Campionato internazionale costruttori 1970

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionato internazionale costruttori 1970
Edizione n. 1 del Campionato internazionale costruttori
Dati generali
Inizio 16 gennaio
Termine 18 novembre
Prove 7
Titoli in palio
Campionato internazionale costruttori Germania Ovest Porsche
su Porsche 911 S
Altre edizioni
Successiva

Il Campionato internazionale costruttori 1970 è stata la 1ª edizione del Campionato internazionale costruttori.[1]

Svolgimento[modifica | modifica wikitesto]

La stagione si è sviluppata su 7 prove, disputatesi tra gennaio (Rally di Montecarlo) e novembre (Rally di Gran Bretagna); il pilota che ottenne il maggior numero di successi è stato lo svedese Björn Waldegård che si è imposto in tre occasioni, collaborando a far sì che la Porsche ottenesse il titolo costruttori a fine anno.

Per la partecipazione a questo nuovo campionato la Lancia, già controllata dalla FIAT, impiantò un piccolo reparto corse : un squadra composta da soli 25 uomini che avevano il compito di allestire le vetture da competizione e altresì di assisterle durante le gara. Il minuscolo team italiano diede un'epica dimostrazione di efficienza e rapidità durante la prova conclusiva della stagione, svoltasi su un percorso assai accidentato che causò una vera ecatombe di automobili dei concorrenti. Anche le tre "Fulvia HF" schierate dalla Lancia subirono importanti rotture, ma i meccanici per ben due volte smontarono pezzi dalle auto danneggiate, a tempo di record, riuscendo a rimetterne in gara una che vinse la gara, condotta dall'equipaggio finlandese Kallström - Haggbom.[2]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

# Rally Data Partiti Arrivati Vincitore Vettura
1 Monaco Rally di Monte Carlo 16 - 24 gennaio 184 44 Svezia Björn Waldegård Porsche 911 S Coupé
2 Svezia Rally di Svezia 11 - 15 febbraio 120 31 Svezia Björn Waldegård Porsche 911 S Coupé
3 Italia Rally di Sanremo 4 - 8 marzo 109 15 Francia Jean-Luc Thérier Alpine-Renault A110 1600
4 Kenya Safari Rally 26 - 28 marzo 91 19 Kenya Edgar Herrmann Datsun 1600 SSS
5 Austria Österreichische Alpenfahrt 6 - 10 maggio 54 20 Svezia Björn Waldegård Porsche 911 S Coupé
6 Grecia Rally dell'Acropoli 28 - 31 maggio 80 13 Francia Jean-Luc Thérier Alpine-Renault A110 1600
7 Regno Unito Rally RAC 13 - 18 novembre 196 67 Svezia Harry Källström Lancia Fulvia 1.6 Coupé HF

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Monaco Svezia Italia Kenya Austria Grecia Regno Unito Tot.
1 Germania Porsche 9 9 - - 9 - 1 28
2 Francia Alpine-Renault 4 - 9 - 2 9 2 26
3 Italia Lancia 1 - 6 - - - 9 16
4 Svezia Saab - 6 3 - 6 - - 15
5 Germania Opel - 4 - - - - 6 10
Stati Uniti Ford 2 - - - 4 4 - 10
7 Giappone Datsun - - - 9 - - - 9
8 Francia Peugeot - - - 4 - - - 4
9 Italia Fiat - - 1 - - 2 - 3
10 Svezia Volvo - - - 2 - - - 3
11 Germania BMW - 1 - - - - - 1
Regno Unito Triumph - - - 1 - - - 1
Germania Volkswagen - - - - 1 - - 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ International Championship for Manufacturers 1970, rallybase.nl. URL consultato il 4 dicembre 2011.
  2. ^ Gianni Rogliatti, La FIAT e le corse, [L'Automobile], n.51 del 1970

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobilismo Portale Automobilismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobilismo