Breezango

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Breezango
MembriFandango
Tyler Breeze
AltezzaFandango (193 cm)
Tyler Breeze (183 cm)
Peso combinato204 kg
Debutto16 maggio 2016
Scioglimento22 maggio 2019
FederazioniWWERaw
Progetto Wrestling

I Breezango sono stati un tag team face di wrestling, attivo in WWE, formato da Fandango e Tyler Breeze.

Le loro gimmick individuali sono quelle di un ballerino per Fandango e di un amante dei selfie per Breeze, ma la loro gimmick come tag team (avuta dopo diversi mesi dalla loro formazione) è quella di due bizzarri poliziotti amanti del fashion. A partire dal maggio del 2017, i Breezango hanno ottenuto una certa notorietà a SmackDown grazie ai "Fashion Files", una rubrica comica in cui i due wrestler si ritrovano in situazioni comiche e bizzarre (a volte accompagnati dagli Ascension).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Formazione (2016)[modifica | modifica wikitesto]

I Breezango si sono formati a seguito di varie vicissitudini tra Goldust e R-Truth, quando il primo ha cercato disperatamente di convincere il rapper a formare un tag team chiamato The Golden Truth. Successivamente i due avrebbero dovuto combattere in un torneo per decretare i contendenti nº1 al WWE Tag Team Championship detenuto dal New Day (Big E, Kofi Kingston e Xavier Woods) ma R-Truth è stato sostituito da Fandango senza un motivo apparente; Goldust e Fandango hanno dunque formato un tag team chiamato "GoldDango" e hanno affrontato i Vaudevillains (Aiden English e Simon Gotch) nei quarti di finale del torneo ma sono stati sconfitti ed eliminati. R-Truth, per ripicca, si è alleato con Tyler Breeze e i due hanno formato un tag team chiamato "The Gorgeous Truth". Quando però, nella puntata di SmackDown del 12 maggio, i GoldDango e i Gorgeous Truth si sono affrontati, Goldust e R-Truth hanno rifiutato a vicenda di colpirsi. Questo ha causato il turn heel di Fandango, che ha permesso a Breeze lo schienamento vincente. Da quel momento Breeze e Fandango si sono alleati, formando i Breezango e iniziando una faida con i neonati Golden Truth. Il duo formato dal "Prince Pretty" e dal ballerino debutta ufficialmente nella puntata di Raw del 16 maggio sconfiggendo proprio i Golden Truth a causa di un errore di R-Truth. Nella puntata di SmackDown del 26 maggio i Breezango trionfano ancora sui Golden Truth a causa di una scorrettezza di Tyler Breeze che ha colpito R-Truth (nonostante non avesse dato il tag a Fandango). Nella puntata di Raw del 30 maggio i Breezango sono stati sconfitti dagli Usos e, nel post match, sono stati attaccati da Goldust e R-Truth. Il 19 giugno nel Kick-off di Money in the Bank i Breezango sono stati sconfitti dai Golden Truth, i quali (delle ore prima del match) avevano letteralmente chiuso Tyler Breeze e Fandango nel loro lettino solare, facendoli entrare sul ring completamente scottati e guadagnando dunque un vantaggio non indifferente per l'incontro. Nella puntata di Raw dell'11 luglio i Breezango hanno avuto la meglio sui Lucha Dragons (Kalisto e Sin Cara).

The Fashion Police (2016–2017)[modifica | modifica wikitesto]

Con la Draft Lottery avvenuta nella puntata di SmackDown del 19 luglio, i Breezango sono stati trasferiti nel roster di SmackDown. Nella puntata di Main Event del 22 luglio i Breezango sono stati sconfitti da Jack Swagger e Mark Henry. Il 24 luglio, nel Kick-off di Battleground, i Breezango hanno trionfato sugli Usos (Jimmy Uso e Jey Uso). Nella puntata di SmackDown del 26 luglio i Breezango hanno partecipato ad una Battle Royal per determinare uno dei sei sfidanti del Six-Pack Challenge match per determinare il contendente n°1 al WWE World Championship di Dean Ambrose ma sono stati eliminati da Kane. Nella puntata di Main Event dell'11 agosto i Breezango sono stati sconfitti dagli Hype Bros (Mojo Rawley e Zack Ryder). Nella puntata di SmackDown del 16 agosto i Breezango, i Vaudevillains (Aiden English e Simon Gotch) e gli Ascension (Konnor e Viktor) sono stati sconfitti dagli American Alpha (Chad Gable e Jason Jordan), gli Usos e gli Hype Bros in un 12-Man Tag Team match. La scena si è ripetuta nel Kick-off di SummerSlam quando i Breezango, gli Ascension e i Vaudevillains sono stati sconfitti dagli Hype Bros, gli Usos e gli American Alpha in un altro 12-Man Tag Team match. Nella puntata di SmackDown del 23 agosto è stato annunciato il WWE SmackDown Tag Team Championship e, per questo motivo, è stato indetto un torneo per decretare i due team che si affronteranno l'11 settembre a Backlash. Quella stessa sera i Breezango hanno affrontato gli American Alpha nei quarti di finale ma sono stati sconfitti ed eliminati. Nella puntata di Main Event del 22 settembre i Breezango sono stati sconfitti dai WWE SmackDown Tag Team Champions Heath Slater e Rhyno. Dopo un periodo di assenza, i Breezango sono ritornati nella puntata di Main Event del 4 novembre dove sono stati nuovamente sconfitti da Heath Slater e Rhyno. Nella puntata di SmackDown dell'8 novembre i Breezango hanno adottato la gimmick di due poliziotti e hanno sconfitto i Vaudevillains, entrando dunque a far parte del Team SmackDown per Survivor Series. Nella puntata di Main Event del 17 novembre i Breezango hanno sconfitto nuovamente i Vaudevillains. Il 20 novembre a Survivor Series i Breezango hanno preso parte al 10-on-10 Traditional Survivor Series Tag Team Elimination match come parte del Team SmackDown contro il Team Raw, ma sono stati eliminati dal New Day (Big E e Kofi Kingston), mentre il Team Raw ha vinto l'incontro. Nella puntata di SmackDown del 22 novembre i Breezango hanno partecipato ad un Tag Team Turmoil match per decretare i contendenti n°1 al WWE SmackDown Tag Team Championship di Heath Slater e Rhyno ma sono stati eliminati dagli American Alpha. Nella puntata di SmackDown del 13 dicembre i Breezango hanno partecipato ad una Battle Royal che comprendeva anche gli American Alpha, gli Ascension, Heath Slater e Rhyno, gli Hype Bros e i Vaudevillains ma sono stati eliminati, mentre gli Hype Bros si sono aggiudicati la contesa, diventando i contendenti n°1 al WWE SmackDown Tag Team Championship. Nella puntata di SmackDown del 3 gennaio 2017 i Breezango sono stati sconfitti dai WWE SmackDown Tag Team Champions, gli American Alpha, in pochissimo tempo. Nella puntata di SmackDown del 24 gennaio i Breezango hanno partecipato ad una Battle Royal per guadagnare un posto nel Royal Rumble match del 2017 ma sono stati eliminati da Mojo Rawley. Nella puntata di SmackDown del 7 febbraio gli American Alpha, i Breezango e Heath Slater e Rhyno sono stati sconfitti dagli Ascension, gli Usos e i Vaudevillains. Il 12 febbraio, ad Elimination Chamber, i Breezango hanno partecipato ad un Tag Team Turmoil match per il WWE SmackDown Tag Team Championship ma sono stati eliminati da Heath Slater e Rhyno. Nella puntata di SmackDown del 21 febbraio i Breezango sono tornati heel affrontando i WWE SmackDown Tag Team Champion, gli American Alpha, e venendo sconfitti. Nella puntata di SmackDown del 28 marzo i Breezango, gli Usos e Dolph Ziggler sono stati sconfitti dagli American Alpha, Heath Slater, Rhyno e Mojo Rawley. Il 2 aprile, nel Kick-off di WrestleMania 33, i Breezango hanno partecipato all'annuale André the Giant Memorial Battle Royal ma sono stati eliminati.

The Fashion Files (2017–2018)[modifica | modifica wikitesto]

Nella puntata di SmackDown del 25 aprile i Breezango (che hanno effettuato contestualmente un turn face) hanno sconfitto gli Ascension (Konnor e Viktor) in un Beat the Clock Challenge match, diventando i contendenti n°1 al WWE SmackDown Tag Team Championship degli Usos (Jimmy Uso e Jey Uso). Successivamente, i Breezango hanno iniziato una loro personale rubrica comica chiamata "The Fashion Files", in cui i due "poliziotti" sono alle prese in situazioni tanto comiche quanto bizzarre. Nella puntata di SmackDown del 9 maggio i Breezango hanno sconfitto gli Ascension. Nella puntata di SmackDown del 16 maggio i Breezango hanno sconfitto i Colóns (Primo Colón e Epico Colón). Il 21 maggio, a Backlash, i Breezango hanno affrontato gli Usos per il WWE SmackDown Tag Team Championship ma sono stati sconfitti. Nella puntata di SmackDown del 23 maggio, dopo che rispettivamente Breeze e Fandango hanno sconfitto Jey e Jimmy Uso in due match singoli, i Breezango hanno affrontato gli Usos per il WWE SmackDown Tag Team Championship ma sono stati sconfitti. Nella puntata di SmackDown del 30 maggio i Breezango hanno sconfitto i Colóns. Nella puntata di SmackDown del 13 giugno i Breezango e Kofi Kingston e Xavier Woods del New Day hanno sconfitto i Colóns e gli Usos. Il 18 giugno, a Money in the Bank, i Breezango hanno sconfitto gli Ascension. Nella puntata di SmackDown del 4 luglio i Breezango hanno partecipato all'Indipendence Day Battle Royal per determinare il contendente n°1 allo United States Championship di Kevin Owens ma sono stati eliminati da Erick Rowan. Nella puntata di 205 Live del 12 settembre i Breezango hanno fatto un'apparizione speciale nello show dedicato alla divisione dei pesi leggeri di Raw dove hanno "arrestato" Drew Gulak. Nella puntata di SmackDown del 10 ottobre i Breezango hanno partecipato ad un Fatal 4-Way match che comprendeva anche gli Ascension, Chad Gable e Shelton Benjamin e gli Hype Bros (Mojo Rawley e Zack Ryder) per determinare i contendenti n°1 al SmackDown Tag Team Championship degli Usos ma il match è stato vinto da Benjamin e Gable. Il 19 novembre, nel Kick-off di Survivor Series, i Breezango sono stati sconfitti da Kevin Owens e Sami Zayn. Il 17 dicembre, a Clash of Champions, i Breezango sono stati pesantemente sconfitti dai Bludgeon Brothers (Harper e Rowan). Nella puntata di SmackDown del 26 dicembre i Breezango sono stati sconfitti dai Bludgeon Brothers per squalifica a causa dell'intervento degli Ascension. Nella puntata di SmackDown del 9 gennaio 2018 i Breezango hanno sconfitto Aiden English e Rusev. Nella puntata di SmackDown del 30 gennaio i Breezango sono stati sconfitti da Chad Gable e Shelton Benjamin. L'11 marzo, nel Kick-off di Fastlane, i Breezango e Tye Dillinger hanno sconfitto Chad Gable, Shelton Benjamin e Mojo Rawley. Nella puntata di SmackDown del 3 aprile i Breezango, Tye Dillinger e Zack Ryder sono stati sconfitti da Baron Corbin, Dolph Ziggler, Mojo Rawley e Primo Colón.

Raw e scioglimento (2018–2019)[modifica | modifica wikitesto]

Con lo Shake-up del 16 aprile i Breezango sono passati al roster di Raw; quella stessa sera hanno sconfitto Cesaro e Sheamus. Nella puntata di Raw del 14 maggio i Breezango sono stati sconfitti dal B-Team (Bo Dallas e Curtis Axel). Nella puntata di Raw del 21 maggio i Breezango sono stati sconfitti nuovamente dal B-Team. Nella puntata di Raw del 4 giugno i Breezango hanno partecipato ad una Tag Team Battle Royal per determinare i contendenti n°1 al WWE Raw Tag Team Championship di Bray Wyatt e Matt Hardy ma sono stati eliminati dai Revival (Dash Wilder e Scott Dawson). Nella puntata di Raw dell'11 giugno i Breezango sono stati sconfitti da Dolph Ziggler e Drew McIntyre. Nella puntata di Main Event del 20 giugno i Breezango sono stati sconfitti dagli Authors of Pain (Akam e Rezar). Nella puntata di Main Event del 27 giugno i Breezanzo e Bobby Roode hanno sconfitto Curt Hawkins e gli Ascension (Konnor e Viktor). In seguito, Fandango ha riportato un infortunio alla spalla che lo terrà fuori dalle scene per un tempo stimato di sei mesi.

Il 22 maggio 2019 Breeze è tornato nel territorio di sviluppo di NXT, segnando di fatto lo scioglimento del duo, comunque inattivo vista l'assenza di Fandango.

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Mosse finali dei singoli wrestler[modifica | modifica wikitesto]

Soprannomi[modifica | modifica wikitesto]

  • "The Fashion Police"
  • "WWE's Most Gorgeous Tag Team"
  • "Deputy Dango" – Fandango
  • "The Master of Disguise" – Breeze

Musiche d'ingresso[modifica | modifica wikitesto]

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Pro Wrestling Illustrated
    • 193° tra i 500 migliori wrestler singoli nella PWI 500 (2017) – Fandango
    • 195° tra i 500 migliori wrestler singoli nella PWI 500 (2017) – Breeze

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Breezango, su onlineworldofwrestling.com, Online World of Wrestling (OWW). Modifica su Wikidata
Wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling