Posizioni sessuali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero urtare la sensibilità di chi legge. Le informazioni hanno solo un fine illustrativo. Wikipedia può contenere materiale discutibile: leggi le avvertenze.
Raffigurazione tratta dall'antico manuale sessuale indiano Kama Sutra

Per posizioni sessuali si intendono le posizioni che si possono adottare durante l'attività sessuale e i diversi modi con cui è possibile praticare un rapporto sessuale; gli atti sessuali sono generalmente descritti dalle posizioni che i partecipanti adottano al fine di eseguire tali atti. Anche se il rapporto sessuale generalmente consiste nella penetrazione del corpo di uno dei partner, le posizioni sessuali possono comprendere anche attività sessuali non penetrative.

I rapporti sessuali comunemente praticati si possono suddividere in tre categorie: penetrazione sessuale vaginale, sesso anale e sesso orale[1], mentre altri atti sessuali comprendono la masturbazione solitaria o reciproca. Le posizioni che i partecipanti possono adottare in ognuno di questi tipi di atto sono numerose.

Breve introduzione storica[modifica | modifica wikitesto]

Uno dei manuali sessuali più famosi e maggiormente studiati, nel corso dei secoli, è il testo indiano Kama Sutra: datato al II-III secolo, elenca e descrive accuratamente tutte le posizioni che è possibile assumere durante gli incontri intimi tra partner. Oltre a questo, ci sono stati anche altri testi che hanno cercato di spiegare quali siano le migliori tecniche e posizioni sessuali; ad esempio l'Ananga Ranga o Kamaledhiplava (La barca nel mare dell'amore) del XV secolo, il Koka Sastra (o Ratirahasya-"Segreti d'amore") del XII secolo e il testo arabo quattrocentesco Il giardino profumato.

Il testo europeo più antico riguardante questo tema è il libro medioevale di origine catalana del XV secolo intitolato Speculum al foderi (Lo specchio del coito), riscoperto in epoca moderna solo nel 1970[2][3].

Posizioni esclusivamente penetranti[modifica | modifica wikitesto]

Queste posizioni riguardano l'inserimento del pene o di un oggetto fallico artificiale nella vagina, nell'ano o nella bocca del partner.

Posizione del missionario[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Posizione del missionario.
Posizione del missionario

La posizione del missionario è probabilmente la più comune tra le posizioni sessuali. Bronislaw Malinowski nel suo studio sulle culture indigene del Pacifico sud-occidentale fa derivare il nome dallo stupore degli indigeni locali che, piuttosto fantasiosi in fatto di posizioni sessuali, si meravigliarono di come, al contrario, i missionari giunti da loro avevano rapporti sessuali solo in questa posizione.

Nella posizione del missionario la donna giace supina, con gli arti inferiori rilassati e aperti per facilitare la penetrazione[4]. L'uomo si distende sul corpo della donna tenendo gli arti inferiori uniti, usando le ginocchia e i gomiti come punti d'appoggio. L'uomo prepara la penetrazione avvicinando il bacino col pene in erezione al Monte di Venere, fino a posare l'asta del pene fra le grandi labbra. Per iniziare la penetrazione gli è sufficiente individuare con il glande l'orifizio vaginale e compiere piccoli movimenti verticali del bacino.

Gli uomini non circoncisi possono denudare manualmente il glande dal prepuzio prima di iniziare la penetrazione, anche se lo stesso effetto di solito si produce spontaneamente con l'inserimento del pene nella vagina.

Vantaggi[modifica | modifica wikitesto]

Penetrazione nella posizione "Wiener Auster" (Ostrica viennese), variante della posizione del missionario

Esistono numerose varianti della posizione del missionario, nelle quali la profondità della penetrazione varia sensibilmente e che corrispondono alle diverse posizioni che la donna può far assumere ai suoi arti inferiori. Ella li può tenere distesi, piegati, sollevati, incrociati, posati coi talloni sulla schiena o sulle spalle dell'uomo, o incrociati dietro il suo collo. In quest'ultima variante, detta Ostrica viennese, il contatto dello scroto con le grandi labbra durante la penetrazione permette, con appropriati e cauti movimenti del bacino da parte di entrambi, il delicato sfregamento dei testicoli sulle grandi labbra, fonte di ulteriore stimolazione.

La donna può anche variare l'apertura degli arti inferiori. La maggior parte di queste varianti possono essere praticate nella penetrazione anale.

Inconvenienti[modifica | modifica wikitesto]

Se la donna desidera posare le gambe sulle spalle dell'uomo o incrociare le caviglie dietro il suo collo, un'insufficiente flessibilità della colonna vertebrale, il peso del suo corpo, un'eventuale sensazione di stanchezza muscolare potrebbero pregiudicare un confortevole raggiungimento dell'orgasmo.

Posizione a gambe intrecciate[modifica | modifica wikitesto]

La posizione a gambe intrecciate è una variante di quella del missionario. La donna si sdraia supina, con gli arti inferiori rilassati e aperti. L'uomo, con gli arti inferiori aperti, si distende sul corpo della donna, che sposta un arto inferiore fra quelli del partner. In questa posizione avviene la penetrazione, che è meno profonda e richiede da parte dell'uomo un appropriato controllo dei movimenti del bacino. Se la penetrazione riesce difficoltosa, la posizione a gambe intrecciata si può raggiungere dalla posizione del missionario, a penetrazione avvenuta.

Vantaggi[modifica | modifica wikitesto]

Il particolare angolo di penetrazione del pene nella vagina fa sì che essa stimoli prevalentemente il lato destro o sinistro della parete vaginale. La sensazione di piacere può essere piuttosto pronunciata, sia nell'uomo che nella donna. La regione pelvica dell'uomo può contribuire, esercitando una pressione sul clitoride. Questa posizione è considerata fisicamente rilassante e meno impegnativa di altre.

Inconvenienti[modifica | modifica wikitesto]

Movimenti esageratamente ampi o veloci possono far fuoriuscire il pene dalla vagina. Questa posizione, sarebbe secondo alcuni sconsigliata durante gli ultimi mesi della gravidanza.

Posizione ventrale prona[modifica | modifica wikitesto]

La donna si distende prona con gli arti inferiori distesi e aperti. L'uomo si corica anch'esso in posizione prona sulla schiena della donna, tenendo gli arti inferiori distesi e chiusi. L'uomo si appoggia sulle ginocchia e soprattutto sugli arti superiori per non gravare con tutto il suo peso sul corpo della donna. In questa posizione avviene la penetrazione, che è molto profonda e ha un angolo simmetrico rispetto a quello della posizione del missionario.

Vantaggi[modifica | modifica wikitesto]

L'uomo, sostenendosi su un solo arto superiore, con le dita della mano libera può stimolare il clitoride o il seno della donna.

Inconvenienti[modifica | modifica wikitesto]

La posizione è sconsigliata in gravidanza, perché il peso dell'uomo grava comunque sulla donna, in particolare sul bacino. La donna è inoltre priva di libertà di movimento e svolge un ruolo completamente passivo: non tutte le donne possono trovarlo gratificante e alcune donne possono avvertire una sensazione di costrizione fisica e/o psicologica.

Per alcuni uomini la penetrazione può essere scomoda e per alcune donne può risultare dolorosa. Se le spinte pelviche dell'uomo sono forti e ampie, il pene può scivolare fuori dalla vagina.

Posizione con donna sopra (smorzacandela)[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Posizione con donna sopra.
Posizione dell'amazzone

In questa posizione, chiamata anche "dello smorzacandela" o "dell'amazzone", l'uomo si sdraia supino con gli arti inferiori semi-aperti; la donna si posiziona a cavalcioni sul bacino dell'uomo, con gli arti inferiori aperti e le ginocchia piegate, rimanendo seduta col busto eretto, oppure sdraiata sull'uomo. In entrambe le varianti, la donna sceglie se dare la faccia o le spalle all'uomo: nella variante "sdraiata", nel primo caso essa giace prona sull'uomo, nel secondo caso giace supina. Se il pene è in erezione, posizionandolo in verticale, la donna, adagiandosi su di esso, potrà facilmente iniziare la penetrazione vaginale o anale (è la medesima posizione che la donna assume per prepararsi a una doppia penetrazione).

Vantaggi[modifica | modifica wikitesto]

La penetrazione è piuttosto profonda in entrambe le varianti della posizione. Nella variante "seduta", la donna può condurre il rapporto sessuale, regolando il ritmo e la profondità della penetrazione, sollevandosi sulle ginocchia. Una preferenza femminile per questa posizione può dipendere appunto dalla sensazione di maggiore libertà e di maggior controllo dell'atto sessuale. Il ritmo della penetrazione può essere accompagnato anche dall'uomo, facendo perno sui piedi. Inoltre, se la donna lo gradisce, risulta agevole per l'uomo stimolarle i seni, i capezzoli e i glutei.

Nella variante "sdraiata", la donna gode della stessa libertà di influenzare ritmo e profondità della penetrazione, a meno che l'uomo non la tenga abbracciata o bloccata sul busto o sulla vita, limitandone l'autonomia di movimento e mantenendo un maggior controllo del rapporto. Se la donna giace prona, è possibile per i partner scambiarsi dei baci. Inoltre le natiche della donna sono esposte e posizionate in alto, risultando agevole per l'uomo stimolarle e, se la donna lo gradisce, separarle i glutei, sculacciarla o penetrarne l'ano delicatamente con uno o più dita, incrementando la sensazione di piacere. A tale scopo l'uomo può usare anche giocattoli sessuali, quali vibratori, dildo o butt plug. Se la donna giace supina, l'uomo può stimolare con le mani il seno, l'addome e il clitoride della partner.

Nella variante descritta come "posizione coitale laterale", raccomandata da William Masters e Virginia Johnson e preferita dopo averla provata dai tre quarti dei partecipanti eterosessuali allo studio condotto dai due ricercatori, prevede che l'uomo stia sdraiato sulla schiena mentre la donna rotola leggermente di lato di modo che il bacino rimanga sopra quello del partner mentre col resto del corpo gli si pone a fianco[5]. Questa posizione può essere utilizzata anche per la penetrazione anale, e non si limita a partner eterosessuali.

Inconvenienti[modifica | modifica wikitesto]

Nella variante "seduta", la profondità della penetrazione è controllata prevalentemente dalla donna, a patto che ella riesca a mantenersi sollevata col busto sul bacino dell'uomo per tutta la durata del rapporto in tale posizione, sottoponendo i muscoli degli arti inferiori a un notevole sforzo. Il controllo diminuisce, fino a divenire insufficiente, col sopraggiungere della stanchezza. In questa condizione, la donna potrebbe trovarsi costretta a sedere con tutto il proprio peso sul pube dell'uomo.

Nella penetrazione vaginale, il glande dell'uomo può comprimere il collo dell'utero, procurando dolore alla donna, come pure in caso di brusche spinte in alto del bacino da parte dell'uomo; nella penetrazione anale, l'improvvisa completa penetrazione del pene può causare dolore, e potenzialmente, anche lesioni all'ano o all'intestino retto della donna. Sempre nella variante "seduta", se la donna ha una corporatura notevole, l'uomo potrebbe accusarne il peso sul proprio bacino.

La variante "sdraiata" è esente da tali inconvenienti, perché il peso della donna grava prevalentemente sul petto dell'uomo ed è quindi più indicata per il sesso anale.

Da dietro[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Posizione da dietro.
Posizione "alla pecorina": variante classica

Questa posizione imita la postura generalmente assunta dai mammiferi durante l'accoppiamento (in latino more ferarum (alla maniera delle bestie), in inglese doggy style (nello stile dei cani), volgarmente "alla pecorina" o "della mucca"). Non è necessariamente l'uomo a guidare il rapporto: la posizione consente anche alla donna di svolgere un ruolo attivo in misura del suo affiatamento con il partner. La posizione si presta sia alla penetrazione vaginale sia a quella anale.

La donna si inginocchia e si pone a gattoni, con gli arti inferiori leggermente aperti, appoggiando il peso sulle braccia e sulle gambe, ed esponendo le natiche e la parte inferiore della vulva. Per aumentare la loro esposizione, la donna può anche inclinarsi in avanti, abbassando la testa e le spalle, fino a poggiare parte del torso sulla superficie di appoggio. L'uomo si posiziona posteriormente alla donna, in piedi o in ginocchio, secondo l'altezza del piano di appoggio della donna[6].

L'uomo, separando leggermente con le dita le grandi labbra, posiziona il glande all'ingresso della vagina e inizia la penetrazione, che può agevolare stringendo con le mani i fianchi o le natiche della donna. La donna può assecondare la penetrazione con i movimenti del bacino nel modo più appropriato e gradito per giungere all'orgasmo. Per l'uomo, la libertà di movimento concesso alla donna può risultare gratificante. Se la donna lo gradisce, l'uomo può stimolarle il clitoride con le dita.

In caso di rapporto anale, l'uomo dovrà porsi leggermente più in alto per raggiungere l'orifizio anale: la penetrazione avverrà con il pene leggermente inclinato verso il basso. Sia nella penetrazione vaginale sia in quella anale, l'uomo può inclinarsi in avanti con il busto, appoggiando il petto sulla schiena della donna: in questa posizione potrà abbracciarla, accarezzarle e massaggiarle il seno con le mani, afferrarle le spalle o i capelli.

Warren Cup, I secolo d.C., illustrazione della variante del cucchiaio tra due maschi.

Nella variante detta "del cucchiaio" si attua la posizione da dietro, ma stando sdraiati di fianco e guardando nella stessa direzione[7].

Nella variante detta "posizione della segretaria", la donna, restando in piedi con gli arti inferiori leggermente aperti, si inclina in avanti, poggiando le mani o il torso su un piano orizzontale (un tavolo o una scrivania, da cui il nome) e, se possibile, afferrandone il bordo.

Vantaggi[modifica | modifica wikitesto]

La posizione può stimolare l'immaginario erotico maschile associato alla potenza e al dominio sessuale, e quello femminile associato alla passività e alla sottomissione. Trova ampia applicazione nelle pratiche BDSM e consente la pratica dello spanking.

Inconvenienti[modifica | modifica wikitesto]

La penetrazione è molto profonda e, se particolarmente energica, in alcuni casi può risultare fastidiosa o anche dolorosa per la donna. La posizione stessa può essere faticosa da mantenere a lungo per alcune donne.

È considerata fra le posizioni sessuali meno "romantiche", dato che impedisce ai partner una serie di dinamiche relazionali, come guardarsi e baciarsi durante l'accoppiamento. Per la donna, nel caso di insufficiente affiatamento con il partner, può comportare imbarazzo e talvolta timore, dovuti all'esposizione completa dei genitali esterni, delle natiche e dello sfintere anale. Una percentuale di donne considerano umiliante la penetrazione "da tergo" per la sua "animalità" e per la sensazione di dover subire il rapporto in condizione di totale passività.

Posizione seduta o in ginocchio[modifica | modifica wikitesto]

Posizione seduta

Il partner penetrante sta seduto su una sedia, l'altro gli si siede in braccio, i piedi sul pavimento, o faccia a faccia o dandogli le spalle; quando invece sta seduto avvolgendo le gambe attorno al partner, questa variante è detta "martellante" (secondo la traduzione di Burton de Il giardino profumato)[8]

Se il partner penetrante si siede a gambe incrociate si chiama "posizione del loto"[9].

Il partner penetrante sta inginocchio mentre l'altro giace sulla schiena, con le caviglie appoggiate sulle sue spalle[8].

Posizione in piedi detta "congresso sospeso".

In piedi[modifica | modifica wikitesto]

Nella posizione classica entrambi i partner stanno in piedi, uno di fronte all'altro, solitamente con uno dei due che appoggia la schiena al muro; una variante è quella che vede il partner ricevente preso in braccio dall'altro, che lo sostiene con le mani poste sotto le sue natiche: il Kama Sutra chiama tal postura "congresso sospeso"[10].

Posizioni meno comuni[modifica | modifica wikitesto]

Posizione T-square.

Il partner ricevente giace sulla schiena con le ginocchia e le gambe divaricate, l'altro si trova a lato perpendicolarmente ad esso, con i suoi fianchi sotto l'arco formato dalle gambe del partner ricevente: a volte detto T-square

Posizioni non esclusivamente penetranti[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Posizione del 69.

Sesso orale è il termine dato alla stimolazione dei genitali con la bocca, può essere penetrativo o meno e può avvenire prima, durante o dopo il rapporto sessuale vero e proprio; ha un moltitudine di varianti[11] e può essere anche eseguito contemporaneamente da entrambi.

Posizioni non penetranti[modifica | modifica wikitesto]

Il sesso non penetrativo è l'attività sessuale che esclude la penetrazione sessuale, spesso include lo strofinare i genitali sul corpo del partner e può comprendere diverse posizioni. Come parte dei preliminari sessuali o per evitare la penetrazione, vi sono diverse varietà di comportamenti non penetranti, che possono o meno portare all'orgasmo.

Frottage o masturbazione reciproca, con la mano o con i piedi, tra i seni (vedi spagnola (sessualità), il rapporto ascellare (col pene sotto l'ascella), il controllo dell'orgasmo e la meditazione orgasmica (o sesso lento)[12] sono alcune di queste. Anche il sesso intercrurale e il tribadismo fanno parte delle posizioni non penetranti.

Sesso di gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Il sesso di gruppo comprende l'attività sessuale svolta da tre, quattro o più persone assieme. Mentre il sesso di gruppo non implica che tutti i partecipanti debbano necessariamente entrare in contatto sessuale con tutti gli altri contemporaneamente, alcune posizioni sono possibili solo con tre o più persone[13].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sexual Intercourse, Discovery.com. URL consultato il 12 gennaio 2008 (archiviato dall'url originale il 22 agosto 2008).
  2. ^ Michael R. Solomon, editor (1986). Text and Concordance of Speculum al foderi, Biblioteca Nacional MS. 3356. ISBN 0-942260-60-0
  3. ^ Michael R. Solomon (1990). The Mirror of coitus : a translation and edition of the fifteenth-century Speculum al foderi. Spanish. ISBN 0-940639-48-3
  4. ^ Nafzawi, Muhammad ibn Muhammad al, and Jim Colville (trans.). The Perfumed Garden of Sensual Delight. The Kegan Paul Arabia library, vol. 7. London: Kegan Paul, 1999.
  5. ^ Johnson Masters, Human Sexual Inadequacy, 1st, Little Brown and Company, June 1970, p. 54, ISBN 0-316-54985-1.
  6. ^ Rogiere, Jean, The Little Book of Sex. Ulysses Press, 2001. ISBN 1-56975-305-9, 96 pages.
  7. ^ Westheimer, Ruth K., Sex for Dummies. For Dummies. 2nd ed., 2000. ISBN 0-7645-5302-X, 432 pages.
  8. ^ a b The Perfumed Garden, Shaykh Nefwazi , translated by Sir Richard Francis Burton, 1886. full text available at Internet Sacred Text Archive
  9. ^ The Lotus Flower in sofeminine.co.uk.
  10. ^ Kama Sutra – the ancient art of love, Kamasutra-sex.org. URL consultato il 19 aprile 2010.
  11. ^ Oral Sex Positions, Sexinfo101.com. URL consultato il 19 aprile 2010.
  12. ^ William Safire, Orgasmic & Orgasmic Meditation, The New York Times, 29 marzo 2009. URL consultato il 5 maggio 2009.
  13. ^ Wojick, Helen, Differences Between Threesomes, Group Sex and Orgies, The Swinger Blog, October 2010. URL consultato il 15 aprile 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Helen S. Kaplan, Manuale illustrato di terapia sessuale, Milano, Feltrinelli, 1976. ISBN 88-07-80748-3
  • AA.VV., Il kamasutra illustrato­. Ananga-ranga­, Roma, Gremese Editore, 2004. ISBN 978-88-8440-310-0
  • Jina Bacarr, L'arte giapponese del sesso. Manuale per aspiranti geishe, Roma, Castelvecchi, 2005. ISBN 978-88-7615-084-5
  • Paolo Sorcinelli, Avventure del corpo: culture e pratiche dell'intimità quotidiana, Milano, Mondadori, 2006. ISBN 9788842498902
  • John Fennec, Mary Godwin, Sesso felice. I giochi sessuali, il massaggio erotico, le tecniche e le posizioni più raffinate, Roma, Edizioni Keybooks. ISBN 978-88-6176-112-4
  • Ellen Willer, Kamasutra al femminile, Milano, Morellini Editore, 2008. ISBN 978-88-6298-027-2
  • Alex Comfort e Susan Quilliam, La gioia del sesso, London, Mitchell Beazley, 2008, ISBN 1-84533-429-9.
  • Gillian, Max, The Illustrated Guide to Extended Massive Orgasm. Hunter House. 1st ed., 2002. ISBN 0-89793-362-1, 235 pag.
  • Hooper, Anne J., Sexopedia. DK Publishing. 1st American ed., 2002. ISBN 0-7894-8958-9, 272 pag.
  • Kemper, Alfred M., Love Couches Design Criteria. Los Angeles 1972. Library of Congress #75-36170, 101 pages—design criteria for assistive furniture, with sections on accommodation of disabled persons.
  • McMeel, Andrews and Lisa Sussman, Sex Positions. Carlton Publishing Group. 2002. ISBN 1-84222-266-X, 96 pag.
  • Nerve.com, Position of the Day Playbook, Sex Every Day in Every Way. Chronicle Books. 2005. ISBN 0-8118-4701-2, 376 pag.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]