Organizzazione mondiale del turismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'Organizzazione mondiale del commercio (WTO), vedi Organizzazione mondiale del commercio.


Organizzazione mondiale del turismo
(EN) United Nations World Tourism Organization
(FR) Organisation mondiale du tourisme
(RU) Всемирная Туристская Организация
(ES) Organización Mundiale del Turismo
Organizzazione mondiale del turismo
Abbreviazione OMT, UNWTO
Tipo agenzia specializzata dell'Organizzazione delle Nazioni Unite
Fondazione 1974
Sede centrale Spagna Madrid
Area di azione 161 Paesi
Segretario generale Giordania Taleb Rifai
Lingue ufficiali inglese, francese, spagnolo, russo
Sito web

L'Organizzazione mondiale del turismo (OMT è l'acronimo ufficiale in Italiano, mentre UNWTO è l'acronimo inglese di United Nations World Tourism Organization) è un'agenzia specializzata delle Nazioni Unite con sede a Madrid che si occupa del coordinamento delle politiche turistiche e promuove lo sviluppo di un turismo responsabile e sostenibile.

Vi partecipano al 2009 161 stati membri e più di 390 membri associati in rappresentanza del settore privato, del turismo scolastico e educativo, delle istituzioni locali di promozione turistica[1].

L'Italia ha aderito all'organizzazione nel 1978. Oltre alla rappresentanza governativa ne fanno parte come membri affiliati 24 organizzazioni italiane.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Sede dell'Organizzazione mondiale del turismo a Madrid.

Già dal 1934 esisteva l'Unione internazionale delle organizzazioni turistiche ufficiali di propaganda (IUOTPO, dall'inglese International Union of Official Tourist Propaganda Organizations). Dopo la seconda guerra mondiale, tuttavia, si decise di sostituire tale organizzazione. Nacque così, nel 1947, l'Unione internazionale delle organizzazioni ufficiali di viaggio (IUOTO, dall'inglese International Union of Official Travel Organizations), la cui prima assemblea costitutiva si tenne a L'Aia. Il quartier generale dell'organizzazione fu temporaneamente stabilito a Londra. L'anno successivo la IUOTO ottenne lo statuto consultivo dell'ONU. Tra il 1948 ed il 1957 furono create anche le commissioni regionali.

Nel 1951 l'organizzazione si trasferisce a Ginevra, dove rimarrà fino al 1975. Nel 1970 un'Assemblea generale straordinaria della IUOTO si riunisce a Città del Messico e adotta lo statuto dell'Organizzazione mondiale del turismo (WTO, dall'inglese World Tourism Organization), che si riunisce per la prima volta a Madrid nel 1975. La capitale spagnola ne diventerà la sede dal 1º gennaio dell'anno successivo.

Nel 2003 viene approvata la trasformazione dell'organizzazione in un'agenzia specializzata delle Nazioni Unite. In seguito a tale decisione, l'acronimo dell'organizzazione viene cambiato nel 2005 in UNWTO.

Segretari generali dell'Organizzazione mondiale del turismo[modifica | modifica sorgente]

1975-1985 Robert Lonati (Francia) Francia

1986-1989 Willibald Pahr (Austria) Austria

1990-1996 Antonio Enriquez Savignac (Messico) Messico

1998-2008 Francesco Frangialli (Francia) Francia

2008- Taleb Rifai (Giordania) Giordania

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Who we are | World Tourism Organization UNWTO

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Nazioni Unite Portale Nazioni Unite: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Nazioni Unite