Max Cavalera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Max Cavalera
Max Cavalera nel 2005
Max Cavalera nel 2005
Nazionalità Brasile Brasile
Genere Thrash metal
Groove metal
Death metal
Alternative metal
Nu metal
Speed metal
Latin metal
Periodo di attività 1984 – in attività
Gruppo attuale Soulfly

Cavalera Conspiracy

Gruppi precedenti Sepultura
Nailbomb
Album pubblicati 17
Studio 13+2EP
Live 1
Raccolte 1

Massimiliano Antonio Cavalera, più noto come Max Cavalera (Belo Horizonte, 4 agosto 1969), è un cantante e chitarrista brasiliano di origini italiane.

È noto per aver fondato assieme al fratello minore Igor il gruppo metal Sepultura nel 1984, ricoprendovi il ruolo di frontman fino al suo abbandono, avvenuto nel 1997. Attualmente guida i Soulfly, di cui è l'unico membro stabile, e lavora anche al progetto collaterale Cavalera Conspiracy.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio di un funzionario del consolato italiano a San Paolo, Graziano Cavalera, venuto a mancare quando Max aveva solo 9 anni[1], mostra interesse per l'heavy metal, e comincia a suonare la chitarra elettrica.

Nel 1984 fonda i Sepultura assieme a suo fratello Igor, futuro batterista del gruppo. In seguito si aggregheranno anche Jairo Guedz (chitarra) e Paulo Jr. (basso). Il nome della band fu scelto da Max mentre traduceva la canzone dei Motörhead "Dancing On You Grave" (Ballando sulla tua tomba), infatti il termine Sepultura significa tomba in portoghese.

Dopo poco tempo, il quartetto riesce a ottenere un contratto con la Cogumelo Records, che permette loro di produrre il primo EP, Bestial Devastation. Nel 1986 esce Morbid Visions, primo vero successo della band, che con i successivi Schizophrenia, Beneath the Remains e Arise (questi ultimi 2 vengono generalmente considerati i migliori album dei Sepultura) riesce a consolidare il proprio successo.

I due album seguenti (Chaos A.D. e Roots) incorporano elementi alternative metal, che caratterizzeranno gli album dei Soulfly, futuro gruppo di Max.

Giunti all'apice del successo, una serie di eventi portò al declino della band. Su tutti, la morte, avvenuta nel 1996, di Dana Wells, il figliastro di Max (nato dal primo matrimonio della moglie Gloria), a pochi giorni dall'inizio del Monsters of Rock. A Dana Max dedicò il brano "Headup", realizzato in collaborazione con i Deftones e contenuto nel loro album Around the Fur, del 1997, dal cui ritornello "Soulfly, fly high, soulfly, fly free" prese poi il nome la nuova band di Max. Max e Gloria, sua moglie e manager della band, lasciarono il resto della band e i Sepultura dovettero suonare per la prima volta in tre.

Tornato dopo la tragedia, la band disse a Max che non avrebbe rinnovato il contratto con Gloria, che loro consideravano, in realtà, un impiccio per il loro lavoro. Egli non volle ciò e lasciò il gruppo, litigando persino con suo fratello.

Abbandonati i Sepultura (sostituito con Derrick Green), Max dà vita ai Soulfly, un gruppo Groove metal con sonorità tribali (sulla scia di Roots) di cui è tuttora il leader.

Dopo aver pubblicato 5 album con la nuova band, Max ha ricominciato a lavorare insieme a Igor, che aveva appena lasciato i Sepultura a causa di divergenze musicali con gli altri membri, creando il progetto Cavalera Conspiracy. Sul sito dei Soulfly è comparso il 19 giugno un post firmato dallo stesso Max:

« Spero che la gente sia esaltata quanto noi da questa notizia. Registreremo un nuovo album e sarà veramente speciale. È la prima volta che mi ritrovo con mio fratello in studio dopo dieci anni. Questo è un momento magico per me, una svolta storica. Il disco che registreremo sarà come un vulcano che erutterà. Abbiamo vissuto con talmente tanta rabbia e aggressione gli ultimi anni che ora è arrivato il momento di buttare tutto fuori. Sono sicuro che mio fratello distruggerà la batteria durante le recording session. Saremo principalmente io e Igor a registrare, anche se ci saranno altre persone coinvolte. »

Critiche e ostilità[modifica | modifica sorgente]

Nonostante le accuse di satanismo che gli piovvero addosso mentre militava nei Sepultura, Max ha dichiarato di essere un tipo molto religioso, anche se ha un modo di vedere Dio diverso da quello della chiesa. Egli, nonostante abbia simpatie per Che Guevara, sostiene di non essere comunista e nemmeno un pacifista convinto, ripudia solo la guerra come mezzo di oppressione e di saccheggio. Inoltre dichiara che le tematiche dei Soulfly sono rivolte al sociale, indipendentemente dall'ideologia politica.[senza fonte]

Max è anche noto per aver avuto un litigio con gli Slayer. Quando il gruppo pubblicò Divine Intervention, Max, che a quel tempo suonava ancora nei Sepultura, li criticò apertamente di essere una band di nazisti (nonostante fino ad allora fossero in ottimi rapporti), riferendosi specialmente al brano incriminato da Max: SS-3. Adesso sembra che tutto sia tornato alla normalità. Infatti Max chiamò come ospite Tom Araya nel brano Terrorist, estratto dal disco Primitive.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Max ha i nomi di Igor e Dana tatuati sulla sua mano destra, in segno di fedeltà nei confronti di suo fratello e del suo figliastro venuto a mancare nel 1996.
  • Max e Igor parlano entrambi più o meno correttamente l'italiano, in quanto sono figli di entrambi i genitori italiani. Max si sente molto legato alle sue origini tanto che ai concerti che tiene in Italia indossa molto spesso la maglia della nazionale di calcio.[2]
  • Max Cavalera, per via del padre, è stato battezzato in vaticano da Papa Paolo VI quando aveva 8 anni.[2]

Collaborazioni[modifica | modifica sorgente]

Un altro progetto in cui militò furono i Nailbomb assieme al fratello Igor e venne ospitato nel disco dei PROBOT, gruppo generato dall'ex batterista dei Nirvana, Dave Grohl dove troviamo anche altri ospiti come Lemmy Kilmister, Cronos, Lee Dorrian e King Diamond.

Max ha collaborato con i seguenti gruppi e musicisti:

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Sepultura[modifica | modifica sorgente]

Nailbomb[modifica | modifica sorgente]

Soulfly[modifica | modifica sorgente]

Cavalera Conspiracy[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.maxcavalera.net/index.php?id=6>
  2. ^ a b SOULFLY. MAX CAVALERA interview « ClickZoomBytes. Art&Politics of Romanian Music
  3. ^ http://www.groovebox.it/notizia.asp?Titolo=8139&-TRIVIUM---Altri-dettagli-della-canzone-per-“God-Of-War”

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 79837534 LCCN: n2003078503