Clash of Champions (2017)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Clash of Champions (2017)
Colonna sonoraChampion di The Roots
Prodotto daWWE
BrandSmackDown
SponsorAéropostale
Mattel
Tapout
Toys "R" Us
Data17 dicembre 2017
SedeTD Garden
CittàBoston, Massachusetts
Spettatori14.318
Cronologia pay-per-view
Survivor Series (2017)Clash of Champions (2017)Royal Rumble (2018)
Progetto Wrestling

Clash of Champions (2017) è stata la seconda edizione dell'omonimo evento in pay-per-view prodotto annualmente dalla WWE. L'evento, esclusivo del roster di SmackDown, si è svolto il 17 dicembre 2017 al TD Garden di Boston (Massachusetts).

L'evento non va confuso con Clash of the Champions, pay-per-view della World Championship Wrestling attivo dal 1988 al 1997.

Antefatto[modifica | modifica wikitesto]

Nella puntata di SmackDown del 7 novembre, svoltasi a Manchester in Inghilterra, AJ Styles ha sconfitto Jinder Mahal conquistando il WWE Championship per la seconda volta.[1] In questo modo, Styles ha preso il posto di Mahal nel match interbrand contro l'Universal Champion Brock Lesnar a Survivor Series.[2] Nella puntata di SmackDown del 21 novembre Styles ha concesso apertamente a Mahal un rematch per il WWE Championship e quest'ultimo, apparso sul titantron, ha annunciato che il loro incontro avverrà a Clash of Champions.[3]

L'8 ottobre, a Hell in a Cell, Charlotte Flair ha affrontato Natalya per lo SmackDown Women's Championship ma ha vinto l'incontro solo per squalifica (e senza dunque il cambio di titolo).[4] Nella puntata di SmackDown del 14 novembre Charlotte ha sconfitto Natalya conquistando il WWE SmackDown Women's Championship per la prima volta.[5] Nella puntata di SmackDown del 21 novembre il match titolato tra Charlotte e Natalya è terminato in vittoria per squalifica da parte di quest'ultima a causa dell'intervento della Riott Squad (Liv Morgan, Ruby Riott e Sarah Logan). Un match tra Charlotte e Natalya con in palio il titolo femminile di SmackDown è stato dunque annunciato per Clash of Champions.[6] Nella puntata di SmackDown del 5 dicembre il General Manager Daniel Bryan ha modificato la stipulazione dell'incontro tra le due in un Lumberjack match.[7]

Nella puntata di SmackDown del 7 novembre Chad Gable e Shelton Benjamin hanno affrontato gli Usos (Jimmy Uso e Jey Uso) per lo SmackDown Tag Team Championship ma hanno vinto l'incontro solo per count-out (e senza dunque il cambio di titolo).[8] Nella puntata di SmackDown del 28 novembre Gable e Benjamin sono stati sconfitti da Kofi Kingston e Xavier Woods del New Day.[9] Per questo motivo è stato sancito un Triple Threat Tag Team match tra i tre team per lo SmackDown Tag Team Championship per Clash of Champions.[10] Nella puntata di SmackDown del 5 dicembre i Rusev Day (Aiden English e Rusev) hanno sconfitto Big E e Kofi Kingston del New Day; questo ha spinto il General Manager Daniel Bryan a modificare l'incontro di Clash of Champions in un Fatal 4-Way Tag Team match per i titoli di coppia con l'aggiunta della coppia formata da English e Rusev.[11][12]

Nella puntata di SmackDown del 29 novembre, durante un'intervista nel backstage, Bobby Roode ha sfidato Baron Corbin per lo United States Championship ma questi ha risposto in maniera seccamente negativa. Dato che Roode era in faida anche con Dolph Ziggler, è stato sancito un Triple Threat match tra i tre per lo United States Championship a Clash of Champions.[13]

A Hell in a Cell, Kevin Owens ha sconfitto il Commissioner di SmackDown, Shane McMahon, in un Falls Count Anywhere Hell in a Cell match grazie all'inaspettato intervento di Sami Zayn.[14] Nella puntata di SmackDown del 17 ottobre Owens e Sami Zayn hanno sconfitto Randy Orton e Shinsuke Nakamura.[15] Nella puntata di SmackDown del 28 novembre Owens ha sconfitto Randy Orton in un No Disqualification match grazie anche all'aiuto di Sami Zayn (il quale era stato bandito da bordo ring da Shane McMahon).[16] Nella puntata di SmackDown del 5 dicembre Randy Orton ha sconfitto Sami Zayn in un match in cui Kevin Owens è stato ammanettato ad una delle corde del ring (anche se poi è riuscito a liberarsi venendo messo fuorigioco dallo stesso Orton).[17] Un match tra Randy Orton e Shinsuke Nakamura contro Kevin Owens e Sami Zayn con Shane McMahon come arbitro speciale è stato annunciato per Clash of Champions, con la stipulazione che qualora Owens e Zayn dovessero perdere, sarebbero costretti a lasciare la WWE.[18] Nella puntata di SmackDown del 12 dicembre il General Manager Daniel Bryan ha aggiunto sé stesso come secondo arbitro speciale al match.[19]

Nella puntata di SmackDown del 21 novembre gli Hype Bros (Mojo Rawley e Zack Ryder) sono stati sconfitti dai Bludgeon Brothers (Harper e Rowan). Nella successiva puntata di SmackDown del 28 novembre gli Hype Bros sono stati sconfitti per la seconda volta dai Bludgeon Brothers; nel post match, Rawley ha effettuato un turn heel attaccando Ryder alle spalle, sancendo di fatto la fine del loro team. Dopo che sia Rawley che Ryder hanno manifestato la loro intenzione di confrontarsi sul ring, un match tra i due è stato sancito per il Kick-off di Clash of Champions.[20]

Dopo circa sei mesi di indagini e, anche grazie all'aiuto degli Ascension (Konnor e Viktor), i Breezango (Tyler Breeze e Fandango) hanno scoperto l'identità dei loro misteriosi aggressori: i Bludgeon Brothers. Un match tra i due team è stato dunque annunciato per Clash of Champions.[21]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

# Incontri Stipulazioni Durata
Kick-off Mojo Rawley ha sconfitto Zack Ryder Single match[22] 06:55
1 Dolph Ziggler ha sconfitto Baron Corbin (c) e Bobby Roode Triple Threat match per il WWE United States Championship[23] 12:45
2 The Usos (Jey Uso e Jimmy Uso) (c) hanno sconfitto Chad Gable e Shelton Benjamin, The New Day (Big E e Kofi Kingston) (con Xavier Woods) e Rusev Day (Aiden English e Rusev) Fatal 4-Way Tag Team match per il WWE SmackDown Tag Team Championship[24] 12:54
3 Charlotte Flair (c) ha sconfitto Natalya per sottomissione Lumberjack match[25] per il WWE SmackDown Women's Championship[26] 10:32
4 The Bludgeon Brothers (Harper e Rowan) hanno sconfitto Breezango (Fandango e Tyler Breeze) Tag Team match[27] 01:58
5 Kevin Owens e Sami Zayn hanno sconfitto Randy Orton e Shinsuke Nakamura Tag Team match con Daniel Bryan e Shane McMahon come arbitri speciali[28]
Se Owens e Zayn avessero perso, avrebbero dovuto lasciare la WWE.
21:37
6 AJ Styles (c) ha sconfitto Jinder Mahal (con The Singh Brothers) per sottomissione Single match per il WWE Championship[29] 23:04

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ryan Pappolla, AJ Styles def. Jinder Mahal to win the WWE Championship, su WWE, 7 novembre 2017. URL consultato il 7 novembre 2017.
  2. ^ Michael Burdick, Universal Champion Brock Lesnar vs. WWE Champion AJ Styles (Champion vs. Champion Match), in WWE. URL consultato il 7 novembre 2017.
  3. ^ Anthony Benigno, WWE Champion AJ Styles vs. Jinder Mahal, su WWE. URL consultato il 21 novembre 2017.
  4. ^ Anthony Benigno, Charlotte Flair def. SmackDown Women’s Champion Natalya via Disqualification, su WWE. URL consultato l'8 ottobre 2017.
  5. ^ Michael Burdick, Charlotte Flair def. Natalya to become SmackDown Women’s Champion, su WWE, 14 novembre 2017. URL consultato il 14 novembre 2017.
  6. ^ Mcihael Burdick, SmackDown Women's Champion Charlotte Flair vs. Natalya, su wwe.com. URL consultato il 1° dicembre 2017.
  7. ^ Mcihael Burdick, SmackDown Women’s Champion Charlotte Flair vs. Natalya (Lumberjack Match), su wwe.com. URL consultato il 5 dicembre 2017.
  8. ^ Ryan Pappolla, Shelton Benjamin & Chad Gable def. The Usos via Count-out, su WWE, 7 novembre 2017. URL consultato il 7 novembre 2017.
  9. ^ Ryan Pappolla, The New Day def. Shelton Benjamin and Chad Gable, su WWE, 28 novembre 2017. URL consultato il 28 novembre 2017.
  10. ^ Bobby Melok, SmackDown Tag Team Champions The Usos vs. The New Day vs. Shelton Benjamin & Chad Gable, su wwe.com. URL consultato il 1° dicembre 2017.
  11. ^ Ryan Pappolla, Rusev & Aiden English def. The New Day, su WWE. URL consultato il 5 dicembre 2017.
  12. ^ Bobby Melok, SmackDown Tag Team Champions The Usos vs. The New Day vs. Shelton Benjamin & Chad Gable vs. Rusev & Aiden English (Fatal 4-Way Match), su wwe.com. URL consultato il 5 dicembre 2017.
  13. ^ Anthony Benigno, United States Champion Baron Corbin vs. Bobby Roode vs. Dolph Ziggler, su wwe.com. URL consultato il 1° dicembre 2017.
  14. ^ Anthony Benigno, Kevin Owens def. Shane McMahon (Falls Count Anywhere Hell in a Cell Match), su WWE. URL consultato l'8 ottobre 2017.
  15. ^ Ryan Pappolla, Kevin Owens & Sami Zayn def. Shinsuke Nakamura & Randy Orton, su WWE. URL consultato il 17 ottobre 2017.
  16. ^ Ryan Pappolla, Kevin Owens def. Randy Orton in a No Disqualification Match, su WWE, 28 novembre 2017. URL consultato il 28 novembre 2017.
  17. ^ Ryan Pappolla, Randy Orton def. Sami Zayn, su WWE, 5 dicembre 2017. URL consultato il 5 dicembre 2017.
  18. ^ WWE.com Staff, Randy Orton & Shinsuke Nakamura vs. Kevin Owens & Sami Zayn (Shane McMahon as special guest referee), su wwe.com. URL consultato il 5 dicembre 2017.
  19. ^ WWE.com Staff, Randy Orton & Shinsuke Nakamura vs. Kevin Owens & Sami Zayn (Shane McMahon and Daniel Bryan as special guest referees), su wwe.com. URL consultato il 12 dicembre 2017.
  20. ^ Michael Burdick, Zack Ryder vs. Mojo Rawley, su wwe.com. URL consultato il 12 dicembre 2017.
  21. ^ Anthony Benigno, Breezango vs. The Bludgeon Brothers, su wwe.com. URL consultato il 12 dicembre 2017.
  22. ^ Anthony Benigno, Mojo Rawley def. Zack Ryder, in WWE. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  23. ^ Anthony Benigno, Dolph Ziggler def. Baron Corbin and Bobby Roode to become the new United States Champion (Triple Threat Match), in WWE. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  24. ^ Anthony Benigno, SmackDown Tag Team Champions The Usos def. The New Day, Chad Gable & Shelton Benjamin and Rusev & Aiden English (Fatal 4-Way Match), in WWE. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  25. ^ Le lumberjacks erano: Carmella, Lana, Liv Morgan, Naomi, Ruby Riott, Sarah Logan e Tamina.
  26. ^ Anthony Benigno, SmackDown Women’s Champion Charlotte Flair def. Natalya (Lumberjack Match), in WWE. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  27. ^ Anthony Benigno, The Bludgeon Brothers def. Breezango, in WWE. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  28. ^ Anthony Benigno, Kevin Owens & Sami Zayn def. Shinsuke Nakamura & Randy Orton, in WWE. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  29. ^ Anthony Benigno, WWE Champion AJ Styles def. Jinder Mahal, in WWE. URL consultato il 17 dicembre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling