Totò Ciak

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Totò Ciak
Royals 1967 TuttoTotò.jpg
"I Royals" in una scena del film
Paese di produzione Italia
Anno 1967
Durata 51 min circa
Colore B/N
Audio sonoro
Genere commedia, musicarello, parodia
Regia Daniele D'Anza
Sceneggiatura Bruno Corbucci, Mario Amendola
Produttore Aldo Pace per la B.L. Vision di Roma
RAI - Radiotelevisione Italiana
Fotografia Marco Scarpelli
Montaggio Sergio Muzzi
Musiche Gianni Ferrio
Scenografia Giorgio Aragno
Interpreti e personaggi

Totò Ciak è un mediometraggio del 1967 di genere comico e musicarello diretto da Daniele D'Anza ed interpretato da Totò al fianco di Ubaldo Lay e Gordon Mitchell. Il film è uno degli ultimi e incompleti girati all'inizio dell'anno che fa parte della serie televisiva della RAI: TuttoTotò.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film è una parodia musicale dei grandi film anni sessanta dell'agente segreto James Bond e del pistolero degli spaghetti western Ringo.

Totò è un agente segreto che assieme al suo collega Sheridan deve sventare un complotto: prima si traveste da cow-boy e combina un disastro in un saloon, poi finisce in uno studio tv.

Passerella canora per Gianni Morandi, I Royals e Bobby Solo. Totò in alcuni tratti è doppiato da Alighiero Noschese.

Totò in una scena di Totò Ciak

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema