Barbara Matera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Barbara Matera

Eurodeputato
Legislature VII, VIII
Gruppo
parlamentare
Partito Popolare Europeo
Circoscrizione Italia meridionale
Incarichi parlamentari
Vicepresidente Commissione per i diritti della donna e l'uguaglianza di genere, Membro Commissione per i bilanci, Delegazione alla commissione parlamentare mista UE-Turchia, Membro sostituto Commissione per lo sviluppo regionale, Delegazione per le relazioni con il Parlamento panafricano.
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Il Popolo della Libertà, Forza Italia
Titolo di studio Laurea in Scienze dell'Educazione e della Formazione
Professione annunciatrice televisiva, attrice

Barbara Matera (Lucera, 9 dicembre 1981) è una politica, annunciatrice televisiva e attrice italiana.

Dal 2009 è europarlamentare del Popolo della Libertà.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo le scuole superiori a Lucera, Barbara Matera si è trasferita a Roma, dove ha conseguito la laurea in Scienze dell'Educazione e della Formazione presso l'Università "La Sapienza" con argomento di tesi: "La riforma della scuola media in Italia".[1]

Carriera nello spettacolo[modifica | modifica wikitesto]

È stata pre-finalista al concorso regionale di Miss Italia 2000, svoltosi in Puglia.

I suoi esordi televisivi sono stati la partecipazione alla trasmissione della Gialappa's Band Mai dire Domenica come "letteronza" (in onda su Italia1), e in Chiambretti c'è (in onda su Rai 2) come valletta.

Dal 21 settembre 2003 al 2007 è signorina buonasera per Rai 1 e in questo periodo ha partecipato a vari programmi televisivi della prima rete RAI come showgirl, tra cui la prima edizione del talent show Notti sul ghiaccio nel 2006 in tandem con il ballerino professionista Federico Uslenghi (questo tandem ottenne un discreto successo perché si classificò al settimo posto su 12 concorrenti).

Nel 2003 partecipa al film Ma che colpa abbiamo noi con Carlo Verdone. Nel 2007 appare su Raiuno nella miniserie TV La terza verità, per la regia di Stefano Reali, nel ruolo di una giornalista umbra. Nello stesso anno interpreta Francesca Rossini nella settima stagione della serie televisiva Carabinieri, in onda su Canale 5, ed è protagonista di una puntata della serie di Raiuno Don Matteo 6, nel ruolo di Laura.

Nel 2009 è tra gli interpreti del film TV di Canale 5, 2 mamme di troppo, regia di Antonello Grimaldi.

Sempre nel 2009 interpreta una piccola parte nella miniserie TV Enrico Mattei - L'uomo che guardava al futuro, dalla quale viene però poi tagliata prima della messa in onda, in seguito alla sua candidatura alle elezioni.[2]

Carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2001 è militante in Forza Italia. Ha partecipato come volontaria insieme ai giovani di Forza Italia alle diverse campagne elettorali dal 2001 ad oggi, prendendo parte a diverse manifestazioni.[1]

Nel 2008 Barbara Matera afferma di avere ricevuto l'offerta per la candidatura alla Camera dei deputati, e di averla rifiutata.[3][4]

Nel 2009 viene candidata al Parlamento Europeo, per le elezioni europee del 2009, nelle liste del Popolo della libertà.[5][6]

Presentando la sua candidatura, Berlusconi commenta:

« Barbara Matera è laureata in scienze politiche, me l’ha consigliata Gianni Letta, è la fidanzata del figlio di un prefetto suo amico. Ecco, ha fatto una parte in Carabinieri 7 su Canale 5, ma mai la velina.[7] »

La sua candidatura alle elezioni europee, presentata assieme a quelle di Camilla Ferranti ed Eleonora Gaggioli (attrici televisive), ha suscitato la forte reazione negativa della fondazione FareFuturo, sul cui magazine Sofia Ventura ha parlato di: "una pratica di cooptazione di giovani signore con un background che difficilmente può giustificare la loro presenza in un'assemblea elettiva come la Camera dei deputati o anche in ruoli di maggiore responsabilità".[8]

Nella Circoscrizione Italia meridionale (che comprende i collegi di Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata e Calabria), in cui è stata eletta, Barbara Matera ha raccolto 130 490 preferenze, seconda solo a Silvio Berlusconi[9].

Attualmente ricopre i seguenti incarichi presso il Parlamento Europeo: Vicepresidente Commissione per i diritti della donna e l'uguaglianza di genere, Membro Commissione per i bilanci, Delegazione alla commissione parlamentare mista UE-Turchia, Membro sostituto Commissione per lo sviluppo regionale, Delegazione per le relazioni con il Parlamento panafricano.

Il 16 novembre 2013, con la sospensione delle attività del Popolo della Libertà, aderisce a Forza Italia. Nel maggio 2014 è ricandidata alle elezioni europee nella lista di Forza Italia nella Circoscrizione Italia meridionale, risultando eletta avendo ottenuto 70.142 preferenze e risultando quarta nella Circoscrizione Sud per FI.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Programmi TV[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]