Audi V8

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Audi V8
Audi V8Quattro.jpg
Descrizione generale
Costruttore Germania  Audi
Tipo principale Berlina
Produzione dal 1988 al 1994
Sostituisce la Audi 200
Sostituita da Audi A8
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza da 4860 a 5190 mm
Larghezza 1810 mm
Altezza 4420 mm
Passo 2700 mm
Massa da 1710 a 1770 kg
Altro
Auto simili BMW E32, Mercedes-Benz W140, Alfa Romeo 164
V8Quattro.JPG

La Audi V8 è una berlina di grandi dimensioni prodotta dalla casa automobilistica tedesca Audi dal 1988 al 1994.

Il contesto[modifica | modifica wikitesto]

Derivava dalla 200 Quattro, di cui conservava la parte centrale della carrozzeria e la meccanica (motore, cambio automatico e differenziale posteriore di tipo Torsen esclusi). Esternamente le differenze fondamentali erano il frontale con il cofano comprendente la calandra (la V8 è stata la prima Audi ad esserne equipaggiata) e il disegno dei paraurti, più elegante e raccordato. All'interno la struttura generale richiamava la 200, arricchita notevolmente sia come dotazione di accessori, sia come qualità e raffinatezza dei materiali.

Interni di un'Audi V8

La V8 era la prima berlina d'altissima gamma prodotta dalla Audi, ed è anche il primo modello della casa ad essere equipaggiato di cambio automatico abbinato alla trazione integrale Quattro con tre differenziali. Le sospensioni (indipendenti su tutti gli assali) erano comuni a tutte le Audi 4x4. Il differenziale posteriore però, anziché essere bloccabile, era autobloccante di tipo Torsen, come il centrale.

Raffinati i freni, che erano a dischi ventilati su tutte le ruote, integrati da sistema ABS. Degni di nota gli anteriori di tipo "UFO rotors". Il motore, un V8 a iniezione di 3 562 c, derivava dall'unione di due 4 cilindri bialbero 16 valvole di 1781 cm³ e sviluppava 250 CV. Le testate erano quelle del 1.8 installato sulla Golf GTI 16V. Al momento della presentazione l'unica trasmissione disponibile era quella automatica a 4 rapporti di produzione ZF, ma dal 1989 venne resa disponibile anche quella manuale a 5 marce.

Sebbene la V8 avesse interni specifici, molto lussuosi (rivestimenti in pelle, inserti in legno pregiato, plancia imponente), mancava di personalità rispetto alle agguerrite concorrenti BMW, Mercedes-Benz e Jaguar. Somigliava troppo alle sorelle minori 100 e 200, simili anche nel passo (269 cm, contro i 270 della V8) e nelle dimensioni complessive (486 cm di lunghezza per 181 di larghezza la V8", 479x181 la 200). In poche parole pagava la propria derivazione da modelli di categoria inferiore.

Nel 1992 la cilindrata del motore V8 crebbe da 3562 a 4172 cm³ e la potenza passò a 280 CV. La versione manuale adottò anche un nuovo cambio a 6 rapporti. Nel 1994 venne sostituita dall'inedita A8 con carrozzeria in alluminio.

Attività sportiva[modifica | modifica wikitesto]

Dopo due anni di partecipazione ai campionati IMSA e Trans-Am, nel 1990 l'Audi decise di iscriversi nel DTM e come vettura scelse di utilizzare la V8. Il suo propulsore 3.6 è stato potenziato fino ad una potenza di 460 CV gestito da un cambio a sei marce. Il telaio, rispetto alla vettura di serie, è rimasto invariato, ma è stato aggiunto un roll-cage di sicurezza. La trazione era quattro integrale.

Le V8 vennero affidate ai piloti Hans-Joachim Stuck, Walter Röhrl e Frank Jelinski. All'esordio sul circuito dell'AVUS ci fu la prima vittoria seguita successivamente da altri cinque trionfi. Essi furono abbastanza per permettere a Stuck di vincere il campionato.[1]

Nel 1992 la casa madre sostituì il V8 originale con bancate dei cilindri a 90° con una versione dotata di bancate a 180°. La dirigenza sportiva del DTM ritenne però che questo tipo di configurazione fosse contro il regolamento e l'Audi decise di ritirarsi dal campionato.

Motorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

Modello Disponibilità Motore Cilindrata
(cm³)
Potenza Coppia Max
(Nm)
Emissioni CO2
(g/km)
0–100 km/h
(secondi)
Velocità max
(km/h)
Consumo medio
(km/l)
3.6 V8 32V quattro dal 1988 al 1994 Benzina 3562 184 Kw (250 Cv) 340 n.d 7.6 244 8.1
4.2 V8 32V quattro dal 1992 al 1994 Benzina 4172 206 Kw (280 Cv) 400 n.d 6.8 249 7.9
4.2 V8 32V quattro LWB dal 1992 al 1994 Benzina 4172 206 Kw (280 Cv) 400 n.d 7.0 249 7.9

[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Audi V8 Quattro DTM, su ultimatecarpage.com. URL consultato il 1º gennaio 2014.
  2. ^ Dati Tecnici Audi V8

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili