Repubblica di Carelia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Repubblica Autonoma della Carelia.
Repubblica di Carelia
soggetto federale
Республика Карелия
Karjalan Tazavalla
Repubblica di Carelia – Stemma Repubblica di Carelia – Bandiera
(dettagli)
Localizzazione
Stato Russia Russia
Distretto federale Nordoccidentale
Amministrazione
Capoluogo Petrozavodsk
Governatore Sergey Leonidovich Katanandov
Primo ministro Pavel Viktorovich Chernov
Lingue ufficiali russo
Data di istituzione 16 luglio 1956
Territorio
Coordinate
del capoluogo
61°47′N 34°20′E / 61.783333°N 34.333333°E61.783333; 34.333333 (Repubblica di Carelia)Coordinate: 61°47′N 34°20′E / 61.783333°N 34.333333°E61.783333; 34.333333 (Repubblica di Carelia)
Superficie 172 400 km²
Abitanti 643 548 (2010)
Densità 3,73 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC+4
ISO 3166-2 RU-KR
Targa 10
Regione economica Nord
Cartografia

Repubblica di Carelia – Localizzazione

Sito istituzionale

La Repubblica di Carelia (in russo: Республика Карелия?, Karjalan Tazavalla in lingua careliana, Karjalan Tasavalta in finlandese) è una delle 22[1] repubbliche autonome della Federazione Russa, con capitale Petrozavodsk. La Repubblica è situata nel Nord-Ovest della Russia ed è compresa tra la Finlandia, il mar Bianco e i laghi Ladoga e Onega. La Repubblica corrisponde in larga parte alla regione storica e geografica della Carelia.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

La Repubblica confina a nord con l’oblast di Murmansk e a est si affaccia sul mar Bianco. A est confina con l’oblast' di Arcangelo, a sud-est con quello di Vologda e a sud-ovest con quello di San Pietroburgo. A ovest ha un confine internazionale con la Finlandia.

Il territorio è pianeggiante e coperto da acquitrini e da più di 50.000 laghi. Nel nord prevale la vegetazione tipica della tundra mentre nella regione centrale e meridionale è ricoperta dalle foreste tipiche della taiga. A sud al confine dell’oblast di San Pietroburgo è situato il lago Ladoga (Laatokka in finlandese), il più esteso d’Europa. Al confine con le oblast' di Vologda e Arcangelo è posto il lago Onega (Ääninen in finlandese), il secondo lago europeo per estensione. Altri importanti laghi sono: Nyukosero (Nuokkijärvi), Pyaosero (Pääjärvi), Segosero (Seesjärvi), Syamosero (Säämäjärvi), Toposero (Tuoppajärvi), Vygosero (Uikujärvi) e i tre laghi Kuyto. Il fiume più lungo è il Kem'. Altri fiumi importanti sono il Vodla, il Kova, la Šuja, il Suna e il Vyg.

La Repubblica è poco popolata. La capitale è la città di Petrozavodsk posta sulla riva occidentale del lago Onega. Altre cittadine che si affacciano sul lago Onega sono Kondopoga e Medvežegorsk. Sul lago Ladoga è posta Olonec, la città più antica della Carelia, e le cittadine di Pitkyaranta e Sortavala. La cittadina di Kem' è posta sul mar Bianco alla foce del fiume Kem'. Poco più a sud è situata Belomorsk, che si affaccia sulla baia di Onega del mar Bianco. Delle città dell’interno sono da ricordare Segezha, posta sul fiume omonimo, e Kostomukša, presso il confine finlandese.

Demografia[modifica | modifica sorgente]

Al censimento del 2002 la popolazione risultava essere di 716.281 abitanti. La popolazione russa comprendeva il 76,6% degli abitanti. La minoranza più grande è quella dei careli con il 9,2% seguita dai bielorussi con il 5,3%, dagli ucraini 2,7%, dai finlandesi con il 2,0%, e infine dalla minoranza vepsa con lo 0,7%. Tre quarti della popolazione vive in aree urbane, mentre un quarto in aree rurali. La sola lingua ufficiale è il russo ma vi sono iniziative per dare alla lingua careliana uno status ufficiale.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'area della Carelia, corrispondente all'ex provincia di Olonets, divenne parte della RSSF Russa nel 1917. Nel luglio 1923 fu fondata la Repubblica Socialista Sovietica Autonoma di Carelia (RSSAC). Nel 1940 la RSSAC fu unita alla Repubblica democratica finlandese per dar vita alla Repubblica socialista sovietica Carelo-Finlandese e mantenne tale denominazione fino al 1956 quando riassunse il nome di Repubblica Socialista Sovietica Autonoma di Carelia. La Repubblica autonoma di Carelia attuale è nata il 13 novembre 1991.

Economia[modifica | modifica sorgente]

Circa il 70% del territorio della Repubblica è ricoperto da foreste. Lo sfruttamento delle foreste alimenta le industrie cartiere e quelle per la produzione di mobili. Altre industrie attive nella repubblica sono quelle chimiche e di trasformazione della mica. Il territorio è ricco di risorse minerarie con giacimenti di mica, stagno, molibdeno, zinco, ferro e quarzo. Importante è anche la pesca nei fiumi e nei laghi.

Divisione amministrativa[modifica | modifica sorgente]

La divisione amministrativa di secondo livello della Carelia è costituita da 15 rajon (distretti) e 3 città sotto la diretta giurisdizione della Repubblica.

Rajon[modifica | modifica sorgente]

La Repubblica della Carelia comprende 15 rajon[2] (fra parentesi il capoluogo; sono indicati con un asterisco i capoluoghi non direttamente dipendenti dal rajon ma posti sotto la giurisdizione della Repubblica):

Città[modifica | modifica sorgente]

I centri abitati della Carelia che hanno lo status di città (gorod) sono 13[2] (in grassetto quelle poste sotto la diretta giurisdizione della Repubblica autonoma e che costituiscono pertanto una divisione amministrativa di secondo livello):

Insediamenti di tipo urbano[modifica | modifica sorgente]

I centri urbani con status di insediamento di tipo urbano sono 11:[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Viene conteggiata anche la Repubblica di Crimea, istituita il 18 marzo 2014.
  2. ^ a b c (RU) http://www.gks.ru/bgd/regl/b10_109/IssWWW.exe/Stg//%3Cextid%3E/%3Cstoragepath%3E::%7Ctabl-23-10.xls

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Russia