Addome

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la regione morfologica specifica degli Insetti, vedi Addome degli insetti.
Anatomia dell'addome umano

L'addome o ventre o pancia è una parte costituente il corpo (o tronco) di un animale o persona, dove sono racchiusi i visceri (intestino, stomaco).

Invertebrati[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi[modifica | modifica wikitesto]

Negli Artropodi l'addome è la parte del corpo che segue il torace. Nei più evoluti possiede appendici articolate solo nell'ultimo metamero (telson).

Crostacei[modifica | modifica wikitesto]

Nei crostacei l'addome è la parte del corpo che segue il torace.

Esapodi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Addome degli insetti.

Negli Esapodi il numero originario di segmenti, detti uriti, è di 12 nelle forme ancestrali. Questo si è ridotto nel corso dell'evoluzione per atrofia o per fusione degli ultimi segmenti. Il numero ordinario di uriti nelle due classi di Esapodi è il seguente:

Nella classe Paraentoma:

Nella classe Insecta il numero effettivo massimo è di 10 uriti in quanto l'undicesimo è assente o atrofizzato e ridotto ad un anello perianale.

L'addome è deputato principalmente alla riproduzione, all'assimilazione degli alimenti e all'escrezione, perciò gli apparati che presiedono allo svolgimento di queste funzioni sono in tutto o in gran parte localizzati in queste regioni. Gli altri apparati anatomici, pure presenti nell'addome, sono condivisi con le altre regioni del corpo.

Esternamente sono presenti appendici di varia natura, forma, sviluppo e funzione.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]