Elisabetta di Hohenzollern

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima figlia di secondo letto di Alberto III di Brandeburgo, vedi Elisabetta di Hohenzollern (1474-1507).
Principato di Brandeburgo
Hohenzollern
COA family de Markgrafen von Brandenburg (1417).svg

Federico I
Nipoti
Federico II
Alberto III
Giovanni I
Gioacchino I
Gioacchino II
Giovanni Giorgio
Figli
Gioacchino III
Figli
Giovanni Sigismondo
Giorgio Guglielmo
Federico I Guglielmo
Federico III
Modifica

Elisabetta di Hohenzollern (Ansbach, 29 novembre 1451Nürtingen, 28 marzo 1524) era figlia del principe elettore Alberto III di Brandeburgo e della prima moglie Margherita di Baden.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Venne data in moglie al duca Eberardo II, Duca di Württemberg che sposò a Stoccarda nel 1467[1]. L'unione però si rivelò sterile e infelice[2], tanto che la duchessa fece ritorno da suo padre[2].

Spinto dall'imperatore Massimiliano[3], Eberardo dovette abdicare a favore di suo nipote Ulrico di Württemberg in data 11 giugno 1498. Pose però come condizione che il nuovo duca dovesse prendersi cura di Elisabetta assicurandole il mantenimento[3].

Elisabetta si ritirò nel castello di Nürtinger, dove condusse una pia esistenza dedicandosi alla cura dei poveri e alla ricostruzione della città.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Hohenzollern 2
  2. ^ a b Carl Pfaff: Fürstenhaus und Land Württemberg nach den Hauptmomenten, von der ältesten bis auf die neueste Zeit, Schweizerbart, 1849, S. 70
  3. ^ a b Ludwig F. Heyd, Karl Pfaff: Ulrich, Herzog zu Württemberg: Ein Beitrag zur Geschichte Württembergs und d. dt. Reichs im Zeitalter d. Reformation, Fues, 1841, S. 32

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Dieter Stievermann, in: Sönke Lorenz, Dieter Mertens, Volker Press (a cura di), Das Haus Württemberg. Ein biographisches Lexikon, Kohlhammer, Stuttgart 1997, ISBN 3-17-013605-4, p. 100.
  • Chr. Dinkel, Chronik und Beschreibung der Stadt Nürtingen, P. Frasch, 1847, p. 77.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Duchessa di Württemberg Successore
Margherita di Savoia 1480-1498 Sabina di Baviera