I Modi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Frammenti della seconda edizione de I Modi di Raimondi conservati al British Museum.[1]

I Modi (conosciuti anche come Le sedici posizioni o con il titolo latino De omnibus Veneris Schematibus) sono un famoso libro erotico del Rinascimento italiano, contenente sedici incisioni che rappresentano in modo esplicito una serie di posizioni sessuali ([2]).

Edizione originale[modifica | modifica sorgente]

L'edizione originale venne creata dall'incisore Marcantonio Raimondi (il quale basò le sue 16 immagini di posizioni sessuali su una serie di dipinti erotici che Giulio Romano aveva realizzato su commissione di Federico II Gonzaga, il quale le avrebbe utilizzate per adornare il Palazzo del Te a Mantova).[3] Le incisioni vennero pubblicate dal Raimondi nel 1524 ma, in seguito alla sua cattura per ordine di Papa Clemente VII, esse vennero radunate e bruciate totalmente. Giulio Romano venne a conoscenza delle incisioni solo quando il poeta Pietro Aretino giunse per vedere i dipinti originali, mentre Romano stava ancora lavorando alle opere. Aretino, in seguito, compose 16 espliciti [4]sonetti per accompagnare i dipinti/incisioni, garantendo al Raimondi il rilascio dalla prigione.

I Modi venne pubblicato nuovamente nel 1527, stavolta insieme ai poemi e ai dipinti; in questa edizione testo e immagini si ritrovarono combinati, sebbene la censura pontificia più di una volta s'impadronì di tutte le copie che riuscì a trovare. In questa occasione, Raimondi scappò dalla prigione, ma le soppressione delle opere venne man mano estesa. Le copie non originali di questa edizione sopravvissero, ad eccezione di pochi frammenti nel British Museum, e due copie della posizione 1. Una, probabilmente stampata,[5] copia con sommarie illustrazioni in xilografia, stampata a Venezia nel 1550[6] e rilegata insieme ad alcuni testi contemporanei venne scoperta nel 1920 circa, contiene 15 delle 16 posizioni.[7]

Edizione tarda[modifica | modifica sorgente]

Gli Amori degli Dei di Annibale Carracci.

Una nuova serie di grafici ed esplicite incisioni delle posizioni sessuali venne realizzata da Camillo Procaccini.[8] o più probabilmente da Agostino Carracci per una ristampa più tarda dei poemi di Aretino.[9] [10]

Soggetti[modifica | modifica sorgente]

Diversi elementi dell'opera suggeriscono una conoscenza erudita dei testi classici, in quanto tutte le coppie ritratte appartengono al mondo greco o romano e spaziano dalle divinità (Giove e Giunone) a celebri amanti (Antonio e Cleopatra). L'artista ha dunque celato l'aspetto osceno, affiancando ad ogni personaggio i suoi tradizionali attributi, come ad esempio:

  • La sfrenatezza e lo sfarzo dei banchetti di Cleopatra, abbandonati in basso a sinistra rispetto alla scena amorosa.
  • Le armi di Achille, anch'esse abbandonate in basso a sinistra.

Tavola dei contenuti[modifica | modifica sorgente]

Note: Queste stampe sono creazioni del tardo XVIII secolo, repliche dalle originali (che hanno, in seguito, influenzato l'arte erotica, in particolar modo quella di Paul Avril [1]).

Immagine No. Titolo Partner maschile Partner femminile
Carracci Venus Genitrice.jpg 1 Venere Genitrice - Venere Genitrice
Paris et Oenone.jpg 2 Paride ed Enone Paride Enone
Carracci Angelique et Medor.jpg 3 Angelica e Medoro Medoro Angelica
Carracci Le Satyre et la Nymphe.jpg 4 Il satiro e la ninfa Satiro Ninfa
Carracci05.jpg 5 Giulia con un atleta Un atleta Giulia maggiore
HerculeDejanire.jpg 6 Ercole e Deianira Ercole Deianira
MarsVenus.jpg 7 Marte e Venere Marte Venere
CultePriape.jpg 8 Il Culto di Priapo Pan, or un satiro maschile Un satiro femminile
Carracci Antoine et Cleopatre.jpg 9 Antonio e Cleopatra Marco Antonio Cleopatra
BachusAriane.jpg 10 Bacco e Arianna Bacco Arianna
PolyenosChrisis.jpg 11 Polieno e Criseide Polieno (per scopo narrativo) Criseide
SatyreFemme.jpg 12 Un satiro e sua moglie Satiro maschile Satiro femminile
Carracci Jupiter et Junon.jpg 13 Giove e Giunone Giove Giunone
MessalineLisisca.jpg 14 Messalina col soprannome di 'Lisica' Cliente del bordello Messalina
Carracci Achille et Briseis.jpg 15 Achille e Briseide Achille Briseide
Ovide et Corine.jpg 16 Ovidio e Corinna Ovidio Corinna
EneeDidon.jpg 17 Enea and Didone [accompagnati da un Cupido] Enea Didone
AlcibiadeGlycere.jpg 18 Alcibiade e Glicera Alcibiade Glicera
Pandore.jpg 19 Pandora Epimeteo (figura cornuta) Pandora

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ British Museum collection database
  2. ^ Walter Kendrick, The Secret Museum, Pornography in Modern Culture (1987:59)
  3. ^ I Modi : le sedici posizioni : un album erotico del Rinascimento italiano / Giulio Romano ... [et al.] pubblicato, tradotto dall'Italiano e commentato da Lynne Lawner. Northwestern University Press, 1988. ISBN 0-7206-0724-8
  4. ^ Sonetto esplicito - "contemporaneamente nella vostra vagina e nel vostro didietro, il mio pene mi vorrebbe rendere felice, e anche voi sarete felice"
  5. ^ Max Sander, che scoprì il volume, credette che fosse l'orignale dell'edizione 1527; altri studiosi contestarono questa affermazione. A History of Erotic Literature, P.J. Kearney, Macmillan 1982.
  6. ^ presa in possesso dal Toscanini nel passato, ora in una collezione privata.
  7. ^ Le immagini in questa edizione a rovescio rispetto ai frammenti del British Museum, chiara evidenza che essi vennero copiati da un gruppo di stampe e non dai dipinti originali.
  8. ^ Francis Haskell, Taste and the Antique, (ISBN 0-300-02641-2).
  9. ^ Erotica in Art - Agostino Carracci in the "History of Art"
  10. ^ IRONIE, articolo sulle incisioni del Carracci (in French)


Altri progetti[modifica | modifica sorgente]