Elisabetta di Brandeburgo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri personaggi, vedi Elisabetta di Brandeburgo (disambigua).
Principato di Brandeburgo
Hohenzollern
COA family de Markgrafen von Brandenburg (1417).svg

Federico I
Nipoti
Federico II
Alberto III
Giovanni I
Gioacchino I
Gioacchino II
Giovanni Giorgio
Figli
Gioacchino III
Figli
Giovanni Sigismondo
Giorgio Guglielmo
Federico I Guglielmo
Federico III
Modifica

Elisabetta di Hohenzollern (1403Liegnitz, 31 ottobre 1449) fu una principessa del Brandeburgo e duchessa consorte di Liegnitz e Brieg.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era la prima figlia di Federico I di Brandeburgo e di Elisabetta di Baviera-Landshut.

Suoi nonni paterni erano Federico V di Norimberga e Elisabetta di Meissen.

Suoi nonni materni erano invece il duca di Baviera Federico di Baviera-Landshut e la milanese Maddalena Visconti.

Elisabetta era dunque discendente di due grandi dinastie germaniche: i Wittelsbach e gli Hohenzollern.

Venne data in sposa quindicenne al duca Ludovico II di Liegnitz e Brieg, divenendone la seconda moglie. Il matrimonio ebbe luogo a Costanza il 9 aprile 1418[1].

L'unico figlio maschio della coppia premorì al padre nel 1435. A succedere a Ludovico II avrebbe dovuto essere suo nipote Ludovico III, tuttavia il duca non voleva lasciare niente in eredità ai nipoti, per questo designò nel suo testamento che a succedergli fosse Elisabetta.

Rimasta vedova il 30 aprile 1436, Elisabetta si risposò in seconde nozze nel 1438 con il duca Venceslao I di Teschen[1], molto più giovane di lei, a cui non diede alcun figlio[2].

Le disposizioni testamentarie del primo marito stabilivano che la duchessa avrebbe perso tutti i suoi diritti ereditari sul ducato; ella però riuscì ad averne ancora il governo fino al 1443, anno in cui dovette cederlo definitivamente a Giovanni I di Luben ed Enrico X di Chojnów, figli di Ludovico III, morto nel frattempo nel 1441.

Per mantenere dei legami con la famiglia del primo marito, Elisabetta fece sposare sua figlia Edvige a Giovanni I nel febbraio del 1445. Quello stesso anno ebbe luogo anche il divorzio tra la duchessa e il secondo marito.

Dopo il divorzio Elisabetta si stabilì a Legnica dove morì quattro anni dopo. Venceslao sopravvisse alla moglie per venticinque anni e non si risposò più.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Ludovico e Elisabetta ebbero quattro figli[3]:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Georg Thebesius: Liegnitzsche Jahrbücher, Jauer, 1733

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Hohenzollern 2
  2. ^ Piast 9
  3. ^ Piast dynasty 5

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]