Programma delle Nazioni Unite per gli insediamenti umani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Programma delle Nazioni Unite per gli insediamenti umani
(EN) United Nations Human Settlements Programme
(FR) Programme des Nations unies pour les établissements humains
(ES) Programa de Naciones Unidas para los Asentamientos Humanos
Programma delle Nazioni Unite per gli insediamenti umani
Bandiera del Programma per gli Insediamenti Umani
Abbreviazione UN-HABITAT
Tipo agenzia dell'Organizzazione delle Nazioni Unite
Fondazione 1978
Scopo promozione di un'urbanizzazione socialmente ed ambientalmente sostenibile
Sede centrale Kenya Nairobi
Area di azione 129 Stati
Direttore esecutivo Spagna Joan Clos i Matheu
Lingue ufficiali inglese, francese, spagnolo
Sito web

Il Programma delle Nazioni Unite per gli insediamenti umani (in inglese United Nations Human Settlements Programme) è un'agenzia delle Nazioni Unite il cui compito è favorire un'urbanizzazione socialmente ed ambientalmente sostenibile e garantire a tutti il diritto ad avere una casa dignitosa.

L'organizzazione nasce nel 1978 con una risoluzione dell'Assemblea Generale, ha sede a Nairobi nel Kenya ed è diretta da un Direttore Esecutivo. Attualmente il direttore esecutivo è lo spagnolo Joan Clos i Matheu.

Secondo il rapporto annuale del 2006 dell'agenzia, la popolazione a livello mondiale residente nei grandi centri urbani ha sorpassato quella residente nei piccoli e medi centri. Tuttavia il rapporto evidenziava che oltre un miliardo di persone vive in baraccopoli.

L'organizzazione è impegnata negli Obiettivi del Millennio per lo sviluppo, dove si impegna a dimezzare entro il 2020 il numero delle persone che vivono nelle baraccopoli. L'organizzazione è finanziata dai governi e dalle fondazioni umanitarie con contributi totalmente volontari.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]