Lola Bunny

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lola Bunny
Lola e Bugs
Lola e Bugs
Lingua orig. Inglese
Autore Warner Bros
Voci orig.
Voci italiane
Specie coniglio
Sesso Femmina
Abilità
  • carattere deciso
  • bravissima cestista
Parenti

Lola Bunny è un personaggio immaginario creato da Warner Bros apparsa nella serie di cartoni animati Looney Tunes. Il suo disegno rappresenta un esemplare femmina di coniglio. Ha una relazione amorosa con Bugs Bunny.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Lola Bunny ha un fisico sportivo molto avvenente, contornato da degli occhi ipnotici; ha un carattere molto deciso e autonomo, abituata a non farsi scavalcare da nessuno ed in grado di tenere testa a chiunque, anche a Bugs Bunny. Questa sua voglia di indipendenza e libertà si evidenzia particolarmente, quando incautamente qualcuno osa chiamarla "bambola", epiteto sminuente che lei detesta con tutte le forze.

Nella nuova versione di The Looney Tunes Show invece Lola è una ragazza meno avvenente ed un po' matta. Parla tantissimo senza mai ascoltare nessuno ed ha spesso la testa fra le nuvole. Inoltre quando si innamora di Bugs comincia a comportarsi in maniera ossessiva verso di lui al livello di una stalker. Questa versione nuova è anche una risposta a chi criticava la precedente definendola una bambola sexy senza personalità.

Apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

La prima apparizione di Lola Bunny è stata nel film in tecnica mista: Space Jam del 1996, dove ha la voce di Kath Soucie in versione originale e quella di Simona Ventura in versione italiana. Nella pellicola, proprio perché un nuovo acquisto della banda, viene subito sottovalutata, salvo poi stupire tutti per le sue incredibili doti di cestista, nonché per il suo caratteraccio.

In seguito è apparsa anche negli ultimi capitoli della serie di videogiochi: The Bugs Bunny Crazy Castle per Nes e Game Boy, nel ruolo di damigella in pericolo, dove negli anni ha sostituito la meno carismatica Honey Bunny, nonché nel mensile a fumetti dedicato ai Looney Tunes edito da DC comics. appare anche in questi videogiochi: looney tunes racing: come personaggio giocabile, looney tunes allert: come boss e personaggio giocabile, space race, space jam: come personaggio giocabile.

Lola è apparsa anche nel film del 2000: Titti turista tuttofare (Tweety's High-Flying Adventure), uscito in direct-to-video, ovvero direttamente per la fruizione casalinga, e nella serie televisiva d'animazione: Baby Looney Tunes, in versione bambina.

Un personaggio similare è apparso successivamente nella serie futuristica: Loonatics Unleashed, Lexi Bunny, una discendente di Lola Bunny.

Lola è riapparsa in una versione nuova in The Looney Tunes Show nel cast fisso come ragazza di Bugs.

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

Nelle varie occasioni in cui è apparsa Lola Bunny è stata rappresentata in differenti maniere; già dalla sua introduzione con Space Jam ne furono sviluppate due versioni: la versione del film, e quella pubblicitaria. Nella versione del film, come dai disegni preparatori, Lola ha la coda a piumino, ombretto roseo, e zampe a forma di ciabatta; ha colore primario marrone e secondario un marroncino chiaro, mentre coda e capelli sono un pallido crema. La versione promozionale di Lola, promossa dalla Warner Bros nella Space Jam Style Guide, ha una coda a punta simile a quella di Bugs Bunny, zampe allungate della lunghezza delle dita, come Bugs, capelli biondi, colore primario marrone e secondario bianco.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]