Edilizia residenziale pubblica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'edilizia residenziale pubblica (o edilizia sociale, dall'inglese social housing) è un'espressione con la quale ci si riferisce comunemente a tre tipologie di operazioni edilizie che vedono l'attivazione della pubblica amministrazione statale, a livello nazionale e/o locale, per offrire ai consociati degli immobili abitativi in proprietà, in locazione o in superficie; è chiamata anche edilizia popolare e gli alloggi relativi sono anche detti case popolari.

Tipologia[modifica | modifica wikitesto]

Il ruolo concretamente svolto dalle amministrazioni pubbliche contribuisce a differenziare le tipologie. Generalmente possiamo distinguere in:

Case popolari a Pistoia, Quartiere le Fornaci
  • Edilizia residenziale sovvenzionata l'ente pubblico edifica direttamente il fabbricato, mediante finanziamenti integralmente pubblici. Si tratta di una tipologia di intervento risalente ma tuttora molto diffusa.
  • Edilizia residenziale agevolata che si è affiancata, fin dagli inizi del XX secolo, all'edilizia residenziale sovvenzionata. In questo caso, l'amministrazione incentiva l'edificazione residenziale attribuendo specifiche agevolazioni creditizie alle imprese costruttrici.
  • Edilizia residenziale convenzionata, una forma di edilizia residenziale pubblica più recente, che spesso viene confusa con la precedente. Ciò che accomuna le due forme è il fatto che in entrambe l'immobile abitativo è realizzato dal privato. In caso di edilizia convenzionata, tuttavia, l'ente pubblico non offre agevolazioni creditizie ma attribuisce direttamente beni o contributi all'impresa costruttrice.

Normativa[modifica | modifica wikitesto]

  • Legge n.167/1962_Disposizioni per favorire l'acquisizione di aree per l'edilizia economica e popolare
  • Legge n.865/1971_Programmi e coordinamento dell'edilizia residenziale pubblica - Norme sull'espropriazione per pubblica utilità - Modifiche ed integrazioni alle leggi 17 agosto 1942, n.1150; 18 aprile 1962, n.167; 29 settmbre 1964, n.847 - Autorizzazioni di spesa per gli interventi straordinari nel settore dell'edilizia residenziale, agevolata e convenzionata
  • Legge n.513/1977_Testo unico e disposizioni sull'edilizia popolare ed economica.Provvedimenti urgenti per l'accelerazione dei programmi in corso, finanziamento di un programma straordinario e canone minimo dell'edilizia residenziale pubblica
  • Legge n.457/1978_Norme per l'edilizia residenziale
  • Legge n.168/1982_Misure fiscali per lo sviluppo dell'edilizia abitativa
  • Legge n.59/1992_Nuove norme in materia di società cooperative
  • Legge n.179/1992_Norme per l'edilizia residenziale pubblica
  • Legge n.560/1993_Norme in materia di alienazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica
  • Legge n.136/1999_Norme per il sostegno ed il rilancio dell'edilizia residenziale pubblica e per gli interventi in materia di opere a carattere ambientale
  • Legge n.21/2001_Misure per ridurre il disagio abitativo ed interventi per aumentare l'offerta degli alloggi in locazione
  • Legge n.185/2002_Conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 20 giugno 2002, n.122, recante disposizioni concernenti proroghe in materia di sfratti, di edilizia e di espropriazione

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • www.sicet.it/pages/ERP/elenco_ERP_normativa.htm
  • www.normattiva.it

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]