James Cook (personaggio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
James Cook
Cook skins.jpeg
Universo Skins
Nome orig. James Cook
Lingua orig. Inglese
Soprannome Cook, Jimmy
Autori
1ª app. in Everyone
Ultima app. in Skins Rise II
Interpretato da Jack O'Connell
Voce italiana Alessio De Filippis
Sesso Maschio
Professione studente
Parenti
  • James Cook (padre)
  • Ruth Byatt (madre)
  • Paddy Cook (fratello)
  • Keith (zio)
  • Dale (probabile cugino)

James Cook, da quasi tutti chiamato semplicemente Cook, è un personaggio fittizio della serie televisiva britannica Skins. Interpretato da Jack O'Connell e doppiato in Italia da Alessio De Filippis, il personaggio è stato creato da Bryan Elsley e Jamie Brittain; Cook era un protagonista nella terza e quarta stagione del programma (2009-2010) e nella settima (2013).

Caratterizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Cook è un diciassettenne impulsivo ed eccessivo in tutto: l'unica cosa che gli importa sono il sesso, le droghe e le feste. È il miglior amico di Freddie McClair e JJ Jones e i tre in gruppo sono soprannominati i tre moschettieri. La serie si concentrerà soprattutto sulla storia d'amore travagliata con Effy Stonem, che, nonostante il suo carattere da duro, lo porterà per la prima volta ad innamorarsi veramente di una persona. Vive da solo, negli alloggi del Campus; sua madre lo ha cacciato di casa, mentre suo padre è un alcolizzato disoccupato che vive su una barca. Cook andrà a trovarlo, cercando di vivere come lui, senza successo.

Storia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Stagione 3[modifica | modifica wikitesto]

Con l'inizio del liceo, Cook conosce e si innamora di Effy, e così anche Freddie. Inizialmente lei provoca entrambi non facendo capire a nessuno dei due chi ama davvero. Frequenta inizialmente Cook, ma principalmente per sesso, nascondendo i suoi sentimenti nei confronti di Freddie, facendo impazzire quest'ultimo. Cook ne è seriamente innamorato, e per la prima volta non vuole che la storia con una ragazza finisca dopo una nottata di sesso; al contempo, sa che Effy lo usa solo per andare a letto, e che ama veramente Freddie. Cerca di nascondere i suoi sentimenti continuando a fare sesso con altre persone, tra cui Pandora. Il resto della stagione vede scontrarsi Freddie e Cook per avere l'amore della ragazza, e nel finale Effy dichiara il suo amore per Freddie, lasciando Cook nella disperazione più totale.

Stagione 4[modifica | modifica wikitesto]

In apertura di stagione una ragazza di nome Sophia si suiciderà, sotto l'uso di droghe, nel nightclub dove Thomas lavora come buttafuori e DJ. Si scopre che proprio Cook aveva volontariamente dato la droga alla ragazza per mezzo di Naomi, che con Sophia aveva tradito la fidanzata Emily. Preso dall'ira nel vedere Freddie ed Effy insieme colpisce un ragazzo in un locale; quest'ultimo lo denuncerà. Dopo essersi inizialmente dichiarato innocente in tribunale, confessa la verità e si prende anche tutta la colpa della vendita di droga a Sophia: finirà in prigione per qualche tempo, ma evaderà. Sarà infine lui a vendicare l'amico Freddie, morto per mano di John Foster, lo psicologo che doveva curare la depressione di Effy.

Stagione 7[modifica | modifica wikitesto]

Cook, ormai ventunenne, è il protagonista dei due episodi denominati "Rise". Il ragazzo fa ora lo spacciatore a Manchester e lavora per Louie. Quando si innamora della fidanzata del suo capo gestore del traffico di droga, Charlie, torna preda del suo passato violento. Charlie, ha una relazione anche con un altro spacciatore, compagno di Cook. Louie lo viene a sapere e lo fa uccidere da un suo scagnozzo, davanti ai due, terrorizzandoli a morte. Cook, che aveva già avuto rapporti sessuali con Charlie, spaventato, decide di scappare con Emma, una ragazza con cui fa sesso e a cui tiene molto. Mentre sono in viaggio Charlie chiede aiuto a Cook, vuole scappare dall'ira di Louie per paura che uccida anche lei. I tre si mettono in viaggio e si rifugiano nella casa in campagna di Emma, in cui, però, ci sono i suoi genitori. Passano lì la notte, ma, il mattino dopo, Louie e il suo scagnozzo li hanno rintracciati e li aspettano fuori dalla porta. L'unica cosa che lui vuole è riavere Charlie con sé, ma lei non vuole e sembra che i due se ne vadano. I tre decidono di scappare ancora per paura del loro ritorno, questa volta a piedi e, sul ciglio della strada, trovano l'auto dei genitori di Emma vuota. Scappano così nel bosco, capendo che è opera di Louie, e si rifugiano in una capanna. Al risveglio di Cook, Emma non è più con loro e, disperato, decide di cercarla. Arrivato in un campo, la trova impiccata ad un albero e, non poco distante, c'è la macchina di Louie. Cook lo distrae e comincia a picchiarlo fino a fargli perdere i sensi; chiama la polizia e dice a Charlie di scappare con l'auto. Lui sveglia Louie e lo abbandona a terra sanguinante. [1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Hannah Murray, Jack O'Connell and Kaya Scodelario return to Skins, 16 ottobre 2012. URL consultato il 4 aprile 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione