Colle Salario

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Colle Salario
frazione
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Lazio Coat of Arms.svg Lazio
Provincia Provincia di Roma-Stemma.png Roma
Comune Roma-Stemma.png Roma Capitale
Territorio
Coordinate 41°58′57″N 12°30′47″E / 41.9825°N 12.513056°E41.9825; 12.513056 (Colle Salario)Coordinate: 41°58′57″N 12°30′47″E / 41.9825°N 12.513056°E41.9825; 12.513056 (Colle Salario)
Abitanti 15,000[senza fonte]
Altre informazioni
Cod. postale 00138
Prefisso 06
Fuso orario UTC+1
Patrono San Giovanni della Croce
Giorno festivo 9, 10, 11 Giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Colle Salario

Colle Salario è una frazione di Roma Capitale, situata in zona Z.II Castel Giubileo, nel territorio del Municipio Roma III (ex Municipio Roma IV).

Sorge nella zona nord di Roma, nell'angolo delimitato dalla via Salaria a ovest e dal Grande Raccordo Anulare a nord.

Il quartiere non prende il nome da una via, come invece spesso accade, ma fu così chiamato su iniziativa dei primi cittadini insediatisi nella zona, che non gradivano il nome "Nuovo Castel Giubileo", precedentemente assegnato dal comune di Roma.[senza fonte]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Colle Salario sorge a metà degli anni ottanta, senza una struttura urbanistica precisa né una strada principale, a nord della frazione di Fidene.
È stata al centro, nel corso degli anni, di un notevole incremento demografico[senza fonte], a seguito della creazione di nuove zone residenziali, tra cui quella del complesso di Porta di Roma, sorta a ridosso del quartiere dopo il 2005. Colle Salario comprende infatti anche parte della nuova zona e del Parco delle Sabine.[forse siamo andati troppo in là con l'espansione]

Luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Probabilmente, dal I al V secolo, la zona dove adesso sorge Colle Salario, era disseminata di villae: a testimonianza di ciò vi sono i resti di una villa a via Serrapetrona databili tra la fine della età repubblicana e le prime fasi di quella imperiale, che costituiscono un nucleo in muratura mista di malta e tufo. Inoltre la presenza di frammenti di ceramica a vernice nera, ci danno quasi la certezza della frequentazione del sito già nel II secolo a.C.[1]

Odonomastica[modifica | modifica sorgente]

Le strade di Colle Salario sono dedicate a comuni delle Marche:

La frazione è collegata a Fidene tramite la via Incisa in Val d'Arno, comune della Toscana in provincia di Firenze.

In seguita alla realizzazione, nel 2007, del progetto residenziale Porta di Roma, si sono aggiunte due strade per collegare Colle Salario al nuovo centro commerciale, dedicate a Carmelo Bene e Vittorio Caprioli. Il largo dove si trova la stazione di Fidene è intitolato a Don Antonio Penazzi.

Infine troviamo il viadotto intitolato a Sandro Pertini, facente parte del complesso dei "viadotti dei presidenti".

Edifici di culto[modifica | modifica sorgente]

Chiesa di San Giovanni della Croce

Collegamenti[modifica | modifica sorgente]

Ferrovia regionale laziale FR1.svg
 È raggiungibile dalla stazione di: Fidene.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Villa di via Serrapetrona dal sito Romamontesacro.it
  2. ^ a b Dal 2009 sono passati alla provincia di Rimini, nell'Emilia-Romagna

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Roma Portale Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Roma