Streets of Philadelphia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Streets of Philadelphia
StreetsOfPhiladelphia.jpg
Screenshot tratto dal videoclip del brano
Artista Bruce Springsteen
Tipo album Singolo
Pubblicazione Febbraio 1994
Durata 3 min : 51 s
Album di provenienza Colonna sonora di Philadelphia
Genere Pop rock
Heartland rock
Etichetta Columbia Records
Produttore Bruce Springsteen, Chuck Plotkin
Registrazione 1993
Formati CD
Note Statuetta dell'Oscar Oscar alla migliore canzone 1994
Bruce Springsteen - cronologia
Singolo precedente
(1992)
Singolo successivo
(1995)

Streets of Philadelphia è una canzone, vincitrice del premio Oscar scritta ed eseguita dal cantante statunitense Bruce Springsteen, per la colonna sonora del film del 1993 Philadelphia. Si tratta di un lento, funebre, ma melodico canto sulla vita con l'AIDS, strutturato sulla musica di una tastiera e di una batteria.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nei primi mesi del 1993, il regista di Philadelphia Jonathan Demme chiese a Springsteen di scrivere una canzone per la colonna sonora del film, e nel giugno del 1993, dopo la conclusione dell'"Other Band" Tour, il cantante compose il brano. È stato registrato con Springsteen che si è occupato di quasi tutte le strumentazione, mentre al basso e ai cori ci ha pensato il componente della "Other Band" Tommy Simms. Ulteriori parti di sassofono, e cori, di Ornette Coleman e di "Little" Jimmy Scott, sono stati registrati, ma mai utilizzati.

Rilasciato nei primi mesi del 1994, come unico singolo estratto dalla colonna sonora del film, il brano ottenne un grande successo in tutta Europa e Nord America.

La canzone in realtà ha avuto più successo in Europa che negli Stati Uniti. Mentre negli Stati Uniti al suo apice ha raggiunto la posizione #9 della Billboard Hot 100, in Germania e Francia ha raggiunto la vetta delle rispettive classifiche. Inoltre è arrivata alla #2 nel Regno Unito ed Italia.

Tra i molti riconoscimenti che la canzone ha ricevuto ricordiamo l'Oscar alla migliore canzone nel 1994 e un Grammy Award alla miglior canzone rock nel 1995.

Il video[modifica | modifica wikitesto]

Il video prodotto per il brano, è stato diretto da Jonathan Demme assieme a suo nipote Ted, ed inizia mostrando Springsteen che cammina per le strade della città desolata, alternando queste scene con altre prese dal film. Dopo una breve sequenza a Rittenhouse Park, il video si conclude con Springsteen che cammina lungo il fiume Delaware, con il Benjamin Franklin Bridge sullo sfondo. Nel video è possibile vedere Tom Hanks, nel ruolo che interpreta nel film, che guarda Springsteen, quando questi comincia a cantare l'ultimo verso della canzone.

La traccia vocale per il video è stato ri-registrata dal vivo durante le riprese, utilizzando un microfono nascosto, su una traccia strumentale preregistrata. Questa tecnica è stata scelta per rendere più intensa la carica emotiva del brano. Il primo ad utilizzare questa particolare tecnica era stato John Mellencamp nel video di Rain on the Scarecrow del 1985, che aveva ispirato, tra l'altro, anche Brilliant Disguise, altro video di Springsteen del 1987; in seguito Springsteen riprenderà ancora questa tecnica per il video Lonesome Day del 2002.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

U.S. single (CD/cassette)
  1. Streets of Philadelphia – 3:51
  2. If I Should Fall Behind – 4:43
International single (CD/cassette maxi single)
  1. Streets of Philadelphia – 3:51
  2. If I Should Fall Behind – 4:43
  3. Growin' Up – 3:13
  4. The Big Muddy – 4:11

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica Posizione
più alta
Austria[1] 1
Australia[2] 4
Nuova Zelanda 3
Germania[3] 1
Francia[4] 1
Lituania 1
Norvegia[5] 1
Svezia[6] 3
Svizzera[7] 2
UK 2
Italia 2
U.S. Billboard Hot 100 [8] 9
U.S. Billboard Adult Contemporary 3
U.S. Billboard Mainstream Rock Tracks 25
Irlanda 1
Olanda 5

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 1995 - Grammy Award
    • Miglior canzone dell'anno
    • Miglior canzone rock
    • Miglior performance vocale rock
    • Miglior canzone scritta per un film

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Streets of Philadelphia" Austrian singles chart history.
  2. ^ "Streets of Philadelphia" Australian singles chart history.
  3. ^ "Streets of Philadelphia" No-1-Charts-Archiv
  4. ^ "Streets of Philadelphia" French singles chart history.
  5. ^ "Streets of Philadelphia" Norwegian singles chart history.
  6. ^ "Streets of Philadelphia" Swedish singles chart history.
  7. ^ "Streets of Philadelphia" Swiss singles chart history.
  8. ^ Bruce Springsteen chart history at Billboard.com.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock