Piazza al Serchio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piazza al Serchio
comune
Piazza al Serchio – Stemma Piazza al Serchio – Bandiera
Panorama di Piazza al Serchio
Panorama di Piazza al Serchio
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Tuscany.svg Toscana
Provincia Provincia di Lucca-Stemma.png Lucca
Amministrazione
Sindaco Paolo Fantoni (lista civica Insieme) dal 16/05/2011
Territorio
Coordinate 44°11′00″N 10°18′00″E / 44.183333°N 10.3°E44.183333; 10.3 (Piazza al Serchio)Coordinate: 44°11′00″N 10°18′00″E / 44.183333°N 10.3°E44.183333; 10.3 (Piazza al Serchio)
Altitudine 536 m s.l.m.
Superficie 27 km²
Abitanti 2 501[1] (31-12-2010)
Densità 92,63 ab./km²
Frazioni Borsigliana, Cogna, Colognola, Cortia, Gragnana, Livignano, Nicciano, Petrognano, Petrognola, San Donnino, San Michele, Sant'Anastasio, Vergnano
Comuni confinanti Camporgiano, Giuncugnano, Minucciano, San Romano in Garfagnana, Sillano
Altre informazioni
Cod. postale 55035
Prefisso 0583
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 046023
Cod. catastale G582
Targa LU
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti piazzini
Patrono SS. Pietro e Paolo
Giorno festivo 29 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Piazza al Serchio
Posizione del comune di Piazza al Serchio all'interno della provincia di Lucca
Posizione del comune di Piazza al Serchio all'interno della provincia di Lucca
Sito istituzionale

Piazza al Serchio è un comune italiano di 2.501 abitanti della provincia di Lucca e ha una superficie di 27,08 chilometri quadrati per una densità abitativa di 94,39 abitanti per chilometro quadrato. Sorge a 536 metri sopra il livello del mare. Il nome della località deriva dal composto di "piazza", con probabile riferimento a uno "spiazzo" o a un luogo di "mercato", e della specificazione "al Serchio", con riferimento all'ubicazione della città nell'alto bacino dell'omonimo fiume, aggiunta con il passaggio del comune alla Provincia di Lucca nel 1923. Il comune era precedentemente denominato Piazza Massese.

Cenni geografici[modifica | modifica sorgente]

Il territorio del comune risulta compreso tra i 437 e i 1.475 metri sul livello del mare.

L'escursione altimetrica complessiva risulta essere pari a 1.038 metri.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Le prime tracce umane nella zona dell'attuale Piazza al Serchio risalgono con tutta probabilità a epoca preromana, tuttavia i primi insediamenti abitativi stanziali si formarono in epoca longobarda, come dimostrano i numerosi reperti archeologici rinvenuti in zona e databili a tale periodo.

Sin dall'Alto Medioevo il borgo di Piazza si sviluppò e consolidò grazie alla sua posizione geografica strategica, al confine tra Toscana,Emilia e Liguria e vicino a numerosi corsi d'acqua.

In quel periodo il Vescovado di Lucca impose il proprio dominio sul territorio. Successivamente il borgo venne annesso ai possedimenti della Repubblica di Lucca.

Durante la dominazione lucchese Piazza continuò nel suo periodo di floridezza economica e di crescita demografica, già iniziati nel Medioevo.

Nel corso del XIII secolo il borgo di Piazza divenne ambito dalle potenti città del tempo che se lo contesero invano poiché esso restò fedele al potere lucchese. La contesa coinvolse la Repubblica di Pisa, quella di Firenze e il Ducato di Modena, retto dagli Estensi di Ferrara.

Per un breve periodo la Repubblica di Lucca riuscì a porre fine ai tentativi di conquista delle località vicine, tuttavia all'inizio del XVIII secolo la famiglia ferrarese degli Estensi riuscì a imporre la sua supremazia sul borgo di Piazza.

Quest'ultimo venne pertanto annesso ai possedimenti del Ducato di Modena e inserito nella Diocesi di Luni.

Il periodo della dominazione estense si protrasse fino all'inizio del secolo successivo, quando il territorio venne invaso dalla truppe napoleoniche che ivi rimasero stanziate fino al 1814.

Dopo l'occupazione francese, il borgo di Piazza ritornò nelle mani degli Estensi che lo governarono fino alla sua annessione al Regno d'Italia avvenuta nel 1861 ad opera del Re Vittorio Emanuele II di Savoia. Con l'unità d'Italia il comune, con denominazione Piazza Massese, fu amministrativamente compreso nella provincia di Massa e Carrara nel 1923, quando insieme a tutta la Garfagnana fu assegnato alla provincia di Lucca[2].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

  • Pieve di San Pietro
  • I Doglioni ( Piazza al Serchio) rocce di origine vulcanica
  • l'antica chiesa di Petrognano
  • il trittico ( pregevole dipinto di Pietro da Talada) nella chiesa di Borsigliana.
  • trittico ( in tavola dorato rappresentante la vergine con bambino in stile gotico lavoro del 1420 circa dipinto da Filippino Lippi di Firenze ) S.Anastasio
  • Chiesa di San Pietro

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Tra le numerose manifestazioni che si svolgono periodicamente a Piazza al Serchio segnaliamo la "Fiera di San Pietro" che si svolge annualmente nella domenica più vicina al 28 del mese di giugno e durante la quale è possibile degustare i migliori piatti tipici della zona, cucinati secondo le antiche ricette tradizionali. La tradizionale "Festa del Farro" a Sant'Anastasio che si svolge approssimativamente alla metà di luglio. Si potranno gustare molti piatti tipici a base di farro di cui il territorio di Piazza al Serchio è il maggiore produttore

Persone legate a Piazza al Serchio[modifica | modifica sorgente]

  • Adriano Tardelli, partigiano e benefattore
  • Loris Biagioni, membro del C.L.N., dell'Assemblea Costituente e deputato per sei legislature
  • Roberto Nobili (1955-2000), medico volontario del Soccorso Alpino, Medaglia d'Oro al Valor Civile

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]

Il comune di Piazza al Serchio ha fatto registrare nel censimento del 1991 una popolazione pari a 2.665 abitanti. Nel censimento del 2001 ha fatto registrare una popolazione pari a 2.556 abitanti, mostrando quindi nel decennio 1991 - 2001 una variazione percentuale di abitanti pari al -4,09%.

Gli abitanti sono distribuiti in 924 nuclei familiari con una media per nucleo familiare di 2,77 componenti.

Etnie[modifica | modifica sorgente]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 75 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Romania Romania 43 1,72%

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica sorgente]

Piazza al Serchio è attraversata della strada regionale 445 della Garfagnana, sulla quale sono svolte autocorse in servizio pubblico a cura di CTT Nord.

È inoltre presente una stazione ferroviaria, servita dai treni che percorrono la ferrovia Lucca-Aulla e capolinea di alcune relazioni verso Lucca e Pisa. Nell'ambito della stessa è conservata come monumento la locomotiva a vapore FS 940.002.

Economia[modifica | modifica sorgente]

L'economia locale si basa prevalentemente sulla produzione di cereali, ortaggi, frutta e sull'attività di numerose industrie operanti nei settori dell'abbigliamento e della produzione di materiali da costruzione.

Risultano insistere sul territorio del comune 63 attività industriali con 237 addetti pari al 32,96% della forza lavoro occupata, 76 attività di servizio con 166 addetti pari al 23,09% della forza lavoro occupata, altre 68 attività di servizio con 209 addetti pari al 29,07% della forza lavoro occupata e 26 attività amministrative con 107 addetti pari al 14,88% della forza lavoro occupata. Risultano occupati complessivamente 719 individui, pari al 28,13% del numero complessivo di abitanti del comune.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Regio Decreto 9 novembre 1923, n. 2490
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Toscana Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Toscana