Le 1001 favole di Bugs Bunny

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Le 1001 favole di Bugs Bunny
Le 1001 favole di Bugs Bunny.png
Titolo originale Bugs Bunny's 3rd Movie: 1001 Rabbit Tales
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1982
Durata 74 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,37:1
Genere animazione, avventura, commedia, musicale
Regia Friz Freleng, Robert McKimson, Chuck Jones
Sceneggiatura John W. Dunn, David Detiege, Friz Freleng, Warren Foster, Chuck Jones, Michael Maltese, Tedd Pierce
Produttore Friz Freleng
Casa di produzione Warner Bros.
Distribuzione (Italia) Warner Home Video
Animatori Warren Batchelder, Bob Bransford, Marcia Fertig, Terry Lennon, Bob Matz, Norm McCabe, Tom Ray, Virgil Ross, Ted Bonnicksen, Pete Burness, Ken Champin, Gerry Chiniquy, Keith Darling, Arthur Davis, George Grandpré, Lee Halpern, Ken Harris, Art Leonardi, Abe Levitow, Manuel Perez, Richard Thompson, Lloyd Vaughan, Ben Washam
Montaggio Jim Champin, Treg Brown
Musiche Robert J. Walsh, Milt Franklyn, William Lava, Carl W. Stalling
Scenografia Robert Givens, Tom Yakutis, Corny Cole, Robert Gribbroek, Maurice Noble, Hawley Pratt
Sfondi Richard H. Thomas, William Butler, Robert Gribbroek, Philip DeGuard, Paul Julian, Tom O'Loughlin, Irv Wyner
Doppiatori originali
  • Mel Blanc: Bugs Bunny, Daffy Duck, Porky Pig, Yosemite Sam, Silvestro, Silvestrino, Speedy Gonzales, Titti, Genio, Hassan, Grande Lupo Cattivo, Gigante della pianta di fagioli, Elvis Gorilla, Cicogna
  • Arthur Q. Bryan: Taddeo
  • June Foray: Nonna, Riccioli d'Oro, Sig.ra Silvestro, Sig.ra Elvis Gorilla, Madre di Jack
  • Shepard Menken: Vecchio cantastorie
  • Lennie Weinrib: Principe Abadaba
  • Bill Roberts: Michigan J. Frog
Doppiatori italiani
  • Franco Latini: Bugs Bunny, Daffy Duck, Yosemite Sam, Silvestro, Speedy Gonzales
  • Laura Lenghi: Silvestrino, Titti, Riccioli d'Oro
  • Leo Valeriano: Genio, Hassan, Grande Lupo Cattivo, Gigante della pianta di fagioli, Cicogna, Taddeo, Vecchio cantastorie
  • Flaminia Jandolo: Nonna, Sig.ra Silvestro, Sig.ra Elvis Gorilla, Madre di Jack
  • Massimo Corizza: Principe Abadaba

Le 1001 favole di Bugs Bunny (Bugs Bunny's 3rd Movie: 1001 Rabbit Tales) è un film del 1982 diretto da Friz Freleng, Robert McKimson e Chuck Jones. È un film d'animazione dei Looney Tunes composto da cortometraggi classici Warner Bros. e sequenze animate di raccordo, con protagonista Bugs Bunny. Uscì negli Stati Uniti il 19 novembre 1982. Nonostante, nel doppiaggio italiano, il titolo iniziale venga tradotto come "Le 1001 favole del coniglio", questo titolo non è mai stato usato ufficialmente.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Bugs Bunny e Daffy Duck devono vendere libri per la Rambling House. I due si separano e affrontano molte situazioni stravaganti. Dopo un po', Bugs si imbatte nel palazzo del sultano Yosemite Sam nel deserto arabo. Sam ha bisogno di qualcuno che legga delle storie al suo viziato figlioletto, il principe Abadaba (il cui aspetto ricorda il ragazzo occhialuto di Un sogno scodinzolante). Quando Bugs incontra per la prima volta il ragazzo e viene deriso, egli si oppone all'idea di leggergli le favole. Poi, Sam minaccia di fare a Bugs un bagno d'olio bollente, finché Bugs accetta di leggere ad Abadaba.

Bugs cerca di fuggire su un tappeto volante dal palazzo, ma Sam lo cattura. Nel frattempo, Daffy si imbatte in una grotta e cerca di fuggire con il tesoro contenuto in essa. Ma un genio lo insegue fuori dalla caverna. Daffy vaga per il deserto e vede presto il palazzo, sperando di vendere libri lì. Bugs riesce fortunatamente a fuggire, e cerca di mettere in guardia Daffy circa il palazzo, ma lui non lo sente. Daffy scopre la realtà a sue spese, finendo spiumato, e i due se ne vanno.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Gran parte del resto del film consiste in storie messe in atto da cartoni animati classici. Alcuni di essi sono presenti in forma abbreviata. Nella sequenza di Solo per te io canto, il finale in cui l'operaio edile del 2056 trova Michigan J. Frog e se ne va con lui venne tagliato, facendo sembrare che la storia si concluda con l'operaio edile del 1955 che si sbarazza della rana e scappa. I cortometraggi inclusi nel film sono:

Questo fu il primo film di montaggio dei Looney Tunes ad usare una storia completamente originale e a trattare i cortometraggi animati inclusi come parte della storia, invece di farli presentare dai personaggi.

Il punto di trama principale, che imposta Bugs e Daffy come Shahrazād, è di per sé simile al cortometraggio del 1959 Notti conigliarabe (Hare-Abian Nights), che di per sé utilizzava considerevole materiale d'archivio e inoltre vedeva Yosemite Sam come il sultano. Un altro aspetto interessante di questo film è che molti doppiatori che non erano stati accreditati nei cortometraggi originali sono indicati come "additional classic voices". Per la prima volta, oltre 20 anni dopo la sua morte, Arthur Q. Bryan riceve credito su una produzione Warner Bros., anche se non come voce di Taddeo.

Il film segna la prima volta che un film compilation di cartoni animati Warner usò cortometraggi classici di più di un regista. Solo per te io canto, La polvere magica e Chiuditi sesamo vennero diretti da Chuck Jones, Acqua preziosa venne diretto da Robert McKimson, mentre tutti gli altri cortometraggi classici inclusi furono diretti da Friz Freleng. Fu anche il primo film compilation a venire prodotto dalla Warner Bros. Animation.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Data di uscita[modifica | modifica sorgente]

Le date di uscita internazionali sono state:

Edizione italiana[modifica | modifica sorgente]

Il film uscì in Italia direttamente in VHS. Il doppiaggio venne effettuato dalla Effe Elle Due.

Edizioni home video[modifica | modifica sorgente]

DVD[modifica | modifica sorgente]

Prima edizione[modifica | modifica sorgente]

Il film uscì in DVD il 10 aprile 2006. Il DVD contiene il film completamente restaurato e digitalmente rimasterizzato.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]
  • Lingue in mono 2.0: italiano, inglese, spagnolo, portoghese e olandese;
  • Sottotitoli in italiano, inglese, spagnolo, portoghese, olandese, italiano per non udenti e inglese per non udenti;
  • Contenuto speciale: Imparare a disegnare i Looney Tunes.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]