Unus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Unus l'intoccabile
Universo Marvel Comics
Lingua orig. Italiano
Alter ego Angelo Unuscione
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. 1964
1ª app. in The X-Men n. 8 - I serie
Editore it. Editoriale Corno
app. it. in Capitan America n. 10
Sesso Maschio
Abilità
  • Può creare un potente campo di forza capace di fermare anche la telepatia

Unus l'intoccabile (o più semplicemente Unus), il cui vero nome è Angelo Unuscione, è un personaggio dei fumetti creato da Stan Lee (testi) e Jack Kirby (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione è in X-Men (prima serie) n. 8 (novembre 1964).

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Unus nasce a Milano e poi si trasferisce negli Stati Uniti d'America, dove diventa un amico del mutante Blob e cambia il suo nome in Gunther Bain, quando si unisce alla Confraternita dei mutanti malvagi insieme allo stesso Blob. In seguito al fallimento del gruppo si unì al Fattore Tre, ma fu sconfitto dagli X-Men. Anni dopo, prima di ritirarsi, decise di effettuare un ultimo disperato attacco agli X-Men, ma rimase ucciso a causa del suo campo di forza, che si strinse attorno a lui, soffocandolo ed uccidendolo.

Anni dopo, durante il crossover Massacro mutante, egli si risvegliò misteriosamente a Genosha. Sopravvisse sia al massacro mutante che all'attacco delle sentinelle anni dopo. Decide comunque di rimanere a Genosha. Perde i poteri dopo House of M, ma li riguadagna grazie a Quicksilver, però, nel creare un campo di forza, ne rimane ucciso perché esso si lega nuovamente attorno a lui, non permettendogli di respirare.

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Unus l'intoccabile possiede il potere di generare una barriera psionica di energia intorno al suo corpo. Questa energia serve a spinger via o deflettere gli oggetti vicini. Unus può respingere raggi di energia, oggetti con una grande massa o che viaggiano a una grande velocità e la telepatia, compresa quella di Charles Xavier.

Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics