Epigastrio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Suddivisione dell'addome in nove regioni. L'epigastrio è la parte nominata epigastric.

La regione epigastrica, o epigastrio è quella parte centrale della metà superiore dell'addome, delimitata in alto dall'angolo costale ed in basso dalla retta passante per gli apici della IX costa[1]. Corrisponde quindi alla zona centrale dell'addome, appena al di sotto delle costole e appena al di sopra dell'ombelico. L'epigastrio è una delle nove regioni anatomiche dell'addome, insieme con l'ipocondrio destro e sinistro, le regioni laterali (o fianco) destro e sinistro, le regioni inguinali (o fossa iliaca) destra e sinistra, la regioni ombelicale e la regione pubica. Durante la respirazione il diaframma si contrae e si appiattisce. In questo suo movimento viene a spostare i visceri e produce un movimento verso l'esterno della parete addominale superiore (regione epigastrica).

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

Il termine epigastrio deriva dal greco ἐπιγάστριος, composto da ἐπί, su e dalla parola γαστρός, ventre[2].

Epigastrio e visceri[modifica | modifica sorgente]

La regione epigastrica corrisponde in profondità allo stomaco, alla colecisti, a parte del fegato (in particolare al lobo sinistro ed a parte del lobo destro), del duodeno, dei reni e dei surreni, e ad un tratto di aorta e di vena cava inferiore.

Epigastrio e Manovra di Heimlich[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi manovra di Heimlich.

La manovra di Heimlich è una manovra salva-vita che si esegue in caso di ostruzione completa da corpo estraneo. Consiste sostanzialmente in una compressione addominale applicata con un pugno chiuso a livello dell'epigastrio e verso l'alto, cioè in direzione del diaframma.

Dolore epigastrico[modifica | modifica sorgente]

Il dolore che si localizza in regione epigastrica prende il nome di epigastralgia. Questo tipo di dolore è un sintomo comune di molte malattie dell'apparato digerente (ad esempio ulcera gastrica o duodenale, reflusso gastroesofageo, pancreatite). Tuttavia tale dolore può essere anche associato a calcolosi della colecisti od ad una appendicite. In altri casi può essere legato ad un disturbo cardiaco: angina pectoris oppure ad una lesione (infarto) del miocardio inferiore. I disturbi di somatizzazione, specie nei bambini, possono essere associati a dolore addominale ed epigastrico.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Anastasi, Motta, Balboni. Trattato di Anatomia umana. Edi-ermes (2006) ISBN 88-705-1285-1
  2. ^ epigastrio in Treccani.it - Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]