Mega Man

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mega Man
Megaman.png
Immagine tratta dal livello di Cut Man
Titolo originale Rockman
Sviluppo Capcom, Hi-Tech Expressions
Pubblicazione Capcom
Ideazione Tokuro Fujiwara, Keiji Inafune
Serie Mega Man
Data di pubblicazione Giappone 17 dicembre 1987

Stati Uniti dicembre 1987
Europa 13 dicembre 1989

Genere Piattaforme
Tema Fantascienza
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma Nintendo Entertainment System, MS-DOS, Telefono cellulare
Distribuzione digitale Virtual Console
Supporto floppy disk, Cartuccia
Periferiche di input Gamepad
Seguito da Mega Man 2

Mega Man (Rockman in Giappone) è il primo titolo dell'omonima serie di videogiochi a piattaforme della Capcom. Apparso per la prima volta nel 1987 su Nintendo NES, è stato in seguito convertito per MS-DOS da una ditta esterna a Capcom, la Hi-Tech Expressions. Da questo gioco è stata tratta una serie a cartoni animati: Megaman NT Warrior.

Modalità di gioco[modifica | modifica sorgente]

Il gioco è diviso in sei livelli, più quattro finali; questi ultimi appaiono solamente dopo avere terminato gli altri, affrontabili in maniera arbitraria. Il giocatore ha su schermo 2 indicatori (inizialmente uno soltanto), entrambi composti da 28 tacche. Essi rappresentano l'energia di Mega Man e delle sue armi speciali; ogni volta che se ne fa uso o si viene danneggiati, si perde un certo quantitativo di energia; raccogliendo un appropriato power-up l'energia persa viene ripristinata.

Boss[modifica | modifica sorgente]

Alla fine di ogni livello c'è un Robot Master, un boss dotato di un particolare attacco di solito in tema con il resto del livello: ad esempio, Fire Man fa uso del fuoco come arma, e l'ambientazione del suo livello è ricca di fiamme e lava. Una volta sconfitto un boss, Mega Man ne ottiene l'arma speciale e, a partire dal livello successivo, è possibile selezionare tale arma attraverso il menu che appare premendo il tasto pausa (start). Ogni boss ha un punto debole, consistente proprio in un attacco speciale acquisito da un altro boss. Questo deriva dal fatto che il direttore dei creatori, Keiji Inafune, durante la lavorazione aveva in mente il gioco della morra cinese[1].

La tabella seguente elenca i Robot Master in un possibile ordine di gioco, in cui ogni Robot Master è debole contro l'arma ottenuta dal precedente. Si noti che il primo elencato è debole contro l'arma ottenuta dall'ultimo, perciò è possibile iniziare il videogioco da uno qualsiasi dei sei Robot Master.

N. di serie Robot Master Arma speciale Debolezza
DL006 Bomb Man Hyper Bomb
(Iper-Bomba)
Fire Storm
DL004 Guts Man Super Arm
(Super Braccio)
Hyper Bomb
DL003 Cut Man Rolling Cutter
(Cesoie Rotanti)
Super Arm
DL008 Elec Man Thunder Beam
(Raggio del Tuono)
Rolling Cutter
DL005 Ice Man Ice Slasher
(Fendente di Ghiaccio)
Thunder Beam
DL007 Fire Man Fire Storm
(Tempesta di Fuoco)
Ice Slasher

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

  • Mega Man — Protagonista della serie, conosciuto in origine come Rock Man, è un androide creato dal Dr. Light per combattere Wily.
  • Dr. Albert W. Wily — Il nemico principale della serie, è uno scienziato che vuole conquistare il mondo. È il boss finale.
  • Dr. Thomas Light — Creatore di Mega Man, lo aiuterà nelle sue avventure per fermare il Dr. Wily.
  • Roll — Sorella di Mega Man, appare nella scena finale.
  • Robot Masters — I vari boss di fine livello, robot riprogrammati da Wily ai suoi voleri.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Questo titolo è l'unico di quelli per il NES a non avere il penultimo livello con le canoniche capsule di teletrasporto per i combattimenti con le repliche dei robot master. Questi ultimi sono invece distribuiti in due dei quattro livelli della base di Wily; questo sistema sarà reintrodotto soltanto molti anni più tardi, nella serie di Mega Man X e in Mega Man & Bass.

Mega Man 1 è inoltre l'unico Mega Man in cui sono presenti le seguenti caratteristiche:

  • solamente sei Robot Master invece di otto;
  • una porzione di livello con nemici fra i due cancelli del boss stesso;
  • indicatore di punteggio (fine a sé stesso, dal momento che i punti guadagnati non hanno alcun effetto sul gioco).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Game Makers: episodio 2x19, Mega Man.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi