Thirteen (Megadeth)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Thirteen
Artista Megadeth
Tipo album Studio
Pubblicazione 1º novembre 2011
Durata 57 min : 38 s
Dischi 1
Tracce 13
Genere Speed metal
Thrash metal
Etichetta Roadrunner
Produttore Johnny K, Dave Mustaine
Registrazione maggio–giugno 2011 ai Vic's Garage di San Marcos (Stati Uniti)[1]
Formati CD, LP, download digitale
Megadeth - cronologia
Album precedente
(2009)
Album successivo
(2013)
Singoli
  1. Public Enemy No. 1
    Pubblicato: 13 settembre 2011

Thirteen (reso graficamente come TH1RT3EN) è il tredicesimo album in studio del gruppo musicale statunitense Megadeth, pubblicato il 1º novembre 2011 per la Roadrunner Records.[2]

Si tratta del primo dal 2001 in cui figura nuovamente nel gruppo il bassista David Ellefson, tornato nei Megadeth nel 2010.

Il CD ha debuttato all'11ª posizione della classifica stilata da Billboard con 42,000 copie vendute nella prima settimana e con quasi 70,000 copie nel primo mese nei soli Stati Uniti. Il 5 febbraio 2012 i Megadeth hanno ricevuto alcuni riconoscimenti dalla rivista statunitense Guitar World: Dave Mustaine/Chris Broderick migliori chitarristi del 2011; Thirteen miglior album metal del 2011; e ancora Mustaine classificatosi al 3º posto come miglior chitarrista a livello mondiale.
Al CD seguirà un tour Mondiale che coprirà America, Sud America, Europa, Giappone e molte altre nazioni per promuovere il CD.
In occasione dell'uscita del nuovo album i Megadeth hanno deciso di rifare il loro famoso tour Gigantour che partirà il 26 gennaio 2012 e che coprirà gran parte dell'America e del Canada.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Intervistato nel luglio 2010 sul successo dell'album precedente del gruppo, il batterista Shawn Drover rivelò che il gruppo iniziò già a "parlare di [un nuovo album]" e spiegò che, sebbene i Megadeth fossero in tour, ci furono un "paio di idee" su cui il gruppo iniziò a lavorare. In un'intervista successiva sulle canzoni che i Megadeth stavano registrando per il nuovo album, Dave Mustaine fece un mix di canzoni che scrisse in precedenza nella sua carriera, mentre altre erano nuove composizioni scritte apposta per l'album.

Il 17 novembre 2010, Mustaine annunciò ufficialmente tramite il fan club ufficiale nella Cyber Army Chat, che i Megadeth avrebbero cominciato le registrazioni per il loro tredicesimo album in studio, che si sarebbero tenute nel Garage di Vic (studio dei Megadeth). In un'intervista concessa prima di un concerto ad Auckland (Nuova Zelanda), Mustaine osservò che l'album sarebbe stato l'ultimo pubblicato con la Roadrunner Records: quest'ultima offrì al gruppo un "affare enorme nuovo", ma Mustaine espresse frustrazione verso l'etichetta, spiegando che "il trattamento è stato terribile nel corso degli anni, e io non lo voglio [...] Sarebbe meglio andare in pensione che continuare a comportarsi in questa maniera." Mustaine precisò che in futuro i Megadeth potrebbero pubblicare album in maniera indipendente e spiegò che il nuovo album sarà "qualcosa di grande" e che le canzoni erano "veramente buone".

La copertina dell'album è stata disegnata da John Lorenzi, il quale si occupò anche della realizzazione delle copertine degli album precedenti dei Megadeth, Endgame (2009) e United Abominations (2007). Il 7 luglio 2011, Mustaine annunciò via Twitter di aver scelto il titolo e la copertina per il nuovo album e li avrebbe rivelati "appena possibile". Il titolo fu rivelato il giorno successivo dallo stesso Mustaine:

« Ho iniziato a suonare la chitarra a 13 anni, questo è il nostro tredicesimo disco e sono nato il 13 settembre. Appena ho detto che stavo per chiamarlo "13", ho cominciato a notare ovunque il numero 13. »

Due mesi dopo, furono rivelate anche la copertina e la lista tracce.

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Mustaine rivelò che l'album sarebbe stato pubblicato 1º novembre 2011:

« Stiamo pensando di pubblicarlo il 1º novembre 2011, ma non so se sarà il 31 ottobre oppure il 1º novembre 2011 visto che vogliamo fare alcuni concerti prima che il disco venga pubblicato »

Per un periodo di 24 ore dal 17 ottobre al 18 ottobre 2011, il brano Whose Life (Is It Anyway?) fu reso disponibile per il download gratuito attraverso la pagina Facebook del gruppo.

I Megadeth si sono esibiti sul palco il 31 ottobre 2011 nell'edizione del Jimmy Kimmel Live! davanti ad un pubblico sold out il giorno prima dell'uscita del nuovo CD.

Ancora prima dell'uscita del CD, il nuovo Tour dei Megadeth aveva già fatto registrare alcuni sold out nel tour in America Latina. Il Tour ufficiale per il nuovo disco comincerà il 9 novembre 2011 a Buenos Aires davanti a 45.000 persone e successivamente in Cile davanti a 50.000 persone al Maquinaria Festival. Per promuovere il CD inoltre i Megadeth hanno ripreso il loro tour Gigantour 2012 a cui hanno partecipato Motörhead, Lacuna Coil e Volbeat.

Le canzoni[modifica | modifica wikitesto]

Sudden Death[modifica | modifica wikitesto]

Il brano è stato composto per essere incluso nel videogioco Guitar Hero: Warriors of Rock (2010). È il primo brano registrato con il bassista David Ellefson da quando il gruppo venne sciolto inizialmente nel 2002. Gli accordi di apertura creano l'inquietante tritono, introducendo l'ascoltatore nel clima da guerra e morte improvvisa cui fa riferimento il testo.

Public Enemy No .1[modifica | modifica wikitesto]

Ha debuttato il 4 luglio 2011 in uno show dei Megadeth tenutosi in Amburgo, Germania. Primo singolo estratto dall'album, è stata presentata ufficialmente il 13 settembre 2011. Il videoclip, pubblicato il 4 novembre 2011, è stato girato a Santa Clarita in California, famoso set per i film Western. Il tema del brano sarebbe da riferirsi al famoso gangster Al Capone. Nella composizione, si odono marcatamente pesanti riferimenti al brano Tears in a Vial, contenuto in The System Has Failed; tuttavia il brano ha un arrangiamento orecchiabile ed è sviluppato in maniera meno cupa rispetto quest'ultimo.

Whose Life (Is It Anyways?)[modifica | modifica wikitesto]

Nella costruzione rapida, brutale e ripetitiva si possono riconoscere tracce del precedente singolo Headcrusher, tratto da Endgame.

We the People[modifica | modifica wikitesto]

Similmente ad altri brani apparsi negli album subito precedenti (quali la title track United Abominations, o Endgame o in Washington Is Next), in questo brano Mustaine rispolvera il tema della politica deviata negli Stati Uniti.

Guns, Drugs and Money[modifica | modifica wikitesto]

Con un riff assai orecchiabile di ispirazione Hard Rock, questo brano sposta i classici Sesso, Droga e Rock 'n' Roll in un Messico dal sapore spiccatamente cinematografico.

Never Dead[modifica | modifica wikitesto]

È stata pubblicata il 21 settembre 2011 attraverso il canale Ufficiale YouTube di Roadrunner Records ed ha ottenuto immediatamente un'ottima considerazione ed ottime critiche da parte dei fan.

New World Order[modifica | modifica wikitesto]

Questo brano era stato composto nel 1991 da Dave Mustaine, Dave Ellefson, Marty Friedman e Nick Menza. Rilasciato nella versione rimasterizzata di Youthanasia nel 2004 e nella compilation Warchest del 2007, La traccia è stata nuovamente incisa per Thirteen con l'attuale formazione.

Fast Lane[modifica | modifica wikitesto]

Black Swan[modifica | modifica wikitesto]

Black Swan era stata pubblicata originariamente come bonus track di United Abominations per i fan che avessero preordinato il disco. È stata registrata nuovamente con un nuovo sound e cambiando anche radicalmente alcune parti, come per esempio l'intro, collegato alla traccia precedente Fast Lane. Black Swan è stata pubblicata il 24 ottobre sulla pagina ufficiale YouTube di Hot Topic.

Wrecker[modifica | modifica wikitesto]

Millennium of the Blind[modifica | modifica wikitesto]

In accordo con David Ellefson questa traccia fu scritta nel 1991 come demo, poi successivamente inserita nella versione rimasterizzata di Youthanasia (1994). Da uno dei riff era stato sviluppato, in precedenza, il brano 1000 Times Goodbye, contenuti in The World Needs a Hero. L'attuale traccia è stata riadattata con un nuovo sound, interpolando il vecchio testo nella parte conclusiva della canzone. Insieme a New World Order, è la traccia che sviluppa una connessione forte con Youthanasia.

Deadly Nightshade[modifica | modifica wikitesto]

David Ellefson ha detto che il riff principale era stato scritto per Youthanasia o per Cryptic Writings (1997), ma poi non venne usato. A differenza di altre composizioni di ispirazione maggiormente speed o thrash, il brano si differenzia per il cadenzato uso di batteria e basso. La risata femminile di apertura può richiamare alla lontana l'introduzione di Lucretia, presente in Rust in Peace.

13[modifica | modifica wikitesto]

Il brano, un mid-tempo che inizia acustico, è un brano d'atmosfera più che una power ballad, nel cui testo Mustaine riepiloga alcuni tratti delle propria vita significativamente connessi al numero tredici. Realizza così, idealmente oltre che numericamente, l'epilogo dell'album.

Critiche[modifica | modifica wikitesto]

Spin Magazine ha rilasciato una breve recensione dell'album, valutandolo con sette stelle su dieci. Jon Young ha commentato alcuni brani dell'album, descrivendo Public Enemy No. 1 e Guns, Drugs & Money come brani "ingannevolmente melodici e hard rock non lontani da primi classici di Alice Cooper". I fan hanno anche espresso un parere sulla traccia We the People, esprimendo che dovrebbe essere la colonna sonora ufficiale dell'Apocalisse. Amit Sharma e Hits Thrash lo descrivono come un mix tra Countdown to Extinction ed Edngame, valutandolo su una scala di 6 con il punteggio 5. Sharma ha commentato che Thirteen suona "meno esplosivo di [Endgame]", ma ha anche detto che canzoni come Wrecker e Black Swan dimostrano che la band è "in cima alla loro carriera in questo momento".

Thirteen è stato positivamente recensito da Sergio Pereira del sito Musicreview.co.za sudafricano (83/100), e Kevin Stewart-Panko, di Rocksound.tv (7/10). Pereira ha osservato che un suono hard rock è stata la caratteristica di alcune canzoni di Thirteen, dicendo che il produttore Johnny K ha fatto un ottimo lavoro con l'album. Pereira ha osservato che Never Dead, Fast Lane e Wrecker erano i brani più significativi dell'album. Pereira ha chiuso la sua recensione chiamando l'album un "ripper".

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Sudden Death – 5:09 (Dave Mustaine)
  2. Public Enemy No. 1 – 4:15 (Dave Mustaine, Johnny K)
  3. Whose Life (Is It Anyways?) – 3:50 (Dave Mustaine)
  4. We the People – 4:33 (Dave Mustaine, Johnny K)
  5. Guns, Drugs, & Money – 4:19 (Dave Mustaine, Johnny K)
  6. Never Dead – 4:32 (Dave Mustaine)
  7. New World Order – 3:56 (Dave Mustaine, Nick Menza – Dave Mustaine, David Ellefson, Marty Friedman)
  8. Fast Lane – 4:04 (Dave Mustaine, Johnny K)
  9. Black Swan – 4:10 (Dave Mustaine)
  10. Wrecker – 3:51 (Dave Mustaine)
  11. Millennium of the Blind – 4:15 (Dave Mustaine, Johnny K – Dave Mustaine, Marty Friedman, Johnny K)
  12. Deadly Nightshade – 4:55 (Dave Mustaine)
  13. 13 – 5:49 (Dave Mustaine, Johnny K)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti
  • Chris Rodriguez – cori
Produzione

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Ellefson: 'I Don't Think Megadeth Fans Will Be Disappointed' With Next CD, UltimateGuitar.com. URL consultato l'8 maggio 2013.
  2. ^ (EN) MEGADETH: New Album Title Revealed, Blabbermouth.net, 8 luglio 2011. URL consultato l'8 maggio 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]