Circondario autonomo dei Nenec

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Circondario Autonomo dei Nenec
circondario autonomo
Нене́цкий автоно́мный о́круг
Circondario Autonomo dei Nenec – Stemma Circondario Autonomo dei Nenec – Bandiera
Dati amministrativi
Stato Russia Russia
Distretto federale Nordoccidentale
Capoluogo Naryan-Mar (Нарья́н-Мар)
Governatore Aleksej Barinov
Lingue ufficiali russo, nenec
Data di istituzione 15 luglio 1929
Territorio
Coordinate
del capoluogo
67°38′N 53°03′E / 67.633333°N 53.05°E67.633333; 53.05 (Circondario Autonomo dei Nenec)Coordinate: 67°38′N 53°03′E / 67.633333°N 53.05°E67.633333; 53.05 (Circondario Autonomo dei Nenec)
Superficie 176 700 km²
Acque interne Trascurabili
Abitanti 42 090 (2010)
Densità 0,24 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC+4
ISO 3166-2 RU-NEN
Targa 83
Regione economica Nord
Localizzazione

Circondario Autonomo dei Nenec – Localizzazione

Sito istituzionale

Il Circondario Autonomo dei Nenec (rus. Нене́цкий автоно́мный о́круг, Nenéckij avtonómnyj ókrug, 176 700 km², 41 546 ab. nel 2001) si trova in Russia, e il suo territorio è compreso nell'Oblast' di Arcangelo.

La lingua nenec, ivi parlata, ha status ufficiale insieme al russo.


Geografia[modifica | modifica sorgente]

Il Circondario autonomo dei Nenec si estende nell'estrema parte nordorientale della Russia europea e, di conseguenza, del territorio europeo; dal punto di vista astronomico, si estende in longitudine dai 43° E ai 65° E, mentre in latitudine va dai 66° N a quasi 71° N.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

Il territorio si presenta per la quasi totalità completamente piatto e paludoso o al più leggermente ondulato, come conseguenza dell'azione di "spianamento" esercitata dai ghiacciai che hanno a più riprese ricoperto l'intera area fino all'ultima grande glaciazione. Le maggiori aree pianeggianti, quasi sempre interessate dalla tundra artica, si estendono nella zona occidentale e in tutta la parte centrale (dove si estendono la Bol'šezemel'skaja Tundra, o Tundra della grande terra, e la Malozemel'skaja Tundra, o Tundra della piccola terra); le uniche aree movimentate sono date dalle propaggini settentrionali dei monti Timani (che culminano a 301 metri),[1] dall'altopiano del Paj-Choj, nell'estremo nordest (culminante a 467 m),[1] e dalle alture di Čërnyšev nel sudest.

Il territorio si apre, a nord e a ovest, verso il mare di Barents e numerosi bacini ad esso appartenenti; è bagnato dal mar Bianco ad ovest, dal mare della Pečora a nord e dal mare di Kara a nordest, mentre le maggiori insenature sono date dal golfo di Čëša, dalla baia della Pečora e, ad ovest, dal golfo del Mezen'. La costa è fronteggiata dalle due grosse isole di Kolguev e Vajgač; la cosiddetta Porta di Kara separa quest'ultima dalla Novaja Zemlja. Spiccano nella linea di costa le due grosse penisole di Kanin ad ovest e della Jugra ad est.

Idrografia[modifica | modifica sorgente]

Il fiume Pečora nei pressi della foce.

Il fiume principale che interessa il territorio del Circondario autonomo dei Nenec è senza dubbio la Pečora, che vi scorre per il suo tratto terminale; appartengono al suo bacino i due fiumi Sula e Šapkina, che vi tributano direttamente, oltre alla Adz'va, la Kolva e alla Bol'šaja Rogovaja, che tributano al suo affluente Usa.

Il resto del territorio è diviso in numerosi bacini idrografici di minori dimensioni, drenati da fiumi tributari diretti del mare di Barents. Procedendo da ovest ad est, i più rilevanti sono il Vižas, la Oma, la Pëša, la Indiga ad ovest, la Čërnaja, il Moreju, la Korotaicha, il Bol'šoj Oju, la Kara ad est.

Clima e vegetazione[modifica | modifica sorgente]

Il clima del Circondario autonomo dei Nenec è molto rigido, data la posizione geografica, con caratteristiche artiche o subartiche (gruppi D ed E della Classificazione dei climi di Köppen.

Le temperature sono basse per la maggior parte dell'anno: le medie termiche di gennaio, il mese più freddo, oscillano da -12 °C a -22 °C, mentre quelle di luglio vanno dai 6 °C ai 13 °C.[2] Il clima è abbastanza umido, se comparato ad altre regioni a clima simile; le precipitazioni annue oscillano da 280 a 420 mm, con massimi nelle stagioni più calde.[2]

Il Circondario autonomo dei Nenec si trova per la maggior parte del suo territorio nel bioma della tundra artica, caratterizzato da assenza (o estrema scarsità) di vegetazione arborea e prevalenza di cespugli bassi, erbe, muschi. Solo nelle aree meridionali, più interne, dove la temperatura estiva raggiunge e supera i 10 °C, si estendono zone di tundra alberata o taiga (foresta di conifere). Nelle vaste zone di tundra risiedono popolazioni di renne, sia selvatiche che allevate dalla locale popolazione nenec.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Istituto Geografico De Agostini. Grande atlante geografico del mondo, edizione speciale per il Corriere della Sera. Milano, 1995.
  2. ^ a b (RU) Ненецкий национальный округ. In Grande enciclopedia sovietica, 1969-1978.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

(RU) sito ufficiale

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Russia