Organizzazione Alba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

1leftarrow.pngVoce principale: Naruto.

Organizzazione Alba
gruppo
I membri di spicco dell'Organizzazione Alba; da sinistra: Kisame Hoshigaki, Itachi Uchiha, Pain, Konan, Tobi, Zetsu
I membri di spicco dell'Organizzazione Alba; da sinistra: Kisame Hoshigaki, Itachi Uchiha, Pain, Konan, Tobi, Zetsu
Universo Naruto
Nome orig. 暁 (Akatsuki)
Lingua orig. Giapponese
Autore Masashi Kishimoto
Studio Studio Pierrot
Editore Shūeisha
1ª app.
  • Manga: Capitolo 141
  • Anime: Episodio 81
Editore it. Panini comics - Planet Manga
Formazione
Formazione originale
  • Yahiko
  • Konan
  • Nagato
  • una quantità di ninja di villaggi diversi poi deceduti e usati come corpi da Pain

L'Organizzazione Alba ( Akatsuki?)[1] è un'organizzazione criminale immaginaria della serie manga ed anime Naruto, del mangaka Masashi Kishimoto. È comparsa per la prima volta nella prima serie ed è divenuta, nella seconda serie, uno dei principali nemici dei protagonisti[2].

Storia[modifica | modifica sorgente]

Passato[modifica | modifica sorgente]

L'Organizzazione Alba è stata fondata anni prima dell'inizio della serie da Yahiko, sebbene Tobi affermi di averlo spinto lui a farlo. Yahiko aveva riunito ninja di vari villaggi minori desiderosi come lui di portare la pace nei loro paesi. L'organizzazione in seguito divenne così forte che Hanzo delle Salamandre, capo del Villaggio della Pioggia, cominciò a preoccuparsi di perdere il potere e strinse un'alleanza con Danzo Shimura di Konoha causando i fatti che portarono alla morte di tutti i membri della formazione originale tranne Konan e Nagato. Quest'ultimo si legò al Demone Eretico per manovrare i corpi senza vita dei suoi compagni, divenendo leader di Alba col nome di Pain, mentre Tobi rimase dietro le quinte.

Secondo l'attuale Mizukage Mei Terumi, Alba è nata nel Villaggio della Nebbia, infatti Kisame riconosce in Tobi un Mizukage, una volta che quest'ultimo si smaschera dalle vesti di Tobi[3]. Inoltre, sembra che Alba abbia controllato Yagura, teoria accreditata da Ao il quale fu lo scopritore (grazie al Byakugan impiantato) di una tecnica illusoria in grado di danneggiare il Quarto Mizukage.[4]

Durante i grandi conflitti fra i cinque villaggi ninja, Alba, in quanto composta da mercenari, ha aiutato diversi villaggi tra cui quello della Roccia contro il Villaggio della Nuvola. Leader dell'organizzazione era Nagato, mentre Tobi la guidava nell'ombra. Ad Alba, in seguito, si aggregarono diversi personaggi, ognuno con le proprie capacità: Deidara, Sasori, Itachi, Kisame, Hidan, Kakuzu, Zetsu, Konan, Orochimaru, Sasuke e il suo team, "Serpe/Falco".

Prima parte del manga[modifica | modifica sorgente]

La prima apparizione dell'organizzazione avviene quando Itachi e Kisame raggiungono il Villaggio della Foglia per catturare Naruto. Subito dopo Zetsu andò a osservare lo scontro tra Naruto Uzumaki e Sasuke Uchiha nella Valle dell'Epilogo giudicando con grande interesse le loro abilità. Dopo queste due apparizioni l'organizzazione decide di ritornare dopo tre anni contemporaneamente al ritorno di Naruto al villaggio della Foglia. Viene rivelato detto che anche Orochimaru anni prima aveva fatto parte dell'organizzazione, ma che poi ne era stato cacciato.

Seconda parte del manga[modifica | modifica sorgente]

Gran parte dei membri di Alba morirà nel corso della seconda serie: Sasori sarà ucciso da Sakura Haruno e da Chiyo, Deidara si suiciderà in uno scontro con Sasuke Uchiha, Hidan sarà sepolto vivo da Shikamaru Nara, Kakuzu morirà contro Naruto Uzumaki e Kakashi Hatake, Itachi morirà contro Sasuke, per la malattia e per aver impiegato troppo lo Sharingan Ipnotico.

Dopo la cattura di sette delle forze portanti, Pain e Konan attaccano il Villaggio della Foglia per impossessarsi della Volpe a Nove Code mentre Tobi invia il Team Taka a catturare il Bue ad Otto Code. Dopo i rispettivi insuccessi e la morte di Nagato (con conseguente abbandono di Konan), Tobi si presenta alla riunione dei Kage, insieme a Sasuke, al Team Taka e Zetsu, e, dopo una dura battaglia, annuncia l'inizio della Quarta Guerra Ninja.

Quarta Grande Guerra Ninja[modifica | modifica sorgente]

Per la guerra, Tobi si allea con Kabuto Yakushi e rafforza il suo esercito (formato da cloni di Zetsu bianco), con dei resuscitati evocati da Kabuto tramite la tecnica della resurrezione impura. Nel frattempo, perderanno la vita i restanti membri della formazione originale: Kisame e Konan, uccisa dallo stesso Tobi. I membri dell'organizzazione vengono poi resuscitati dallo stesso Kabuto.

L'organizzazione[modifica | modifica sorgente]

Alba, quando viene presentata nella serie per la prima volta, è composta da nove potenti ninja criminali di Livello S,[5][6] ognuno con caratteristiche particolari. Più avanti si scopre che tuttavia i membri ideali dell'organizzazione debbano essere dieci. I membri conosciuti (Kakuzu rivela che vi furono altri membri, uccisi da lui) che fanno o hanno fatto parte dell'organizzazione sono complessivamente undici:

  • Itachi Uchiha (うちは イタチ Uchiha Itachi?) Deceduto
  • Kisame Hoshigaki (干柿 鬼鮫 Hoshigaki Kisame?) Deceduto
  • Zetsu (ゼツ Zetsu?) (Zetsu Bianco) Deceduto, (Zetsu Nero) Ritirato, Attivo
  • Deidara (デイダラ Deidara?) Deceduto
  • Sasori (サソリ Sasori?) Deceduto
  • Tobi (トビ Tobi?) Attivo
  • Hidan (飛段 Hidan?) Sepolto ma non deceduto
  • Kakuzu (角都 Kakuzu?) Deceduto
  • Pain (ペイン Pain?) Ritirato, poi deceduto
  • Konan (小南 Konan?) Ritirata, poi deceduta
  • Orochimaru (大蛇丸 Orochimaru?) Ritirato, poi in parte sigillato

A questi se ne sono aggiunti altri quattro, il Team Falco, composto da Suigetsu, Jugo, Karin e Sasuke. Il Team si è formato dopo la sconfitta di Orochimaru per mano di Sasuke che ha riunito il gruppo per uccidere Itachi. Successivamente, Sasuke abbandona e tradisce il suo stesso team, causandone la cattura (Jugo e Suigetsu sono fatti prigionieri dai Samurai del Paese del Ferro, Karin dalla Foglia).

  • Karin (香燐 Karin?) non più affiliato
  • Jugo (重吾 Jugo?) non più affiliato

Difatti alcuni membri o sono stati uccisi (Sasori, Kakuzu, Hidan), o sono morti suicidi (Deidara, Pain, Kisame) o hanno abbandonato definitivamente l'organizzazione (Orochimaru, Konan, Karin), o sono morti per colpa di una malattia terminale (Itachi) o sono stati catturati (Suigetsu e Juugo); dopo la morte di Sasori il suo posto è stato occupato da Tobi,[7] e successivamente si sono aggregati Sasuke Uchiha con i membri del suo team, rimpiazzando parte delle perdite[8], ma abbandonano quasi subito l'organizzazione, per poi reclutare Orochimaru, resuscitato da Sasuke stesso, e si apprestano a combattere l'ultimo rimasto del gruppo, cioè Obito Uchiha. Generalmente i membri si muovono a coppie;[9] le coppie cosiddette "fisse" di membri sono Pain e Konan, Kisame e Itachi, Hidan e Kakuzu, Deidara e Sasori; dopo la morte di Sasori, Deidara si muoverà in coppia con il neoentrato Tobi. Prima dell'arrivo di Deidara nell'organizzazione, avvenuto per ultimo prima di quello di Hidan,[10] Sasori era in coppia con Orochimaru; mentre Zetsu lavora da solo.[11] Non è chiaro come avvenga il reclutamento all'interno di Alba, in quanto si è visto che i membri possono unirsi all'organizzazione di loro propria iniziativa come nel caso di Itachi, oppure essi possono venire reclutati da altri membri dell'organizzazione su richiesta di Pain, come avviene nel caso di Deidara, che prima di aggregarsi all'organizzazione faceva parte di alcune cellule terroristiche anti-nazionaliste.[12]

L'organizzazione ha vari rifugi, dove i membri si possono riunire anche senza essere fisicamente lì; questo è possibile tramite una tecnica particolare, che crea una proiezione olografica all'interno di questo rifugio, consentendo al ninja di parlare ed utilizzare il proprio chakra.[13] I membri solitamente vengono richiamati in un luogo in seguito alla richiesta da parte del leader dell'organizzazione. La leadership è fin dall'inizio affidata a Pain, sebbene il suo volto e il suo aspetto vengano rivelati molto tardi nel manga rispetto alle prime riunioni dell'organizzazione; prima di ciò era sempre apparso sotto forma di proiezione olografica.[14] La persona che sembra tuttavia tenere effettivamente in mano le redini dell'organizzazione è Tobi, dato che Pain riceve alcuni ordini da lui, anche se Madara si riferisce a lui come leader[15] Gli altri membri eccetto Konan (compagna di Pain), Zetsu e Itachi sembrano tuttavia essere all'oscuro di questo rapporto, e continuano a riconoscere Pain come capo.[16]

I nascondigli dell'organizzazione sono sempre difesi da tranelli. Nel nascondiglio nel Paese del Fiume, primo ad apparire nella serie, l'area in cui si trova il rifugio è protetta da una barriera a cinque sigilli, uno posto all'entrata del nascondiglio e gli altri quattro disposti nelle vicinanze.[17]

Tema della divisa di Alba

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Tutti i membri si vestono in modo uguale; indossano sopra a dei pantaloni grigi al polpaccio con una fascia bianca in vita con sandali con le ghette bianche, e una veste nera lunga quasi fino ai piedi e con colletto alto che copre collo e parte del mento, su cui sono disegnate delle nuvole rosse con bordo bianco;[18] fa parte dell'abbigliamento tipico almeno per qualcuno anche un grande cappello di paglia, con vari campanellini attaccati. Le nuvole rosse rappresentate sull'abito simboleggiano la sofferenza patita per colpa della guerra dal Villaggio della Pioggia[19]. Ognuno dei membri ha inoltre le unghie di mani e piedi smaltate di un colore diverso per ogni squadra (nero per Sasori-Deidara, rosso per Nagato-Konan ed i Pain, viola per Itachi-Kisame, grigio per Hidan-Kakuzu, rosa scuro per Zetsu). Alcuni di loro indossano ancora il coprifronte del villaggio di origine, ma il simbolo dei rispettivi villaggi è cancellato da un profondo graffio orizzontale.[20] Ognuno di essi inoltre porta un Anello su un particolare dito, la cui posizione varia anch'essa a seconda del membro che lo porta; ogni anello inoltre ha inciso sopra un particolare kanji. I kanji inoltre determinano la posizione dei membri sulla statua del Re dell'inferno.

Tali anelli sembrano estremamente importanti per i membri di Alba, tanto da mandare altri membri a recuperarli quando essi vanno perduti. In totale ci sono dieci anelli, tanti quanti posizioni sulla statua del Re dell'Inferno mentre quello di Sasori è passato al nuovo membro Tobi.[7] Segue una tabella con kanji e posizioni degli anelli, oltre alla divinità a cui sono associati i kanji.

Kanji Significato Divinità[21] Anello Portatore
零, Rei Zero Nessuna Pollice destro Pain
青, Ao Blu Seiryū (青龍 Dragone Azzurro?) Indice destro Deidara
白, Shiro Bianco Byakko (白虎 Tigre Bianca?) Medio destro Konan
朱, Shu Rosso Suzaku (朱雀 Uccello vermiglio?) Anulare destro Itachi Uchiha
亥, Kai Cinghiale Genbu (玄武 Tartaruga Nera?) Mignolo destro Zetsu
空, Sora Cielo Kūchin (空陳 L'Etere?) Mignolo sinistro Orochimaru
南, Nan Sud Nanju (南斗 Piccolo Carro?) Anulare sinistro Kisame Hoshigaki
北, Hoku Nord Hokuto (北斗 Grande Carro?) Medio sinistro Kakuzu
三, San Tre Santai (三台 Tre Supporti?) Indice sinistro Hidan
玉, Tama Sfera Gyokunyo (玉女 Vergine?) Pollice sinistro Sasori poi Tobi

Esclusi Pain (il cui kanji significa "Zero"), Hidan (la cui divinità è un'allusione alla sua arma, un'asta con tre lame) ed Orochimaru, gli altri nomi si riferiscono a delle costellazioni. I primi quattro (Seiryū, Byakko, Suzaku e Genbu) sono i nomi delle quattro grandi zone in cui sono suddivise le ventotto costellazioni cinesi (o Xiu) che seguono l'orbita lunare in un anno; gli altri tre (Nanju, Hokuto e Gyokunyo) corrispondono rispettivamente alle nostre costellazioni del Sagittario, dell'Orsa Maggiore e della Vergine.

Scopo[modifica | modifica sorgente]

Guadagnare denaro[modifica | modifica sorgente]

Lo scopo iniziale di Alba è quello di guadagnare denaro attraverso la riscossione di taglie sui ricercati. Grazie a questo Alba può disporre dei fondi necessari per attuare i suoi progetti futuri. Si ha un esempio nella saga di Hidan e Kakuzu, dove quest'ultimo si occupa della taglia di Chiriku, il monaco del tempio del fuoco.

Ritrovamento ed estrazione dei cercoteri[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Cercoteri e Forze portanti.

Lo scopo principale di Alba inizialmente sembra quello di impossessarsi dei cosiddetti cercoteri (尾獣 Bijū?, Bestie con la coda), nove enormi formazioni di chakra;[22] ogni demone possiede da una a nove code, e la sua potenza aumenta con l'aumentare delle code. Questi demoni sono solitamente sigillati all'interno di esseri umani, che ne assumono caratteristiche e possono accedere alle riserve illimitate di chakra del demone, dette forze portanti.[23]

Ogni volta che uno dei membri di Alba cattura un cercoterio o la sua forza portante, lo porta in uno dei loro nascondigli (il primo di questi che si incontra nel manga è situato nel Paese del Fiume, distrutto in seguito allo scontro fra Sasori, Sakura Haruno e la vecchia Chiyo).[24][25] Una volta qui, il capo di Alba evoca Il Re dell'Inferno, una statua gigante di una sorta di mostro umanoide; la statua sul davanti ha due mani con i palmi rivolti verso l'alto, sulla cima delle sue dita si posizionano i 10 membri di Alba. La creatura evocata sembra essere in prigionia, in quanto le sue mani sono ammanettate, gli occhi bendati ed in bocca ha un morso, che viene tolto quando Alba dà inizio al rituale.[26] Sulla benda della statua ci sono nove occhi, otto disposti su due file orizzontali ed un altro, più grande, al centro; ciascuno di questi occhi sembra corrispondere ad un cercoterio, in quanto ognuno di essi si apre quando uno dei cercoteri viene sigillato all'interno della statua.[27]

Dopo l'invocazione, la forza portante (o il cercoterio se non è all'interno di un corpo[28]) viene posizionata davanti alla statua, mentre i membri di Alba si dispongono sul dito della statua corrispondente al loro anello.[29] Pain dà quindi inizio alla Tecnica di Confinamento: Sigillo dei Nove Draghi (封印術・幻龍九封尽 Fūin Jutsu: Genryū Kyū Fūjin?) per rinchiudere il cercoterio all'interno della statua. Dalla bocca della statua fuoriescono nove draghi che avvolgono la forza portante fino a quando la bestia non è completamente rimossa.[30] Quando il cercoterio è sigillato, gli occhi della statua si aprono e compare la pupilla sull'occhio corrispondente al demone estratto.[31] Nel manga, viene rivelato che la statua richiede un bilanciamento del potere al suo interno; per questo motivo è necessario sigillare Volpe a Nove Code dopo le altre otto bestie, altrimenti l'intera statua potrebbe rompersi a causa dello squilibrio di forze.[32] Rimangono da catturare solo l'Ottacoda e l'Enneacoda.

Conquista del mondo[modifica | modifica sorgente]

Inizialmente la maggior parte dei membri di Alba pensava che scopo finale fosse quello di impadronirsi del mondo e dei 9 demoni; i nove demoni sarebbero dovuti servire a sviluppare un nuovo jutsu, capace di radere al suolo una nazione intera in un solo istante, per cui sarebbe stata necessaria una quantità di chakra inimmaginabile. Secondo Pain in questo modo non ci sarebbero più state guerre fra le nazioni in quanto tutte tremendamente impaurite dal nuovo jutsu terrificante. Recentemente si è scoperto che il piano di Alba era totalmente diverso. Tobi vorrebbe riunire il chakra dei nove cercoteri in modo da poter ricreare l'originale Decacoda. Con il suo chakra Tobi vorrebbe potenziare oltre ogni immaginazione Tsukuyomi e rifletterlo sulla luna in modo da far cadere in un'illusione eterna tutto il mondo. In questo modo il mondo non sarebbe più stato afflitto da guerre e Tobi diventerebbe "completo" con il mondo.

Membri[modifica | modifica sorgente]

Alba è composta attualmente da due ninja. Elementi dell'organizzazione come Sasori, Deidara, Hidan, Kakuzu, Itachi, Kisame e Konan sono deceduti in seguito a diversi scontri, Orochimaru venne cacciato in precedenza, mentre Nagato (Pain), ha dato la sua vita per resuscitare gli abitanti di Konoha che lui stesso aveva ucciso durante la ricerca di Naruto. Il numero dei componenti era ritornato a nove dopo l'ingresso nella stessa del Team Taka, vale a dire il gruppo capitanato da Sasuke Uchiha e composto da Karin, Juugo e Suigetsu, anche se quest'ultimi non possono essere considerati pienamente membri perché non hanno ricevuto l'anello. Dopo la morte di Pain e l'uscita di Konan dall'organizzazione, il numero dei membri è sceso a sette. Successivamente anche Karin decide di abbandonare il Team Taka e di conseguenza Alba. Nella prima serie dell'anime sono apparsi Itachi, Kisame e Zetsu, nella seconda sono apparsi (fisicamente e non come ologrammi) anche Deidara, Sasori, Tobi, Hidan, Kakuzu, Pain e Konan.

Alla fine della prima serie vengono mostrati nove ologrammi dei membri di Alba riunitesi per la prima volta dopo sette anni, tra questi fanno la loro comparsa Pain, Konan, Itachi, Kisame, Zetsu, Kakuzu e Sasori più due sconosciuti, uno dei due deve trattarsi sicuramente dell'ex-compagno di Kakuzu, ucciso da quest'ultimo per poi fare posto a Hidan. Il secondo deve trattarsi del compagno di Zetsu, anch'esso morto per poi venir sostituito da Deidara, però viste le circostanze e considerando "la doppia personalità" di Zetsu è stato ritenuto più idoneo mettere Deidara in coppia con Sasori. Questo spiega anche come Deidara abbia ottenuto il suo anello, il quale non poteva essere stato passato da Orochimaru, ex-compagno di Sasori, essendo fuggito. Di seguito compaiono i membri (divisi in team) in ordine di apparizione nel manga:

Itachi-Kisame[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Itachi Uchiha e Kisame Hoshigaki.

Componenti:

  • Itachi Uchiha (leader, deceduto)
  • Kisame Hoshigaki (deceduto)

Missioni:

Il team era uno dei più forti e rispettati dell'Organizzazione Alba. Era composto da Itachi, membro del Clan Uchiha, e da Kisame, uno dei sette spadaccini della Nebbia. Dopo la morte di Hiruzen Sarutobi, Itachi e Kisame vengono inviati al Villaggio della Foglia per catturare Naruto venendo fermati da Jiraiya, uno dei tre Ninja supremi, tuttavia non è mai stato nelle intenzioni di Itachi catturare Naruto in quanto il motivo della sua comparsa serviva solo come monito per Danzo e i consiglieri per ricordare loro di essere ancora vivo e di mantenere la promessa fattagli. Dopo la morte di Itachi, Kisame lavorerà da solo per un certo periodo. Cercherà di catturare l'Otto code ma non riuscendosi si nasconderà dentro Pelle di Squalo che lo tradirà e si consegnerà a Killer Bee, ma verrà scoperto e catturato. Per non dare informazioni su Alba ai ninja nemici, si suicida facendosi mangiare dai propri squali. In seguito Itachi verrà resuscitato dalla tecnica di resurrezione di Kabuto Yakushi, ma tornerà poi nel regno dei morti.

Zetsu[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Zetsu.

Zetsu ha il compito di spia per conto di Alba, un ruolo reso più facile dalla sua abilità di fondersi con qualunque cosa viaggiando istantaneamente da un luogo all'altro[33]. Solitamente, le missioni affidategli si limitavano alla mera ricognizione e, occasionalmente, alla raccolta degli anelli tipici dell'organizzazione e di forze portanti ed alla eliminazione di tracce di Alba, come si è visto con i sottoposti di Sasori. Lavora da solo ma per un periodo è stato messo in coppia con Tobi. Tuttavia, è uno dei membri più fedeli all'organizzazione.

Deidara-Tobi (originariamente Sasori-Orochimaru e Sasori-Deidara)[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Sasori, Orochimaru, Deidara e Obito Uchiha.

Componenti:

  • Sasori (leader, deceduto)
  • Deidara (leader alla morte di Sasori, deceduto)
  • Orochimaru (ritirato)
  • Tobi

Missioni:

Questo team ha subito molte sostituzioni nel corso della storia. Originariamente, era composto da Sasori ed Orochimaru. Dopo l'abbandono di quest'ultimo, è stato arruolato Deidara. Dopo la morte di Sasori, Deidara viene messo in coppia con Tobi con il quale catturerà, senza troppa fatica, il Trecode. Il rapporto che si instaura fra Deidara e Tobi dopo essere stati messi nella stessa squadra è una sorta di rapporto senpai-kohai, nonostante l'abitudine di Tobi di far arrabbiare quasi sempre Deidara. Il team si scioglie dopo la morte di Deidara. Nell'andare avanti con la storia Deidara verrà resuscitato dalla tecnica di Kabuto Yakushi insieme a Kakuzu, Sasori, Nagato e Itachi. Tutti torneranno poi nel regno dei morti grazie all'illusione esercitata da Itachi su Kabuto.

Kakuzu-Hidan[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Kakuzu e Hidan.

Componenti:

  • Kakuzu (leader, deceduto)
  • Hidan (non deceduto, ma confinato sotto terra)

Missioni:

Kakuzu venne messo in coppia con molti membri che uccise a causa della sua personalità violenta. In seguito viene messo in coppia con Hidan. I due vengono solitamente soprannominati da Kisame il team dei Fratelli Zombie (ゾンビコンビ Zonbi Konbi?), per via dei loro poteri. Vengono sconfitti mentre tentano la cattura di Naruto. Hidan fatto a pezzi e imprigionato in una profonda voragine da Shikamaru morirà non potendo più sacrificare vite per il dio Jashin (tuttavia, secondo Kakuzu, dato che la maggior parte dei membri di Alba è stata resuscitata, il fatto che lui non sia presente potrebbe indicare che sia ancora vivo non avendo esaurito tutta la durata delle innumerevoli vite che ha mietuto per prolungare la propria), mentre Kakuzu viene ucciso dal Rasen Shuriken di Naruto, sarà successivamente resuscitato da Kabuto per la 4ª guerra mondiale dei ninja, durante la quale verrà sigillato. Con la sconfitta di Kabuto per mano di Itachi, anche lui tornerà nel regno dei morti.

Pain-Konan[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Pain (Naruto) e Konan (Naruto).

Componenti:

  • Pain (leader, deceduto)
  • Konan (deceduta)

Missioni:

Pain è il leader dell'organizzazione. Nel manga, i due vengono inviati a catturare Naruto venendo, tuttavia, sconfitti. Nell'anime, Pain cattura Utakata, il Demone a Sei Code. Konan, dopo la morte di Pain, lascerà l'organizzazione. In seguito viene ritrovata da Tobi ed uccisa da quest'ultimo. Nagato (Pain) viene resuscitato da Kabuto, ma poi sigillato da Itachi. Con la sconfitta di Kabuto per mano di Itachi, presumibilmente è tornato nel regno dei morti.

Team Serpe/Falco[modifica | modifica sorgente]

Componenti:

Missioni:

Il team si è formato dopo la morte di Orochimaru con il nome di Serpe. In seguito vengono arruolati nell'organizzazione da Tobi ed inviati a catturare l'Ottocode venendo ingannati da questo. Il loro nuovo nome è Falco. Successivamente agli eventi nel Paese del Ferro il Team si separa, Jugo e Suigetsu vengono catturati dai samurai, Karin viene portata a Konoha per essere interrogata e poi rinchiusa in cella, Sasuke si ritira in riposo finché lo Sharingan Ipnotico Eterno non sarà pronto. Il team, più avanti, si ricompone con l'eccezione di Karin, che sta cercando di evadere dalla cella dopo aver ingannato le guardie. L'intero team, tuttavia, non è più affiliato di Alba.

Agenti[modifica | modifica sorgente]

Sasori, grazie alle proprie abilità riesce a sigillare parti della memoria di un suo sottoposto, così facendo questa persona può lavorare per una vita per una potenza senza poter essere scoperta. Quando Sasori rilascia il sigillo la persona in questione è pronta a tradire chiunque pur di eseguire la volontà del membro dell'Alba.

Kabuto Yakushi[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Kabuto Yakushi.

Dopo aver assorbito Orochimaru, Kabuto diventerà un alleato vero e proprio dell'Organizzazione Alba. Tobi, infatti, gli affiderà il compito di catturare Naruto e Killer Bee. Verrà sconfitto da Itachi.

Yura[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Yura (personaggio).

Esercito di Alba[modifica | modifica sorgente]

Durante la Quarta guerra mondiale dei ninja, Tobi rivela di aver creato circa 100.000 copie di Zetsu Bianco utilizzando l'elemento legno di Hashirama e di Yamato. Con l'aggregarsi di Kabuto nell'organizzazione, questi, per dar man forte all'esercito di Tobi, riporta in vita alcuni ninja, tramite la Tecnica della Resurrezione.
All'inizio della guerra, Kabuto organizza i resuscitati in squadre:

  • La squadra di imboscate e diversivi (奇襲陽動小隊 Kishū Shōdō Shōtai?), formata da Deidara, Sasori, Chukichi e Shin (questi ultimi come riserve e ninja sensitivi).[34] La squadra affronta prima il team Anko, che si trovava alla ricerca di Kabuto, e poi la squadra d'assalto comandata da Kankuro. L'esito dello scontro vede la squadra di Kankuro vittoriosa che sconfigge Shin, redime Sasori ormai privo della sua arte e cattura Deidara, ma Chukichi riesce a fuggire e a chiedere rinforzi, ovvero Chiyo, Kimimaro e Hanzo.
  • La seconda squadra è composta interamente da Zetsu Bianchi e attacca la seconda divisione comandata da Kitsuchi.
  • La terza squadra è composta da Zabuza Momochi, Haku, Gari e Pakura. A questi si aggrega anche la precedente e più potente generazione degli Spadaccini della nebbia. Questa squadra affronta la terza divisione comandata da Kakashi Hatake. Dovrebbe essere infine stata sconfitta poiché Kakashi e Gai giungono in aiuto di Naruto e Bee contro Tobi.
  • La quarta squadra è formata da Asuma Sarutobi, Dan Kato, Hizashi Hyuga, Kakuzu, altri Zetsu Bianchi e Kinkaku e Ginkaku, e attacca la prima divisione comandata da Darui. Viene alla fine sconfitta: all'ultima apparizione rimane, infatti, solo Dan e un gruppo di Zetsu Bianchi giunti successivamente.
  • La quinta squadra è composta da alcuni dei più forti Kage della storia, come il Secondo Tsuchikage Muu, il Quarto Kazekage, il Terzo Raikage ed il Secondo Mizukage, e attacca la quarta divisione comandata da Gaara. Verranno infine sconfitti dagli sforzi congiunti di Naruto, Gaara e Onooki; solo Muu si salverà, ed evocherà Madara Uchiha che verrà affrontato dai cinque Kage in persona.
  • L'ultima squadra è composta dalle forze portanti uccise da Alba, come Roshi, Yagura, Yugito Nii, Fu, Utakata ed Han. Viene prelevata e controllata direttamente da Tobi, impiantando in ciascuno uno Sharingan ed un Rinnegan tramite lo stesso sistema di Nagato con le Sei Vie, trasformandoli nella sua personale versione di Pain.
  • Vi era anche un team tenuto misteriosamente in disparte rispetto allo svolgimento principale della guerra da Kabuto ed era formato da Nagato e Itachi. Effettivamente, si tratta della squadra più potente fino all'entrata di Madara poiché il solo Nagato, pur partendo da paraplegico, è stato capace di mettere in seria crisi le due forze portanti più potenti congiunte a Itachi, sfuggito al controllo di Kabuto. Alla fine, Nagato viene sigillato nella spada del Susanoo di Itachi e quest'ultimo decide di contribuire alla guerra neutralizzando l'Edo Tensei.

Dopo essere riuscito a sconfiggere Kabuto, anche grazie al fratello Sasuke, tramite la tecnica proibita Izanami, Itachi riesce a fermare l'Edo Tensei. Grazie a questo, tutti i ninja resuscitati ritornano nell'aldilà, tranne Madara Uchiha, che ha trovato il modo di ribaltare la tecnica stessa e che, dopo avere sbaragliato i cinque Kage, si unisce a Tobi nello scontro contro Naruto, Bee, Kakashi e Gai.

A conti fatti, dunque, solo lo Zetsu Nero e Tobi sono gli unici membri di Alba ancora in vita. Loro due e Madara Uchiha sono gli unici nemici dell'Alleanza Ninja rimasti.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Informazioni sul kanji 暁. URL consultato il 16-03-2008.
  2. ^ . La prima apparizione di un membro dell'organizzazione si ha con Itachi Uchiha e Kisame Hoshigaki in Naruto, cap. 139, pag. 1. La prima riunione dell'Organizzazione si ha invece in Naruto, cap. 238, pag. 17.
  3. ^ Naruto, cap.404 pag.2
  4. ^ Naruto, cap.458 pag.10
  5. ^ Naruto, cap. 143, pag. 5.
  6. ^ Naruto Ep.82
  7. ^ a b Naruto, cap. 280, pag. 19.
  8. ^ Naruto, cap. 404.
  9. ^ Naruto, cap. 143, pag. 6.
  10. ^ Naruto, cap. 353.
  11. ^ Naruto,cap. 290, pag.8.
  12. ^ Naruto, cap. 359, pag. 6.
  13. ^ Naruto, cap. 238, pag. 18.
  14. ^ Fra l'apparizione di Pain come sagoma e l'effettiva visione del suo corpo trascorrono infatti ben 125 capitoli (dal 238 al 363).
  15. ^ Naruto, cap. 363, pag. 17.
  16. ^ Naruto, cap. 363, pag. 9.
  17. ^ Naruto, cap. 262 e ss.
  18. ^ Naruto, cap. 139, pag. 1 a colori.
  19. ^ Naruto Cap.509 pag.2
  20. ^ Si veda come esempio il coprifronte di Zetsu, Kisame o Itachi, Naruto, cap. 141, pag. 1 e ss.
  21. ^ Hiden: Tō no Sho Data Book Ufficiale dei personaggi, pagine 180-181.
  22. ^ Naruto, cap. 256, pag. 14.
  23. ^ una di esse tra l'altro è proprio Naruto Uzumaki, protagonista della serie.
  24. ^ Naruto, cap. 254, pag. 14.
  25. ^ Lo scontro avviene dal cap. 264 al cap. 275.
  26. ^ Naruto, Volume 29, cap. 255, pag. 2.
  27. ^ L'immagine completa della statua, da cui si possono desumere le varie caratteristiche, è presente in Naruto, cap. 254, pag. 16.
  28. ^ Naruto, cap. 329, pagg. 8-9. È il caso della bestia a tre code, che viene catturata senza essere all'interno di una forza portante.
  29. ^ Naruto, cap. 255, pag. 5.
  30. ^ Naruto, cap. 255, pag. 6.
  31. ^ Naruto, cap. 261, pag. 15.
  32. ^ Naruto, cap. 353, pag. 5.
  33. ^ Naruto, cap.255, pag. 10.
  34. ^ Naruto capitolo 516, pagina 3

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Masashi Kishimoto, Il Mondo di Naruto. La guida ufficiale del Manga vol.1 - Hiden Rin no Sho: Il Libro delle Sfide, Modena, Planet Manga, 2008. ISBN non esistente
  • Masashi Kishimoto, Il Mondo di Naruto. La guida ufficiale del Manga vol.2 - Hiden Hyo no Sho: Il Libro del Ninja, Modena, Planet Manga, 2009. ISBN non esistente
  • Masashi Kishimoto, Il Mondo di Naruto. La guida ufficiale del Manga vol.3 - Hiden To no Sho: Il Libro dei combattimenti, Modena, Planet Manga, 2010. ISBN non esistente

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Naruto Portale Naruto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Naruto