikkilä 3 35 25 50
7 Regno Unito Chris Ingram 55 34 Rit 23 49
8 Estonia Egon Kaur 21 Rit 121 103 61 45
9 Paraguay Fabrizio Zaldivar 13 6 6 4 71 94 43
10 Kenya Onkar Rai 11 30
11 Finlandia Teemu Asunmaa 13 Rit 28
12 Federazione Automobilistica Russa Aleksej Luk'janjuk[n 1] 1 25
13 Francia Yoann Bonato 22 22
14 Kenya Karan Patel 24 20
15 Irlanda Josh McErlean 5 5 20
16 Belgio Pieter-Jan-Michiel Cracco 2 18
17 Kenya Carl Tundo 33 18
18 Belgio Vincent Verschueren 34 17
19 Finlandia Lauri Joona 34 17
20 Spagna Jan Solans Rit 35 16
21 Polonia Daniel Chwist 42 16
22 Estonia Raul Jeets 5 7 16
23 Cile Emilio Fernández 13 5 84 16
24 Belgio Cédric De Cecco 55 Rit 85 16
25 Austria Hermann Neubauer 44 Rit 14
26 Belgio Sébastien Bedoret 10 4 13
27 Finlandia Eerik Pietarinen 45 Rit 13
28 Grecia Giorgos Kehagias 4 12
29 Svezia Mattias Ekström 54 12
30 Austria Johannes Keferböck 7 7 12
31 Kenya Aakif Virani 55 11
31 Grecia Panagiotis Roustemis 5 10
32 Finlandia Riku Tahko 5 10
33 Belgio Ghislain de Mevius 73 9
34 Estonia Gregor Jeets 6 11 8
35 Belgio Davy Vanneste 6 14 8
36 Lituania Vladas Jurkevičius 18 6 8
37 Belgio Bernd Casier 6 8
38 Grecia Vassileios Velanis 6 8
39 Brasile Paulo Nobre 7 10 7
40 Lussemburgo Grégoire Munster 91 7
41 Finlandia Pekka Keski-Korsu 7 6
42 Portogallo Armindo Araújo 7 6
43 Germania Armin Kremer 7 6
44 Italia Mauro Miele Rit 21 8 9 6
45 Svezia Johan Kristoffersson 102 5
46 Italia Giacomo Ogliari 8 4
47 Finlandia Tuomas Skantz 8 4
48 Cile Alberto Heller 8 Rit 4
49 Grecia Ioannis Plagos 8 4
50 Rep. Ceca Martin Vlček 8 4
51 Spagna Miguel Díaz-Aboitiz 11 20 9 11 12 2
52 Belgio Cédric Cherain 9 2
53 Polonia Michał Sołowow 9 2
54 Austria Kevin Raith 9 2
55 Portogallo Paulo Neto 9 2
56 Finlandia Jari Huuhka 9 2
57 Regno Unito Tom Williams 10 1
58 Italia Pablo Biolghini 10 1
59 Belgio Kris Princen 10 1
60 Grecia Panagiotis Hatzitsopanis 10 1
61 Grecia Lambros Athanassoulas 125 1
Pos. Pilota MON
Monaco
ART
Finlandia
CRO
Croazia
POR
Portogallo
SAR
Italia
SAF
Kenya
EST
Estonia
YPR
Belgio
ACR
Grecia
FIN
Finlandia
SPA
Spagna
MNZ
Italia
Punti
Colore Risultato
Oro Vincitore
Argento 2º posto
Bronzo 3º posto
Verde Finito a punti
Blu Finito senza punti
Non classificato (NC)
Viola Ritirato (Rit)
Nero Squalificato (SQ)
Escluso (ES)
Bianco Non ha gareggiato
Iscrizione ritirata (WD)
Non partito (NP)
Gara cancellata (C)

Note:
1 2 3 4 5 – Indica la posizione d'arrivo nella Power stage

Classifica copiloti[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Copilota MON
Monaco
ART
Finlandia
CRO
Croazia
POR
Portogallo
SAR
Italia
SAF
Kenya
EST
Estonia
YPR
Belgio
ACR
Grecia
FIN
Finlandia
SPA
Spagna
MNZ
Italia
Punti
1 Polonia Maciej Szczepaniak 13 13 82 22 11 112
2 Francia Alexandre Coria 31 22 13 12 ES 99
3 Francia Yannick Roche 31 42 45 6 57
4 Finlandia Reeta Hämäläinen 101 Rit Rit 32 13 73
5 Finlandia Topi Luhtinen 3 35 25 50
6 Regno Unito Ross Whittock 55 34 Rit 23 49
7 Estonia Silver Simm 21 Rit 121 103 61 45
8 Spagna Carlos del Barrio 13 6 6 4 71 94 43
9 Finlandia Mikael Korhonen Rit 24 34 37
10 Spagna Borja Odriozola 42 42 32
11 Regno Unito Drew Sturrock 11 30
12 Francia Benoît Fulcrand 13 28
13 Finlandia Marko Salminen 13 Rit 28
14 Federazione Automobilistica Russa Jaroslav Fëdorov[n 1] 1 25
15 Estonia Andrus Toom 6 11 5 7 24
16 Francia Benjamin Boulloud 22 22
17 Spagna Diego Vallejo Rit 24 20
18 Kenya Tauseef Khan 24 20
19 Belgio Jasper Vermeulen 2 18
20 Kenya Tim Jessop 33 18
21 Belgio Filip Cuvelier 34 17
22 Spagna Rodrigo Sanjuan Rit 35 16
23 Polonia Kamil Heller 42 16
24 Argentina Ruben Garcia 13 5 84 16
25 Belgio Jérôme Humblet 55 Rit 85 16
26 Austria Bernhard Ettel 44 Rit Rit 14
27 Finlandia Antti Linnaketo 45 Rit 13
28 Francia François Gilbert 4 12
29 Grecia Marios Tsaousoglou 4 12
30 Svezia Emil Bergkvist 54 12
31 Austria Ilka Minor 7 7 12
32 Kenya Azhar Bhatti 55 11
33 Regno Unito Keaton Williams 5 10
34 Irlanda James Fulton 5 10
35 Grecia Konstantinos Nikolopoulos 5 10
36 Finlandia Markus Soininen 5 10
37 Belgio Johan Jalet 73 9
38 Belgio Kris D'alleine 6 14 8
39 Lituania Aisvydas Paliukėnas 18 6 8
40 Belgio Pieter Vyncke 6 8
41 Grecia Ioannis Velanis 6 8
42 Brasile Gabriel Morales 7 10 7
43 Belgio Louis Louka 91 7
44 Finlandia Markus Silfvast 7 6
45 Portogallo Luís Ramalho 7 6
46 Germania Ella Kremer 7 6
47 Italia Luca Beltrame Rit 21 8 9 6
48 Svezia Patrik Barth 102 5
49 Italia Lorenzo Granai 8 4
50 Finlandia Kari Kallio 8 4
51 Spagna Marc Martí 8 Rit 4
52 Grecia Alkis Rentis 8 4
53 Rep. Ceca Karolína Jugasová 8 4
54 Spagna Diego Sanjuan 11 9 11 2
55 Belgio Stéphane Prévot 9 2
56 Polonia Maciej Baran 9 2
57 Austria Gerald Winter 9 2
58 Portogallo Vítor Hugo 9 2
59 Finlandia Jarno Metso 9 2
60 Italia Giorgia Ascalone 10 1
61 Belgio Thomas Walbrecq 10 1
62 Italia Stefano Pudda 10 1
63 Belgio Peter Kaspers 10 1
64 Grecia Nikolaos Petropoulos 10 1
65 Grecia Nikolaos Zakheos 125 1
Pos. Copilota MON
Monaco
ART
Finlandia
CRO
Croazia
POR
Portogallo
SAR
Italia
SAF
Kenya
EST
Estonia
YPR
Belgio
ACR
Grecia
FIN
Finlandia
SPA
Spagna
MNZ
Italia
Punti
Colore Risultato
Oro Vincitore
Argento 2º posto
Bronzo 3º posto
Verde Finito a punti
Blu Finito senza punti
Non classificato (NC)
Viola Ritirato (Rit)
Nero Squalificato (SQ)
Escluso (ES)
Bianco Non ha gareggiato
Iscrizione ritirata (WD)
Non partito (NP)
Gara cancellata (C)

