Ferrovia Monza-Lecco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la relazione ferroviaria Monza–Lecco via Molteno, vedi Ferrovia Monza-Molteno-Lecco.
Monza–Lecco
Mappa ferr Monza-Lecco.png
Stati attraversati Italia Italia
Lunghezza 37 km
Apertura 1873
Gestore RFI
Scartamento 1435 mm
Elettrificazione 3000 V CC
Ferrovie

La ferrovia Monza–Lecco è una linea ferroviaria italiana di proprietà statale che collega il nodo ferroviario di Monza con Lecco.

È gestita da Rete Ferroviaria Italiana, società del gruppo Ferrovie dello Stato, che la qualifica come linea complementare[1].

Storia[modifica | modifica sorgente]

Tratta Inaugurazione
LeccoCalolziocorte 4 novembre 1863[2]
Monza–Calolziocorte 27 dicembre 1873

La linea fu elettrificata in corrente alternata trifase nel 1914[3]. Nel 1952 fu convertita a corrente continua[4].

Il raddoppio del binario[modifica | modifica sorgente]

I lavori per il raddoppio del binario iniziarono negli anni ottanta del XX secolo: il 14 ottobre 1990 venne attivata una variante di tracciato, quasi completamente in galleria, e predisposta per il raddoppio, fra Airuno e Calolziocorte[5]; ma poco dopo i lavori si arrestarono.

Il 3 dicembre 2007 venne attivata una breve variante di tracciato fra le stazioni di Cernusco e Olgiate, provvisoriamente a semplice binario[6]: il raddoppio fra queste due stazioni venne attivato il 21 aprile 2008, e contemporaneamente la stazione di Cernusco fu declassata a fermata[7]. Nel frattempo, il raddoppio in sede fra le stazioni di Carnate e Cernusco era stato attivato il 15 dicembre 2007[6].

Il 29 luglio 2008 venne attivata la variante a doppio binario fra le stazioni di Olgiate e Airuno; contemporaneamente le stazioni di Airuno e Olgiate furono declassate a fermate[8].

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

La linea ferroviaria è a doppio binario ed è elettrificata a 3000 volt in corrente continua. Il completamento del raddoppio è avvenuto a fine luglio 2008 e si sviluppa su quattordici chilometri di nuovo tracciato tra la stazione di Carnate-Usmate e quella di Airuno.

È una tratta che interessa circa 40 000 pendolari giornalieri e che, a regime, vedrà partire da Lecco verso Milano un treno ogni mezz'ora. Le tecnologie usate aumentano la capacità complessiva della linea, incrementando standard di sicurezza e regolarità della circolazione, grazie anche a opere viarie sostitutive e all'eliminazione di dodici passaggi a livello.

Percorso[modifica | modifica sorgente]

Stazioni e fermate
Unknown route-map component "d" Unknown route-map component "vCONTg"
linea per Milano
Unknown route-map component "d"
Unknown route-map component "c" + Unknown route-map component "vBHF"
Unknown route-map component "cd" + Unknown route-map component "PORTALf"
0+000 Monza * 1840 158 m s.l.m.
Unknown route-map component "cd"
Unknown route-map component "cd" + Unknown route-map component "v-STRa"
Unknown route-map component "tSTRlf" Unknown route-map component "tdCONTfq"
linea per Chiasso
Unknown route-map component "dWASSERq" Unknown route-map component "vWBRÜCKE" Unknown route-map component "dWASSERq" Unknown route-map component "d"
fiume Lambro
Unknown route-map component "dWASSERq" Unknown route-map component "vWBRÜCKE" Unknown route-map component "dWASSERq" Unknown route-map component "d"
fiume Lambro
Unknown route-map component "vHST-STR" Unknown route-map component "d"
Monza Sobborghi
Unknown route-map component "vBHF-STR" Unknown route-map component "d"
Villasanta
Unknown route-map component "cd" Unknown route-map component "dSTRl" Unknown route-map component "dKRZo" Unknown route-map component "cSTRq" Unknown route-map component "CONTfq"
linea per Lecco via Molteno
BSicon BHF.svg 6+558 Arcore * 1873 190 m s.l.m.
Junction from left Unknown route-map component "CONTfq"
linea per Seregno
BSicon BHF.svg 11+803 Carnate-Usmate * 1873 222 m s.l.m.
Unknown route-map component "CONTgq" Junction to right
linea per Bergamo
BSicon HST.svg 14+850 Osnago 243 m s.l.m.
BSicon HSTeBHF.svg 16+869 Cernusco-Merate * 1873 258 m s.l.m.
Unknown route-map component "KRW+l" Unknown route-map component "xKRWgr"
variante * 2007
Enter and exit short tunnel Unknown route-map component "exSTR"
gall. Roncaglia
Unknown route-map component "KRWl" Unknown route-map component "xKRWg+r"
BSicon HSTeBHF.svg 20+758 Olgiate-Calco-Brivio * 1873 287 m s.l.m.
Unknown route-map component "xKRWgl" Unknown route-map component "KRW+r"
variante * 2008
Unknown route-map component "exTUNNEL2" Unknown route-map component "tSTRag"
21+728 gall. Beverate (2.242 m)
Unknown route-map component "exSTR" Unknown route-map component "tSTRef"
23+970
Unknown route-map component "xKRWg+l" Unknown route-map component "KRWr"
BSicon HSTeBHF.svg 24+184 Airuno 250 m s.l.m.
Unknown route-map component "xKRWgl" Unknown route-map component "KRW+r"
variante * 1990
Unknown route-map component "exTUNNEL2" Enter and exit short tunnel
Unknown route-map component "exSTR" Unknown route-map component "tSTRag"
25+175 gall. Airuno Nord (2.228 m)
Unknown route-map component "exBRÜCKE1" Unknown route-map component "tSTRef"
27+403
Unknown route-map component "xKRWg+l" Unknown route-map component "KRWr"
Unknown route-map component "BS2c2" Unknown route-map component "xSHI2gr"
variante * 1990
Unknown route-map component "dWASSERq" Unknown route-map component "dWBRÜCKE" Unknown route-map component "exdWBRÜCKE" Unknown route-map component "dWASSERq" Unknown route-map component "d"
fiume Adda
Unknown route-map component "BS2c1" Unknown route-map component "xSHI2g+r"
Unknown route-map component "CONTgq" Junction from right
linea per Brescia
BSicon BHF.svg
30+404
26+046
Calolziocorte-Olginate * 1863 210 m s.l.m.
BSicon HST.svg 27+515 Vercurago-San Girolamo 209 m s.l.m.
BSicon BHF.svg 29+713 Lecco Maggianico 207 m s.l.m.
Junction from left Unknown route-map component "CONTfq"
linea per Como e per Monza via Molteno
Unknown route-map component "dWASSERq" Small bridge over water Unknown route-map component "dWASSERq"
fiume Caldone
BSicon BHF.svg 32+933 Lecco * 1863 214 m s.l.m.
BSicon CONTf.svg linea per Tirano

Traffico[modifica | modifica sorgente]

Servizi ferroviari passeggeri[modifica | modifica sorgente]

La linea è percorsa da diversi servizi ferroviari passeggeri:

  • Treni "Suburbani" (Linea S8) Milano–Lecco con fermata in tutte le stazioni (esclusa Vercurago) e frequenza semioraria nei giorni lavorativi dalle 6 alle 9 e dalle 17 alle 20, frequenza oraria negli altri momenti della giornata (fino a mezzanotte) e nei giorni festivi;
  • Treni "Regionali" Bergamo–Lecco (nella tratta Calolziocorte–Lecco);
  • Treni "Regionali" Calolziocorte–Sondrio (nella tratta Calolziocorte–Lecco);
  • Treni "Regionali" Milano–Bergamo via Carnate (nella tratta Milano–Carnate).
  • Treni "Diretti" Milano–Sondrio–Tirano (classificati anch'essi dal 2007 come "Regionali", ma comunemente chiamati ancora "Diretti", per differenziarne il servizio veloce svolto), con fermate a Monza e Lecco, che hanno cadenza bioraria (oraria nei momenti di punta) e collegano Milano Centrale a Tirano in circa 2h30', con una velocità commerciale media pari a circa 65 km/h.

I treni suburbani Milano–Lecco con fermata in tutte le stazioni, vengono esercitati soprattutto con treni navetta composti da loco E.464 e 6 carrozze doppio piano (in parte ristrutturate), mentre i "Diretti" per la Valtellina sono composti da loco E.464 e carrozze MDVC (Media Distanza Vestiboli Centrali).

Servizi ferroviari merci[modifica | modifica sorgente]

Percorrono la linea alcuni treni merci giornalieri che servono principalmente una fonderia a Lecco e settimanalmente un treno con acqua minerale da Tirano. Lo scalo di Lecco Maggianico gestisce anche le merci della linea Milano - Lecco via Molteno.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ RFI - Rete in esercizio (PDF). URL consultato il 28-08-2009.
  2. ^ Parte della linea Lecco-Bergamo
  3. ^ iTreni 186, ottobre 1997, p. 14-15
  4. ^ Amici del trifase [testi: José Banaudo, Michel Braun], A Vent'anni dal Trifase, Alzani, 1996, ISBN 8881700506.. Cfr. Giorgio Stagni, Trazione trifase - La rete. Anno 1961. in Stagniweb. URL consultato il 24 febbraio 2012.
  5. ^ "Notizia flash" in "I Treni Oggi" n. 110 (dicembre 1990), p. 8
  6. ^ a b Impianti FS, in "I Treni" n. 300 (gennaio 2008), p. 8
  7. ^ Impianti FS, in "I Treni" n. 304 (maggio 2008), p. 8
  8. ^ Impianti FS, in "I Treni" n. 307 (settembre 2008), p. 7

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]