Strait Up

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Strait Up

Artista Snot
Tipo album Studio
Pubblicazione 7 novembre 2000
Durata 46:57
Dischi 1
Tracce 14
Genere Nu metal[1]
Etichetta Immortal, Virgin
Produttore Mike Doling, John "Tumor" Fahnestock, Jim Wirt
Registrazione 1998–2000
Formati CD, LP, download digitale
Snot - cronologia
Album precedente
(1998)
Album successivo
(2002)

Strait Up è il secondo album in studio del gruppo musicale statunitense Snot, pubblicato il 7 novembre 2000 dalla Immortal Records e dalla Virgin Records.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Tutte le canzoni dell'album sono dedicate a Lynn Strait, ex-cantante della band, deceduto nel 1998 in seguito ad un incidente d'auto, e al suo cane Dobbs, morto nella stessa occasione. Le canzoni erano state precedentemente composte dagli Snot ma, poiché la morte del cantante era avvenuta prima che potesse registrarne le parti vocali, questo compito fu affidato a vari artisti amici della band e del defunto cantante, appartenenti in gran parte alla scena alternative metal e nu metal americana. Soltanto le tracce numero 13 e 14 del disco sono cantate da Lynn Strait. L'album raggiunse la posizione numero 56 nella Billboard 200.[2]

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Starlight Eyes (featuring Serj of System of a Down) – 2:55 (Serj TankianJohn Fahnestock, John Fahnestock, Jamie Miller)
  2. Take It Back (featuring Jonathan of Korn) – 3:01 (Jonathan Davis, Nathan Cox – Mikey Doling, John Fahnestock)
  3. I Know Where You're At (featuring M.C.U.D. of (hed) p.e.) – 4:43 (Jared Gomez – Mikey Doling, John Fahnestock)
  4. Catch a Spirit (featuring Max of Soulfly) – 3:43 (Max Cavalera – Mikey Doling, John Fahnestock)
  5. Until Next Time (featuring Jason of R.K.L.) – 3:09 (Jason Sears – Lynn Strait, Mikey Doling, John Fahnestock)
  6. Divided (An Argument for the Soul) (featuring Brandon of Incubus) – 3:44 (Brandon Boyd – Mikey Doling, John Fahnestock)
  7. Ozzy Speaks – 0:13
  8. Angel's Son (featuring Lajon of Sevendust) – 3:48 (Lajon Witherspoon, Clint Lowery – Clint Lowery)
  9. Forever (featuring Fred of Limp Bizkit) – 2:51 (Fred Durst – Mikey Doling, John Fahnestock)
  10. Funeral Flights (featuring Dez of Coal Chamber) – 2:57 (B. Dez Fafara – Mikey Doling, John Fahnestock)
  11. Requiem (featuring Corey of Slipknot) – 3:35 (Corey Taylor, Mikey Doling, John Fahnestock – Mikey Doling, John Fahnestock)
  12. Reaching Out (featuring Mark of Sugar Ray) – 4:39 (Mark McGrath, Whitfield Crane, John Fahnestock, Stan Frazier, Mikey Doling – Mikey Doling, John Fahnestock)
  13. Absent (Snot) – 5:33 (Lynn Strait – Snot)
  14. Sad Air (Spoken Word by Lynn Strait of Snot) – 2:06 (Lynn Strait – Sonny Maio)

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Altri musicisti

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tommaso Iannini, Nu Metal, Giunti Editore, 2003, pp. 78-79. ISBN 88-09-05810-0.
  2. ^ Posizioni in classifica e premi dell'album da All Music Guide
metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di metal