Gustavo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Gustav" rimanda qui. Se stai cercando l'uragano, vedi Uragano Gustav.

Gustavo è un nome proprio di persona italiano maschile[1][2].

Varianti[modifica | modifica sorgente]

  • Maschili
  • Femminili: Gustava[1]
    • Alterati: Gustavina

Varianti in altre lingue[modifica | modifica sorgente]

Origine e diffusione[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di un nome dall'etimologia incerta, generalmente ricercata nelle lingue germaniche[1][2][3][4][5][7]; mentre il secondo elemento viene quasi sempre individuato in staf (o stab, stap, in norreno stafr, "bastone", "staffa", "scettro")[2][3][4][5][7], sull'idendità del primo vi sono numerose ipotesi: frequentemente viene proposto il norreno Gautr ("Goto", o gaut in germanico), col possibile significato di "bastone dei Goti" o "sostegno di Goti"[2][5][6][8], tuttavia una simile combinazione risulterebbe piuttosto strana[4], e inoltre in periodo norreno il nome Gautstafr che ne risulterebbe è attestato solo come nome di un cavallo[2][9]; seguendo l'antica forma germanica Chustaffus, Förstemann proponeva una derivazione da cust (o kust, "scienza", "arte", "virtù"), anche come possibile corruzione del nome Custulf (da cust e ulf, "lupo")[7]. Altre radici a cui è stato ricollegato il primo elemento sono gast ("ospite", "spirito")[3], gund ("battaglia", "guerra")[7], got ("dio", quindi "bastone di Dio")[4][5] o anche chud ("meditare", scartato però da alcuni studiosi)[4]. È stata anche teorizzata una poco probabile derivazione da Augusto[3].

Come ipotesi alternativa all'origine germanica, potrebbe essere ricondotto al nome slavo Gostislav[2][4], formato da gost ("ospite") e slav ("gloria")[4][10].

Per quanto riguarda la sua diffusione, deriva dal nome scandinavo Gustav, usato anche in inglese dal XVII secolo[4]; in Italia è arrivato per tradizione francone e si è affermato per il prestigio di numerosi reali di Svezia[senza fonte], tra i quali il nome è sempre stato popolare fin dai tempi di Gustavo I Vasa[6].

Onomastico[modifica | modifica sorgente]

L'onomastico si festeggia in genere il 27 novembre in ricordo di san Gustavo (o Gustano, Guistano, Gulstan, Constans e vari altri nomi), abate benedettino a Rhuys e poi eremita a Hœdic[8][11][12]. Con questo nome si ricorda san Gustavo, eremita in Svezia settentrionale, forse la prima persona battezzata del paese, commemorato il 10 marzo[13].

Persone[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Persone di nome Gustavo.

Variante Gustav[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Persone di nome Gustav.

Variante Gustave[modifica | modifica sorgente]

Kpdf bookish.svg Voci presenti nell'enciclopedia su persone di nome "Gustave..."

Variante Gustaf[modifica | modifica sorgente]

Kpdf bookish.svg Voci presenti nell'enciclopedia su persone di nome "Gustaf..."

Altre varianti maschili[modifica | modifica sorgente]

Variante femminile Gustava[modifica | modifica sorgente]

Kpdf bookish.svg Voci presenti nell'enciclopedia su persone di nome "Gustava..."

Il nome nelle arti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e Accademia della Crusca, op. cit., p. 659.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y (EN) Gustav, Behind the Name. URL consultato il 15 aprile 2014.
  3. ^ a b c d e f Albaigès i Olivart, op. cit., p. 132.
  4. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p Sheard, op. cit., p. 261.
  5. ^ a b c d e f Norman, op. cit., p. 83.
  6. ^ a b c d Coleman, Veka, op. cit., p. 30.
  7. ^ a b c d Förstemann, op. cit., coll. 317, 1119
  8. ^ a b Gustavo, Santi, beati e testimoni. URL consultato il 15 aprile 2014.
  9. ^ (EN) Gautstafr, Behind the Name. URL consultato il 15 aprile 2014.
  10. ^ (EN) Gostislav, Behind the Name. URL consultato il 15 aprile 2014.
  11. ^ San Gustavo (Gustano. Guistano), Santi, beati e testimoni. URL consultato il 15 aprile 2014.
  12. ^ (EN) Saint Gulstan, Saints.SQPN.com. URL consultato il 15 aprile 2014.
  13. ^ (EN) Saint Gustav the Hermit, Saints.SQPN.com. URL consultato il 15 aprile 2014.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi