Super Collider

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Super Collider
Artista Megadeth
Tipo album Studio
Pubblicazione 4 giugno 2013[1]
Durata 45:14
Dischi 1
Tracce 11
Genere Hard rock[2]
Heavy metal[3]
Etichetta Tradecraft
Produttore Johnny K, Dave Mustaine
Registrazione 18 dicembre 2012-13 marzo 2013, Vic's Garage, San Marcos (Stati Uniti)[4]
Formati CD, LP, download digitale
Megadeth - cronologia
Album precedente
(2011)
Singoli
  1. Super Collider
    Pubblicato: 22 aprile 2013

Super Collider è il quattordicesimo album in studio del gruppo musicale statunitense Megadeth, pubblicato il 4 giugno 2013[1] dalla Tradecraft, etichetta discografica fondata da Dave Mustaine.[5]

L'album è venuto incontro a numerose recensioni negative da parte dei critici musicali, ma nonostante ciò ha debuttato alla sesta posizione della classifica statunitense degli album,[6] il punto più alto dai tempi di Youthanasia (1994).

Si tratta inoltre del primo album del gruppo dai tempi di Cryptic Writings (1997) a non presentare un cambiamento di formazione rispetto al precedente album, nonostante sia il chitarrista Chris Broderick e il batterista Shawn Drover hanno abbandonato il gruppo al termine del 2014.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 luglio 2012, la mascotte Vic Rattlehead ha pubblicto un messaggio su Twitter in cui ha rivelato che Dave Mustaine aveva iniziato a comporre alcuni testi per il seguito di Thirteen.[7] In un'intervista al New Musical Express, Mustaine ha confermato l'esistenza di materiale inedito, commentando: "Alcuni [brani] sono un po' lenti e oscuri, altri un po' veloci."[8]

Più tardi Mustaine ha annunciato che il gruppo si sarebbe preparato per cominciare i lavori su un nuovo album in studio. Il frontman inoltre ha pensato di pubblicare l'album nella primavera del 2013, attraverso una nuova etichetta discografica;[9] il precedente contratto con la Roadrunner Records era soltanto per tre album ed è scaduto con la pubblicazione di Thirteen.[10]

Dave Mustaine, fondatore del gruppo e autore principale dei testi di Super Collider

Il 27 ottobre, Mustaine ha rivelto che i Megadeth hanno progettato di entrare in studio per iniziare a delineare il nuovo album in studio nella prima settimana di novembre 2012,[11] prima di abbandonare lo studio per la tappa americana per celebrare il ventesimo anniversario di Countdown to Extinction. Il giorno successivo, Mustaine ha annunciato attraverso l'account Twitter di Vic Rattlehead di aver scelto il titolo e la copertina dell'album,[12] Più tardi, Shawn Drover, in un'intervista all'Atlantic City Insiders avvenuta prima di un concerto all'House of Blues di Atlantic City, ha spiegato che le registrazioni del nuovo album sarebbero iniziate fino ai primi mesi del 2013 e probabilmente l'album sarebbe stato pubblicato nell'estate del 2013; inoltre il batterista ha aggiunto che il gruppo era entrato nella fase di composizione del materiale e della determinazione di quali riff utilizzare per il disco.[13] Il 24 dicembre 2012, Mustaine ha annunciato il completamento di tre brani.[14]

A partire da gennaio 2013, i Megadeth hanno pubblicato alcuni video di breve durata attraverso il proprio canale YouTube, i quali mostrano i componenti suonare e registrare le varie canzoni.[15][16][17][18] Pochi giorni più tardi, in un'intervista con Full Metal Jackie al NAMM 2013, Mustaine ha annunciato che il gruppo aveva completato 11 brani su 13, aggiungendo inoltre che i Megadeth avevano firmato per una nuova etichetta discografica, senza rivelarne il nome.[19]

Il 12 febbraio 2013 è stato rivelato il titolo dell'album, Super Collider, e la sua pubblicazione attraverso l'etichetta discografica fondata da Mustaine, la Tradecraft;[5] due settimane dopo, il programma radiofonico Shockwave della HardRadio.com mise in onda un'intervista con Mustaine nella quale il frontman discusse su circa una mezza dozzina di brani dell'album, rivelando anche alcuni titoli.[20] Il 13 marzo 2013, Mustaine ha annunciato attraverso Twitter che le registrazioni per l'album erano completate e che Super Collider avrebbe contenuto 13 brani.[21]

Il 10 aprile 2013 sono state pubblicate sul sito ufficiale del Megadeth la copertina dell'album e un'anteprima del brano Don't Turn Your Back...;[22] sempre in aprile, è stato annunciato che il cantante David Draiman (in precedenza militante nei Disturbed e attualmente membro dei Device) sarebbe stato presente come cantante aggiuntivo nei brani Dance in the Rain e Forget to Remember.[23]

Il 18 maggio è stato reso disponibile per l'ascolto la traccia d'apertura Kingmaker,[24] mentre il 31 dello stesso mese anche il brano Built for War è stato reso disponibile per l'ascolto, questa volta in esclusiva su Grammy.com.[25]

Titolo e copertina[modifica | modifica wikitesto]

L'immagine del tracciatore in silicio del Compact Muon Solenoid al CERN utilizzata come base per la copertina dell'album

Il titolo dell'album deriva dal Compact Muon Solenoid, un grande rivelatore per un esperimento di fisica delle particelle attualmente in funzione al CERN[22][26] che permette ai fisici di far scontrare gli atomi nella speranza di scoprire le origini della teoria del Big Bang.[6]

La copertina è una modifica di una fotografia esistente della canna interna del tracciatore in silicio del Compact Muon Solenoid, per la quale i Megadeth hanno chiesto ed ottenuto il permesso dalla CERN.[6] Al centro della copertina è possibile vedere il riflesso della mascotte Vic Rattlehead. L'edizione speciale dell'album mostra una versione in 3D della copertina.[24]

Le canzoni[modifica | modifica wikitesto]

Il 26 dicembre 2012 è stato rivelato che uno dei nuovi brani composti per l'album si sarebbe intitolato Forget to Remember.[27]

Mustaine elaborò il tema di diversi brani, sottolineando che Forget to Remember è stato composto volutamente in modo ambiguo, facendo pensare che esso possa parlare di una persona che cerca di dimenticare una relazione oppure qualcuno che soffre della malattia di Alzheimer e che non può ricordare. Il frontman inoltre ha paragonato il concept del brano al film Le pagine della nostra vita, osservando inoltre che, mentre la title track trae ispirazione dagli acceleratori di particelle e dalla ricerca della "particella di Dio", il significato del testo è meno scientifico. The Blackest Crow è stato descritto come un brano influenzato dal southern rock e che presenta una slide guitar, mentre il testo di Kingmaker si riferisce all'abuso e alla dipendenza dagli antidolorifici.[20]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Il primo singolo estratto dall'album è stato l'omonimo Super Collider, pubblicato il 22 aprile 2013 su iTunes.[28][29] Alcuni giorni dopo, il brano ha debuttato in una puntata della trasmissione radiofonica Full Metal Jackie.[30] Inoltre è stato realizzato un videoclip per esso.[31]

Il 31 maggio è stata pubblicata in Europa un'edizione speciale in vinile dell'album contenente un singolo in 45 giri costituito dalle bonus track All I Want e A House Divided.[32]

Giudizio della critica[modifica | modifica wikitesto]

Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Allmusic 2.5/5 stelle[3]
Brave Words & Bloody Knuckles 7/10 stelle[33]
Classic Rock 8/10 stelle[34]
Exclaim! 4/10 stelle[35]
The Lantern D-[36]
Loudwire 3/5 stelle[2]
Metal Storm 5.5/10 stelle[37]
PopMatters 2/10 stelle[38]
Shields Gazette 5/10 stelle[39]
Spin 5/10 stelle[40]

L'album è stato accolto con reazioni perlopiù negative da parte dei critici musicali. La maggior parte di esse sono incentrate attorno ai testi e alla voce di Mustaine[35][39] e anche al ritorno di brani caratterizzate da un sound commerciale[35] rispetto alle recenti pubblicazioni dei Megadeth. Alcuni recensori si sono spinti fino a tracciare un confronto tra Super Collider e Risk,[2][37] l'album del gruppo del 1999 fortemente criticato.

James Christopher Monger di Allmusic ha assegnato una valutazione di 2 stelle e mezzo su 5, affermando che Super Collider contiene pochi brani buoni (Kingmaker, Built for War e The Blackest Crow), ma per il resto, l'album "è così mirato in un faticoso midtempo e in un metaforico hard rock (non thrash) familiare che non si connette mai veramente."[3]

Greg Pratt di Exclaim! è stato tra i critici più duri dell'album, descrivendo gran parte dei brani contenuti nell'album come un tentativo da parte di Mustaine sia per mantenere una credibilità viva con il suo fanbase che per realizzare hit radiofoniche, un risultato impossibile secondo il critico. Pratt inoltre ha una cattiva opinione di diversi brani dell'album: Off the Edge è stata descritta come "non amabile", The Blackest Crow è stata definita come "un pasticcio sfuocato", e la title track è stata bocciata per l'orientamento del sound fortemente radiofonico; dall'altro lato Kingmaker viene descritta da Pratt come "implacabile", e che ha sound fortemente familiare ai brani contenuti in Countdown to Extinction (1992).[35]

Mark Gromen di Brave Words & Bloody Knuckles si è mostrato soddisfatto per Super Collider, il quale è stato descritto come "un album molto più rock rispetto a United Abominations o Endgame". Built for War è stato descritto come un brano "dallo stesso sentimento di Rust in Peace, mentre Burn! è stato criticato per il testo, definito banale.[33]

Chad Bowar di Loudwire ha espresso pareri contrastanti sull'album, criticandolo per essere molto simile a Risk e a The World Needs a Hero rispetto agli album pubblicati nei tempi recenti, riservando tuttavia una sorta di elogio per Kingmaker e per la reinterpretazione di Cold Sweat,[2] brano originariamente composto dai Thin Lizzy.

Altri recensori hanno generalmente avuto una visione sprezzante dell'album e molti di loro hanno assegnato punteggi altamente negativi, come il D- assegnato da The Lantern[36] o il punteggio di 2 punti su 10 da PopMatters.[38]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Dave Mustaine, eccetto dove indicato.

  1. Kingmaker – 4:16 (testo: Dave Mustaine – musica: Dave Mustaine, David Ellefson)
  2. Super Collider – 4:11
  3. Burn! – 4:11
  4. Built for War – 3:57 (testo: Dave Mustaine – musica: Shawn Drover, Chris Broderick, Dave Mustaine)
  5. Off the Edge – 4:11
  6. Dance in the Rain – 4:45 (Melody David Draiman)
  7. Beginning of Sorrow – 3:51 (testo: Dave Mustaine, David Ellefson – musica: Chris Broderick, Dave Mustaine, David Ellefson)
  8. The Blackest Crow – 4:27
  9. Forget to Remember – 4:28 (Melody David Draiman)
  10. Don't Turn Your Back... – 3:47
  11. Cold Sweat – 3:10 (Phil Lynott, John Sykes)originariamente interpretata dai Thin Lizzy
Tracce bonus nella Limited Edition[41]
  1. All I Want – 2:53
  2. A House Divided – 4:04 (testo: Johnny K, Dave Mustaine – musica: Dave Mustaine)
  3. Countdown to Extinction (Live in Pomona, CA) (Dave Mustaine, David Ellefson, Marty Friedman, Nick Menza) – presente nella versione giapponese[42] e in quella di Best Buy[43]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti
Produzione

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2013) Posizione
massima
Australia[45] 28
Austria[45] 26
Belgio (Fiandre)[45] 65
Belgio (Vallonia)[45] 58
Canada[46] 4
Danimarca[45] 22
Finlandia[45] 4
Francia[45] 43
Germania[45] 24
Norvegia[45] 7
Nuova Zelanda[45] 28
Paesi Bassi[45] 36
Regno Unito[47] 22
Spagna[45] 35
Stati Uniti[48] 6
Stati Uniti (digital albums)[49] 20
Stati Uniti (hard rock albums)[50] 3
Stati Uniti (rock albums)[51] 3
Svezia[45] 15
Svizzera[45] 21

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) MEGADETH - New Album Street Date Revealed; Pre-Order Available, Brave Words & Bloody Knuckles, 24 marzo 2013. URL consultato il 21 maggio 2013.
  2. ^ a b c d (EN) Chad Bowar, Megadeth, ‘Super Collider’ – Album Review, Loudwire, 5 giugno 2013. URL consultato il 16 giugno 2013.
  3. ^ a b c (EN) Super Collider in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 16 giugno 2013.
  4. ^ (EN) Chad Childers, Megadeth's Dave Mustaine 'Pumped' as Band Begins Mixing New Album, Loudwire, 2 febbraio 2013. URL consultato il 21 maggio 2013.
  5. ^ a b (EN) Graham Hartmann, Megadeth Announce June Release for Upcoming Album 'Super Collider', Loudwire, 12 febbraio 2013. URL consultato il 21 maggio 2013.
  6. ^ a b c (EN) 'Super Collider' Debuts #6 On Billboard's Top 200 Chart, Megadeth, 12 luglio 2013. URL consultato il 13 luglio 2013.
  7. ^ (EN) Stato di Vic4Prez su Twitter, Twitter, 18 luglio 2012. URL consultato il 21 maggio 2013.
  8. ^ (EN) Megadeth's Dave Mustaine: 'I'm totally ready for our next record', New Musical Express, 14 luglio 2012. URL consultato il 21 maggio 2013.
  9. ^  Alex Jones. Dave Mustaine: We Are in the Fight of Our Lives. YouTube, 26 luglio 2012. URL consultato in data 21 maggio 2013.
  10. ^ (EN) Megadeth's Dave Mustaine – full interview – Video, 3News.co.nz. URL consultato il 21 maggio 2013.
  11. ^ (EN) MEGADETH To Start Recording New Album Next Week, Blabbermouth.net, 27 ottobre 2012. URL consultato il 21 maggio 2013.
  12. ^ (EN) Stato di Vic4Prez su Twitter, Twitter. URL consultato il 21 maggio 2013.
  13. ^ (EN) Robert DiGiacomo, Megadeth Revisits 'Extinction': Heavy metal legends offer classic album in entirety at House of Blues on Friday night, Atlantic City Insider, 12 novembre 2012. URL consultato il 21 maggio 2013.
  14. ^ (EN) Megadeth - "Three Songs Tracked", Brave Words & Bloody Knuckles, 24 dicembre 2012. URL consultato il 21 maggio 2013.
  15. ^  Megadeth. Megadeth at Vic's Garage - Studio Update #2 December 2012. YouTube, 7 gennaio 2013. URL consultato in data 21 maggio 2013.
  16. ^  Megadeth. Megadeth at Vic's Garage - Studio Update #3 January 2013. YouTube, 13 gennaio 2013. URL consultato in data 21 maggio 2013.
  17. ^  Megadeth. Megadeth at Vic's Garage - Studio Update #4 January 2013. YouTube, 21 gennaio 2013. URL consultato in data 21 maggio 2013.
  18. ^  Megadeth. Megadeth at Vic's Garage - Studio Update #5 January 2013. YouTube, 2 febbraio 2013. URL consultato in data 21 maggio 2013.
  19. ^ (EN) MEGADETH Working On 'Dark', 'Heavy' And 'Fast' New Album, Blabbermouth.net, 28 gennaio 2013. URL consultato il 21 maggio 2013.
  20. ^ a b c (EN) Shockwaves podcast, episode 64 (featuring an interview with Dave Mustaine), HardRadio.com, 27 febbraio 2013. URL consultato il 21 maggio 2013.
  21. ^ (EN) MEGADETH Completes Recording New Album, Blabbermouth.net, 13 marzo 2013. URL consultato il 21 maggio 2013.
  22. ^ a b (EN) Graham Hartmann, Megadeth Reveal 'Super Collider' Album Art + Preview of New Song 'Don't Turn Your Back', Loudwire, 11 aprile 2013. URL consultato il 21 maggio 2013.
  23. ^ (EN) New MEGADETH Album To Feature Guest Appearance By DISTURBED Singer, Blabbermouth.net, 6 aprile 2013. URL consultato il 21 aprile 2013.
  24. ^ a b (EN) MEGADETH: New Song 'Kingmaker' Available For Streaming, Blabbermouth.net, 18 maggio 2013. URL consultato il 21 maggio 2013.
  25. ^ (EN) GRAMMY.com Exclusive First Listen: Megadeth, Grammy.com, 31 maggio 2013. URL consultato il 3 giugno 2013.
  26. ^ (EN) CERN Document Server, CERN. URL consultato il 21 maggio 2013.
  27. ^ (EN) MEGADETH’s Chris Broderick To Participate In Special Cyber Army Chat This Friday, Brave Words & Bloody Knuckles, 6 gennaio 2013. URL consultato il 21 maggio 2013.
  28. ^ Super Collider - Single, iTunes. URL consultato il 28 maggio 2013.
  29. ^ (EN) MEGADETH: 'Super Collider' Title Track To Be Released This Week, Blabbermouth.net, 21 aprile 2013. URL consultato il 21 maggio 2013.
  30. ^ (EN) Graham Hartmann, Megadeth Unleash Title Track from Upcoming Album 'Super Collider', Loudwire.com, 22 aprile 2013. URL consultato il 21 maggio 2013.
  31. ^ (EN) MEGADETH Films 'Super Collider' Video, Blabbermouth.net, 11 maggio 2013. URL consultato il 21 maggio 2013.
  32. ^ (EN) Megadeth – Super Collider in Discogs, Zink Media, Inc. URL consultato il 10 giugno 2013.
  33. ^ a b (EN) Mark Gromen, Hardwares: Megadeth - Super Collider Reviewed, Brave Words & Bloody Knuckles. URL consultato il 16 giugno 2013.
  34. ^ (EN) Classic Rock Magazine (8/10 given in magazine), Classic Rock. URL consultato il 5 giugno 2013.
  35. ^ a b c d (EN) Greg Pratt, Megadeth - Super Collider, Exclaim!, 3 giugno 2013. URL consultato il 16 giugno 2013.
  36. ^ a b (EN) Patrick Bailey, Album review: 'Super Collider' causes Megadeth to become Megadead to fans, The Lantern. URL consultato il 16 giugno 2013.
  37. ^ a b (EN) Megadeth Super Collider Review, Metal Storm. URL consultato l'8 giugno 2013.
  38. ^ a b (EN) Dean Brown, Megadeth: Super Collider, PopMatters, 13 giugno 2013. URL consultato il 16 giugno 2013.
  39. ^ a b (EN) Album Review: Megadeth - Super Collider, Shields Gazette. URL consultato il 16 giugno 2013.
  40. ^ (EN) Chuck Eddy, Megadeth, ‘Super Collider’, Spin. URL consultato il 16 giugno 2013.
  41. ^ (EN) Megadeth ‎– Super Collider (Limited Edition Deluxe CD) in Discogs, Zink Media, Inc. URL consultato il 15 dicembre 2014.
  42. ^ (EN) Megadeth ‎– Super Collider (CD, Album, SHM-CD) in Discogs, Zink Media, Inc. URL consultato il 15 dicembre 2014.
  43. ^ (EN) Megadeth ‎– Super Collider (Best Buy Exclusive) in Discogs, Zink Media, Inc. URL consultato il 15 dicembre 2014.
  44. ^ (EN) MEGADETH - Horn Player BOB FINDLEY To Guest On Super Collider, Brave Words & Bloody Knuckles, 11 marzo 2013. URL consultato il 21 maggio 2013.
  45. ^ a b c d e f g h i j k l m n (NL) Megadeth - Super Collider, Ultratop. URL consultato il 15 dicembre 2014.
  46. ^ (EN) Megadeth - Chart history (Canadian Albums), Billboard. URL consultato il 6 agosto 2013.
  47. ^ (EN) 2013 Top 40 Official UK Albums Archive - 15th June 2013, Official Charts Company. URL consultato il 22 giugno 2013.
  48. ^ (EN) Megadeth - Chart history (Billboard 200), Billboard. URL consultato il 14 giugno 2013.
  49. ^ (EN) Megadeth - Chart history (Digital Albums), Billboard. URL consultato il 6 agosto 2013.
  50. ^ (EN) Megadeth - Chart history (Hard Rock Albums), Billboard. URL consultato il 6 agosto 2013.
  51. ^ (EN) Megadeth - Chart history (Top Rock Albums), Billboard. URL consultato il 6 agosto 2013.