Agnese di Brandeburgo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Agnese di Bradenburgo

Agnese di Bradenburgo (Berlino, 17 luglio 1584Schloss Neuhaus an der Elbe, 26 marzo 1629) è stata una principessa, e successivamente Duchessa Consorte di Pomerania e Duchessa Consorte di Sassonia-Lauenburg belga.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Agnese, appartenente alla casata degli Hohenzollern, era figlia del Principe Elettore Giovanni Giorgio di Brandeburgo (1525-1598) e della sua terza moglie Elisabetta di Anhalt-Zerbst (1563-1607), figlia del Principe Gioacchino Ernesto di Anhalt.

In prime nozze sposò, il 25 giugno 1604 a Berlino, il duca Filippo Giulio di Pomerania-Wolgast (1584-1625). La coppia risiedeette nel Castello di Wolgast. Una tenuta ad Udars sull'isola di Rügen venne chiamata in suo onore Agnisenhof. Nel 1615, Agnese venne coinvolta, su richiesta del marito, nel finanziamento di una zecca a Franzburg. Dopo la morte di Filippo Giulio, Agnese visse nel suo dovario vedovile, il distretto di Barth. Dubslaff Christoph von Eickstedt auf Rothenklempenow, che era stato assessore al marito, la servì come cancelliere segreto e capitano.

In seconde nozze, Agnese sposò il 9 settembre 1628, nel Castello di Barth, il Duca Francesco Carlo di Sassonia-Lauenburg (1594-1660), di dieci anni più giovane, che era un generale dell'esercito imperiale. Con questo matrimonio, ella perse i propri diritti su Barth. Tuttavia, Francesco Carlo convinse Wallenstein a premere sul Duca Boghislavo XIV, cosicché Agnese poté mantenere Barth fino alla sua morte. Entrambi i suoi matrimoni rimasero senza figli.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Samuel Buchholtz: Versuch einer Geschichte der Churmark Brandenburg, 1767, p. 490

Controllo di autorità VIAF: 74287669

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie