Luisella Boni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luisella Boni nel 1961

Luisella Boni, nome d'arte di Luisa Angela Bozzo[1] (Como, 24 luglio 1935), è un'attrice italiana attiva al teatro, al cinema e in televisione. La sua carriera si è sviluppata a partire dagli anni cinquanta. Ha debuttato nel cinema nel 1953 recitando in Frine, cortigiana d'Oriente.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Talvolta è stata accreditata con gli pseudonimi di Brigitte Corey o Luisa Boni.

Vedova del regista e sceneggiatore Daniele D'Anza, ha interpretato numerosi film - spesso di sapore esotico o di genere peplum - e sceneggiati televisivi, fra cui, nel 1957, Orgoglio e pregiudizio, riduzione dal romanzo omonimo di Jane Austen.

La sua filmografia include, fra gli altri film, Il conquistatore di Maracaibo, Tempi nostri, La regina delle piramidi e Le diciottenni.

Sporadica è stata la sua attività in teatro. La si ricorda nel ruolo di Zerbinetta nel molieriano Le furberie di Scapino, accanto a Vittorio Congia, Sergio Ciulli, Paolo Falace e Sandro Damiani, per la regia di Roberto Marcucci, andato in scena a metà degli anni settanta.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Per il cinema[modifica | modifica sorgente]

Per la televisione[modifica | modifica sorgente]

Prosa televisiva RAI[modifica | modifica sorgente]

Luciano Alberici, Luisella Boni e Mario Ferrari durante le prove di Pane altrui nel 1956

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Fonte: Mcomet.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]