San Martino al Tagliamento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Martino al Tagliamento
comune
San Martino al Tagliamento – Stemma San Martino al Tagliamento – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Friuli-Venezia Giulia-Stemma.png Friuli-Venezia Giulia
Provincia Provincia di Pordenone-Stemma.png Pordenone
Amministrazione
Sindaco Francesco Del Bianco (centrosinistra) dal 26/05/2014
Territorio
Coordinate 46°01′00″N 12°52′00″E / 46.016667°N 12.866667°E46.016667; 12.866667 (San Martino al Tagliamento)Coordinate: 46°01′00″N 12°52′00″E / 46.016667°N 12.866667°E46.016667; 12.866667 (San Martino al Tagliamento)
Altitudine 71 m s.l.m.
Superficie 17,98 km²
Abitanti 1 556[1] (31-12-2010)
Densità 86,54 ab./km²
Frazioni Arzenutto, Postoncicco, Sant'Osvaldo
Comuni confinanti Arzene, San Giorgio della Richinvelda, Sedegliano (UD), Valvasone
Altre informazioni
Cod. postale 33098
Prefisso 0434
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 093039
Cod. catastale H999
Targa PN
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Cl. climatica zona E, 2 517 GG[2]
Nome abitanti sammartinesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
San Martino al Tagliamento
Posizione del comune di San Martino al Tagliamento nella provincia di Pordenone
Posizione del comune di San Martino al Tagliamento nella provincia di Pordenone
Sito istituzionale

San Martino al Tagliamento (San Martin dal Tiliment in friulano[3]) è un comune italiano di 1.542 abitanti della provincia di Pordenone in Friuli-Venezia Giulia.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Centro agricolo della pianura friulana alla destra del fiume Tagliamento. L'abitato sorge tra la rogge Rupa e dei Molini e si è praticamente saldato con i vicini centri di Arzenutto e Postoncicco.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1363 Arzenutto fu devastato dalle milizie del duca Rodolfo IV d'Asburgo. Dal 1415 San Martino fece parte del feudo di Valvasone e dal 1928 al 1946 il comune fu aggregato a Valvasone.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

La parrocchiale ha un campanile romanico sormontato da un cuspide e conserva dipinti del '500 del Pordenone e di Pomponio Amalteo. Di particolare pregio sono le vetrate nella chiesa parrocchiale, opera dello scultore pordenonese Pierino Sam (1921-2010), autore di monumenti in bronzo, numerose meridiane ad affresco, e opere sacre. Ad Arzenutto la chiesa dei Santi Filippo e Giacomo ha una Madonna lignea del XV secolo, pitture di Giampietro da San Vito (sec. XVI) e un trittico ligneo di Domenico da Tolmezzo (sec. XVI).

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

A San Martino al Tagliamento, accanto alla lingua italiana, la popolazione utilizza il friulano occidentale, una variante della lingua friulana. Nel territorio comunale vige la Legge regionale 18 dicembre 2007, n. 29 "Norme per la tutela, valorizzazione e promozione della lingua friulana"[5], con la quale la Regione Friuli Venezia Giulia stabilì le denominazioni ufficiali in friulano standard e in friulano locale dei comuni in cui effettivamente si parla il friulano.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Toponomastica: denominazioni ufficiali in lingua friulana.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ lista ufficiale Denominazioni ufficiali in Lingua Friulana, Arlef. URL consultato il 26 ottobre 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Friuli-Venezia Giulia Portale Friuli-Venezia Giulia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Friuli-Venezia Giulia