Note:
1 2 3 4 5 – Indica la posizione d'arrivo nella Power stage

Classifiche Junior WRC[modifica | modifica wikitesto]

La serie JWRC, giunta alla ventesima edizione, è costituita da cinque appuntamenti, due su terra e tre su asfalto; verranno considerati soltanto i migliori quattro risultati e la gara finale in Catalogna assegnerà inoltre punteggio doppio, purché i contendenti abbiano disputato almeno tre eventi in precedenza.[33]

Il sistema di punteggio rimane lo stesso degli altri campionati con l'aggiunta che ogni equipaggio totalizzerà un punto in più per ogni prova speciale vinta; tali punti saranno accumulabili in tutti e cinque gli eventi.

Classifica piloti[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota CRO
Croazia
POR
Portogallo
EST
Estonia
YPR
Belgio
CAT[n 5]
Spagna
Punti
1 Finlandia Sami Pajari 69 22 19 22 91
2 Regno Unito Jon Armstrong 12 Rit6 25 17 88
3 Lettonia Mārtiņš Sesks 2 13 36 62 77
4 Finlandia Lauri Joona 31 64 4 4 52
5 Irlanda William Creighton 5 5 6 107 45
6 Estonia Robert Virves 7 3 7 3 42
7 Slovacchia Martin Koči 43 44 Rit3 34
8 Romania Raul Badiu 83 Rit 5 17

Classifica copiloti[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Copilota CRO
Croazia
POR
Portogallo
EST
Estonia
YPR
Belgio
CAT[n 5]
Spagna
Punti
1 Finlandia Marko Salminen 69 22 19 22 91
2 Regno Unito Phil Hall 12 Rit6 25 17 88
3 Lettonia Renars Francis 2 13 36 62 77
4 Irlanda Liam Regan 5 5 6 107 45
5 Rep. Ceca Petr Těšínský 43 44 Rit3 34
6 Finlandia Ari Koponen 31 64 28
7 Estonia Sander Pruul 7 3 7 27
8 Finlandia Mikael Korhonen 4 4 24
9 Romania Rareș Fetean 83 Rit 5 17
10 Estonia Aleks Lesk 3 15
Colore Risultato
Oro Vincitore
Argento 2º posto
Bronzo 3º posto
Verde Finito a punti
Blu Finito senza punti
Non classificato (NC)
Viola Ritirato (Rit)
Nero Squalificato (SQ)
Escluso (ES)
Bianco Non ha gareggiato
Iscrizione ritirata (WD)
Non partito (NP)
Gara cancellata (C)

Note:
x – Indica gli ulteriori punti conquistati in base al numero di prove speciali vinte.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Annotazioni
  1. ^ a b c d e f g h i j k l Grjazin, Aleksandrov, Luk'janjuk e Fëdorov sono russi, tuttavia sono costretti a correre da atleti neutrali usando la designazione RAF (Russian Automobile Federation) per rispettare le restrizioni imposte dal TAS di Losanna dopo la sentenza sul doping di Stato che ha coinvolto l'agenzia antidoping russa.
  2. ^ a b Rally di Monte Carlo: è stata cancellata la PS8 di 22,24 km.
  3. ^ Safari Rally: la distanza prevista era di 320,19 km, tuttavia la PS15 venne accorciata di 4,93 km.
  4. ^ a b Rally di Ypres: è stata cancellata la PS8 di 9,45 km per ragioni di sicurezza.
  5. ^ a b Junior WRC: l'appuntamento finale in Catalogna assegnerà punteggio doppio per quanto riguarda la posizione finale raggiunta nel rally.
Fonti
  1. ^ a b c (EN) Croatia and Estonia named in 2021 WRC calendar, su wrc.com, WRC Promoter GmbH, 9 ottobre 2020. URL consultato il 22 gennaio 2021.
  2. ^ (EN) David Evans, FIA steps up plan to simplify WRC into five-tier career ladder, su Autosport.com. URL consultato il 14 gennaio 2021.
  3. ^ (ENESFR) Pirelli launches 2021 WRC tyres in Italy, su wrc.com, WRC Promoter GmbH, 8 ottobre 2020. URL consultato il 7 maggio 2021 (archiviato il 14 ottobre 2020).
  4. ^ (ENESFR) Pirelli completes opening test session with WRC teams, su wrc.com, WRC Promoter GmbH, 17 dicembre 2020. URL consultato il 7 maggio 2021 (archiviato il 17 dicembre 2020).
  5. ^ a b (EN) Arctic Rally Finland joins 2021 FIA World Rally Championship, su wrc.com, WRC Promoter GmbH, 14 gennaio 2021. URL consultato il 5 marzo 2021 (archiviato il 14 gennaio 2021).
  6. ^ WRC: il Rally Italia Sardegna torna a Olbia dopo 7 anni, su it.motorsport.com. URL consultato il 4 febbraio 2021.
  7. ^ WRC: il Rally di Ypres sarà svolto a Ferragosto, su it.motorsport.com. URL consultato il 18 gennaio 2021.
  8. ^ a b c (EN) WRC adds Acropolis Rally Greece to 2021 calendar, su wrc.com, WRC Promoter GmbH, 26 marzo 2021. URL consultato il 28 marzo 2021 (archiviato il 28 marzo 2021).
  9. ^ a b c (EN) Rally Monza to replace Japan as 2021 WRC finale, su motorsport.com, Motorsport Network, 12 settembre 2021. URL consultato il 12 settembre 2021 (archiviato il 12 settembre 2021).
  10. ^ a b (EN) Rally Sweden cancelled due to Coronavirus, su wrc.com, WRC Promoter GmbH, 15 dicembre 2020. URL consultato il 22 gennaio 2021 (archiviato il 22 gennaio 2021).
  11. ^ a b (EN) Jason Craig, UK loses 2021 WRC calendar slot to inaugural Belgian round, su autosport.com, Autosport, 8 gennaio 2021. URL consultato il 22 giugno 2021 (archiviato il 22 gennaio 2021).
  12. ^ a b Michele Montesano, Annullato il Rally del Giappone Monza chiuderà la stagione?, su italiaracing.net, 7 settembre 2021. URL consultato l'11 settembre 2021.
  13. ^ a b c d e f g (ENESFR) Power stage points extended to manufacturers, WRC2 and WRC3, su wrc.com, WRC Promoter GmbH, 17 dicembre 2020. URL consultato il 24 gennaio 2021 (archiviato).
  14. ^ (EN) Bumper entry for Monte-Carlo season opener, su wrc.com, WRC Promoter GmbH, 18 dicembre 2020. URL consultato l'8 maggio 2021 (archiviato il 10 gennaio 2021).
  15. ^ (EN) Hyundai names Sordo and Breen in 2021 line-up, su wrc.com, WRC Promoter GmbH, 9 dicembre 2020. URL consultato l'8 maggio 2021 (archiviato il 9 dicembre 2020).
  16. ^ (EN) Neuville parts ways with Gilsoul in shock move, su wrc.com, WRC Promoter GmbH, 15 gennaio 2021. URL consultato l'8 maggio 2021 (archiviato il 21 gennaio 2021).
  17. ^ (EN) Ogier signs new deal with Toyota, su wrc.com, WRC Promoter GmbH, 20 novembre 2020. URL consultato l'8 maggio 2021 (archiviato il 26 aprile 2021).
  18. ^ (EN) Toyoda’s tribute to departing boss Mäkinen, su wrc.com, WRC Promoter GmbH, 14 dicembre 2020. URL consultato l'8 maggio 2021 (archiviato il 16 marzo 2021).
  19. ^ (EN) Latvala named team principal at Toyota, su wrc.com, WRC Promoter GmbH, 18 dicembre 2020. URL consultato l'8 maggio 2021 (archiviato il 16 marzo 2021).
  20. ^ (ENESFR) Greensmith heads youthful M-Sport Ford line-up, su wrc.com, WRC Promoter GmbH, 6 gennaio 2021. URL consultato il 14 giugno 2021 (archiviato il 6 gennaio 2021).
  21. ^ (ENESFR) Lehtinen back in management role at Toyota, su wrc.com, WRC Promoter GmbH, 12 gennaio 2021. URL consultato il 14 giugno 2021 (archiviato il 27 gennaio 2021).
  22. ^ (ENESFR) Suninen calls time on M-Sport Ford career, su wrc.com, WRC Promoter GmbH, 27 agosto 2021. URL consultato il 5 settembre 2021 (archiviato il 5 settembre 2021).
  23. ^ a b (EN) 89éme Rallye Automobile Monte-Carlo - Second amended entry list (PDF), su acm.mc, Automobile Club de Monaco, 20 gennaio 2021. URL consultato il 24 gennaio 2021 (archiviato il 24 gennaio 2021).
  24. ^ a b (ENSV) Arctic Rally Finland Powered by CapitalBox - Entry list (PDF), su arcticrallyfinland.fi, AKK Sports Ltd., 10 febbraio 2021. URL consultato il 3 marzo 2021 (archiviato il 14 febbraio 2021).
  25. ^ a b (CSDEENESETFRITNLPLPTRU) Croatia Rally 2021 - Entry list, su ewrc-results.com, Shacki. URL consultato il 16 aprile 2021.
  26. ^ a b (CSDEENESETFRITNLPLPTRU) 54. Vodafone Rally de Portugal 2021 - Entry list, su ewrc-results.com, Shacki. URL consultato il 24 maggio 2021 (archiviato il 24 maggio 2021).
  27. ^ a b (CSDEENESETFRITNLPLPTRU) 18. Rally Italia Sardegna 2021 - Entry list, su ewrc-results.com, Shacki. URL consultato il 4 giugno 2021 (archiviato il 24 maggio 2021).
  28. ^ a b (CSDEENESETFRITNLPLPTRU) Safari Rally Kenya 2021 2021 - Entry list, su ewrc-results.com, Shacki. URL consultato il 29 giugno 2021 (archiviato il 14 giugno 2021).
  29. ^ a b (CSDEENESETFRITNLPLPTRU) 11. Rally Estonia 2021 - Entry list, su ewrc-results.com, Shacki. URL consultato il 14 luglio 2021 (archiviato il 14 luglio 2021).
  30. ^ a b (CSDEENESETFRITNLPLPTRU) 56. Renties Ypres Rally Belgium - Entry list, su ewrc-results.com, Shacki. URL consultato il 12 settembre 2021 (archiviato il 12 settembre 2021).
  31. ^ a b (CSDEENESETFRITNLPLPTRU) 65. EKO Acropolis Rally of Gods 2021 - Entry list, su ewrc-results.com, Shacki. URL consultato il 12 settembre 2021 (archiviato il 12 settembre 2021).
  32. ^ a b (CSDEENESETFRITNLPLPTRU) 70. Secto Rally Finland 2021 - Entry list, su ewrc-results.com, Shacki. URL consultato il 5 ottobre 2021 (archiviato il 5 ottobre 2021).
  33. ^ (EN) Five rounds named in Junior WRC calendar, su wrc.com, WRC Promoter GmbH, 28 gennaio 2021. URL consultato il 30 aprile 2021 (archiviato il 28 gennaio 2021).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su wrc.com. Modifica su Wikidata
  • (CSDEENESETFRITNLPLPTRU) WRC 2021, su ewrc-results.com, Shacki. URL consultato il 22 gennaio 2021.
  • (EN) Season 2021 - WRC Calendar, su juwra.com, Jonkka. URL consultato il 22 gennaio 2021.
Campionato del mondo rally 2021
Flag of Monaco.svg Flag of Finland.svg Flag of Croatia.svg Flag of Portugal.svg Flag of Italy.svg Flag of Kenya.svg Flag of Estonia.svg Flag of Belgium.svg Flag of Greece.svg Flag of Finland.svg Flag of Spain.svg Flag of Italy.svg

Edizione precedente:
Stagione 2020
Campionato del mondo rally
Altre edizioni
Edizione successiva:
Stagione 2022
Automobilismo Portale Automobilismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobilismo