Georg Hackl

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Georg Hackl
Rodel-Weltcup-2005-Oberhof-Hackl.jpg
Dati biografici
Nazionalità bandiera Germania Ovest
Germania Germania (dal 1991)
Altezza 172 cm
Peso 79 kg
Slittino Luge pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Singolo e Doppio
Squadra RC Berchtesgaden
Ritirato 2006
Palmarès
bandiera Germania Ovest
Olimpiadi 0 1 0
Mondiali 2 1 0
Europei 2 1 0
Coppa del Mondo - Singolo 2 trofei
Germania Germania
Olimpiadi 3 1 0
Mondiali 8 9 2
Europei 4 3 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 14 gennaio 2013

Georg Hackl (Berchtesgaden, 9 settembre 1966) è un ex slittinista tedesco.

È uno dei più grandi campioni della storia dello slittino, tre volte campione olimpico di questa disciplina.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò a praticare lo slittino a scuola, durante le lezioni di educazione fisica.

Vinse la sua prima medaglia a Calgary 1988, quando arrivò secondo dietro a Jens Müller (DDR), mentre arrivò quarto nel doppio. Poiché aveva difficoltà in partenza, venne costruita per lui una rampa dove allenarsi nell'impianto di Königssee.

Vinse poi tre medaglie d'oro consecutive a Albertville 1992, Lillehammer 1994 e Nagano 1998. Sia nel 1992 sia nel 1994 batté l'austriaco Markus Prock con un distacco minimo (corrispondente, la seconda volta, a soli 35 centimetri su 5,6 km complessivi di percorso). Nel 1998 segnò il miglior tempo in tutte e quattro le manches della gara, per la prima volta nella storia delle Olimpiadi. Nel 1998 le squadre degli Stati Uniti e del Canada protestarono perché gli scarponi aerodinamici speciali di Hackl (prodotti dalla casa tedesca Adidas) non erano stati resi disponibili a tutti gli atleti, ma il reclamo fu respinto dai giudici di gara.

Ai Giochi olimpici di Salt Lake City 2002 arrivò secondo dietro all'italiano Armin Zöggeler e conquistò così la sua quinta medaglia olimpica in cinque edizioni diverse, il primo atleta ad ottenere questo risultato in tutta la storia delle Olimpiadi estive e invernali. Partecipò anche ai Giochi olimpici di Torino 2006, ma senza fortuna.

È uno dei soli sei atleti che hanno vinto 3 medaglie d'oro consecutive ai Giochi olimpici invernali, insieme con lo svedese Gillis Grafström (1920-28) e la norvegese Sonja Henie (1928-36) nel pattinaggio di figura, il tedesco dell'est Ulrich Wehling (1972-80) nella combinata nordica, l'americana Bonnie Blair (1988-94) nel pattinaggio di velocità e il norvegese Bjørn Dæhlie (1992-98) nello sci di fondo.

Nella specialità singolo ha vinto inoltre i campionati mondiali nel 1989, 1990 e 1997, ed i campionati europei nel 1988 e 1990.

Nella specialita doppio detiene una medaglia d'argento mondiale conseguita nel 1987 a Igls e due secondi posti nella classifica generale di Coppa del mondo ottenuti nella stagioni 1986–87 e 1987–88 in coppia con Stefan Ilsanker.

Come riconoscimento di questa strepitosa carriera, nel gennaio 2013 è stato introdotto nella Hall of Fame della Federazione Internazionale di Slittino[1].

Attualmente è responsabile delle slitte degli assi tedeschi Felix Loch, Natalie Geisenberger e il duo Wendl/Arlt.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Ha vinto anche le gare singole di wok nei campionati mondiali del 2004 e del 2005.

Nel 2002 si è candidato alle elezioni regionali bavaresi con la CSU, risultando il secondo tra gli eletti per numero di voti.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Olimpiadi[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Europei[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Vincitore della Coppa del Mondo nella specialità del singolo nel 1988/89 e nel 1989/90.
  • Miglior piazzamento in classifica generale nel doppio: 2° nel 1986/87 e 1987/88 in coppia con Stefan Ilsanker.
  • 88 podi (71 nel singolo, 16 nel doppio, 1 nelle gare a squadre):
    • 38 vittorie (34 nel singolo, 3 nel doppio, 1 nelle gare a squadre);
    • 24 secondi posti (19 nel singolo, 5 nel doppio);
    • 26 terzi posti (18 nel singolo, 8 nel doppio).

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Luogo Paese Disciplina
11 gennaio 1986 Königssee bandiera Germania Ovest Doppio
con Stefan Ilsanker
13 dicembre 1986 Sarajevo bandiera Jugoslavia Doppio
con Stefan Ilsanker
7 febbraio 1987 Königssee bandiera Germania Ovest Doppio
con Stefan Ilsanker
17 gennaio 1988 Winterberg bandiera Germania Ovest Singolo
8 gennaio 1989 Oberhof Germania Est Germania Est Singolo
15 gennaio 1989 Königssee bandiera Germania Ovest Singolo
22 gennaio 1989 Hammarstrand Svezia Svezia Singolo
20 febbraio 1989 Calgary Canada Canada Singolo
17 dicembre 1989 Igls Austria Austria Singolo
23 dicembre 1989 Sigulda URSS URSS Singolo
21 gennaio 1990 Sarajevo bandiera Jugoslavia Singolo
28 gennaio 1990 Königssee bandiera Germania Ovest Singolo
11 febbraio 1990 Winterberg bandiera Germania Ovest Singolo
8 dicembre 1990 Königssee Germania Germania Singolo
20 gennaio 1991 Winterberg Germania Germania Singolo
9 febbraio 1991 St. Moritz Svizzera Svizzera Singolo
24 novembre 1991 Königssee Germania Germania Singolo
31 gennaio 1993 Winterberg Germania Germania Singolo
28 febbraio 1993 Lake Placid Stati Uniti Stati Uniti Singolo
29 gennaio 1995 St. Moritz Svizzera Svizzera Singolo
2 febbraio 1997 Winterberg Germania Germania Singolo
22 novembre 1998 Igls Austria Austria Singolo
20 dicembre 1998 Winterberg Germania Germania Singolo
14 febbraio 1999 Nagano Giappone Giappone Singolo
13 febbraio 2000 Oberhof Germania Germania Singolo
18 febbraio 2001 Lake Placid Stati Uniti Stati Uniti Singolo
10 novembre 2001 Calgary Canada Canada Singolo
9 dicembre 2001 Königssee Germania Germania Singolo
13 dicembre 2001 Igls Austria Austria Singolo
27 gennaio 2002 Winterberg Germania Germania Singolo
24 novembre 2002 Park City Stati Uniti Stati Uniti Singolo
19 gennaio 2003 Lillehammer Norvegia Norvegia Singolo
26 gennaio 2003 Igls Austria Austria Singolo
9 febbraio 2003 Winterberg Germania Germania Singolo
18 gennaio 2004 Winterberg Germania Germania Singolo
25 gennaio 2004 Igls Austria Austria Singolo
16 gennaio 2005 Igls Austria Austria Singolo
7 gennaio 2006 Königssee Germania Germania Gara a squadre
con Silke Kraushaar, Patric Leitner e Alexander Resch

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Georg Hackl: official induction to the “Hall of Fame” in www.fil-luge.org, 10 gennaio 2013. URL consultato il 27 gennaio 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 23069327