Ricky Martin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ricky Martin
Ricky Martin Life Ball nel 2014.
Ricky Martin Life Ball nel 2014.
Nazionalità Porto Rico Porto Rico
Genere Pop
Pop latino
Dance pop
Contemporary R&B
Musica d'autore
World music
Periodo di attività 1984 – in attività
Etichetta Columbia Records, Sony Music Entertainment, Sony Music Latin
Album pubblicati 13
Studio 8
Live 2
Raccolte 3
Sito web

Ricky Martin, nome d'arte di Enrique Martín Morales (San Juan, 24 dicembre 1971), è un cantante portoricano, tra i massimi esponenti mondiali del pop latino.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a San Juan, a Porto Rico, il 24 dicembre 1971. Il padre Enrique Martin III, psicologo, e la madre Negreida Morales, ragioniera, divorziano quando Ricky ha due anni. Frequenta il Colegio Sagrado Corazon e si mette in mostra nel coro e nelle recite. Nell'agosto del 2008 Ricky è diventato padre di due gemelli, Valentino e Matteo, nati attraverso un "gestazione per altri" (GPA, o "gestazione di sostegno" GPS) secondo quanto affermato dal comunicato stampa del suo portavoce. Nel marzo 2010 ha dichiarato pubblicamente di essere omosessuale[1][2]. Vive a Miami con il compagno, l'economista Carlos González Abella, e i due figli, Matteo e Valentino. Il 3 gennaio 2014, tramite un comunicato, annuncia la sua separazione dal compagno Carlos, dopo quattro anni.

Con i Menudo[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera inizia da giovanissimo, dopo aver preso lezioni di canto e recitazione e dopo aver passato molti provini pubblicitari, nel 1982 tenta di entrare nei Menudo, boy band latina composta da giovanissimi, ma viene scartato perché ritenuto troppo giovane e troppo basso. Ci riprova due anni dopo, quando Ricky Melendez lascia il gruppo, e viene preso. Passa cinque anni tra successo, viaggi, concerti, e nel 1989 lascia il gruppo per intraprendere la carriera solista.

Carriera solista[modifica | modifica wikitesto]

Si trasferisce prima a New York e poi a Città del Messico dove recita nel musical "Mama ama el rock" e nella telenovela "'Alcanzar una estrella II" (Raggiungere le stelle II) dove interpreta la parte del giovane Pablo membro dell'immaginario gruppo canoro "Muñecos de papel" (Pupazzi di carta). La telenovela riscuote un enorme successo di pubblico in Messico e il gruppo di giovani attori, oltre a incidere due album, si esibisce in una serie di concerti in varie città messicane cantando i brani musicali della telenovela. Nel 1991 firma un contratto con la Sony e pubblica un album che porta il suo nome Ricky Martin, nel 1993 pubblica Me Amarás. Entrambi gli album (cantanti in lingua spagnola) ottengono un enorme successo, successo che però rimane limitato ai paesi latini. Nel 1994 si trasferisce a Los Angeles ed entra a far parte del cast della soap-opera General Hospital interpretando il barista Miguel Morez.

Nel 1995 pubblica A medio vivir trascinato dalla hit Maria, ennesimo successo come i primi due album, tanto da consacrarlo tra gli idoli della musica.

Recita a Broadway il ruolo di Marius nel musical Les Miserables e doppia, nella versione latinoamericana, il protagonista di Hercules, cartoon della Walt Disney.

Nel 1998 pubblica Vuelve contenente la hit La Copa De La Vida, o The Cup Of Life nella versione inglese, inno dei mondiali di calcio.

Nel 1999 partecipa ai Grammy portando un'esibizione che anima la platea facendogli ottenere una "standing ovation", e vince un premio per il miglior disco pop latino. Anticipato da Livin la vida loca, nello stesso anno pubblica Ricky Martin, suo primo album in inglese, diventa un fenomeno mondiale e vende più di 20 milioni di copie, dando il via all'invasione latina; Enrique Iglesias, Jennifer Lopez e Shakira sono alcuni nomi. L'album sforna altre hit come Private Emotion e Shake Your Bon-Bon, canzone che lo rende ancor più famoso per il suo movimento di fondoschiena. L'album contiene anche un brano, Be careful (Cuidado Con Mi Corazón), in cui Ricky duetta con Madonna. Ricky viene osannato da milioni di fans per la sua freschezza e simpatia.

Nel 2000 pubblica Sound Loaded, contenente le hits She Bangs e Nobody Wants To Be Lonely in duetto con Christina Aguilera. Nel 2001 pubblica due raccolte, Historia che raccoglie i suoi brani in spagnolo, e The Best Of Ricky Martin che raccoglie quelle in inglese.

Nel 2002 Ricky si prende un anno sabbatico, per rilassarsi dopo i successi degli ultimi anni e per capire che direzione dovrebbe prendere il suo prossimo album.

Nel 2003 ritorna alla lingua spagnola, e pubblica Almas del silencio anticipato dal singolo Jaleo

Nel 2004 si impegna nel sociale e fonda la Ricky Martin Foundation, da cui nasce il progetto People for children con lo scopo di combattere lo sfruttamento minorile.

Nel 2005 contatta i migliori produttori del momento per aiutarlo nel suo ritorno sulle scene: pubblica infatti l'album Life che ha come singolo apripista I don't care, brano che vanta la partecipazione di Fat Joe e Amerie. Secondo singolo It's alright.

Il 26 febbraio 2006 si esibisce, davanti a quasi 800 milioni di telespettatori, nel corso della Cerimonia di chiusura dei XX Giochi olimpici invernali Torino 2006.

Alla fine del 2006 pubblica MTV Unplugged, primo Unplugged prodotto da MTV Espana. Le riprese dello show-case sono avvenute a Miami il 17 agosto 2006. Il primo singolo estratto è Tu recuerdo cantato in duetto con la cantante spagnola La Mari.

Ricky Martin al Puerto Rican Day Parade di New York

Nel 2007 duetta con Eros Ramazzotti nel brano Non siamo soli. A fine anno pubblica il cd/dvd Ricky Martin Live Black and White tour 2007, tratto dall'omonimo tour. Sempre nel 2007 partecipa all'album di duetti Papito con cui Miguel Bosè festeggia i trent'anni di carriera, cantando in coppia con lui Bambù.

Il nuovo album di Ricky Martin, Música + Alma + Sexo, è stato pubblicato il primo febbraio (l'8 in Italia) del 2011 ed è stato anticipato dal 2 novembre 2010 da un singolo pubblicato in due versioni: quella spagnola intitolata Lo mejor de mi vida eres tu in coppia con la cantante del gruppo spagnolo La Quinta Estación Natalia Jimenez, e quella inglese The Best Thing About Me Is You interpretata insieme a Joss Stone.[3] Dall'album sono stati estratti anche i singoli Shine, Más e Frio.

Nel 2012 appare come guest star nella terza stagione della serie televisiva Glee, in cui interpreta un professore di spagnolo. Nella stessa puntata canta e balla due canzoni: La isla bonita di Madonna e Sexy and I Know It dei LMFAO.

Nella primavera 2012, torna a recitare a New York, nel famoso teatro di Broadway nel ruolo di Che Guevara nel nuovo revival del musical Evita, ottenendo grande successo di pubblico e di critica.

Il 29 novembre 2012, dopo mesi di indiscrezioni, è stato annunciato che Ricky Martin sostituirà il cantante country neozelandese Keith Urban come nuovo giudice per la seconda edizione del talent show The Voice - Australia.

Nel 2013/2014 dovrebbe essere il protagonista di una nuova serie televisiva della NBC, creata dallo stesso artista.

Il 3 marzo 2014 viene pubblicato il video ufficiale della canzone Adrenalina del duo musicale Wisin & Yandel in collaborazione con Jennifer Lopez e Ricky Martin.

Il 22 aprile 2014 esce Vida, il video ufficiale del singolo di Ricky Martin girato sulle spiagge del Brasile. Il brano, inno per la Coppa di calcio dei Mondiali 2014, è stato scritto da Elia King e prodotto da Salaam Remi (conosciuto per aver lavorato con artisti come i The Fugees, Amy Winehouse e Nas) sotto etichetta Sony Music.[4]

Il 28 maggio 2014 è ospite nel programma The Voice of Italy dove canta un Medley di tutte le sue canzoni e Vida con gli 8 semifinalisti.

L'autobiografia[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 novembre 2010 il cantante ha pubblicato con la casa editrice Celebra un libro autobiografico (Me nella versione in inglese, Yo in quella spagnola) nel quale ha affrontato anche l'argomento della propria omosessualità.[5]. Nella prima pagina del libro si può leggere:"Dedicato a Matteo e Valentino Martin. La mia luce, il mio centro, la mia forza, i miei piccoli maestri, loro che, con un semplice sguardo, sanno come dirmi: "non ti preoccupare, papà. è tutto a posto". Lo stesso anno ha rilasciato un'intervista alla trasmissione televisiva Oprah Winfrey Show, in onda sul canale statunitense ABC, durante la quale ha ripercorso alcuni momenti importanti della sua vicenda umana e artistica.[6]. E in cui ci presenta alcuni momenti quotidiani della sua vita nella sua casa a Miami nella Golden Beach con i suoi due figli.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Ricky Martin nel 2005 mostra il suo tatuaggio

Canzoni incise con i Menudo[modifica | modifica wikitesto]

  • 1984 Rayo de luna (dall'album Evoluciòn)
  • 1985 Oh my love (dall'album Menudo)
  • 1985 Me siento bien con mis amigos (dall'album Ayer y hoy)
  • 1985 Me sinto ben com meus amigos (dall'album A festa vai començar)
  • 1986 Con un beso y una flor (dall'album Refrescante)
  • 1986 Yo te quiero mucho (dall'album Refrescante)
  • 1986 Dolci baci (dall'album Viva! Bravo!)
  • 1986 I can't spend another day (dall'album Can't get enough)
  • 1987 Dame màs (dall'album Somos los hijos del rock)
  • 1987 Amame ahora, no mañana (dall'album Somos los hijos del rock)
  • 1987 Gimme more (dall'album In action)
  • 1988 TLC (dall'album Sons of rock)
  • 1988 Say why (dall'album Sons of rock)
  • 1989 Auxilio (dall'album Sombras y figuras)
  • 1989 Gafas oscuras (dall'album Sombras y figuras)

Canzoni dalla telenovela messicana "Alcanzar una estrella II"[modifica | modifica wikitesto]

  • 1991 Muñecos de papel (dall'album Muñecos de papel)
  • 1991 Juego de ajedrez (dagli album Muñecos de papel e Ricky Martin 1991)
  • 1991 Todos mis caminos van a ti (dall'album Sasha: Siento) in coppia con Sasha Sokol

Album[modifica | modifica wikitesto]

Ricky Martin nel 2010, mentre tiene un discorso alla Human Rights Campaign

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://rickymartinmusic.com/portal/news/news.asp?item=114532
  2. ^ Ricky Martin fa coming out: sono gay - Top News - ANSA.it
  3. ^ Ricky Martin Confirms Dual Spanish, English Single Release | Billboard.biz
  4. ^ Vida , Ricky Martin : video ufficiale per i mondiali Fifa 2014
  5. ^ La notizia della pubblicazione dell'autobiografia sul sito ufficiale.
  6. ^ Estratto dell'intervista da youtube

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 35309110 LCCN: no98076760