Audi Coupé

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Audi Coupé
Audi coupe 2 v sst.jpg
Descrizione generale
Costruttore Germania  Audi
Tipo principale Coupé
Produzione dal 1980 al 1995
Sostituita da Audi TT
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4420 mm
Larghezza 1680 mm
Altezza 1350 mm
Passo 2540 mm
Massa da 950 a 1.300 kg
Altro
Assemblaggio Ingolstadt
Stile Giorgetto Giugiaro
Altre eredi Audi A5
Stessa famiglia Audi 80 e 90
Audi S2
Audi Quattro
Audi Sport Quattro
Note immagini e dati riferiti alla Coupé B2
Audi coupe 2 h sst.jpg

Con il nome di Audi Coupé s'identificano due generazioni di autovetture sportive, entrambe derivate dalle berline 80, prodotte tra il 1980 ed il 1995 dalla casa automobilistica tedesca Audi.

Coupé GT B2 (1980-1987)[modifica | modifica wikitesto]

Lanciata subito dopo la Quattro, con cui condivideva (sia pure in veste meno corsaiola) la carrozzeria, la Coupé GT è, sostanzialmente, una versione coupé della berlina 80, dalla quale derivava meccanicamente e di cui manteneva la plancia e l'impostazione generale.

L'origine stilistica affonda le radici nel prototipo "Asso di Picche"[1] realizzato dalla Ital Design di Giorgetto Giugiaro, dietro commissione della Carrozzeria Karmann, e presentato quale proposta di auto sportiva da produrre su autotelaio Audi 80 al Salone di Francoforte del 1973.[2]

Al momento del debutto la GT era disponibile nelle varianti 5S, spinta dal 5 cilindri in linea di 1921 cm³ alimentato a carburatore da 115 CV, e 5E, equipaggiata col 5 cilindri a iniezione di 2144 cm³ da 136 CV.

Più che sulle prestazioni, la GT (che, originariamente, era disponibile nella sola versione a trazione anteriore), puntava sullo stile, sulla qualità costruttiva e sul comfort. Per chi voleva correre c'era la Quattro".

Alla fine del 1984 venne presentata la versione rivisitata, con frontale e plancia della berlina 90, nuovi paraurti in tinta, gruppi ottici posteriori scuri e una differente gamma di motori.

Alla base della nuova gamma si poneva la versione "1.8", dotata del 4 cilindri in linea a iniezione da 112 CV (lo stesso della 80 GTE), mentre al top si posizionava la "2.2", spinta dal 5 cilindri a iniezione di 2226 cm³ da 136 CV e disponibile sia in versione a trazione anteriore che integrale "Quattro".

Fino al settembre 1987 sono state prodotte 174.687 Coupé GT.

La versioni prodotte sono state:

  • prima serie (1980-84)
    • 1.9 5S (1921 cm³, 115 CV)
    • 2.2 5E (2144 cm³, 136 CV)
  • seconda serie
    • 1.8 (1781 cm³, 112 CV)
    • 2.0 (1994 cm³, 115 CV)
    • 2.2 (2226 cm³, 136 CV)
    • 2.2 Quattro (2226 cm³, 136 CV)

Coupé B3 (1988-1996)[modifica | modifica wikitesto]

Lanciata nel 1988, la Coupé B3 mantiene plancia e frontale dell'Audi 90 B3.

Audi Coupé B2 seconda serie del 1989

La seconda serie della Audi Coupé fu presentata nell'agosto del 1986 insieme all'Audi 80 B3, tuttavia in contrasto con la prima serie, lo sviluppo fu completamente indipendente e parallelo con l'Audi 80. La Coupé ha il portellone incernierato sul tetto e il sedile posteriore ribaltabile, il paraurti dal diverso disegno e modificati e verniciati nel colore della carrozzeria.

Restyling 1991[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio 1991, la Coupé è stata sottoposta a un aggiornamento. Così, la parte anteriore del veicolo richiamava l'Audi 80, simile al frontale dell'Audi 80 B4 restyling 1991. Nello stesso aggiornamento, anche la gamma motori è stata modificata. Essa ha presentato un motore cinque cilindri con 20 valvole. Per il 1990 è stato introdotto un 2.8 litri a sei cilindri che viene già utilizzato al Audi 100 C4.

Nel luglio 1994, il 2.3 litri a cinque cilindri è stato sostituito dal 2,6 litri a sei cilindri, già introdotto nel mese di agosto del 1992 su altre vetture della casa tedesca. Solo il 5 cilindri 20V Turbo della S2 è stato mantenuto fino alla fine della produzione.

Motorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

Modello Codice Motore N° cilindri Cilindrata
cm³
KW/CV Velocità max
km/h
0–100 km/h
sec
inizio/fine
produzione
Coupé 2.0 E AAD/ABK 4 1984 85 kW/115 PS 196 (190) 10,9 05/1989–12/1996
3A 83 kW/113 PS 05/1989–03/1990
Coupé 2.3 E NG 5 2309 100 kW/136 PS 206 (200) 9,2 10/1988–07/1994
98 kW/133 PS 03/1990–12/1996
Coupé 16V ACE 4 1984 103 kW/140 PS 208 9,4 08/1992–12/1996
Coupé 2.6 E ABC 6 2598 110 kW/150 PS 215 (210) 9,3 08/1992–12/1995
Coupé 20V NM 5 1994 117 kW/160 PS 215 8,9 08/1989–07/1991
Coupé 20V 7A 5 2309 125 kW/170 PS 220 8,6 10/1988–07/1991
123 kW/167 PS 05/1990–12/1992
Coupé 2.8 E AAH 6 2771 128 kW/174 PS 222 (220) 8,4 09/1991–12/1995
Coupé S2 (quattro) 3B 5 2226 162 kW/220 PS 248 6,1 09/1990–09/1992
Coupé S2 (quattro) ABY 5 2226 169 kW/230 PS 248 5,9 10/1992–12/1995

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Salone di Ginevra, Quattroruote, marzo 1980
  2. ^ Gianni Rogliatti, Giugiaro Asso di Picche, L'automobile Speciale, n.10 del 1973

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili