Enrique Iglesias

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Enrique Iglesias
Enrique Iglesias
Enrique Iglesias
Nazionalità Spagna Spagna
Genere Pop
Pop latino
Pop rock
Dance
Dance pop
Rhythm and blues
Periodo di attività 1995 – in attività
Etichetta Fonovisa (19941998)

Interscope (19992010)
Universal Music Latino (1999-presente)
Universal Republic (2010-presente)

Album pubblicati 11
Raccolte 2
Sito web

Enrique Miguel Iglesias Preysler (Madrid, 8 maggio 1975) è un cantante e attore spagnolo. Figlio di Julio Iglesias, nel corso della sua carriera ha venduto circa 100 milioni di dischi in tutto il mondo (60 milioni di album e 40 milioni di singoli). [1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Enrique è nato a Madrid[2] dal cantante Julio Iglesias e dalla giornalista di origini filippine Isabel Preysler.[3][4][5] I suoi genitori divorziarono nel 1978.

Nel 1981, il nonno di Enrique, il Dr. Julio Iglesias Puga fu rapito dal gruppo terroristico ETA, e per la propria sicurezza, Enrique e suo fratello Julio Iglesias Jr. furono mandati a vivere con il padre a Miami.[6] Enrique Iglesias ha anche vissuto a Belgrado, in Serbia, per un anno insieme alla madre.[7]

Iglesias inizialmente non voleva far sapere a suo padre la propria intenzione di intraprendere la carriera di cantante, né voleva che il suo cognome lo aiutasse. Dopo aver preso in prestito del denaro dalla governante, ed aver registrato un demo, riuscì ad ottenere un contratto con l'etichetta Fonovisa, spacciandosi per un cantante originario del Guatemala chiamato Enrique Martinez.[8]

Carriera musicale[modifica | modifica wikitesto]

Enrique Iglesias[modifica | modifica wikitesto]

Il primo album, Enrique Iglesias, è una raccolta di ballate rock melodiche, con alcuni successi come Si tú te vas ed Experiencia religiosa. Ha venduto oltre 500 000 copie ottenendo un ottimo successo per il genere.

La canzone Por amarte fu inclusa nella telenovela Marisol, cambiando il testo per trasformarla nella sigla dello show. Vennero pubblicate una versione portoghese e una italiana dell'album. I suoi singoli ottennero buoni risultati nelle classifiche di musica latinoamericana, e Iglesias ottenne un Grammy Award come Miglior Artista Latinoamericano. il genere e country.

Vivir[modifica | modifica wikitesto]

L'album contiene la reinterpretazione di Only You degli Yazoo, col titolo di Solo en tí , cantata in spagnolo.

Dopo questo successo, Iglesias ha intrapreso il suo primo tour estivo, con Elton John, Bruce Springsteen e Billy Joel, raggiungendo sedici stati. Partito da Odessa, Texas il tour si è concluso con tre tappe nella Città del Messico, e con due sere allo Estadio River Plate in Argentina

I tre singoli di Vivir, Enamorado por primera vez, Solo en tí e Miente, raggiunsero la vetta delle classifiche latinoamericane, oltre che di molte nazioni in lingua spagnola. Iglesias ricevette una nomination agli American Music Award, che per la prima volta aveva una categoria Favorite Latin Artist. Il premio andò a suo padre.

"Cosas del amor"[modifica | modifica wikitesto]

Maturato, raggiunse di nuovo le vette coi singoli Esperanza e Nunca te olvidaré. Fece un breve tour, con una diretta TV da Acapulco, Messico, seguito da un altro tour più lungo con oltre 80 spettacoli. Il Cosas del amor Tour fu il primo concerto sponsorizzato da McDonald's.

Vinse l'American Music Award nella categoria Favourite Latin Artist, superando Ricky Martin e i Los Tigres del Norte. La canzone Nunca te olvidaré fu usata come sigla di una soap opera spagnola.

Enrique[modifica | modifica wikitesto]

Enrique Iglesias in concerto.

Nel 1999, Iglesias cominciò a contaminare il proprio stile con quello americano, per raggiungere un mercato più ampio. Questa operazione, già compiuta da Ricky Martin e Jennifer Lopez, aveva lanciato il genere con buon successo. Iglesias contribuì alla colonna sonora di Wild Wild West (film con Will Smith) con la canzone Bailamos ottenendo il primo posto nella classifica dei singoli.

Sull'onda del successo firmò un ricco contratto con Interscope Records, registrando il suo primo CD totalmente in inglese Enrique. Conteneva un duetto con Whitney Houston (Could I Have this Kiss Forever) e una reinterpretazione di Bruce Springsteen, Sad Eyes. Anche il singolo "Be with You", raggiunse il n.1

Un terzo singolo venne realizzato in diverse versioni, con vari cantanti di fama locale in Russia, Brasile e Asia.

Escape[modifica | modifica wikitesto]

Escape Lanciato nel 2001, riuscì a superare in vendite gli album precedenti, cosa rara per gli artisti del genere. Hero divenne singolo n.1 nel Regno Unito

Escape è stato il suo maggior successo commerciale sino ad oggi superando anche l'album di Michael Jackson Invincible, mentre i singoli Escape e Don't Turn Off the Lights rimasero stabili per molto tempo nelle classifiche nordamericane. venne realizzata una edizione speciale con la canzone Maybe, e un duetto con Lionel Richie dal titolo To Love a Woman.

Iglesias sottolineò il suo successo con il "One-Night Stand World Tour" , 50 concerti da tutto esaurito in 16 stati, compresa una serata al Radio City Music Hall e tre alla Royal Albert Hall di Londra, concluso con un grande show allo Stadium National Lia Manoliu di Bucarest, Romania per il lancio di MTV Romania.

Quizás[modifica | modifica wikitesto]

Enrique Iglesias nel 2008.

Di nuovo in lingua spagnola, Quizás (forse) è un album introspettivo, che parla del rapporto tra Enrique e il padre.

Debuttò al 12º posto di Billboard, il più alto piazzamento di un album in lingua spagnola, vendendo un milione di copie in una settimana. Tutti i tre singoli raggiunsero buone posizioni nelle classifiche latinoamericane, siglando la sedicesima "prima posizione" per Enrique. Para que la vida ottenne un milione di passaggi sulle radio statunitensi.

Quizás fu anche il primo video in lingua spagnola ad entrare nello spettacolo di MTV Total Request Live. Iglesias suonò al The Tonight Show with Jay Leno (prima canzone spagnola nello show). L'album venne premiato con il Latin Grammy come Best Pop Vocal Album.

Seven (7)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2003 Iglesias rilasciò il suo settimo album 7, con le canzoni Roamer (scritta insieme al suo chitarrista Tony Bruno) e Be Yourself (una critica alla poca fiducia ricevuta dal padre). Addicted e un remix di Not in Love con Kelis furono pubblicati come singoli.

Insomniac[modifica | modifica wikitesto]

È Insomniac l'ottavo album e quarto in inglese, ed è stato pubblicato nel 2007. Contiene la sua prima collaborazione con un rapper, Lil Wayne nella canzone Push, infatti questo album è diverso dal precedente visto che incorpora uno stile più pop e Rhythm and blues. Enrique ha dichiarato in alcune interviste di aver scelto il nome di quest'album perché completamente scritto di notte, ed ha detto che le canzoni selezionate per quest'ultimo, provengono da una lista di più di sessanta tracce, delle quali ha selezionato quelle che per lui erano di qualità maggiore. L'album contiene la reinterpretazione Tired of Being Sorry dei Ringside di cui una versione singola è cantata anche con la cantante francese Nâdiya, mentre la canzone Miss You è dedicata alla fidanzata Anna Kurnikova. La canzone Ring My Bells insieme ad Enrique sono i protagonisti dello spot di un profumo della "Tommy". Quest'ultimo album è stato molto apprezzato dalla critica riportando fama al cantante dopo 3 anni di assenza dalla scena musicale.

Exitos 95/08[modifica | modifica wikitesto]

È una raccolta delle sue migliori canzoni spagnole ed è stato il 25 marzo 2008 e comprende diciannove brani, di cui du inediti, Donde estan corazon e Lloro por ti. È l'undicesimo album (ed il terzo greatest hits).

Greatest Hits[modifica | modifica wikitesto]

Enrique Iglesias in concerto 2007.

Esce il 17 novembre 2008 il Greatest Hits di Enrique Iglesias, una raccolta dei suoi brani più celebri e dei duetti divenuti popolari nel corso degli anni oltre ad un paio di canzoni inedite. Secondo le prime indiscrezioni, nella tracklist del disco ci saranno “Hero” e “Bailamos” e non mancheranno la collaborazioni con Kelis e Whitney Houston. La canzone di Enrique Can You Hear Me è stata scelta come canzone ufficiale dell'Euro 2008. Ha eseguito il brano dal vivo il 29 giugno, 2008 in finale a Vienna, Austria. Il brano è contenuto in seguito anche nell'album Insomniac.

Euphoria[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2010, Iglesias ha partecipato al brano It Must Be Love, realizzato per raccogliere fondi per le vittime del Terremoto di Haiti del 2010.[9][10] Per lo stesso scopo ha anche partecipato a We Are the World 25 for Haiti a febbraio.

A luglio è stato pubblicato il suo primo album bilingue, intitolato Euphoria, realizzato per metà in inglese e per metà in spagnolo.[11][12] Si tratta del suo primo album pubblicato dalla Universal Republic.[13] Il primo singolo, Cuando me enamoro featuring Juan Luis Guerra, è stato pubblicato il 26 aprile 2010.[14] Ad esso è seguito I Like It featuring Pitbull, pubblicato il 3 maggio 2010 negli Stati Uniti.[15]. Il terzo singolo è Heartbeat, seguito da No me digas que no e Tonight (I'm Fuckin' You) con le collaborazioni di Nicole Scherzinger, Ludacris e tanti altri. Con Usher e Lil Wayne pubblica il singolo Dirty Dancer e successivamente nel 2011 I Like How It Feels con l'amico Pitbull e Wav.S. Entrambi i singoli fanno parte di Euphoria Reloaded.

Sex + Love[modifica | modifica wikitesto]

L'Universal Republic Records ha annunciato l'uscita del nuovo album di Enrique. "Turn the night up" è stata la prima canzone di questo progetto, uscita nell'agosto del 2013. Successivamente Iglesias ha presentato il singolo "Loco" (con Romeo Santos, con questa canzone ha ottenuto il primo posto in classifica in diversi paesi come la Spagna.

Alla fine del 2013, il cantante ha presentato il suo secondo singolo in inglese "Heart attack" e subito dopo il singolo "El perdedor" in due versioni: pop e bachata.

All'inizio del 2014 Enrique Iglesias presenta la nuova canzone "I'm a freak" (con Pitbull). Anche la cantante Kylie Minogue parteciperà al nuovo album con la canzone "Beautiful".

Il 25 gennaio 2014, annuncia attraverso i social network che il suo nuovo album Sex + Love uscirà il 18 marzo 2014.

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Iglesias ha collaborato con il compositore Guy Chambers nello scrivere Un Nuovo Giorno, per Andrea Bocelli. Il brano è stato successivamente tradotto in inglese con il titolo First Day of My Life ed inciso da Melanie C. Iglesias ha anche scritto The Way per Clay Aiken, concorrente di American Idol e quattro canzoni per il gruppo The Hollies. Inoltre nel 2000, Iglesias ha coprodotto il musical Four Guys Named Jose and Una Mujer Named Maria, che contiene numerosi riferimenti a brani pop latino di Carmen Miranda, Selena, Ritchie Valens, Santana, Ricky Martin e dello stesso Iglesias.

Iglesias ha anche lavorato come attore al fianco di Antonio Banderas, Salma Hayek e Johnny Depp nel film C'era una volta in Messico di Robert Rodríguez e in precedenza nel film Desperado. Nel 2007, è comparso in un episodio della serie televisiva Due uomini e mezzo, ed in How I Met Your Mother. Enrique Iglesias ha anche recitato il ruolo di un malvagio imperatore romano, negli spot televisivi della Pepsi-Cola, in cui recitavano anche le cantanti Britney Spears, Beyoncé e P!nk. Nel 2010, Enrique ha sciato nudo a Miami per una promessa che aveva fatto, se la squadra di calcio spagnola avesse vinto la Coppa del Mondo.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Iglesias ha a lungo frequentato l'ex-tennista professionista Anna Kurnikova, conosciuta sul set del videoclip di Escape. Nel giugno 2008, Iglesias ha dichiarato al The Daily Star di aver sposato la Kurnikova l'anno precedente, ma che al momento erano in stato di separazione.[16]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Discografia di Enrique Iglesias.

Album in spagnolo

Album in inglese

Album bilingue

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

1996

  • Premio Lo Nuestro: miglior interprete (Si Tú Te Vas)
  • Premio Lo Nuestro: migliore compositore (Si Tú Te Vas)
  • Premio Lo Nuestro: miglior artista emergente
  • Premios Eres: miglior canzone
  • Premios Eres: miglior video
  • Premios Eres: miglior lancio
  • Ace Award: cantante dell'anno
  • Premio TV Novelas: miglior cantante maschile
  • Billboard Award: Album dell'anno - artista emergente
  • World Music Award: Artista ispanico dell'anno
  • World Music Award: Rivelazione dell'anno

1997

  • Grammy: miglior artista latino
  • ASCAP Award: Si Tu Te Vas
  • ASCAP Award: No llores Por Mi
  • ASCAP Award: Por Amarte
  • Billboard Music Award: Album dell'anno (Vivir)
  • ACE Award: artista dell'anno
  • Billboard Music Award: artista dell'anno
  • Radio Music Awards: Miglior artista contemporaneo

1998

  • Billboard Award: artista latino pop dell'anno

1999

  • American Music Award: artista latino dell'anno

2001

  • World Music Award: migliori vendite per artista maschile pop
  • World Music Award: migliori vendite europee per artista maschile pop
  • World Music Award: miglior artista latino
  • American Music Award: miglior artista latino

2002

  • Premio Onda: miglior artista spagnolo dell'ultima decade
  • American Music Award: miglior artista latino
  • National Music Award: miglior Album (Escape)

2003

  • Latin Grammy: miglior album pop maschile (Quizas)

2004

  • MTV India Award: miglior artista maschile internazionale

2005

  • Latin Billboard Awards: canzone disco latina dell'anno "Not in Love/No es amor (Club Remixes).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ According to Universal Music
  2. ^ Enrique Iglesias, www.IMDb.com.
  3. ^ R. Arce, Filipino People's Real Ancestry, Filipino Cultured.
  4. ^ Brian Blondy, Julio Iglesias charms in Tel Aviv, Jerusalem Post, 9 settembre 2009.
  5. ^ Preysler Family, www.geocities.com.
  6. ^ Jordan Levin, He Never Sang for His Father, Los Angeles Times, 23 novembre 1997. URL consultato il 2 dicembre 2009.
  7. ^ Enrique kao dijete živio u Beogradu, a sada bi upoznavao Beograđanke – Showbiz – XMag – Index.hr, www.index.hr. URL consultato il 21 luglio 2009.
  8. ^ Salma Khatib, Seven Up!, Screen Weekly, 23 aprile 2004. URL consultato il 3 dicembre 2009.
  9. ^ Power The World
  10. ^ Enrique Iglesias talks about Music for Relief on Larry King - Enrique Iglesias
  11. ^ Enrique Iglesias Album Preview | Billboard.com
  12. ^ Enrique announces new album details - Music News - Digital Spy
  13. ^ Amazon.com: Euphoria: Enrique Iglesias: Music
  14. ^ ENRIQUE IGLESIAS PRESENTS HIS NEW SINGLE CUANDO ME ENAMORO UniversalMusica.com/EnriqueIglesias
  15. ^ iTunes - Music - I Like It (feat. Pitbull) - Single by Enrique Iglesias
  16. ^ Iglesias: 'Anna and I were married', Digital Spy.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 88030828 LCCN: no98125946