Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Ninja del Villaggio della Foglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Shikaku Nara)

1leftarrow.pngVoce principale: Naruto.

Questa è una lista dei ninja del Villaggio della Foglia nella serie anime e manga Naruto, scritto e disegnato dal mangaka Masashi Kishimoto.

Indice

Genin[modifica | modifica wikitesto]

Naruto Uzumaki[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Naruto Uzumaki.

Sasuke Uchiha[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Sasuke Uchiha.

Konohamaru Sarutobi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Konohamaru Sarutobi.

Moegi[modifica | modifica wikitesto]

Moegi
Universo Naruto
Nome orig. モエギ (Moegi)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Studio Pierrot
Editore Shūeisha
Editore it. Panini comics - Planet Manga
Voce orig. Junko Shimoya
Voce italiana Loredana Foresta [1]
Sesso Femmina
Data di nascita 8 giugno[2]
Abilità Tecniche di base
Affiliazione Team Ebisu

Moegi (モエギ?) è la miglior amica di Konohamaru Sarutobi e Udon. Nella seconda serie del manga è nel team con Konohamaru e Udon e il loro maestro Jonin è Ebisu. Il suo sogno è diventare come Sakura Haruno e apprendere tutte le arti ninja mediche.

Udon[modifica | modifica wikitesto]

Udon
Universo Naruto
Nome orig. ウドン (Udon)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Studio Pierrot
Editore Shūeisha
Editore it. Panini comics - Planet Manga
Voce italiana Renata Bertolas
Sesso Maschio
Data di nascita 3 aprile[2]
Abilità Tecniche di base
Affiliazione Team Ebisu

Udon (ウドン?) è il miglior amico di Konohamaru e Moegi e adora la matematica. Comparirà anche nella seconda serie animata, in una missione di livello D, con Konohamaru e Moegi, del Team Ebisu.

Hanabi Hyuga[modifica | modifica wikitesto]

Hanabi Hyūga
Universo Naruto
Nome orig. ハナビ 日向 (Hanabi Hyūga)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Studio Pierrot
Editore Shūeisha
1ª app. Manga: Capitolo 78
Editore it. Panini comics - Planet Manga
Voce orig. Kiyomi Asai [3]
Voce italiana Loretta Di Pisa [3]
Sesso Femmina
Data di nascita 27 marzo[4]
Abilità
Parenti

Hanabi Hyūga (日向 ハナビ Hyūga Hanabi?) è la seconda figlia di Hiashi Hyuga, e la sorella minore di Hinata Hyuga. Hanabi significa "fuochi d'artificio". Quando Hiashi discute con Kurenai Yuhi riguardo ad Hinata, afferma che questa è "anche più debole di Hanabi, che è più piccola di cinque anni", il che significa che Hanabi mostra più talento di quanto non ne mostrasse Hinata alla sua età. Hanabi sembra molto calma e ubbidiente, per lo meno in presenza di suo padre. Non abbiamo ulteriori informazioni su di lei e sui suoi progressi durante la storia.

Nawaki Senju[modifica | modifica wikitesto]

Nawaki Senju
Universo Naruto
Nome orig. 縄樹 (Nawaki Senju)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Studio Pierrot
Editore Shūeisha
Editore it. Panini comics - Planet Manga
Sesso Maschio
Data di nascita 9 agosto
Parenti

Nawaki Senju (縄樹?) è il fratello più piccolo di Tsunade e membro del clan Senju. Era molto simile a Naruto sia sotto l'aspetto fisico, sia per il suo sogno, diventare Hokage. Desiderava ardentemente andare in guerra quando divenne un Genin perché voleva proteggere il Villaggio che suo nonno, il Primo Hokage, aveva fondato. Fiera della determinazione di suo fratello Tsunade gli diede la collana del nonno. Sfortunatamente, Nawaki morì in guerra. Orochimaru sosteneva che era talmente sfigurato che nemmeno Tsunade avrebbe potuto riconoscerlo, e le restituì il ciondolo. Dopo la morte di Nawaki, Tsunade si impegnò molto per aggiungere un ninja medico ad ogni squadra, in modo da aumentare le probabilità di sopravvivenza.

Chunin[modifica | modifica wikitesto]

Shikamaru Nara[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Shikamaru Nara.

Sakura Haruno[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Sakura Haruno.

Ino Yamanaka[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Ino Yamanaka.

Choji Akimichi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Choji Akimichi.

Iruka Umino[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Iruka Umino.

Hinata Hyuga[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Hinata Hyuga.

Kiba Inuzuka[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Kiba Inuzuka.

Shino Aburame[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Shino Aburame.

Rock Lee[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Rock Lee.

Tenten[modifica | modifica wikitesto]

Tenten
Universo Naruto
Nome orig. テンテン (Tenten)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Studio Pierrot
Editore Shūeisha
1ª app.
  • Manga: Capitolo 36
  • Anime: Episodio 21
Editore it. Panini comics - Planet Manga
Voce orig. Yukari Tamura [2]
Voce italiana Beatrice Caggiula [2]
Sesso Femmina
Data di nascita 9 marzo[4]
Team Gai, Prima divisione
Abilità vedi sotto

Tenten (テンテン?) è una kunoichi del Villaggio immaginario della Foglia. Fa parte del Team Gai, capitanato da Gai, e si trova in squadra con Neji Hyuga e Rock Lee. Se non per l'esame dei Chunin, Tenten non ha un ruolo principale nel manga. La specialità di Tenten consiste nell'utilizzo di qualsiasi tipo di arma.

Tenten appare in alcuni film, così come in altri media, compresi tutti i videogiochi[5][6][7][8][9] e OAV.[10][11][12]

Masashi Kishimoto ha affermato, durante un'intervista, che Tenten sarebbe il suo genere di ragazza ideale sia per il carattere che per l'aspetto fisico infatti ritiene che sia il personaggio con il design migliore.[13]

Personalità[modifica | modifica wikitesto]

La sua maggiore ambizione è quella di divenire un giorno forte come la leggendaria ninja Tsunade.[14] La si vede quindi allenarsi spesso, a differenza di molte altre kunoichi (ninja femmine). Tenten dimostra di essere una ragazza coraggiosa e determinata, perfettamente a conoscenza delle sue debolezze come dei suoi punti di forza. Nonostante la dura vita dei ninja, affronta le giornate con il sorriso sulle labbra e si dimostra una persona ottimista.

Ha l'hobby dell'astrologia e i suoi cibi preferiti sono il pane ripieno di carne e i dolcetti al sesamo[4].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Tenten fa parte del Team Gai assieme a Rock Lee per cui si preoccupa costantemente, e Neji Hyuga verso il quale nutre una sincera ammirazione. In seguito, Tenten partecipa all'esame di selezione dei Chunin dove affronta Temari, venendo pesantemente sconfitta.[15] Dopo questo evento continua ad allenarsi costantemente insieme a Rock Lee.

Tenten, insieme al resto del Team Gai, viene inviata da Tsunade come supporto al team Kakashi nel Villaggio della Sabbia contro l'Organizzazione Alba.[16] Affronta prima una copia di Kisame, per poi affrontare una copia di se stessa, che riesce a sconfiggere solo con la propria forza di volontà e con il sostegno di Rock Lee che la incita a combattere.

Dopo l'invasione di Pain e il summit dei Kage, Tenten viene reclutata nella Prima Divisione, comandata da Darui, affrontando l'esercito degli Zetsu bianchi. Nella guerra si impadronirà del Ventaglio Banana di Kinkaku e Ginkaku col quale distruggerà una delle maschere di Kakuzu, dopo di che in un momento critico arriverà a dare manforte col resto dell'alleanza ninja a Gai, Kakashi, Killer Bee e Naruto contro Madara e Obito. In seguito alla morte di Neji trova i restanti tesori dell'Eremita e viene soggiogata dallo Tsukuyomi Infinito insieme al resto dell'alleanza. Alcuni anni dopo la fine della guerra Tenten gestisce un negozio di armi, lamentandosi della cattiva riuscita degli affari dovuta ai tempi di pace.

Capacità ninja[modifica | modifica wikitesto]

Tenten è specializzata nell'utilizzo di qualsiasi tipo di arma. Possiede una mira fuori dal comune, visto che su 100 bersagli la percentuale di errore è nulla.[17] Nell'anime le viene attribuita una nuova tecnica che usa per la prima volta contro Temari, quella dei Draghi gemelli.[18] È considerata la kunoichi più esperta e forte per le sue arti marziali e la maneggevolezza delle armi e l'utilizzo del ventaglio Bananno

Il suo arsenale comprende: shuriken, kunai, bastoni, coltelli, tirapugni, nunchaku, spade, kusarigama, catene e aghi; successivamente associerà a queste armi anche l'uso di esplosivi. Oltre alla sua grande versatilità nel maneggiare le armi bianche, nell'anime, Tenten fa uso anche dell'arma Jidanda, una potentissima arma inventata dal costruttore di armi Iou, che utilizza con grande facilità.[19]

Lista rotoli[modifica | modifica wikitesto]
  • Rotolo delle armi: rotolo in grado di richiamare le armi.
  • Rotolo delle armi esplosive: rotolo in grado di richiamare le armi esplosive.
  • Rotoli dei Draghi Gemelli: rotolo che appare solo nell'anime tramite il quale Tenten è in grado di evocare i Draghi gemelli.

Izumo Kamizuki[modifica | modifica wikitesto]

Izumo Kamizuki
Universo Naruto
Nome orig. イズモ 神月 (Izumo Kamizuki)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Studio Pierrot
Editore Shūeisha
1ª app.
  • Manga: Capitolo 36
  • Anime: Episodio 21
Editore it. Panini comics - Planet Manga
Voce orig. Tomohiro Tsuboi
Sesso Maschio
Data di nascita 25 novembre[2]
Abilità vedi sotto
Affiliazione Niju Shotai, Izumo e Kotetsu

Izumo Kamizuki (神月 イズモ Kamizuki Izumo?) è un ninja del Villaggio della Foglia. Insieme al suo migliore amico Kotetsu Hagane, svolge il compito di assistente personale del Quinto Hokage, nonché il ruolo di esaminatore nell'esame di selezione dei Chunin.

Izumo compare in alcuni videogiochi, così come in altri media. In alcuni videogiochi viene erroremente chiamato con il cognome Kozuki.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Izumo, insieme a Kotetsu, viene introdotto segretamente negli esami di selezione dei chunin come esaminatore per testare, tramite una tecnica illusoria, le abilità degli aspiranti chunin. Successivamente il compito di Izumo è quello di controllare i partecipanti durante la prova scritta di Ibiki Morino. Durante l'attacco al Villaggio, Izumo combatte i ninja del Suono e della Sabbia, sempre affiancato da Kotetsu. Dopo l'elezione del Quinto Hokage, Izumo viene nominato assistente personale del Capo Villaggio e guardiano del cancello all'entrata del villaggio.

Izumo si unisce ad una squadra composta dal suo migliore amico Kotetsu, Asuma e Shikamaru per fermare Hidan e Kakuzu, due membri di Alba.[20] Durante lo scontro tiene sott'occhio Kakuzu, mentre Shikamaru e Asuma affrontano Hidan. In seguito affronta Kakuzu con una mossa insieme a Kotetsu, ma viene sconfitto e sopraffatto dal nemico. Dopo l'arrivo dei rinforzi, assiste impotente alla morte di Asuma per mano di Hidan.[21]

Dopo l'attacco di Pain e il summit dei Kage, Izumo partecipa alla quarta guerra dei ninja e attacca Kakuzu, insieme a Kotetsu, per vendicarsi della precedente sconfitta.[22]

Personalità[modifica | modifica wikitesto]

Izumo è quasi sempre visto al fianco di Kotetsu ed è caratterialmente il più coscienzioso dei due. Durante un episodio dell'anime, si scopre che il suo sogno è quello di diventare un Jonin e di lasciare il posto di assistente di Tsunade, perché considerato troppo noioso.[23]

Capacità ninja[modifica | modifica wikitesto]

Le armi di Izumo e Kotetsu

Izumo è in grado di utilizzare dei genjutsu di basso livello e la tecnica della trasformazione per ingannare gli aspiranti Genin durante gli esami di selezione dei chunin.[2]

Durante lo scontro con Kakuzu, Izumo utilizza l'Arte dell'Acqua - Tecnica del Campo Caramelloso, grazie al quale può impedire i movimenti dell'avversario una volta che questi tocca il liquido uscitogli dalla bocca. Questa tecnica viene utilizzata in collaborazione con Kotetsu che, intanto, colpisce l'avversario con un'arma pesante.[24]

Inoltre, Izumo è anche un abile spadaccino e in battaglia utilizza delle particolari spade insieme al suo amico Kotetsu.

Kotetsu Hagane[modifica | modifica wikitesto]

Kotetsu Hagane
Universo Naruto
Nome orig. コテツ はがね (Kotetsu Hagane)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Studio Pierrot
Editore Shūeisha
1ª app.
  • Manga: Capitolo 36
  • Anime: Episodio 21
Editore it. Panini comics - Planet Manga
Voce orig. Tomoyuki Kouno
Voce italiana Claudio Ridolfo
Sesso Maschio
Data di nascita 21 luglio[2]
Abilità vedi sotto
Affiliazione Niju Shotai, Kotetsu e Izumo

Kotetsu Hagane (はがね コテツ Hagane Kotetsu?) è un ninja del Villaggio della Foglia. Insieme al suo migliore amico Izumo Kamizuki, svolge il compito di assistente personale del Quinto Hokage. Il cognome di Kotetsu, Hagane (はがね), e le sue iniziali (Ko, コ) significano acciaio, mentre tetsu (テツ) ferro. Izumo compare in alcuni videogiochi, così come in altri media e nel terzo OAV in cui viene sconfitto facilmente da Gaara.

Personalità[modifica | modifica wikitesto]

Kotetsu è quasi sempre visto al fianco di Izumo ed è caratterialmente il più irresponsabile e meno coscienzioso dei due. Durante un episodio dell'anime, si scopre che il suo sogno è quello di diventare un Jonin e di lasciare il posto di assistente di Tsunade, perché considerato troppo noioso.[25]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Kotetsu, insieme a Izumo, viene introdotto segretamente negli Esami di selezione dei chunin per testare, tramite una tecnica illusoria, le abilità degli aspiranti Chunin. Successivamente il compito di Kotetsu è quello di controllare i partecipanti durante la prova scritta di Ibiki. Durante l'attacco al Villaggio, Kotetsu combatte i ninja del suono e della sabbia, sempre affiancato da Izumo. Dopo l'elezione del Quinto Hokage, Kotetsu viene nominato assistente personale del Capo Villaggio e guardiano del cancello all'entrata del villaggio.

Kotetsu si unisce ad una squadra composta dal suo migliore amico Izumo, Asuma e Shikamaru per fermare Hidan e Kakuzu, due membri di Alba.[26] Durante lo scontro tiene sott'occhio Kakuzu, mentre Shikamaru e Asuma affrontano Hidan. In seguito affronta Kakuzu con una mossa insieme a Izumo, ma viene sconfitto e sopraffatto dal nemico. Dopo l'arrivo dei rinforzi, assiste impotente alla morte di Asuma per mano di Hidan.[27]

Dopo l'attacco di Pain e il summit dei Kage, Kotetsu partecipa alla quarta guerra dei ninja e attacca Kakuzu, insieme a Izumo, per vendicarsi della precedente sconfitta.[28]

Capacità ninja[modifica | modifica wikitesto]

Kotetsu è in grado di utilizzare dei genjutsu di basso livello e la tecnica della trasformazione per ingannare gli aspiranti Genin durante gli esami di selezione dei Chunin.[2]

Durante lo scontro con Kakuzu, Kotetsu da prova di essere un esperto utilizzatore di armi pesanti. Quella preferita, che utilizza nello scontro contro Hidan e Kakuzu, è una specie di mazza a due mani di colore viola, che può lanciare, direzionare e fargli cambiare forma grazie al chakra. Questa mossa viene utilizzata in collaborazione con Izumo che, intanto, utilizza l'Arte dell'Acqua - Tecnica del Campo Caramelloso, grazie al quale può impedire i movimenti dell'avversario una volta che questi tocca il liquido uscitogli dalla bocca.[29]

Inoltre, Kotetsu è anche un abile spadaccino e in battaglia utilizza delle particolari spade insieme al suo amico Izumo.

Hana Inuzuka[modifica | modifica wikitesto]

Hana Inuzuka
Universo Naruto
Nome orig. ハナ 犬塚 (Hana Inuzuka)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Studio Pierrot
Editore Shūeisha
Editore it. Panini comics - Planet Manga
Sesso Femmina

Hana Inuzuka (犬塚 ハナ Inuzuka Hana?) è la sorella maggiore di Kiba Inuzuka. Hana significa "naso" o "fiore", infatti lei ha un tatuaggio che rassomiglia a un fiore sul braccio destro. È un'eccellente e rispettata veterinaria.

Mizuki[modifica | modifica wikitesto]

« Tu sei la Volpe a Nove Code, che ha sterminato i genitori di Iruka e completamente distrutto il nosto paese! »
(Mizuki svela a Naruto la sua vera identità.[30])
Mizuki
Universo Naruto
Nome orig. ミズキ (Mizuki)
Lingua orig. Giapponese
Editore Shūeisha
1ª app. *Manga: Capitolo 1
  • Anime: Episodio 1
Voci orig.
Voce italiana Gianluca Iacono [4]
Sesso Maschio
Data di nascita 21 ottobre[2]
Parenti
  • Tsubaki (fidanzata, solo nell'anime)

Mizuki (ミズキ?) è un chunin del Villaggio della Foglia e, in assoluto, il primo antagonista sfidato da Naruto Uzumaki. Nel manga appare solo nel primo capitolo dove inganna il protagonista allo scopo di ottenere la pergamena proibita del Primo Hokage. Nell'anime della prima serie, invece, ricompare in una breve saga filler, ricoprendo il ruolo di antagonista principale, dove si scopre essere un servitore di Orochimaru.

Creazione e sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Nel primo disegno del personaggio Masashi Kishimoto disegnò Mizuki con una frangia divisa da una riga. Successivamente Kishimoto modificò leggermente il disegno ed ottenne il design finale del personaggio. Mizuki fu uno dei primi personaggi del manga ad essere creato da Kishimoto e il suo disegno fu completato dall'autore in contemporanea con quello di Iruka Umino.[31]

Personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Mizuki è un ragazzo dai capelli bianchi con tonalità viola lunghi che gli cadono sulle spalle, magro e con gli occhi verdi. Indossa la classica divisa da chunin del Villaggio della Foglia e in combattimento porta con sé uno shuriken gigante che tiene dietro la schiena. Indossa una bandana sulla quale si trova il suo coprifronte. Nell'anime, sul braccio destro, presenta il segno maledetto infertogli da Orochimaru a forma di cranio umano[32].

Nell'anime, dopo il periodo passato in carcere, è diventato molto più muscoloso al punto tale che Naruto e Iruka faticano a riconoscerlo[33]. Durante questo periodo Mizuki indossa un corto giubbotto aperto di colore blu con maniche strappate, pantaloni neri molto stretti e una cintura marrone scura con la fibbia rettangolare color argento.

La sua statura e la sua muscolatura aumentano quando il personaggio fa uso del Segno maledetto. Inoltre, quando raggiunge il Segno maledetto di secondo livello, Mizuki subisce una mutazione maggiore, diventando più simile ad una tigre che ad un essere umano[34].

Personalità[modifica | modifica wikitesto]

Come viene rivelato sia nel manga che nell'anime, Mizuki era considerato un ninja onesto e di buon cuore, tanto che Iruka pensava a lui come ad un fratello[35]. In realtà Mizuki possedeva un animo malvagio ed era senza scrupoli, ma per guadagnarsi la fiducia degli altri abitanti del Villaggio della Foglia e, soprattutto del Terzo Hokage, ricorreva a sporchi trucchi e fingeva di essere una brava persona, nascondendo la sua vera natura[35]. Il principale obbiettivo di Mizuki è quello di aumentare il suo potere[33] per dimostrare al villaggio la sua bravura, cosa che non era mai stata riconosciuta, soprattutto dal Terzo Hokage[36]. Per far avverare il suo desiderio è persino disposto ad allearsi con Orochimaru e ad ingannare delle persone, come nel caso di Naruto nel primo capitolo e, successivamente, dei fratelli Vento e Fulmine nell'anime.

Mizuki serba anche un odio particolare per Naruto. Vede in lui non un ninja del Villaggio della Foglia, ma solo il contenitore della Volpe a Nove Code e non sopporta che il ragazzo abbia combattuto valorosamente contro Orochimaru durante l'attacco della Foglia[33]. Nei confronti di Iruka, invece, Mizuki ha sempre provato odio e gelosia, in quanto l'amico era sempre trattato meglio di lui perché orfano[35]. Mizuki tende a trattare Iruka con una sorta di superiorità e lo considera solo un incapace[35]. Nell'anime, inoltre, appare anche la fidanzata di Mizuki, Tsubaki, che nonostante sia al corrente delle azioni malvagie del compagno, tenta ancora di redimerlo e sembra essere ancora innamorata di lui[33].

Differentemente da molti ninja del villaggio, Mizuki era noncurante della vita dei suoi compagni di squadra e preferiva ucciderli piuttosto che salvarli motivo per il quale ricevette l'ammirazione di Orochimaru[32]. Il piatto preferito di Mizuki è il sushi, mentre quello più odiato è il ramen, ovvero il piatto preferito dal protagonista Naruto[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Rispetto al manga, nell'anime la storia di Mizuki viene ampliata considerevolmente. Da bambino, Mizuki odiava profondamente Iruka, perché credeva che quest'ultimo fosse trattato con più riguardo essendo orfano. Tuttavia, decise di stringere amicizia con lui per guadagnarsi la fiducia del Terzo Hokage, ma anche perché provava piacere a vedere soffrire l'amico[35]. Iruka, ignaro delle intenzioni di Mizuki, vedeva in lui, invece, una figura fraterna e un esempio da seguire[35]. In un periodo imprecisato, Mizuki divenne Chunin e gli fu incaricato di recuperare il rotolo proibito contenenti le tecniche segrete del Villaggio della Foglia e posseduto dal Primo Hokage. Mizuki recuperò il rotolo ma, durante il tragitto per il villaggio, un suo compagno venne ferito alla gamba. Crudelmente, Mizuki preferì ucciderlo piuttosto che salvarlo e mentì sulla sua fine[36]. Tale gesto gli valse le lodi di Orochimaru che gli fece dono del Segno maledetto[32].

Una volta rientrato al villaggio, Mizuki tentò di diventare maestro d'accademia, ma tuttavia fu scartato dal Terzo Hokage, il quale non si fidava di lui e aveva intuito la verità sulla morte del suo compagno durante la missione precedente. Contemporaneamente a ciò, Iruka divenne maestro d'accademia. La rabbia nei confronti di Iruka e del villaggio spinsero Mizuki verso il tradimento: il ninja pensò, dunque, di fuggire con il rotolo del Primo Hokage per consegnarlo ad Orochimaru, il quale in cambio gli avrebbe conferito maggior potere[37][32]. Nel manga, invece, Mizuki decide di rubare il rotolo solo per acquisire potere per sé stesso.[30]

Prima apparizione[modifica | modifica wikitesto]

Nel primo capitolo del manga, Mizuki prova a convincere Iruka a promuovere Naruto Uzumaki in modo da potersi guadagnare la sua amicizia[38] e convince il ragazzo, con l'inganno, a rubare la pergamena delle tecniche proibite del Primo Hokage in modo tale da guadagnarsi il grado di Genin. In seguito, dopo aver sparso la voce del furto della pergamena da parte di Naruto, Mizuki si reca dal ragazzo per sottrargli l'oggetto, ma viene fermato prima da Iruka[39] e poi dallo stesso Naruto che lo sconfigge utilizzando la tecnica superiore della moltiplicazione del corpo appena appresa.[40] Durante questo primo capitolo è proprio Mizuki a rivelare a Naruto che è in realtà la forza portante della Volpe a Nove Code, suscitando lo stupore del ragazzo.[41]

Il ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Nell'anime si scopre che, dopo la sconfitta per mano di Naruto, Mizuki è stato imprigionato nel carcere di massima sicurezza dei ninja[37]. Qui fa amicizia con i fratelli Vento e Fulmine, grazie ai quali dà vita ad una evasione di massa[37]. Mizuki intende recarsi da Orochimaru e vendicarsi di Iruka e Naruto. Incontra per caso questi ultimi e li affronta, ma si ritira in un secondo momento per poter aumentare il potere del suo Segno maledetto[32]. Per farlo, ruba delle sostanze dal laboratorio del clan Nara con cui crea una pozione che poi beve, diventando molto più grosso e forte di prima[32].

Nonostante l'incremento della forza fisica, alla fine Mizuki viene sconfitto da Naruto con un Rasengan. Il potere avuto grazie al Segno maledetto si ritorce contro Mizuki che si indebolisce molto, tanto che il suo corpo si rattrappisce a vista d'occhio. In seguito Tsunade spiega che se Mizuki non fosse stato un ottimo ninja, sarebbe sicuramente morto per colpa del Segno maledetto. Quindi Tsunade lo cura, ma gli garantisce che, a causa dei danni subiti dal Segno maledetto, non potrà più essere un ninja.[34]. Infine, l'Hokage lo affida ad alcuni ANBU per interrogarlo su Orochimaru, ma Mizuki confessa di non sapere nulla sulla posizione del Ninja Leggendario[42]. Probabilmente, come lasciano intuire le parole di Tsubaki alla fine della saga, Mizuki andrà a vivere con lei e ricomincierà una nuova vita, subito dopo aver pagato per i suoi crimini contro il Villaggio della Foglia[34].

Capacità ninja[modifica | modifica wikitesto]

Uno shuriken gigante simile a quello utilizzato da Mizuki nella serie

Durante la sua apparizione nel primo capitolo del manga, Mizuki si limita ad utilizzare le arti marziali e delle armi, come kunai e shuriken giganti.[43][44] Come lui stesso afferma, inoltre, non è mai stato molto pratico nella moltiplicazione del corpo.[45]

Nell'anime scopriamo altre capacità di Mizuki che lo rendono un chunin dalle capacità eccezionali. Come i ninja della Sabbia è in grado di utilizzare la Tecnica del Marionettista, ed è esperto nello scontro corpo a corpo (facilitato dalla sua massa muscolare), nel campo delle arti illusorie, nella Tecnica dell'Omicidio Silenzioso e nelle tecniche legate all'elemento terra.[35][36]

Mizuki utilizza in combattimento anche il Segno Maledetto animale che gli fornisce un potere temporaneo agendo sulla modificazione dei geni umani con quelli animali (nel caso di Mizuki quelli di una tigre).[34]

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Mizuki compare in alcuni videogiochi, così come in altri media. Il primo gioco in cui Mizuki appare come un personaggio giocabile è Naruto: Clash of Ninja 2.[6]

Obito Uchiha[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Obito Uchiha.

Rin Nohara[modifica | modifica wikitesto]

Rin Nohara
Universo Naruto
Nome orig. リン のはら (Rin Nohara)
Lingua orig. Giapponese
1ª app. * Manga: Capitolo 239
Sesso Femmina
Data di nascita 15 novembre
Affiliazione Team Minato

Rin Nohara (のはら リン Nohara Rin?) era una giovane kunoichi del team capitanato dal Quarto Hokage insieme a Kakashi Hatake e Obito Uchiha.

Da sempre innamorata di Kakashi, era solita intromettersi fra quest'ultimo e Obito nelle loro litigate. Durante la Terza Guerra Ninja fu catturata da alcuni uomini del Villaggio della Roccia: Obito e Kakashi andarono a salvarla, ma durante lo scontro il giovane Uchiha, per salvare il compagno, finì sotto un masso schiacciandosi tutta la parte destra del corpo, chiedendo poi a Rin di trapiantare il suo occhio sinistro con lo Sharingan a Kakashi grazie alle sue capacità nell'arte medica.

Pochi mesi dopo la presunta morte di Obito, Rin viene rapita da alcuni ninja del Villaggio della Nebbia, che sigillano in lei la Tartaruga a tre code; Kakashi la salva e scappa con lei, venendo inseguiti da alcuni shinobi il cui piano era proprio far sì che Kakashi la portasse al villaggio per far scatenare il Tricoda, facendo così morire Rin e distruggere Konoha dall'interno. Consapevole di questo, la ragazza, per salvare il villaggio, si fa uccidere da Kakashi, frapponendosi tra quest'ultimo e uno shinobi della Nebbia. Questo avvenimento scatena la rabbia del sopraggiunto Obito, che risveglia lo Sharingan Ipnotico sia nel suo occhio che in quello di Kakashi, essendo collegati, e che successivamente si unisce al piano di Madara. Si scoprirà che il vero responsabile della sua morte era Madara perché Obito venisse corrotto dall'odio e si unisse a lui. Ricomparirà dopo che Obito viene ucciso dalla lama di Kaguya per portarlo nell'aldilà con s'è dicendogli che ha sempre vegliato su di lui.


Yoshino Nara[modifica | modifica wikitesto]

Yoshino Nara
Universo Naruto
Nome orig. ヨシノ 奈良 (Yoshino Nara)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Studio Pierrot
Editore Shūeisha
Editore it. Panini comics - Planet Manga
Sesso Femmina
Data di nascita 24 febbraio
Parenti

Yoshino Nara (奈良 ヨシノ Nara Yoshino?) è la madre di Shikamaru Nara e dunque moglie di Shikaku Nara. È molto temuta da entrambi. Sebbene la donna tenga al guinzaglio il marito e mostri una certa autorità nei confronti del figlio, Yoshino (su detta di Shikaku), ogni tanto sa sorridere. Ne "Il libro dei combattimenti" si dice che "sculaccia i suoi maschi a oggi." Tecnica del Controllo dell'Ombra (Kage Mane no Jutsu)

Jonin speciali[modifica | modifica wikitesto]

Anko Mitarashi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Anko Mitarashi.

Ebisu[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Ebisu (personaggio).

Ibiki Morino[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Ibiki Morino.

Hayate Gekko[modifica | modifica wikitesto]

Hayate Gekko
Universo Naruto
Nome orig. ハヤテ 月光 (Hayate Gekkō)
Lingua orig. Giapponese
1ª app. *Manga: Capitolo 65
  • Anime: Episodio 38
Voce orig. Nozomu Sasaki [4]
Voce italiana Paolo Sesana [4]
Sesso Maschio
Data di nascita 2 novembre[2]
Parenti

Hayate Gekko (月光 ハヤテ Gekkō Hayate?) è l'esaminatore della terza parte degli esami di selezione dei chunin.[46] Compare nel manga soltanto nella prima parte della serie, mentre nell'anime della seconda serie ricompare in alcuni episodi filler dove è stato resusciato da Kabuto Yakushi.

Personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Hayate veste sempre con la classica divisa del Villaggio della Foglia. Ha i capelli castani lunghi, coperti per la maggior parte da una bandana nera, e gli occhi neri. È raffigurato come un uomo calmo, gentile, posato, dotato di nervi molto saldi[2], ma appare a prima vista molto debole e quasi in fin di vita a causa della sua perenne tosse.[46]

Hayate è, inoltre, anche un ninja retto e ligio al dovere dotato di una grande forza interiore che è disposto a sacrificare la sua stessa vita per il bene del suo villaggio e dei suoi compagni.[47]

Oltre alla sua devozione per il villaggio, Hayate ama profondamente la sua fidanzata Yugao Uzuki ed ha giurato di proteggerla.[48]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Non si conosce molto sul passato di Hayate. Egli nacque nel Villaggio della Foglia e, in un periodo imprecisato, divenne l'esaminatore della terza parte degli esami di selezione dei chunin, ruolo che ricoprì anche successivamente.[46] Sempre in un periodo non noto, Hayate conobbe Yugao Uzuki, con la quale si fidanzò.[49] Come narrato in un flashback dell'anime, Hayate e Yugao erano soliti allenarsi con la spada ed entrambi si erano promessi di proteggersi a vicenda.[48]

Prima parte del manga[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio della serie, Hayate continua il suo ruolo di esaminatore anche nella terza prova sostenuta dal protagonista Naruto Uzumaki.[46] Durante quell'anno, tuttavia, Hayate è costretto a procedere ad una "sfoltita" per non far durare troppo a lungo la terza prova, con dei combattimenti casuali a due a due.[46]

Dopo la fine dei preliminari, Hayate pedina Baki, il leader del team di Gaara proveniente dal Villaggio della Sabbia. Hayate vede Baki incontrarsi "segretamente" con Kabuto Yakushi e capisce che Sabbia e Suono complottano contro Konoha, ma prima che possa riferire le seguenti informazioni al Terzo Hokage, viene scoperto ed è costretto a combattere. Contro Hayate si offre Baki che, dopo un duro scontro riesce ad uccidere il ninja della foglia.[47] Il cadavere di Hayate viene trovato dagli ANBU il giorno dopo.[50]

Dopo la sua morte, il ruolo di esaminatore della terza prova viene preso dall'amico Genma.[51]

Seconda parte del manga[modifica | modifica wikitesto]

Nella saga filler Chikara, Hayate viene resuscitato da Kabuto Yakushi con la Tecnica della Resurrezione per distruggere il villaggio Tonika situato nei pressi del Paese del Fuoco e, successivamente, per affrontare il Team Kakashi, giunto anch'esso nel medesimo luogo.[52] Negli scontri che seguono affronta Sakura[52][53] e Naruto, ma alla fine viene sconfitto.[54]

Nell'anime, durante la quarta guerra ninja, viene resuscitato nuovamente da Kabuto per rubare ai ninja medici un rotolo contenente i corpi di ninja di alto livello caduti in battaglia durante la guerra. Kabuto, infatti, ha intenzione di resuscitare questi ultimi ninja con la Tecnica della Resurrezione per potenziare il suo personale esercito di resuscitati. Hayate riesce a rubare il rotolo e, durante la fuga, intravede la sua fidanzata Yugao.[55] Dopo la morte di Hayate, Yugao non è più riuscita a combattere ed ha lasciato la squadra speciale ANBU. La donna, tuttavia, trova la forza di combattere il fidanzato e lo attacca nel bosco. Nel corso del combattimento, prima di cadere completamente sotto il controllo di Kabuto, Hayate permette a Yugao di sigillarlo e, quindi, di sconfiggerlo.[48]

Capacità ninja[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante possa sembrare sempre in fin di vita a causa della sua perenne tosse è molto forte nelle arti marziali, soprattutto con il supporto della sua katana, nell'uso della quale è un maestro.[47] Hayate è anche famoso per la sua tecnica dell'invisibilità e per le sue doti sensoriali, capacità che lo rendono molto forte al punto tale da essere lodato persino dal Terzo Hokage.[48]

Genma Shiranui[modifica | modifica wikitesto]

« Anche un uccello ingabbiato, se si fa furbo, prova ad aprire la gabbia con il becco, senza rinunciare alla voglia di volare. Stavolta hai perso tu. »
(Genma Shiranui a Neji Hyuga)
Genma Shiranui
Universo Naruto
Nome orig. 火ゲンマ 不知 (Genma Shiranui)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Studio Pierrot
Editore Shūeisha
1ª app. * Manga: Capitolo 34
  • Anime: Episodio 55
Editore it. Panini comics - Planet Manga
Voce orig. Hiroaki Hirata
Voce italiana Luca Sandri
Sesso Maschio
Data di nascita 17 luglio[2]
Affiliazione Team Shizune

Genma Shiranui (不知 火ゲンマ Shiranui Genma?) è un jonin del Villaggio della Foglia. Porta sempre in bocca un Senbon che può lanciare a grande velocità e nel quale può infondere il proprio chakra. Mantiene sempre la calma in ogni situazione e in missione appare un leader capace e determinato, in grado di analizzare i fatti e prendere decisioni velocemente.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Genma partecipò agli esami di selezioni dei chunin con il suo team, composto da lui, Gai Maito ed Ebisu, durante il quale vengono visti competere nella Foresta della Morte contro la squadra composta da Kakashi Hatake, Rin e Obito Uchiha.[56]

Prima parte[modifica | modifica wikitesto]

Genma Shiranui è un abile Jonin speciale del Villaggio della Foglia. È l'esaminatore del torneo durante la terza prova dell'esame di selezione dei Chunin, prendendo il posto dell'amico Hayate Gekko ucciso dal ninja della Sabbia Baki.

Dopo un mese dalla fine delle eliminatorie del terzo test, dà il via alla terza e ultima parte che vede nel primo incontro Naruto Uzumaki contro Neji Hyuga. Quando Naruto riesce a sconfiggere Neji, Genma lo proclama vincitore, rimanendo stupito dall'inaspettato risultato. Successivamente arbitrerà la sfida tra Temari e Shikamaru Nara e sarà costretto a rimandare l'incontro tra Gaara e Sasuke Uchiha, a causa del ritardo di quest'ultimo. Quando arriverà Sasuke, darà l'inizio all'incontro con il ninja della Sabbia. Tuttavia prima della fine del combattimento, Orochimaru, nei panni del Kazekage, attaccherà il Villaggio e Genma sarà costretto a battersi contro i subordinati del Sannin e i ninja della Sabbia.

In seguito, durante una missione col Team Shizune, formato dallo stesso Genma, Shizune, Raido Namiashi e Iwashi Tatami, si imbatte nei membri del Quartetto del Suono, i quali hanno il compito di scortare Sasuke, che ha deciso di seguire Orochimaru. Li affronta insieme a Raido, ma viene sconfitto e ferito gravemente. Tuttavia i membri del Quartetto del Suono, commentano dicendo di essersela vista brutta anche in quattro contro due e che non avrebbero mai vinto senza il Segno maledetto attivato al secondo livello.

Seconda parte[modifica | modifica wikitesto]

Durante la seconda serie entrerà insieme ai compagni di squadra, eccetto Shizune che rimarrà a Konoha, in una delle venti squadre (Niju Shotai) formate da Tsunade, il Quinto Hokage, per combattere l'Organizzazione Alba.

In una saga filler della seconda serie invece, combatte e difende il villaggio contro i numerosi zombie evocati da Furido, capitanando altri ninja della foglia tra cui Ebisu, Shikamaru Nara, Ino Yamanaka, Choji Akimichi, Kiba Inuzuka, Rock Lee, Izumo Kamizuki e Kotetsu Hagane. In questo frangente sconfigge numerosi nemici dimostrando ancora una volta di essere un jonin di alto livello ed anche un abile stratega.

Successivamente, durante la guerra, viene incaricato di fare da guardia del corpo ai Daimyo sotto il comando di Mei Terumi, il Quinto Mizukage. Sempre durante la guerra si verrà a scoprire che nel passato, insieme a Raido e a un altro Jonin, fu la guardia personale del Quarto Hokage, che insegnò loro la tecnica della Dislocazione Istantanea. Userà questa tecnica, insieme agli altri due Jonin, per teletrasportare la Mizukage nel luogo dove è stato resuscitato Madara Uchiha, e nel quale si trovavano gli altri quattro Kage. Dopo aver assistito alla riunione dei cinque Kage, affronta, assieme ai suoi compagni e a Dodai della Nuvola, Muu, il redivivo Secondo Tsuchikage.

Raido Namiashi[modifica | modifica wikitesto]

Raido Namiashi
Universo Naruto
Nome orig. ライドウ 並足 (Raido Namiashi)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Studio Pierrot
Editore Shūeisha
Editore it. Panini comics - Planet Manga
Voce orig. Hiroshi Tsuchida
Sesso Maschio
Data di nascita 28 agosto[57]
Affiliazione Team Shizune, Niju Shotai 2

Raido Namiashi (並足 ライドウ Namiashi Raido?) è l'assistente del Terzo Hokage durante la terza parte dell’esame per passare al grado di chunin e anche era la guardia personale del Quarto Hokage. Partecipa insieme a Genma ad uno scontro contro il Quartetto del Suono venendo tuttavia ridotto in fin di vita a causa della stanchezza accumulata nella precedente missione. Tornato a Konoha viene curato da Tsunade. Farà parte della seconda squadra della Niju Shotai, con Ino Yamanaka, Choji Akimichi e Aoba Yamashiro salvando Kotetsu Hagane, Izumo Kamizuki e Shikamaru Nara, impegnati nello scontro con Hidan e Kakuzu. Utilizza una spada nera[58] e ha delle cicatrici e bruciature sul viso[57]. Durante la Quarta grande guerra ninja combatte prima lo Zetsu Nero e poi, dopo aver teletrasportato Mei Terumi, affronta, assieme a Dodai e Genma, Muu, il Secondo Tsuchikage, controllato da Kabuto.

Aoba Yamashiro[modifica | modifica wikitesto]

Aoba Yamashiro
Universo Naruto
Nome orig. アオバ 山城 (Aoba Yamashiro)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Studio Pierrot
Editore Shūeisha
Editore it. Panini comics - Planet Manga
Voce orig. Kenjirō Tsuda
Sesso Maschio
Data di nascita 3 settembre[57]
Affiliazione Niju Shotai 2

Aoba Yamashiro (山城 アオバ Yamashiro Aoba?) combatte per il Villaggio della Foglia durante la sua invasione. In seguito rivela per errore a Sasuke l'arrivo di Itachi al villaggio. Aoba incaricato da Koharu Utatane, membro del Consiglio della Foglia, di informare il Villaggio, insieme a Genma, dell'arrivo di Tsunade come Quinto Hokage. Farà parte della seconda squadra della Niju Shotai, con Choji, Ino e Raido Namiashi, che giungerà in soccorso del Team Asuma, impegnato nello scontro con i ninja dell'Organizzazione Alba Hidan e Kakuzu. Successivamente si rivedrà accompagnare Naruto, assieme a Yamato e Gai, nell'isola segreta all'interno del Villaggio delle Nuvole per tenere al sicuro le forze portanti. Durante lo scontro con Kisame tenta di bloccarlo con la tecnica degli Aghi di Pietra, che viene tuttavia assorbita dallo spadaccino leggendario. Dopo che questi viene battuto e catturato da Gai, Aoba riesce ad estrapolare la mente del ninja della Nebbia, scoprendo che il Quarto Mizukage Yagura era sotto il controllo di Alba. Porta sempre un paio di occhiali neri. Fa parte della Compagnia d'Informazione della Quarta Guerra Ninja.


Tsume Inuzuka[modifica | modifica wikitesto]

« Kiba! Akamaru non è un compagno di giochi! Ti devi allenare seriamente! »
(Tsume al figlio)
Tsume Inuzuka
Universo Naruto
Nome orig. ツメ 犬塚 (Tsume Inuzuka)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Studio Pierrot
Editore Shūeisha
Editore it. Panini comics - Planet Manga
Voce italiana Elisabetta Cesone
Sesso Femmina
Data di nascita 12 agosto
Parenti

Tsume Inuzuka (犬塚 ツメ Inuzuka Tsume?) è un membro del Clan Inuzuka e madre di Hana Inuzuka e Kiba Inuzuka. È specializzata nell'inseguimento. Durante l'invasione di Konoha combatte a insieme al suo cane Kuromaru. Riappare a fianco del figlio mentre sta combattendo contro Preta-Pain. Caratterialmente assomiglia molto al figlio anche se ostenta una sicurezza di sé addirittura superiore a quella di Naruto; a causa del carattere forte e duro è riuscita addirittura a far scappare il marito come Kiba stesso afferma durante l'attacco di Pain a Konoha. Verrà poi selezionata durante la quarta guerra ninja nella quinta divisione di Mifune. Insieme ai suoi compagni affronta l'esercito degli Zetsu bianchi.

Jonin[modifica | modifica wikitesto]

Kakashi Hatake[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Kakashi Hatake.

Sakumo Hatake[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Sakumo Hatake.

Shizune[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Shizune.

Kurenai Yuhi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Kurenai Yuhi.

Asuma Sarutobi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Asuma Sarutobi.

Gai Maito[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Gai Maito.

Neji Hyuga[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Neji Hyuga.

Hiashi Hyuga[modifica | modifica wikitesto]

Hiashi Hyūga
Universo Naruto
Nome orig. ヒアシ 日向 (Hiashi Hyūga)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Studio Pierrot
Editore Shūeisha
1ª app. *Manga: Capitolo 78
  • Anime: Episodio 46
Editore it. Panini comics - Planet Manga
Voce orig. Eizou Tsuda [3]
Sesso Maschio
Data di nascita 8 gennaio[59]
Parenti

Hiashi Hyūga (日向 ヒアシ Hyūga Hiashi?) è il fratello gemello di Hizashi Hyuga ma nacque per primo e questo lo rese un membro della casata principale[60]. Ha due figlie: Hinata Hyuga e Hanabi Hyuga.

Hiashi ebbe un ruolo importante durante l'invasione di Konoha, mettendo fuori combattimento molti nemici in una sola volta e spazzandone via un intero gruppo con un'enorme rotazione suprema. Hiashi ricordò allora ai ninja nemici che gli Hyuga erano i più forti ninja di Konoha. Nel periodo di tempo che va dall'esame Chunin al tradimento di Sasuke, sembra aver capito che il legame familiare che avrebbe dovuto tenere il Clan unito era sparito: cerca di rimediare alla cosa allenando personalmente suo nipote Neji. Durante la quarta grande guerra ninja si aggregherà alla prima divisione e sarà costretto a combattere contro suo fratello, il quale era stato riportato alla vita e manipolato dalla Tecnica di resurrezione impura di Kabuto Yakushi.

Si recherà poi col resto dell'alleanza sul luogo dove Naruto, Kakashi, Bee e Gai stanno combattendo contro Madara e Obito. Durante la lotta insieme a Hinata e Neji prenderà le difese di Naruto e assisterà impotente alla morte del nipote Neji, chiedendo scusa al fratello per non essere stato in grado di proteggerlo.

Hizashi Hyuga[modifica | modifica wikitesto]

Hizashi Hyūga
Universo Naruto
Nome orig. ヒザシ 日向 (Hizashi Hyūga)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Studio Pierrot
Editore Shūeisha
1ª app. *Manga: Capitolo 102
  • Anime: Episodio 61
Editore it. Panini comics - Planet Manga
Voce italiana Pino Pirovano
Sesso Maschio
Data di nascita 8 gennaio[61]
Affiliazione Esercito Organizzazione Alba
Parenti

Hizashi Hyūga (日向 ヒザシ Hyūga Hizashi?) era il padre di Neji e il fratello gemello di Hiashi Hyuga, ma poiché venne al mondo per secondo divenne un membro della casata cadetta[60]. Egli durante la sua vita nutrì sempre rancore verso la casata principale. Quando divenne chiaro che suo figlio Neji aveva più talento di Hinata (la discendente della casata principale), Hizashi manifestò il desiderio che il figlio fosse nato nel ramo principale della famiglia[62]. In seguito ad un attentato da parte del villaggio delle nuvole deciderà di sacrificarsi al posto del fratello, così da poter morire da "uomo libero"[63].

Hizashi viene resuscitato da Kabuto Yakushi tramite la Tecnica della Resurrezione durante la quarta guerra dei ninja, insieme ad Asuma Sarutobi e Dan Kato[64] e combatte contro la Prima Divisione comandata da Darui. In questa occasione affronta suo fratello Hiashi. Verrà sconfitto e sigillato.[65] Tornerà nell'adilà dopo che la tecnica verrà sciolta da Kabuto sotto l'illusione di Itachi Uchiha.

Il nome Hizashi significa "luce del sole" o "raggi del sole" ed è specificatamente usato per chiamare la luce del sole che è abbastanza forte da provocare scottature.

Shikaku Nara[modifica | modifica wikitesto]

Shikaku Nara
Universo Naruto
Nome orig. シカク 奈良 (Shikaku Nara)
Lingua orig. Giapponese
Sesso Maschio
Data di nascita 15 luglio
Affiliazione Team Ino-Shika-Cho
Parenti

Shikaku Nara (奈良 シカク Nara Shikaku?) è un ninja del Villaggio della Foglia. Come il figlio possiede un'intelligenza straordinaria e sa giocare a Shogi talmente bene da battere il figlio Shikamaru Nara, con un quoziente intellettivo di 200. Alla domanda di Shikamaru sul perché abbia sposato Yoshino, visto il caratteraccio della donna, Shikaku riflette per qualche minuto, poi risponde: "Ogni tanto sorride".Faceva parte del "trio Ino-Shika-Cho" assieme a Choza Akimichi e Inoichi Yamanaka.

"Shika" significa cervo (鹿), mentre Nara proviene dalla prefettura di Nara in Giappone; inoltre "Nara ko-en" (il parco Nara) è famoso per i suoi cervi, le cui corna sono usate per produrre medicine. L'epoca Nara fu anche l'era in cui il buddismo fu introdotto in Giappone; diversi monasteri buddisti identificarono nel cervo il loro protettore, e resero la caccia al cervo illegale nella prefettura.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Shikaku è il coordinatore della squadra dei jonin di Konoha e membro del Team Ino-Shika-Cho assieme a Choza ed Inoichi. Nel corso degli anni, ha continuato a redigere il libro di famiglia, in cui vengono spiegati i sintomi delle varie malattie e la preparazione delle relative medicine. Questo libro è stato considerato molto utile dal Quinto Hokage, Tsunade, durante il suo periodo di attività. Suo figlio Shikamaru ha preso molto da lui, sia nell'aspetto fisico che nell'intelligenza. Sposò Yoshino Nara ed ebbe da lei Shikamaru che, già al grado di genin, sembrava avere un'intelligenza pari alla sua. Come dice Shikamaru, e confermato da come ne parla lo stesso Shikaku, Yoshino lo tiene al guinzaglio (per il carattere così terrorizzante nei confronti del marito, molti considerano Yoshino Nara molto simile a Temari, in quanto questa, come sottolineato dallo stesso jonin, fa paura a Shikamaru come sua madre). La prima apparizione di Shikaku si ha durante l'attacco a Konoha da parte di Orochimaru. Qui, insieme ai suoi compagni, dimostra di essere un ninja veramente forte sconfiggendo molti ninja del Suono e della Sabbia. C'è da dire che questo scontro è considerato una specie di riunione fra i tre, in quanto non erano insieme da un bel po' di tempo. Shikaku appare al funerale del Terzo Hokage. Quando Shikamaru ritorna senza successo dalla missione per recuperare Sasuke, è Shikaku ad aiutare Tsunade a guarire gli effetti delle tre pillole energetiche prese da Choji. Più tardi incoraggia suo figlio a prendersi la responsabilità in qualità di capitano di squadra.

Shikaku viene visto mentre spinge Shikamaru a reagire dopo la morte di Asuma Sarutobi, suo maestro, per mano di Hidan e Kakuzu. Riappare successivamente durante l'attacco a Konoha da parte di Pain; più tardi prende parte alla difesa di Konoha. Inoichi cerca di fermare Naruto, ma Shikaku dice di lasciarlo andare perché si fida di lui, ricordando ciò che suo figlio disse su Naruto. Dopo l'invasione da parte di Pain, Shikaku, in qualità di coordinatore della squadra jonin, viene convocato alla riunione d'emergenza per l'elezione del Sesto Hokage, poiché Tsunade era in coma a causa dell'eccessivo consumo di chakra, e propone Kakashi, ma alla fine Danzo Shimura riuscirà a convincere il Signore del Paese del Fuoco a farsi eleggere come Kage. Durante la quarta guerra ninja rivela tutte le sue abilità di stratega come assistente del quarto raikage, consigliando principalmente lo spostamento delle truppe sul campo e a volte mitigando le decisioni troppo impulsive del raikage. Muore dopo aver elaborato e diffuso ai suoi compagni la sua ultima strategia contro il Decacoda, durante la guerra a causa di una Teriosfera dello stesso, scagliata da un incredibile distanza.

Capacità ninja[modifica | modifica wikitesto]

Come suo figlio Shikamaru, Shikaku utilizza più volte la Tecnica del Controllo dell'Ombra; durante lo scontro con i ninja della Sabbia, Shikaku utilizza anche la tecnica dello strangolamento dell'ombra. Queste tecniche, sebbene non siano derivanti da un'abilità innata, sono classificate come tecniche segrete e tramandate di padre in figlio tra i membri del clan Nara. Un'altra abilità di Shikaku è la sua straordinaria intelligenza che sembra aver tramandato al proprio figlio.

Inoichi Yamanaka[modifica | modifica wikitesto]

Inoichi Yamanaka
Universo Naruto
Nome orig. いのいち 山中 (Inoichi Yamanaka)
Lingua orig. Giapponese
Voci italiane
Sesso Maschio
Data di nascita 24 gennaio
Affiliazione Team Ino-Shika-Cho
Parenti

Inoichi Yamanaka (山中 いのいち Yamanaka Inoichi?) è un ninja del Villaggio della Foglia e membro del trio Ino-Shika-Cho. Il cognome "Yamanaka" significa "attraverso le montagne", mentre il nome "Ino" significa "cinghiale selvaggio"

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Inoichi è membro del clan Yamanaka e padre di Ino. Faceva parte del trio Ino-Shika-Cho assieme a Choza Akimichi e Shikaku Nara, i quali lo irritano spesso ricordandogli che ha avuto una femmina invece che un maschio. Inoichi Yamanaka è membro dell’omonimo clan che gestisce all’interno di Konoha un negozio di fiori, in cui tuttora lavora la figlia Ino. Aiutò a difendere il Villaggio durante l'attacco da parte dei ninja del Suono e della Sabbia, dimostrando grandi abilità con i jutsu spirituali.

Successivamente lo troviamo insieme a Ibiki Morino a ispezionare un ninja della Pioggia per trovare informazioni riguardanti Pain, quando la figlia lo avvisa dell'attacco a Konoha. Dopo l'arrivo di due dei sei corpi di Pain, Inoichi mostra di riuscire a comunicare telepaticamente con la figlia. Dopo le parole di Shikamaru "portiamo via i cadaveri in spalla se necessario" dice di aver capito qualcosa riguardo al segreto di Pain e il controllo dei suoi corpi. Inoichi, dopo gli ultimi avvenimenti, dimostra delle ottime abilità che lo rendono un ninja molto utile: oltre alle tecniche di capovologimento e sconvolgimento spirituale, sa scrutare nella mente di un prigioniero ed osservare ogni suo ricordo; oltre a questo ha la capacità di comunicare mentalmente con la figlia Ino. In seguito viene affermato che dovrebbe essere capace, con i suoi poteri, di capire il punto da cui proviene il chakra per i corpi di Pain, ovvero quello in cui si trova Nagato, anche se in tal caso Inoichi non può fare niente in quanto il meccanismo di trasferimento è molto complesso. Inoichi tenterà poi di fermare Naruto che chiede non di non essere seguito; Shikaku convincerà l'amico a fidarsi di Naruto, sotto consiglio di Shikamaru.

Ricompare successivamente all'assemblea dei Kage che si svolge nel Paese del Ferro, in cui viene decisa la creazione di un unico esercito comune fra le cinque grandi nazioni: in questa occasione gli viene conferito il rango di capitano dell'unità informazioni. Durante la guerra morirà insieme a Shikaku Nara a causa di una teriosfera lanciata dal Decacoda contro il QG dell'alleanza.[66]

Capacità ninja[modifica | modifica wikitesto]

Come membro del clan Yamanaka le sue tecniche principali sono quelle segrete del suo clan. Può leggere nella mente di un essere umano, vivo o deceduto, più velocemente di molti altri ninja del Villaggio della Foglia. Grazie alla sua notevole capacità di poter comunicare telepaticamente mediante appositi strumenti, viene nominato capo dell'unità informazioni dell'esercito alleato ninja durante la quarta grande guerra ninja. Può comunicare con l'intero esercito alleato telepaticamente, anche se con un enorme sforzo mentale, a causa del quale comincia a sudare abbondantemente e subisce danni fisici come perdere sangue dal naso.

Choza Akimichi[modifica | modifica wikitesto]

Choza Akimichi
Universo Naruto
Nome orig. チョウザ 秋道 (Choza Akimichi)
Lingua orig. Giapponese
Voce italiana Marco Pagani
Sesso Maschio
Data di nascita 22 aprile[4]
Affiliazione Team Ino-Shika-Cho
Parenti

Choza Akimichi (秋道 チョウザ Akimichi Choza?) è il 15° capo del Clan Akimichi (秋道15代目当主 Akimichi Jūgodaime Tōshu?, コピー忍者のカカシ).[67] Choza è un uomo gentile e premuroso e ,in alcune occasioni, si dimostra anche molto saggio. Ama particolarmente mangiare, come ogni altro membro del clan. Indossa un'armatura su cui è inciso il kanji "cibo" ( shoku?).[68] Una curiosità legata al personaggio: ogni volta che utilizza la Tecnica dell'Espansione, sotto i suoi occhi compaiono due segni; una volta che Choza ritorna al suo stato originario, questi segni scompaiono.[69] Porta con sé un , un bastone di legno lunghissimo, che utilizza in combattimento.[68]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Choza è un membro del clan Akimichi, uno dei quattro nobili clan del Villaggio della Foglia, e facente parte del primo trio "Ino-Shika-Cho", insieme a Shikaku e Inoichi. Inoltre è il padre di Choji. Nella prima e nella seconda parte del manga Choza appare inizialmente solo in poche occasioni, in particolare durante l'attacco da parte dei ninja del Suono e della Sabbia, durante il quale aiuta a difendere il Villaggio della Foglia con i suoi ex-compagni di squadra[68], e al funerale del Terzo Hokage.[70]

Choza è rivisto dopo la morte di Asuma quando dice a Shikamaru dove in quel momento si trova l'amico Choji. Compare successivamente con un ruolo di rilievo insieme al figlio durante l'invasione di Pain, supportando Kakashi nello scontro con il Regno Demoniaco e il Regno Divino.[71] In questa vicenda si scopre che ha fatto squadra con il ninja copia in passato.[71] Durante lo scontro riesce a schiacciare il Regno Demoniaco tramite la Tecnica dell'Espansione Parziale[71], ma alla fine viene sconfitto dal Regno dei Deva mentre tentava di salvare il figlio.[72] Quando Choji si dirige al palazzo di Tsunade, quest'ultima gli riferisce che suo padre è ancora vivo. Rincuorato da tale notizia, Choji si dirige dal padre[73], il quale viene salvato successivamente da Katsuyu. Choza partecipa anche alla quarta guerra ninja, dove viene inserito nella Prima Divisione comandata da Darui.[74] Durante uno degli scontri, in particolare quello tra il redivivo Asuma Sarutobi e i suoi ex-allievi, incoraggerà il figlio Choji a dimostrare il suo coraggio: questa spinta, unita a quelle dei suoi compagni e dell'ex-maestro, porterà Choji a concludere vittoriosamente lo scontro. Infine si recherà sul campo di battaglia principale assieme al resto dell'alleanza ninja in aiuto di Kakashi, Gai, Naruto e Killer Bee che si trovano a fronteggiare Madara e Obito. In seguito Obito diverrà la forza portante del dieci code creando panico e terrore a tutti i presenti, Choza non interverrà nello scontro mantenendo una posizione difensiva assieme al resto dell'alleanza.

Capacità ninja[modifica | modifica wikitesto]

Appartenendo al clan Akimichi, Choza conosce la Tecnica dell'Espansione, che gli permette per l'appunto di espandere tutto il suo corpo fino a diventare un vero gigante, oppure di espanderlo parzialmente; sa utilizzare anche la tecnica del Proiettile Umano Travolgente, visto che anche essa è una delle tipiche tecniche del suo clan.

Shibi Aburame[modifica | modifica wikitesto]

Shibi Aburame
Universo Naruto
Nome orig. シビ 油女 (Shibi Aburame)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Studio Pierrot
Editore Shūeisha
Editore it. Panini comics - Planet Manga
Sesso Maschio
Data di nascita 7 settembre
Parenti

Shibi Aburame (油女 シビ Aburame Shibi?) è ninja jonin, padre di Shino Aburame. Durante l'invasione di Konoha usò i suoi insetti per portare il veleno della marionetta di Kankuro fuori dal corpo del figlio. Lo ritroviamo nella seconda parte del manga dove, assieme a Shino e ad altri due membri del Clan Aburame, affronta Konan. Allo scoppio della quarta grande guerra ninja viene inviato con una squadra nell'isola dove si allena Naruto per evitare che fugga dal luogo.

Shisui Uchiha[modifica | modifica wikitesto]

Shisui Uchiha
Universo Naruto
Nome orig. シスイ うちは (Shisui Uchiha)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Studio Pierrot
Editore Shūeisha
1ª app. *Manga: Capitolo 459
Editore it. Panini comics - Planet Manga
Voce orig. Hidenobu Kiuchi
Sesso Maschio
Parenti Kagami Uchiha (padre, deceduto)

Shisui Uchiha (うちは シスイ Uchiha Shisui?), conosciuto come "Shisui il fulmineo" (瞬身のシスイ Shunshin no Shisui?), era considerato uno dei più potenti utilizzatori di genjutsu del clan Uchiha. Era il miglior amico di Itachi, al punto che questi lo considerava quasi come un fratello maggiore.

Lo Sharingan Ipnotico di Shisui

Fu trovato morto annegato nel fiume Naka. La prima ipotesi fu quella del suicidio, considerando che il ninja lasciò un biglietto con su scritto: "Sono stanco delle missioni. Ora come ora per gli Uchiha non c'è futuro e neppure per me. Non posso più voltare le spalle alla 'via' ". Sebbene la grafia del biglietto fosse la sua, venne aperta un'inchiesta per omicidio, dato che per chi utilizza lo Sharingan copiare la grafia altrui è estremamente semplice. Dopo aver sterminato il clan, Itachi disse al fratello di avere ucciso Shisui per ottenere lo Sharingan ipnotico: l'omicidio del proprio migliore amico è, infatti, il requisito fondamentale per poter ottenere questo potere.

La realtà dei fatti è tuttavia questa: poco prima della sua morte, Danzo gli strappò l'occhio destro per ottenere il potere del suo Sharingan, cioè controllare la mente delle altre persone senza che il bersaglio si renda conto di essere manipolato; Shisui, in fuga dagli uomini del leader della Radice, si recò quindi da Itachi, gli affidò il compito di proteggere il villaggio e si suicidò gettandosi da una cascata dopo avergli consegnato il suo occhio sinistro. Itachi prese l'occhio e lo impiantò in un corvo che diede in seguito a Naruto Uzumaki e, grazie al quale, riuscì successivamente a evadere dalla Tecnica di Resurrezione di Kabuto Yakushi. Per il dolore provato per la sorte dell'amico, Itachi risvegliò inoltre il suo Sharingan ipnotico.

Nel capitolo 627, viene rivelato dal Terzo Hokage che Shisui era un discendente di Kagami Uchiha.

Dan Kato[modifica | modifica wikitesto]

Dan Kato
Universo Naruto
Nome orig. 加藤ダン (Dan Katō)
Lingua orig. Giapponese
Editore Shūeisha
1ª app. *Manga: Capitolo 160
  • Anime: Episodio 91
Voce orig. Takuma Suzuki
Voce italiana Gianluca Iacono [75]
Sesso Maschio
Data di nascita 4 dicembre[2]
Affiliazione Esercito Organizzazione Alba
Parenti

Dan Kato (加藤ダン Dan Katō?) è un ninja del Villaggio immaginario della Foglia. Era lo zio di Shizune e il fidanzato di Tsunade. Dan aveva l'ambizione di diventare Hokage per proteggere le persone che amava, ma tuttavia viene ucciso durante una missione. Questo evento causò l'emofobia di Tsunade.

Personalità[modifica | modifica wikitesto]

Dan aveva il sogno di diventare Hokage e di proteggere gli abitanti del suo villaggio. Durante una riunione tra l'Hokage e i ninja della Foglia, contribuì alla proposta fatta da Tsunade di aggiungere un ninja medico ad ogni squadra, in modo da aumentare le probabilità di sopravvivenza. Dan e Tsunade avevano molto in comune, specialmente la sofferenza reciproca per i propri fratelli uccisi nella guerra.
La parola preferita di Dan è Pace.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dan è un ninja del Villaggio della Foglia. Durante la seconda guerra dei ninja, Dan perse sua sorella, cosa che portò il ninja ad impegnarsi nelle missioni e decise che sarebbero diventato Hokage per proteggere le persone che amava. In seguito, Dan si fidanzò con Tsunade che come lui aveva perso un fratello, ma fu ucciso durante una missione, nonostante l'impegno di Tsunade nel guarirlo. Orochimaru propone a Tsunade di resuscitare Dan in cambio della guarigione delle braccia. Nonostante Tsunade voglia rivedere l'amato, declina l'offerta, perché Orochimaru ha il desiderio di distruggere il Villaggio della Foglia e quindi tutti i sogni di Dan.

Dan viene resuscitato da Kabuto Yakushi tramite la Tecnica della Resurrezione durante la quarta guerra ninja, insieme ad Asuma Sarutobi e Hizashi Hyuga[76] e combatte contro la Prima Divisione comandata da Darui. Choza Akimichi e altri ninja riusciranno a imprigionarlo in una barriera per impedire l'attivazione della sua tecnica speciale, che gli consente di divenire simile a uno spettro per portare attacchi micidiali o possedere altri individui. Dopo che la tecnica della resurrezione verrà annullata dallo stesso Kabuto, sotto effetto di un'illusione dello sharingan di Itachi Uchiha, Dan convincerà Choza a liberarlo e, utilizzando la sua tecnica, eviterà la sorte degli altri ninja resuscitati; libero dal controllo di Kabuto, raggiungerà Tsunade sotto forma di spirito e le donerà nuove energie, ricreando il sigillo della rinascita col proprio chakra per poi sparire.

Capacità ninja[modifica | modifica wikitesto]

Poco si conosce sulle effettive abilità di Dan, se non che era famoso nel mondo ninja per la Tecnica dell'Evanescenza, che sembra essere sua unica prerogativa, che gli permette di lasciare momentaneamente il proprio corpo per poter viaggiare a piacimento nello spazio sotto forma di spirito.

Fugaku Uchiha[modifica | modifica wikitesto]

Fugaku Uchiha
Universo Naruto
Nome orig. フガク うちは (Fugaku Uchiha)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 145
  • Anime: Episodio 84
Voce orig. Kenji Hamada
Voce italiana Diego Sabre
Sesso Maschio
Data di nascita 16 agosto
Parenti

Fugaku Uchiha (うちは フガク Uchiha Fugaku?) è un personaggio del manga ed anime Naruto di Masashi Kishimoto. Era il padre di Itachi e Sasuke, nonché marito di Mikoto. Era inoltre il capitano della polizia della Foglia. Non riconobbe mai l'abilità del figlio minore Sasuke fino a quando Itachi non diede segni di voler tradire il clan e finché il figlio minore non imparò la tecnica della palla di fuoco suprema, tecnica peculiare del clan; tuttavia Mikoto confidò a Sasuke che suo padre in privato non faceva altro che parlare di lui.

Fugaku è raffigurato come un padre severo coi figli e che cerca di organizzare un colpo di Stato contro Konoha, che ormai sembra aver dimenticato il Clan Uchiha. Per questo motivo spinse Itachi a diventare un membro della squadra speciale ANBU allo scopo di spiare i piani segreti del villaggio. In seguito Itachi incominciò a dare segni di tradimento e Fugaku, deluso, aiutò Sasuke a utilizzare la tecnica della palla di fuoco suprema. Il ragazzo ci impiegò una settimana, riuscendo nel suo intento: questa volta Sasuke ebbe una risposta dal padre che non ha mai dimenticato, cioè la stessa che rivolgeva sempre ad Itachi: "Proprio come mi aspettavo da mio figlio". Da quel giorno Fugaku e Sasuke ampliarono i loro rapporti, ma poco dopo il fratello sterminò l'intero clan.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fugaku nacque all'interno del Clan Uchiha, uno dei più potenti e rispettati di Konoha, e dimostrò fin da piccolo le sue grandi abilità. Spesso spingeva Itachi ad interessarsi di più del clan, dicendogli che avrebbe dovuto comportarsi come un esempio per gli altri, soprattutto per Sasuke. Improvvisamente Shisui, il migliore amico di Itachi nonché suo cugino, venne trovato morto in un fiume in circostanze sospette: Itachi venne sospettato, ma grazie all'intervento del padre venne scagionato. Il rapporto fra Itachi e suo padre peggiorò rapidamente[77] finché fu ucciso dal figlio insieme alla moglie[78] durante la notte dello sterminio del suo clan.

Capacità ninja[modifica | modifica wikitesto]

Fugaku, in quanto membro del clan Uchiha, ha sin da piccolo dimostrato un grande talento, intelligenza spiccata e un ottimo fisico. Fugaku apprende l'Arte del Fuoco, riuscendo ad imparare la Tecnica della Palla di Fuoco Suprema, cosa che tramanderà ai suoi figli. Nel manga Fugaku allena Sasuke, che riesce ad imparare la tecnica dopo essersi allenato con fatica per una settimana. Tuttora le capacità di Fugaku sono sconosciute, sappiamo che oltre all'Arte del Fuoco aveva lo sharingan, come tutti i membri del Clan.

Mikoto Uchiha[modifica | modifica wikitesto]

Mikoto Uchiha
Universo Naruto
Nome orig. ミコト うちは (Mikoto Uchiha)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Studio Pierrot
Editore Shūeisha
Editore it. Panini comics - Planet Manga
Sesso Femmina
Data di nascita 1 giugno
Parenti

Mikoto Uchiha (うちは ミコト Uchiha Mikoto?) era la madre di Sasuke ed Itachi. È una delle poche persone a riconoscere apertamente le capacità di Sasuke, e non a vederlo in funzione di Itachi. Viene uccisa da Itachi la notte dello sterminio del clan. Era amica di Kushina Uzumaki e si augurava che il figlio della moglie del Quarto Hokage, Naruto, diventasse amico di Sasuke.

Monaci[modifica | modifica wikitesto]

Chiriku[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Chiriku.

Sora[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Sora.

Dodici Guardiani Ninja[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Dodici Guardiani Ninja.

ANBU[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Naruto#Squadra speciale ANBU.

Yamato[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Yamato (Naruto).

Yugao Uzuki[modifica | modifica wikitesto]

Yugao Uzuki
Universo Naruto
Nome orig. 夕顔 卯月 (Yugao Uzuki)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Studio Pierrot
Editore Shūeisha
Editore it. Panini comics - Planet Manga
Voce orig. Keiko Nemoto
Sesso Femmina
Data di nascita 3 novembre
Parenti

Yugao Uzuki (卯月 夕顔 Uzuki Yugao?) è un'ANBU del Villaggio della Foglia e la ragazza di Hayate Gekko. Giurò di vendicare la morte del suo amato dopo che questi venne ucciso da Baki. Non si sa se conosca il nome del suo uccisore e se stia ancora tentando di vendicarlo. Durante l'invasione di Orochimaru, lei e una squadra Anbu bloccano alcuni ninja del Suono. Comparsa nell'anime nella saga filler dei 12 Guardiani ninja, dove scopre Sora nella Sala interrogatori di Konoha. Quando Asuma rivela la verità a Sora sulla morte del padre, e Sora scatena la mano della Volpe, lei è un gruppo di Anbu proveranno a fermarlo, ma saranno spazzati via con facilità dal giovane monaco. Ai tempi in cui Kakashi era nelle ANBU, Yugao militava nel suo team assieme a Yamato. Durante l'attacco di Pain a Konoha, Yugao è uno dei quattro ANBU che scortano l'Hokage e sono presenti all'incontro con il Mondo Divino.

Curiosità
  • "Uzuki" è l'antico nome di aprile nel calendario lunare giapponese.
  • "Yugao" significa "volto della luna".


La Radice[modifica | modifica wikitesto]

Sai[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Sai (Naruto).

Torune Aburame[modifica | modifica wikitesto]

Torune Aburame
Universo Naruto
Nome orig. (Torune Aburame)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Editore Shūeisha
1ª app. * Manga: Capitolo 454
Voce orig. Hidenori Takahashi
Sesso Maschio
Affiliazione Radice, Team Danzo
Parenti Shikuro Aburame (padre)

Torune Aburame ( Aburame Torune?) è un personaggio della serie anime e manga Naruto, scritto e disegnato dal mangaka Masashi Kishimoto. Torune appartiene al Clan Aburame ed è un membro della Radice, l'organizzazione creata da Danzo. Viene scelto da quest'ultimo come guardia del corpo, insieme a Fuu, per il meeting dei Kage nel Paese del Ferro.[79] Dopo essere sfuggito da Sasuke durante il meeting, ha un breve scontro con Tobi, il quale lo risucchia in un'altra dimensione tramite lo speciale potere dello Sharingan, insieme a Fuu.[80]

Sigillo impresso sulla lingua dei membri della Radice.

In seguito viene riportato nella sua dimensione da Tobi stesso e viene utilizzato da lui e da Kabuto come esperimento per la Tecnica di Resurrezione, per mostrare a Tobi il funzionamento della tecnica. Tobi gli rompe il collo, uccidendolo, ma Kabuto lo fa tornare in vita sacrificando Fuu.

In quanto appartenente al clan Aburame, Torune può controllare gli insetti, ma a differenza degli altri membri del clan, i suoi sono dei tipi particolari che attaccano il nemico a livello cellulare, distruggendolo dall'interno. Tale tecnica è segreta anche all'interno del Clan Aburame e gli unici in grado di neutralizzarla con dei particolari anticorpi, sono Shikurou Aburame e Torune stesso. Nonostante il potenziale di Tobi, il quale si rende incorporeo per non farsi colpire, Torune riesce ad infettare, tramite dei suoi insetti, un suo braccio; Tobi perde l'arto, ma riesce a ricrearne subito un altro.


Fuu Yamanaka[modifica | modifica wikitesto]

Fuu Yamanaka
Universo Naruto
Nome orig. フー 山中 (Fuu Yamanaka)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Editore Shūeisha
1ª app. * Manga: Capitolo 454
Editore it. Panini comics - Planet Manga
Voce orig. Manabu Sakamaki
Sesso Maschio
Affiliazione Radice, Team Danzo

Fuu Yamanaka (山中 フー Yamanaka Fuu?) è un personaggio della serie anime e manga Naruto, scritto e disegnato dal mangaka Masashi Kishimoto. Fuu appartiene al Clan Yamanaka ed è un membro della Radice, l'organizzazione creata da Danzo. Viene scelto da quest'ultimo come guardia del corpo, insieme a Torune, per il meeting dei Kage nel Paese del Ferro.[79] Dopo essere sfuggito a Sasuke, Danzo gli ordina di sconfiggere Ao, il ninja della Nebbia sulle loro tracce, e di rubargli il Byakugan. Inizialmente in vantaggio contro l'avversario, Fuu è costretto a ritirarsi dallo scontro all'arrivo della Mizukage e di Chojuro. Dopo essersi riunito con i compagni, ha un breve scontro con Tobi, il quale lo risucchia in un'altra dimensione tramite lo speciale potere dello Sharingan, insieme a Torune.[80]

Viene riportato nella sua dimensione dallo stesso Tobi venendo usato da Kabuto come dimostrazione del funzionamento della Tecnica di Resurrezione, in cui viene sacrificata la sua vita per far resuscitare il compagno Torune.

Le abilità di Fuu consistono, sostanzialmente, nel percepire il chakra degli avversari. Infatti, durante lo scontro fra il Team Taka ed il Raikage, riesce ad individuare la posizione di Karin impegnata nella ricerca di Danzo. Fuu utilizza nuovamente tale abilità nel combattimento con Tobi, ma questa volta l'abilità si rivelerà inutile. Una delle sue tecniche più pericolose è soprattutto la "Tecnica dello Scambio dello Spirito della Bambola Maledetta" che gli permette di rinchiudere lo spirito dell'avversario in una bambola e prendere possesso del suo corpo (cosa molto simile alla tecnica del capovolgimento spirituale).[81] Questa tecnica funziona solo nel caso in cui si attacchi direttamente la bambola. Fuu possiede, inoltre, la Tecnica del Capovolgimento Spirituale che gli consente di impossessarsi del corpo dell'avversario.

I Tre Ninja Supremi[modifica | modifica wikitesto]

Tre ninja di Konoha vennero nominati Ninja Supremi dopo aver combattuto Hanzo la Salamandra, ex capo del villaggio della Pioggia

Jiraiya[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Jiraiya (Naruto).

Orochimaru[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Orochimaru.

Tsunade[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Tsunade.

Kage[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Hokage.

Konoha ha avuto cinque Hokage (火影 lett. Ombra di Fuoco?) e un Reggente Sesto Hokage da quando è stata fondata. Gli Hokage sono generalmente i più forti shinobi del Paese del Fuoco. Agiscono principalmente come capi del villaggio.

Consiglieri del Kage[modifica | modifica wikitesto]

Koharu Utatane[modifica | modifica wikitesto]

Koharu Utatane
Universo Naruto
Nome orig. コハル うたたね (Koharu Utatane)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Studio Pierrot
Editore Shūeisha
1ª app. * Manga: Capitolo 93
  • Anime: Episodio 55
Editore it. Panini comics - Planet Manga
Voce orig. Junko Midori
Voce italiana Lorella De Luca
Sesso Femmina
Data di nascita 1 settembre[82]
Affiliazione Team Primo e Secondo Hokage

Koharu Utatane (うたたね コハル Utatane Koharu?) è la precedente compagna di squadra del Terzo Hokage e Homura Mitokado, ora è un membro del Consiglio. Come Homura, non sembra avere molta fiducia in Naruto Uzumaki e nelle sue abilità. Lei e Homura vogliono limitare il numero di missioni a cui Naruto può partecipare e limitare la sua area di attività al solo villaggio perché hanno paura che possa diventare una vittima dell'Organizzazione Alba. Lei e Tsunade non sono in buoni rapporti, non si fa intimidire facilmente ed è una delle poche persone che riesce a far tornare Tsunade al suo posto quando oltrepassa la sua autorità. Inoltre è l'unica rimasta in vita, insieme a Homura, a conoscere la verità sul conto di Itachi. In passato anche il Terzo Hokage e Danzo ne erano a conoscenza.

Homura Mitokado[modifica | modifica wikitesto]

Homura Mitokado
Universo Naruto
Nome orig. ホムラ 水戸門 (Homura Mitokado)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Studio Pierrot
Editore Shūeisha
1ª app. * Manga: Capitolo 93
  • Anime: Episodio 55
Editore it. Panini comics - Planet Manga
Voce orig. Mitsuru Miyata
Voce italiana Pietro Ubaldi
Sesso Maschio
Data di nascita 8 maggio[82]
Affiliazione Team Primo e Secondo Hokage

Homura Mitokado (水戸門 ホムラ Mitokado Homura?) è l'altro precedente compagno di squadra del Terzo Hokage, ed ora è un membro del Consiglio. Diversamente dal Terzo, non sembra avere molta fiducia in Naruto Uzumaki e nelle sue abilità. Lui e Koharu vogliono limitare il numero di missioni a cui Naruto può partecipare e limitare la sua area di attività al solo villaggio perché hanno paura che possa diventare una vittima dell'Organizzazione Alba. Inoltre è l'unico rimasto in vita, insieme a Koharu, a conoscere la verità sul conto di Itachi Uchiha. In passato anche il Terzo Hokage e Danzo ne erano a conoscenza.

Ninja traditori[modifica | modifica wikitesto]

Itachi Uchiha[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Itachi Uchiha.

Madara Uchiha[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Madara Uchiha.

Kabuto Yakushi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Kabuto Yakushi.

Aoi Rokusho[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Aoi Rokusho.

Hiruko[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Hiruko (personaggio).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ IL MONDO DEI DOPPIATORI - La pagina di LOREDANA FORESTA '[1]'
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n o Masashi Kishimoto., p.70
  3. ^ a b c AntonioGenna.net presenta: IL MONDO DEI DOPPIATORI - ZONA ANIMAZIONE: "Naruto"
  4. ^ a b c d e f g h Masashi Kishimoto., p.110
  5. ^ Bozon, Mark, Naruto: The Complete Fighter Profile, IGN, 29 settembre 2006. URL consultato il 15 giugno 2008.
  6. ^ a b Alfonso, Andrew, TGS 2004: Naruto Gekitou Ninja Taisen! 3 Hands-on, IGN, 26 settembre 2004. URL consultato il 15 giugno 2008.
  7. ^ Naruto: Ultimate Ninja English instruction manual, Namco Bandai, 2006, p. 26.
  8. ^ Naruto: Ultimate Ninja 2 English instruction manual, Namco Bandai, 2007, pp. 21–30.
  9. ^ NARUTO-ナルト- 疾風伝:TV東京 - Goods, TV Tokyo. URL consultato il 15 giugno 2008.
  10. ^ Filmato audio Naruto the Movie 3: Guardians of the Crescent Moon Kingdom, Viz Video, , 2008.
  11. ^ Filmato audio 場版NARUTO−ナルト− 疾風伝, TV Tokyo, , 2008.
  12. ^ Filmato audio ついに激突!上忍VS下忍!!無差別大乱戦大会開催!!, TV Tokyo, , 2005.
  13. ^ Kishimoto, Masashi, NARUTO―ナルト―[秘伝・闘の書], Shueisha, 2005, p. 312, ISBN 4-08-873734-2.
  14. ^ Masashi Kishimoto, Il Mondo di Naruto. La guida ufficiale del Manga vol.2, p.51
  15. ^ Kishimoto, Masashi, Chapter 73 in Naruto, Volume 9, Viz Media, 2006, ISBN 1-4215-0239-9.
  16. ^ Masashi Kishimoto, Chapter 253 in Naruto, Volume 28, Viz Media, 2008, ISBN 1-4215-1864-3.
  17. ^ Kishimoto, Masashi, Chapter 98 in Naruto, Volume 11, Viz Media, 2006, ISBN 1-4215-0241-0.
  18. ^ "Naruto", episodio 43
  19. ^ "Naruto Shippuden", episodio 184
  20. ^ Masashi Kishimoto, Chapter 318 in Naruto, Volume 35, Shueisha, 2006, p. 176, ISBN 978-4-08-874273-1.
  21. ^ Masashi Kishimoto, Chapter 339 in Naruto, Volume 37, Shueisha, 2007, ISBN 978-4-08-874338-7.
  22. ^ "Naruto", capitolo 530, pagina 8
  23. ^ "Naruto Shippuden", episodio 185
  24. ^ Masashi Kishimoto, Il Mondo di Naruto. La guida ufficiale del Manga vol.3, p.273
  25. ^ "Naruto Shippuden", episodio 185
  26. ^ Masashi Kishimoto, Chapter 318 in Naruto, Volume 35, Shueisha, 2006, p. 176, ISBN 978-4-08-874273-1.
  27. ^ Masashi Kishimoto, Chapter 339 in Naruto, Volume 37, Shueisha, 2007, ISBN 978-4-08-874338-7.
  28. ^ "Naruto", capitolo 530, pagina 8
  29. ^ "Naruto", capitolo 326
  30. ^ a b Kishimoto, Masashi, Capitolo 1 in Naruto, Volume 1, Panini Comics, 2003.
  31. ^ Naruto, Vol. 2, p. 124
  32. ^ a b c d e f Naruto, ep. 146
  33. ^ a b c d Naruto, ep. 143
  34. ^ a b c d Naruto, ep. 147
  35. ^ a b c d e f g Naruto, ep. 144
  36. ^ a b c Naruto, ep. 145
  37. ^ a b c Naruto, ep. 142
  38. ^ Naruto, Cap. 1, p. 16
  39. ^ Naruto, Cap. 1, p. 42
  40. ^ Naruto, Cap. 1, pp. 50-53
  41. ^ Naruto, Cap. 1, pp. 31-33
  42. ^ Naruto, ep. 148
  43. ^ Naruto, Cap. 1, p. 27
  44. ^ Naruto, Cap. 1, p. 34
  45. ^ Naruto, Cap. 1, p. 16
  46. ^ a b c d e Masashi Kishimoto, Capitolo 65 in Naruto, Volume 8, Viz Media, 2005, ISBN 978-1-4215-0124-6.
  47. ^ a b c Masashi Kishimoto, Capitolo 92 in Naruto, Volume 11, Viz Media, 2002, ISBN 4-08-873236-7.
  48. ^ a b c d Naruto Shippuden, episodio 308
  49. ^ Masashi Kishimoto, Capitolo 137 in Naruto, Volume 16, Viz Media, 2003, ISBN 978-4-08-873394-4.
  50. ^ Masashi Kishimoto, Capitolo 93 in Naruto, Volume 11, Viz Media, 2002, ISBN 4-08-873236-7.
  51. ^ Masashi Kishimoto, Capitolo 98 in Naruto, Volume 11, Viz Media, 2002, ISBN 4-08-873236-7.
  52. ^ a b Naruto Shippuden, episodio 290
  53. ^ Naruto Shippuden, episodio 291
  54. ^ Naruto Shippuden, episodio 294
  55. ^ Naruto Shippuden, episodio 307
  56. ^ Masashi Kishimoto, 599 in Naruto, Shonen Jump.
  57. ^ a b c Masashi Kishimoto., p.82
  58. ^ Naruto Cap.327 pag.9
  59. ^ Masashi Kishimoto., p.111
  60. ^ a b Naruto Vol.12 pag.65
  61. ^ Masashi Kishimoto., p.112
  62. ^ Naruto Vol.12 pag.56
  63. ^ Naruto Vol.12 pag.122
  64. ^ Naruto, capitolo 515, pag 21
  65. ^ Naruto cap.526
  66. ^ Naruto Cap.615
  67. ^ Masashi Kishimoto, Capitolo 533 in Naruto, Volume 56, Viz Media, 2011, ISBN 978-4-08-870218-6.
  68. ^ a b c Masashi Kishimoto, Capitolo 137 in Naruto, Volume 16, Viz Media, 2003, ISBN 978-4-08-873394-4.
  69. ^ Kishimoto, Masashi, Capitolo 529 in Naruto, Volume 56, Shueisha, 2011, ISBN 978-4-08-870218-6.
  70. ^ Masashi Kishimoto, Capitolo 139 in Naruto, Volume 16, Viz Media, 2003, ISBN 978-4-08-873394-4.
  71. ^ a b c Masashi Kishimoto, Capitolo 422 in Naruto, Volume 45, Viz Media, 2009, ISBN 978-4-08-874627-2.
  72. ^ Masashi Kishimoto, Capitolo 424 in Naruto, Volume 46, Viz Media, 2009, ISBN 978-4-08-874663-0.
  73. ^ Masashi Kishimoto, Capitolo 427 in Naruto, Volume 46, Viz Media, 2009, ISBN 978-4-08-874663-0.
  74. ^ Kishimoto, Masashi, Capitolo 515 in Naruto, Volume 55, Shueisha, 2011, ISBN 978-4-08-870185-1.
  75. ^ AntonioGenna.net presenta: IL MONDO DEI DOPPIATORI - ZONA ANIMAZIONE: "Naruto"
  76. ^ Naruto, capitolo 515, pag 21
  77. ^ Naruto, cap.222.
  78. ^ Naruto, cap.224.
  79. ^ a b Naruto, cap. 455, pag. 1.
  80. ^ a b Naruto, cap.475, pag.11.
  81. ^ Naruto, cap. 469, pag. 5.
  82. ^ a b Masashi Kishimoto., p.69

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Masashi Kishimoto, Il Mondo di Naruto. La guida ufficiale del Manga vol.1 - Hiden Rin no Sho: Il Libro delle Sfide, Modena, Planet Manga, 2008. ISBN non esistente
  • Masashi Kishimoto. Hiden: Tō no Sho Naruto Official Databook (秘伝・闘の書 NARUTO―ナルト― キャラクターオフィシャル データBOOK Hiden: tō no sho Naruto kyarakutaa ofisharu deetabukku?) (in giapponese). Shūeisha, Tokyo 2005. ISBN 4-08-873734-2
  • Masashi Kishimoto. Hiden: Sha no Sho Naruto Official Databook (秘伝・者の書 NARUTO―ナルト― キャラクターオフィシャル データBOOK Hiden: sha no sho Naruto kyarakutaa ofisharu deetabukku?) (in giapponese). Shūeisha, Tokyo 2008. ISBN 978-4-08-874247-2
  • Jump's 2nd Great Hero Book's Mini Data Book (秘伝・翔の書オフィシャルキャラクターデータBOOK mini Hiden: Shō no Sho Official Character Data Book mini?)
Naruto Portale Naruto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Naruto