Campionato del mondo rally 1978

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionato del mondo rally 1978
Edizione n. 6 del Campionato del mondo rally
Dati generali
Inizio 21 gennaio
Termine 23 novembre
Prove 11
Titoli in palio
Coppa FIA piloti Finlandia Markku Alén
su Fiat 131 Abarth Rally
Campionato costruttori Italia Fiat
su Fiat 131 Abarth Rally
Altre edizioni
Precedente - Successiva
Edizione in corso

Il Campionato del mondo rally 1978 è stata la 6ª stagione del campionato del mondo rally organizzato dalla FIA.

Il programma è rimasto in gran parte simile al precedente, con l'eccezione della rimozione della Nuova Zelanda dal programma a favore della Costa d'Avorio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1973 al 1976, il WRC aveva solo la classifica costruttori come validità. Il punteggio è stato modificato nel 1977 ad un più complesso sistema di punti, sia per il posizionamento globale che di gruppo. Una macchina deve entrare nella top 10 globale per segnare punti.

In aggiunta ai costruttori per il campionato '77 e '78, la FIA ha iniziato l'aggiudicazione punti per la Coppa FIA piloti. Tutte le manifestazioni del WRC, in aggiunta ad altri eventi, sono stati contati per la classifica piloti totale. Nel 1979, la Coppa dei piloti è stata incorporata nel WRC come il Campionato del Mondo rally per piloti.

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Costruttori[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Costruttore Flag of Monaco.svg Flag of Sweden.svg Flag of Kenya.svg Flag of Portugal.svg Flag of Greece (1822-1978).svg Flag of Finland.svg Flag of Canada.svg Flag of Italy.svg Flag of Côte d'Ivoire.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Tot.
1 Italia Fiat 14 14 - 18 18 18 18 16 - 18 (9) 134
2 Regno Unito Ford - 18 7 16 9 6 13 13 - - 18 100
3 Germania Opel (10) 12 - 13 12 11 16 10 - 12 14 100
4 Germania Porsche 18 - 16 7 - 12 - 14 - 12 - 79
5 Giappone Datsun - - 16 - 16 - - - 10 - 10 52
6 Giappone Toyota - - - 15 8 13 14 - - - - 50
7 Italia Lancia 8 12 - - 11 - - 18 - - - 49
8 Francia Peugeot - - 18 9 - - - - 18 - - 45
9 Francia Renault 17 - - - - - - - 16 - - 33
10 Regno Unito British Leyland - - - - - - 12 - - - 12 24
11 Svezia Saab - 8 - - - - 10 - - - - 18
12 Germania Volkswagen - 9 - - - - 8 - - - - 17
13 Giappone Mitsubishi - - 5 - - - - - 11 - - 16
14 Regno Unito Vauxhall - - - - - 14 - - - - - 14
Italia Alfa Romeo - - - - - - - 14 - - - 14
16 Germania Mercedes-Benz - - 12 - - - - - - - - 12
17 Svezia Volvo - 10 - - - - - - - - - 10
18 Stati Uniti Chrysler - - - - - - - - - - 8 8
19 Cecoslovacchia Škoda - - - - 6 - - - - - - 6
20 Francia Alpine-Renault - - - - - - - - - 5 - 5
21 URSS Lada - - - - 4 - - - - - - 4
Pos. Costruttore Flag of Monaco.svg Flag of Sweden.svg Flag of Kenya.svg Flag of Portugal.svg Flag of Greece (1822-1978).svg Flag of Finland.svg Flag of Canada.svg Flag of Italy.svg Flag of Côte d'Ivoire.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Tot.

Piloti[modifica | modifica wikitesto]

Per il 2º anno consecutivo la FIA assegnò anche un titolo piloti (Coppa FIA piloti), aggiungendo alle gare del mondiale altri eventi internazionali (distinti i violetto in tabella, nelle colonne corrispondenti). L'anno successivo, nel campionato del mondo rally 1979, verrà assegnato per la prima volta il titolo piloti.[1]

Si potevano conteggiare non più di cinque rally WRC, due del campionato europeo (a coefficiente 4) ed uno solo tra gli eventi speciali FIA. Come successo ai piloti Röhrl e Waldegård, se un pilota non partecipava ad almeno una prova del campionato europeo rally, ci avrebbe rimesso il miglior risultato ottenuto nel WRC (tra parentesi nella tabella).

