Gösta Mittag-Leffler

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gösta Mittag-Leffler

Gösta Mittag-Leffler, all'anagrafe Magnus Gustaf Mittag-Leffler (Stoccolma, 16 marzo 1846Djursholm, 7 luglio 1927), è stato un matematico svedese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Mittag-Leffler nacque a Stoccolma, figlio del preside John Olof Leffler e di Gustava Wilhelmina Mittag. Sua sorella era la scrittrice Anne Charlotte Leffler, divenuta moglie del matematico Pasquale Del Pezzo.

Si laureò all'Università di Uppsala nel 1865, concluse il dottorato di ricerca nel 1872 e divenne docente all'Università nello stesso anno.

Fu membro dell'Accademia Reale Svedese delle Scienze (1883), della Società finlandese delle scienze-Suomen Tiedeseura, Finska Vetenskaps-Societeten (1878), della Regia Società delle scienze di Uppsala-Kungliga Vetenskaps-Societeten i Uppsala e da oltre 30 società scientifiche straniere, inclusa la Royal Society di Londra (1896) e l'Accademia delle scienze di Parigi. Gli furono conferite Lauree onorarie dall'Università di Oxford e da molti altri atenei.

Mittag-Leffler era un convinto assertore dei diritti delle donne ed ebbe un ruolo cruciale nel permettere a Sofia Kovalevskaya di accedere alla cattedra ordinaria di matematica all'Università di Stoccolma - la prima donna nel mondo a ottenere una simile professione.

Mittag-Leffler fondò, nel 1882, la rivista Acta Mathematica (in parte finanziata con le fortune della moglie Signe Lindfors, di facoltosa famiglia finlandese), e raccolse una vasta letteratura matematica nella sua villa di Djursholm, suburbio di Stoccolma. La dimora, insieme al suo contenuto, furono poi donati all'Accademia reale delle scienze e costituiscono oggi l'Institut Mittag-Leffler.

Risultati famosi[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 125600 LCCN: n82070560