Opere pubbliche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Per opere pubbliche si intendono quei manufatti, realizzati (di norma su aree acquisite mediante procedimento espropriativo) a spese della collettività da enti territoriali quali Stato, Regione, Provincia o Comune, per essere fruiti indistintamente dai cittadini, e cioè destinate al conseguimento di un pubblico interesse.
A titolo d'esempio sono da considerare opere pubbliche le strade, le stazioni ferroviarie, gli aeroporti, le carceri, le costruzioni militari (caserme) e quelle civili (palazzi, scuole ecc.). Il problema del reperimento di risorse economiche per la realizzazione di opere pubbliche ha fatto sì che si sviluppassero tecniche di finanziamento che coinvolgessero anche soggetti privati, una delle più conosciute va sotto il nome di finanza di progetto.

L'opera privata di pubblica utilità[modifica | modifica wikitesto]

La figura dell'opera privata di pubblica utilità è invece un'opera privata, cioè realizzata da soggetti diversi da quelli pubblici (indicati prima) ma destinata allo stesso scopo, ovvero il conseguimento di un pubblico interesse.

La distinzione fra i due tipi di opera è rilevante ai fini dell'individuazione del procedimento applicabile e della conseguente titolarità della giurisdizione in caso di controversie.
Si discute infatti se siano opere pubbliche strictu sensu quelle realizzate dagli I.A.C.P. che sono enti pubblici non territoriali. In varie occasioni, la giurisprudenza del Consiglio di Stato ha avuto modo di precisare che le opere di edilizia residenziale pubblica agevolata (cd. e.r.p.) non sono opere pubbliche per difetto del requisito soggettivo; di conseguenza, non è applicabile in questi casi la legge n. 1 del 1978 che prevede il cd. regime acceleratorio (un procedimento semplificato per accelerare la costruzione di edifici da destinare a case popolari. Al più, gli alloggi realizzati dagli I.A.C.P. possono essere considerati come opere private di pubblica utilità, in quanto:

  • l'opera pubblica in senso stretto si connota per la sua fruibilità da parte di un numero potenzialmente indeterminato di soggetti (ad es. le scuole);
  • gli alloggi di edilizia residenziale pubblica non sono suscettibili di godimento contemporaneo e collettivo, ma solo di godimento individuale, sulla base di una graduatoria di assegnazione.

Disciplina dei lavori pubblici in Italia[modifica | modifica wikitesto]

In Italia il progetto e l'esecuzione dei lavori pubblici era disciplinato dalla legge n. 109 del 1994 (nota anche come legge Merloni), oggi sostituita dal Codice dei contratti pubblici il D.Lgs 163 del 2006 e successive modifiche.

La progettazione di opere pubbliche si articola su tre stadi che corrispondono a livelli sempre più definiti, con progettazione più dettagliata e finalizzati agli scopi sotto riportati:

Ogni stadio descrive gli elaborati di progetto minimi che devono essere presentati al Responsabile unico del procedimento, che rappresenta la Pubblica Amministrazione.

Negli anni[modifica | modifica wikitesto]

Questa statistica realizzata dall'ISTAT riporta fedelmente in miliardi di lire le spese, circa gli investimenti sotto riportati dal 1971 al 1998. fonte.

Anni Stradali e aeroportuali Ferroviarie e altre linee di trasporto Marittime, lacuali e fluviali Idrauliche, impianti elettrici Edilizia pubblica, sociale, scolastica Igienico-sanitarie Bonifiche Impianti di comuni-cazione Altre categorie Totale
1971 315.039 58.876 19.625 13.944 71.271 68.689 54.744 15.494 11.362 629.045
1972 253.580 65.074 19.109 10.329 88.831 85.215 48.547 13.428 13.944 598.057
1973 245.833 55.777 15.494 6.714 93.479 81.084 58.876 11.879 11.362 580.498
1974 253.064 54.744 20.658 5.681 64.041 72.820 60.942 10.846 10.846 553.642
1975 228.790 68.172 27.889 7.747 63.008 82.633 85.215 8.780 10.846 583.080
1976 229.307 83.666 40.800 10.846 66.623 114.137 89.347 10.846 12.911 658.483
1977 261.844 72.304 41.317 13.944 62.491 135.312 108.456 29.955 21.691 747.313
1978 274.239 99.676 40.284 11.879 58.360 155.970 154.937 26.339 16.010 837.693
1979 287.666 129.114 59.393 13.944 66.623 191.606 201.935 44.932 29.438 1.024.650
1980 559.839 177.145 136.345 44.415 175.595 379.596 311.424 84.699 61.458 1.930.516
1981 548.994 221.044 102.258 41.833 220.527 425.044 450.867 69.205 84.699 2.164.471
1982 636.275 253.580 137.894 38.734 249.965 546.411 354.806 58.360 76.952 2.352.978
1983 846.989 404.902 206.066 56.810 349.125 846.473 644.538 133.762 138.410 3.627.077
1984 771.070 570.168 209.165 44.932 273.206 785.531 504.578 128.081 118.269 3.405.000
1985 491.151 410.583 122.917 826.331 221.044 267.525 60.425 123.433 17.560 2.540.968
1986 510.259 904.832 106.907 912.063 202.968 192.122 49.580 233.439 33.570 3.145.739
1987 711.161 861.450 95.028 889.339 166.299 249.965 135.828 217.428 575.849 3.902.348
1988 306.259 700.832 72.304 867.131 163.717 137.894 27.889 308.325 25.823 2.610.173
1989 72.820 848.022 4.132 924.458 162.684 63.008 12.395 345.510 13.944 2.446.973
1990 32.537 895.536 1.033 995.212 152.355 1.549 - 398.188 8.780 2.485.191
1991 13.944 342.927 1.033 1.228.135 124.466 516 - 604.771 9.296 2.325.089
1992 85.215 1.018.969 77.469 1.588.621 436.406 5.681 516 624.913 12.911 3.850.703
1993 120.334 1.003.476 62.491 1.544.723 373.915 7.230 2.066 24.273 16.010 3.154.519
1994 55.261 540.730 72.304 1.243.628 280.953 10.846 1.549 25.306 20.142 2.250.719
1995 27.372 394.057 110.005 1.179.071 348.092 7.747 - 14.977 12.395 2.093.716
1996 100.193 472.042 154.421 904.832 290.765 4.132 4.132 5.681 18.076 1.954.273
1997 72.820 785.531 92.962 722.523 270.107 3.099 1.033 2.582 9.813 1.960.470
1998 118.269 1.043.759 67.139 567.070 185.924 5.681 516 516 9.296 1.998.172

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]