D.H. Peligro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
D.H. Peligro
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Hardcore punk[1]
Alternative rock
Periodo di attività 1978- 1988
2001 -2008
Strumento batteria
Etichetta Manifesto
Alternative Tentacles
Gruppo attuale Peligro
Gruppi precedenti Dead Kennedys
Red Hot Chili Peppers
Jungle Studs
Nailbomb
Album pubblicati 12
Studio 8

Darren Henley, più conosciuto come D.H. Peligro (St. Louis, 9 luglio 1959[2]), è un batterista statunitense, componente del gruppo hardcore punk di San Francisco Dead Kennedys dal febbraio 1981 fino allo scioglimento nel dicembre 1986.. Peligro è presente negli album Plastic Surgery Disasters, Frankenchrist e Bedtime for Democracy, così come nell'EP In God We Trust, Inc. e nella raccolta di singoli e rarità della band Give Me Convenience or Give Me Death. Ha suonato anche con Red Hot Chili Peppers, Nailbomb, Feederz, Lock-Up, The Two Free Stooges e SSI. Nel 2001, Peligro si unì ai riformati Dead Kennedys senza l'ex frontman e compositore principale Jello Biafra, dopo una battaglia legale sui diritti d'autore contro lo stesso Biafra. All'inizio del 2008 Peligro ha annunciato una pausa dai Dead Kennedys per riposarsi dai tour.

D.H. Peligro è il frontman della sua band, i Peligro, con cui ha realizzato tre album, Peligro su Alternative Tentacles, Sum of Our Surroundings e Purple Haze[3].

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Con i Dead Kennedys[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Dead Kennedys#Discografia.

Con i Red Hot Chili Peppers[modifica | modifica wikitesto]

Con i Jungle Studs[modifica | modifica wikitesto]

Con i Peligro[modifica | modifica wikitesto]

Con i Nailbomb[modifica | modifica wikitesto]

Altri album[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Dead Kennedys, Allmusic.com. URL consultato il 01-04-2010.
  2. ^ (EN) DH Peligro, Imdb.com. URL consultato il 01-04-2010.
  3. ^ (EN) Peligro, Allmusic.com. URL consultato il 01-04-2010.
punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk