Alex Dowsett

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alex Dowsett
Alex Dowsett.jpg
Alex Dowsett nel 2016
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Altezza 182[1] cm
Peso 75[1] kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada, pista
Squadra Katusha
Carriera
Squadre di club
2007-2009Team 100% Me
2010Trek-Livestrong
2011-2012Sky
2013-2017Movistar
2018-Katusha
Nazionale
2012- Gran Bretagna Gran Bretagna
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali su strada
Bronzo Richmond 2015 Crono a sq.
Statistiche aggiornate al 27 maggio 2018

Alex Edward Albert Dowsett (Maldon, 3 ottobre 1988) è un ciclista su strada e pistard britannico che corre per il Team Katusha-Alpecin. Professionista dal 2011, specialista delle cronometro, ha vinto una tappa al Giro d'Italia 2013.

Il 2 maggio 2015 stabilisce, nel velodromo di Manchester il record dell'ora, con 52,937 km, strappandolo all'australiano Rohan Dennis; il 7 giugno 2015 il suo record viene battuto di 1589 metri dal connazionale Bradley Wiggins.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Originario dell'Essex, comincia a praticare sport, prima nuoto e poi ciclismo, per cercare di far fronte ai problemi legati all'emofilia di tipo A, di cui è malato[1][2]. Sulle due ruote si dimostra presto uno specialista delle prove a cronometro, ottenendo numerosi titoli nazionali giovanili di specialità (due tra gli Juniores, due da Under-23). Nel luglio 2010, dopo essersi ripreso da una frattura alla scapola[3], si laurea anche campione europeo Under-23 a cronometro; in ottobre, rappresentando l'Inghilterra, consegue inoltre la medaglia d'argento a cronometro ai Giochi del Commonwealth di Delhi.

Passa professionista all'inizio del 2011 con il team britannico Sky. In quella stagione ottiene il primo successo da pro, al Tour du Poitou-Charentes; si aggiudica poi anche il titolo nazionale a cronometro, questa volta tra gli Elite, e una semitappa a cronometro al Tour of Britain. Nel 2012, pur avendo iniziato la stagione con un altro infortunio (una frattura al gomito destro[4]), riesce a confermare il titolo di campione britannico; coglie anche un prestigioso ottavo posto nella gara Elite contro il tempo ai campionati del mondo di Valkenburg[1]. Al termine dell'anno si trasferisce al team Movistar.

Nel 2013, vestendo la maglia della Movistar, debutta in una Grande Giro, il Giro d'Italia 2013. In quella "Corsa rosa" si aggiudica l'ottava tappa, una cronometro con partenza a Gabicce Mare e arrivo a Saltara, battendo per 10 secondi il campione olimpico di specialità Bradley Wiggins[2]. Nel 2015 e 2016 si aggiudica il campionato nazionale a cronometro individuale. Nel 2017 vince la terza tappa del Circuit de la Sarthe, una cronometro individuale di 6,8 km, conquistando la leadership della classifica.[5] Il giorno successivo, durante la decisiva frazione collinare, non riesce a tenere il ritmo dei migliori e si classifica a olte 4 minuti da Lilian Calmejane, vincitore di giornata e nuovo capoclassifica.[6]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Strada[modifica | modifica wikitesto]

  • 2005 (Juniores, Team 100% ME, una vittoria)
Campionati britannici, Prova a cronometro Juniores
  • 2006 (Juniores, Team 100% Me, tre vittorie)
Campionati britannici, Prova a cronometro Juniores
Prologo Ster van Zuid-Limburg (Borlo > Heers)
2ª tappa, 2ª semitappa Tour du Pays de Vaud (Bex, cronometro)
  • 2007 (Juniores, Team 100% Me, una vittoria)
Perf's Pedal Race - Southwick
  • 2008 (Under-23, Team 100% Me, una vittoria)
Campionati britannici, Prova a cronometro Under-23
  • 2009 (Under-23, Team 100% Me, una vittoria)
Campionati britannici, Prova a cronometro Under-23
  • 2010 (Trek-Livestrong, tre vittorie)
Campionati europei, Prova a cronometro Under-23
5ª tappa Cascade Classic (Awbrey Butte > Awbrey Butte)
Chrono des Nations-Les Herbiers-Vendée Under-23
  • 2011 (Team Sky, tre vittorie)
5ª tappa Tour du Poitou-Charentes (Saint-Jacques-de-Thouars > Poitiers)
Campionati britannici, Prova a cronometro
8ª tappa Tour of Britain (Londra, cronometro)
  • 2012 (Team Sky, una vittoria)
Campionati britannici, Prova a cronometro
  • 2013 (Team Movistar, due vittorie)
8ª tappa Giro d'Italia (Gabicce Mare > Saltara, cronometro)
Campionati britannici, Prova a cronometro
  • 2014 (Movistar Team, due vittorie)
3ª tappa Circuit de la Sarthe (Angers, cronometro)
Giochi del Commonwealth, Prova a cronometro
  • 2015 (Movistar Team, tre vittorie)
4ª tappa Bayern Rundfahrt (Haßfurt, cronometro)
Classifica generale Bayern Rundfahrt
Campionati britannici, Prova a cronometro
  • 2016 (Movistar Team, due vittorie)
Campionati britannici, Prova a cronometro
7ª tappa Tour de Pologne (Cracovia, cronometro)
  • 2017 (Movistar Team, una vittoria)
3ª tappa Circuit de la Sarthe (Angers, cronometro)

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

  • 2009 (Under-23, 100% Me, una vittoria)
Richmond Grand Prix (Criterium)
  • 2011 (Team Sky, una vittoria)
Smithfield Circuit (Criterium)

Pista[modifica | modifica wikitesto]

  • 2015 (Movistar Team)
Record dell'ora (52,937km)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2013: 148º
2018: 120º
2015: ritirato (12ª tappa)

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2015: 158º
2017: 44º
2013: ritirato
2014: ritirato
2017: ritirato
2014: ritirato
2017: 66º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Varese 2008 - Cronometro Under-23: 36º
Varese 2008 - In linea Under-23: ritirato
Mendrisio 2009 - Cronometro Under-23: 7º
Geelong 2010 - Cronometro Under-23: 31º
Geelong 2010 - In linea Under-23: ritirato
Limburgo 2012 - Cronosquadre: 9º
Limburgo 2012 - Cronometro Elite: 8º
Limburgo 2012 - In linea Elite: ritirato
Toscana 2013 - Cronometro Elite: 41º
Ponferrada 2014 - Cronosquadre: 6º
Ponferrada 2014 - Cronometro Elite: 20º
Richmond 2015 - Cronosquadre: 3º
Richmond 2015 - Cronometro Elite: 17º
Doha 2016 - Cronosquadre: 6º
Doha 2016 - Cronometro Elite: 12º
Bergen 2017 - Cronosquadre: 6º

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (ES) Alex Dowsett, www.movistarteam.com. URL consultato il 12 maggio 2013.
  2. ^ a b Dowsett più forte della malattia “Al Giro la vittoria del riscatto”, in www.lastampa.it, 12 maggio 2013. URL consultato il 12 maggio 2013.
  3. ^ (EN) Alex Dowsett can’t wait for 2011 with Team Sky, in www.velonation.com, 26 ottobre 2010. URL consultato il 12 maggio 2013.
  4. ^ (EN) Broken elbow for Dowsett, in www.teamsky.com, 6 marzo 2012. URL consultato il 12 maggio 2013.
  5. ^ http://www.cyclingnews.com/races/circuit-cycliste-sarthe-pays-de-la-loire-2017/stage-3/results/.
  6. ^ http://www.cyclingnews.com/races/circuit-cycliste-sarthe-pays-de-la-loire-2017/stage-4/results/.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]