# Pilota Rally Tot.
Monaco Finlandia Svezia Kenya Portogallo Grecia Scozia Polonia Finlandia Nuova Zelanda Canada Francia Italia Italia Australia Spagna Costa d'Avorio Francia Regno Unito
1 Finlandia Markku Alén - 4 (4)[2] - 9 6 0 - 9 - 6 - 9 9 - - - - 0 52
2 Francia Jean-Pierre Nicolas 9 - - 9 4 0 - - - - - 0 - - - - 9 0 0 31
3 Finlandia Hannu Mikkola - - 6 - 6 - 9 - 0 - - - - - - - - - 9 30
4 Francia Michèle Mouton 0 - - - - - - - - - - 9 - 3 - - - 2 - 14
5 Regno Unito Russell Brookes - - - - - - - - - 9 - - - - - - - - 4 13
6 Germania Ovest Walter Röhrl 3 - - - 0 (9) - - - - 9 - 0 - - - - - 1 13
7 Francia Bernard Darniche 2 - - - 0 - - - - - - 0 - - - - - 9 - 11
Finlandia Ari Vatanen - 9 2 - 0 - - - 0 - - - - - - - - - 0 11
9 Francia Jean Ragnotti 6 - - - - - - - - - - 0 - - - - 4 - - 10
Finlandia Pentti Airikkala - - 0 - - - - 6 4 - - - - - - - - - 0 10
11 Spagna Antonio Zanini - - - - - - - 9 - - - - - - - 0 - - - 9
Italia Tony Carello - - - - - - - - - - - - - - - 9 - - - 9
Australia George Fury - - - - - - - - - - - - - - 9 - - - - 9
14 Svezia Björn Waldegård - - (9) 3 0 - - - - - - - - - - - - - 6 9

Sistema punteggio[modifica | modifica wikitesto]

Posizione
finale
Gruppo finale
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
1 18 - - - - - - - - -
2 17 16 - - - - - - - -
3 16 15 14 - - - - - - -
4 15 14 13 12 - - - - - -
5 14 13 12 11 10 - - - - -
6 13 12 11 10 9 8 - - - -
7 12 11 10 9 8 7 6 - - -
8 11 10 9 8 7 6 5 4 - -
9 10 9 8 7 6 5 4 3 2 -
10 9 8 7 6 5 4 3 2 1 1

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Rally Data Validità Podio Piloti (Tempo finale) Podio Auto
1 Monaco
46° Rallye Automobile Monte Carlo
21–28 gennaio Costruttori
Piloti
  1. Francia Jean-Pierre Nicolas (6h:57m:03s)
  2. Francia Jean Ragnotti (6h:58m:55s)
  3. Francia Guy Fréquelin (6h:59m:55s)
  1. Porsche 911 SC
  2. Renault 5 Alpine
  3. Renault 5 Alpine
2 Finlandia
13° Arctic Rally
3–5 febbraio Piloti
  1. Finlandia Ari Vatanen (6h:25m:03s)
  2. Finlandia Henri Toivonen (6h:28m:44s)
  3. Finlandia Markku Alén (6h:36m:20s)
  1. Ford Escort RS1800
  2. Chrysler Avenger
  3. Fiat 131 Abarth Rally
3 Svezia
28° International Swedish Rally
10–12 febbraio Costruttori
Piloti
  1. Svezia Björn Waldegård (6h:42m:40s)
  2. Finlandia Hannu Mikkola (6h:44m:08s)
  3. Finlandia Markku Alén (6h:45m:26s)
  1. Ford Escort RS1800
  2. Ford Escort RS1800
  3. Fiat 131 Abarth Rally
4 Kenya
26° Safari Rally
23–27 marzo Costruttori
Piloti
  1. Francia Jean-Pierre Nicolas (+8m:18s penalties)
  2. Kenya Vic Preston, Jr. (+8m:55s penalties)
  3. Finlandia Rauno Aaltonen (+9m:10s penalties)
  1. Peugeot 504 V6 Coupé
  2. Porsche 911 SC
  3. Datsun 160J
5 Portogallo
11º Rallye de Portugal Vinho do Porto
19–23 aprile Costruttori
Piloti
  1. Finlandia Markku Alén (7h:45m:33s)
  2. Finlandia Hannu Mikkola (7h:50m:01s)
  3. Francia Jean-Pierre Nicolas (8h:01m:01s)
  1. Fiat 131 Abarth Rally
  2. Ford Escort RS1800
  3. Ford Escort RS1800
6 Grecia
25° Acropolis Rally
29 May–2 giugno Costruttori
Piloti
  1. Germania Ovest Walter Röhrl (10h:00m:50s)
  2. Finlandia Markku Alén (10h:10m:54s)
  3. Kenya Shekhar Mehta (10h:23m:36s)
  1. Fiat 131 Abarth Rally
  2. Fiat 131 Abarth Rally
  3. Datsun 160J
7 Scozia
19° Esso-Lombard Scottish Rally
3–7 giugno Piloti
  1. Finlandia Hannu Mikkola (4h:26m:38s)
  2. Finlandia Pentti Airikkala (4h:34m:36s)
  3. Regno Unito Roger Clark (4h:35m:11s)
  1. Ford Escort RS1800
  2. Vauxhall Chevette 2300 HS
  3. Ford Escort RS1800
8 Polonia
38° Rajd Polski
6–9 luglio Piloti
  1. Spagna Antonio Zanini (5h:51m:01.2s)
  2. Austria Franz Wittmann (6h:04m:10.9s)
  3. Spagna Salvador Cañellas (6h:09m:04.8s)
  1. Fiat 131 Abarth Rally
  2. Opel Kadett GT/E
  3. Fiat 131 Abarth Rally
9 Finlandia
28° 1000 Lakes Rally
25–27 agosto Costruttori
Piloti
  1. Finlandia Markku Alén (3h:30m:10s)
  2. Finlandia Timo Salonen (3h:32m:14s)
  3. Finlandia Pentti Airikkala (3h:32m:50s)
  1. Fiat 131 Abarth Rally
  2. Fiat 131 Abarth Rally
  3. Vauxhall Chevette 2300 HS
10 Nuova Zelanda
9° Motogard Rally of New Zealand
2–5 settembre Piloti
  1. Regno Unito Russell Brookes (9h:57m:12.0s)
  2. Nuova Zelanda Jim Donald (10h:09m:29.4s)
  3. Nuova Zelanda Paul Adams (10h:41m:55.8s)
  1. Ford Escort RS1800
  2. Ford Escort RS1800
  3. Ford Escort RS1800
11 Canada
6° Critérium Molson du Québec
13–17 settembre Costruttori
Piloti
  1. Germania Ovest Walter Röhrl (4h:54m:23s)
  2. Finlandia Markku Alén (5h:02m:56s)
  3. Svezia Anders Kulläng (5h:12m:46s)
  1. Fiat 131 Abarth Rally
  2. Fiat 131 Abarth Rally
  3. Opel Kadett GT/E
12 Francia
37º Tour de France Automobile
16–21 settembre Piloti
  1. Francia Michèle Mouton (11h:18m:15.7s)
  2. Francia Jean-Louis Clarr (11h:34m:01.8s)
  3. Regno Unito Chris Sclater (11h:40m:04.0s)
  1. Fiat 131 Abarth Rally
  2. Opel Kadett GT/E
  3. Vauxhall Chevette 2300 HS
13 Italia
20º Rallye Sanremo
3–7 ottobre Costruttori
Piloti
  1. Finlandia Markku Alén (10h:53m:28s)
  2. Italia Maurizio Verini (11h:04m:00s)
  3. Francia Francis Vincent (11h:10m:31s)
  1. Lancia Stratos HF
  2. Fiat 131 Abarth Rally
  3. Porsche 911 SC
14 Italia
6º Giro d'Italia[3]
13–18 ottobre Piloti
  1. Finlandia Markku Alén (3:56.51,6)
  2. Italia Carlo Facetti (3:58.39,2)
  3. Italia Leo Pittoni (4:09.42,7)
  1. Lancia Stratos HF
  2. Porsche 935 Turbo
  3. Lancia Stratos HF
15 Australia
13° Southern Cross Rally
14–18 ottobre Piloti
  1. Australia George Fury (1h:25m:17s)
  2. Australia Colin Bond (1h:37m:12s)
  3. Australia Wayne Bell (1h:58m:32s)
  1. Datsun Stanza
  2. Ford Escort RS1800
  3. Holden Gemini
16 Spagna
26º RACE Rallye de España
20–22 ottobre Piloti
  1. Italia Tony Carello (4h:20m:03s)
  2. Spagna Beny Fernández (4h:29m:40)
  3. Spagna Jorge de Bagration (4h:33m:27s)
  1. Lancia Stratos HF
  2. Fiat 131 Abarth Rally
  3. Lancia Stratos HF
17 Costa d'Avorio
10° Rallye Bandama Côte d'Ivoire
21–24 ottobre Costruttori
Piloti
  1. Francia Jean-Pierre Nicolas (+2m:28s penalties)
  2. Finlandia Timo Mäkinen (+2m:43s penalties)
  3. Francia Jean Ragnotti (+3m:50s penalties)
  1. Peugeot 504 V6 Coupé
  2. Peugeot 504 V6 Coupé
  3. Renault 5 Alpine
18 Francia
22º Tour de Corse
4–5 novembre Costruttori
Piloti
  1. Francia Bernard Darniche (6h:47m:34s)
  2. Francia Jean-Claude Andruet (6h:51m:59s)
  3. Italia Sandro Munari (6h:52m:59s)
  1. Fiat 131 Abarth Rally
  2. Fiat 131 Abarth Rally
  3. Fiat 131 Abarth Rally
19 Regno Unito
27° Lombard RAC Rally
19–23 novembre Costruttori
Piloti
  1. Finlandia Hannu Mikkola (8:47m:23s)
  2. Svezia Björn Waldegård (8h:52m:41s)
  3. Regno Unito Russell Brookes (8h:58m:55s)
  1. Ford Escort RS1800
  2. Ford Escort RS1800
  3. Ford Escort RS1800

Dislocazione eventi[modifica | modifica wikitesto]

WRC-1978.png
Nero = Asfalto Marrone = Ghiaia Blu = Neve/Ghiaccio Rosso = Superficie

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 1978 FIA Cup for Rally Drivers - Final classification, rallybase.nl. URL consultato il 9 dicembre 2011.
  2. ^ Alén aveva partecipato alle prove ERC infatti non gli fu tolto il massimo punteggio ottenuto nel WRC, ma gli fu tolto il 6º evento WRC
  3. ^ 6º Giro d'Italia - Round 14 of the FIA Cup for Rally Drivers 1978, rallybase.nl. URL consultato il 9 dicembre 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobilismo Portale Automobilismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobilismo